Final Fantasy X

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Scomunicaimminente

Questa pagina offende il Signore ed i suoi seguaci!
Smetti di leggerla, o sarai scomunicato, arso vivo
e messo sotto sale per compiacere il Signore.

Copertina di Final Fantasy X taroccata
La copertina del gioco
Quote rosso1 La vita è un sogno, o i sogni aiutano a vivere? Quote rosso2
~ Gigi Marzullo su Tidus
Quote rosso1 Papà, io non voglio diventare un'invocatrice! Da grande farò la velina! Quote rosso2
~ Yuna a nove anni
Quote rosso1 Io sono tuo padre Quote rosso2
~ Darth Vader Sin su Tidus
Quote rosso1 Non riuscirò mai a parlare Albhed Quote rosso2
~ Tidus su debiti scolastici

Fantasia Finale X è un videogioco nipponico ispirato al cristianesimo, come indica la croce nel titolo. E grazie ai messaggi subliminali nascosti all' interno del gioco da Sakaguchi è diventato presto la fantasia finale più apprezzata dai Bimbominkia e dalle fangirl dopo quell' altro gioco con gli ecologisti del cazzo.

[modifica] Origini

Ormai, in casa Squaresoft la situazione era disperata. Dopo anni passati a pippare gatti, molti degli sceneggiatori persero la loro ispirazione e Sakaguchi si ritrovò senza un idea per un nuovo gioco[1] e presto i finanziatori si fecero sentire, e facendo capire garbatamente la loro preoccupazione per i fondi da loro investiti diedero una scadenza improrogabile entro cui terminare il videogioco e presero Sakaguchi in custodia.

Toccò quindi a Tetsuya Nomura prendere in mano la situazione e cercare di risollevare l'allora Squaresoft dalla crisi. Fu così che convocò le più illustri personalità del campo:


È inutile dire che con queste premesse il risultato non poté essere altro che un capolavoro. I soliti invidiosi sostengono che il gioco sia in realtà un mix di scopiazzature da Chrono Cross e Grandia 2, ma è ovvio che si sbagliano, è semplicemente un rifacimento del VIII con uno Squall più socievole.

[modifica] Trama

Stop hand
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Barbone bivacco
La prima apparizione di Auron

Tidus è un giocatore di uno sport barbarico e mostruoso, il Blitzball, che si pratica nuotando per ore dentro una bolla di vetro piena di acqua senza mai uscire per respirare[4], che un bel giorno si reca alla stadio[5] per giocare la partita di fine campionato. Proprio mentre stava per eseguire un super-tiro volante degno di Chuck Norris, la città viene attaccata e distrutta da un mostro vergognosamente uguale a Lavos di Chrono Trigger ma con il 58% di classe in meno.

In mezzo ai morti e alla distruzione generale, Tidus esulta per l'annullamento della partita in cui stava perdendo, credendo fosse una nuova trovata degli Ultras delle Scimmie di Zanarkand, quando, coerentemente con l'ambientazione ipertecnologica, compare, non si sa da dove, non si sa come, non si sa perché, un barbone alcolizzato di nome Homer Simpson Auron, chiaramente bucatosi pochi istanti prima, che inizia a sparare frasi senza senso come "È cominciato".

Ovviamente Tidus non cercherà di mettersi in salvo, ma crederà alle parole del barbone e lo seguirà per la superstrada di Zanarkand tra millemila mostri a forma di piccione argentati fino ad arrivare sotto una strana cavità posta sotto il corpo di Sin ed esservi aspirato all' interno, per poi risvegliarsi in uno dei quartieri malfamati di Napoli.

Aggirandosi tra le montagne di rifiuti, il nostro eroe si ritrova a dover passare la notte all' interno di una baracca abbandonata, ma verrà svegliato da un gruppo di talebani che lo rapiscono e lo portano sulla loro nave con l' intento di usarlo come schiavo. Qui conosce Rikku, l'unica gnocca della nave a parlare itagliano che gli propone di aiutarli a recuperare una vecchia aereonave affondata[6] in cambio di cibo ed acqua. Tidus accetta e va insieme a Rikku a recuperare l'aereonave in fondo al mare[7], qui assisteremo alle grandi conoscenze elettrotecniche degli Albhed, che faranno ripartire il mezzo prendendo a pugni il cruscotto. Poco dopo Sin attaccherà la nave proprio mentre Tidus stava per intascarsi una parte del bottino, che finirà per perdersi in mezzo all'oceano.

Final Fantasy X Bimbi che si Baciano
Uno dei momenti più romantici del gioco

Risvegliatosi qualche giorno dopo sulla spiaggia di Lampedusa, Tidus senza un preciso motivo, si ritroverà a combattere al fianco di una pazza inespressiva di nome Yuna, una lucciola feticista di cinture e bambole voodoo chiamata Lulu, un esaltato emulo di Jean Claude Van Damme, ossia Wakka, una cavia utilizzata da Silvio Berlusconi per testare la Crescina 3000 sul suo corpo chiamata Kihmari, una tuttofobica conosciuta come Rikku, che avrà l' abilità di spacciare una famosa erba chiamata "Albedhina" ai compagni di squadra, dall'effeto immaginabile, Auron il samurai alcolizzato, e altra gente senza importanza.

Alla fine dell'avventura, la magia di quei mostriciattoli chiamata intercessori svanisce e Tidus sparisce. Commovente la scena in cui Yuna gli si lancia contro sussurrando "Sono incinta" e Tidus, per reazione, sparisce ancor più in fretta[8].

Ma chi teme un finale triste non si preoccupi! Non sia mai detto che in un gioco di ruolo per console vi sia un epilogo drammatico! Final Fantasy VII insegna che i finali drammatici non fanno vendere che sette miseri milioni di copie, ed è per questo che, con la collaborazione di Tinto Brass è nato il seguito dell'avventura, Final Fantasy X-2, in cui Tidus e Yuna si ritrovano e vanno a vivere felici e contenti in un castello fatato a pochi metri dalla miniera dei Sette Nani e dalle rovine del Villaggio dei Puffi, recentemente bombardato e raso al suolo.

OKAY
Spoiler
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Protagonisti

Tidus da Kingdom Hearts
Il grande eroe che salverà il mondo
Tidus

Il protagonista. Dotato di un quoziente intelletivo pari a quello di un concorrente del Grande Fratello, è innamorato di Wakka Yuna, e più volte dimostrerà il suo amore per lei in maniera romantica; ad esempio ridendole in faccia, nonostante lei gli abbia appena rivelato di essere destinata a perire di una morte orrenda e dolorossissima. Odia suo padre, Lynx Jecht, senza un motivo che non sia rappresentato dalla sceneggiatura di Chrono Cross. Per tutta la durata del gioco, il suo nome non viene mai pronunciato, solo perché gli sviluppatori pensavano fosse divertente permettere al giocatore di scegliere il nome da dare al protagonista; questa scelta si rivelerà in tutta la sua comicità soprattutto nel sequel, dove sarà chiamato sempre e soltanto 'lui'.
Razza: Sogno
Frase celebre: sigh - sigh- sob -sob snif (tradotto: piange).
Classe: Centravanti.

Yuna Hentai
Volevi vederla così? Allora hai sbagliato gioco
Yuna

Yuna è una povera suora sfigata, il cui unico scopo in Final Fantasy X è morire. È cieca da un occhio (forse per questo si innamora di Tidus) e si veste come una fangirl che è appena uscita da un negozio di kimono. Il suo idolo è Antonella Clerici. Educata alla castità, vede il primo cazzo a Macalania, quando lo fa in piscina con Tidus. La perdità della verginità sarà talmente dolorosa per Yuna, che si metterà a frignare regalando ai fan di FFX il filmato più romantico della storia. Una volta conosciuto il cazzo, manderà a cagare il pianeta, e proverà a soffocare Rikku.
Razza: Gnocca
Frase celebre: Hey Tidus, perché hai preso in culo la mia asta?
Classe: Gnocca.

Wakka

Prima di tutto si legge Uakka, non vakka come fanno molti.

Da piccolo si è visto in uno specchio e per lo spavento i capelli si sono rizzati permanentemente sulla sua testa che ora lo fanno assomigliare ad un gallo. Questo fa si che ogni ragazza che incontri provi repellenza nei suoi confronti; l'unica eccezione è la donna estremamente passionale conosciuta come Lulu. È il capitano della più scarsa squadra di Blitzball mai vista su Spira. I tifosi delle squadre avversarie lo sfottono di frequente al grido di Porca Wakka!. La sua arma è un pallone da pallavolo. Con quello riesce a colpire e sconfiggere mostri grossi quanto il Molise a più di cinque chilometri da lui. Viene considerata l'arma più utile e realistica di tutti i Final Fantasy, seguita a ruota dalla Gunblade. È ancora in fase di studio il metodo stabiliante con cui riesce a nuotare in perfetto stile libero nonostante sia in immersione.
Razza: Umano
Frase Celebre Immaginate che siano dei bellissimi fuochi d'artificio (a delle persone che hanno appena visto la loro città e tutti i loro possedimenti esplodere[9]
Classe: Mezz'ala.

Rikku

Rikku appartiene alla razza degli Albhed e, come gli altri della sua razza, è una cocktaildipedente. Purtroppo l'uso ripetuto di queste sostanze le ha fuso il cervello, portandola a parlare una lingua di cui nessuno riesce a capire nemmeno una parola.
Razza: Albhed
Frase Celebre: Chi si è fumato la mia Albhedina?
Classe: Cocktaildipedente.

Rikku Cosplay
Rikku mostra i motivi che hanno spinto i programmatori ad inserirla nel gioco.
Auron Final Fantasy X
Altolà al sudore!
Auron

Un uomo che probabilmente ha più di 60 anni, ma che è ancora arzillo. Non si capirà mai che faccia ha, dato che non si toglie mai i suoi preziosissimi Rayban a goccia anni '60. È un ubriacone; difatti uno dei suoi attacchi speciali viene fatto con della vodka; forse è questo il motivo per cui crede costantemente d'avere un braccio rotto, benché ciò sia falso. Spesso pronuncia frasi senza senso in seguito alla quotidiana iniezione di eroina, del tipo "è ora... è giunto, sei sicuro?". Alcuni pensano che nella sua borraccia ci sia in realtà il Mago Pancione.
Razza: Barbone
Frase celebre: Questa è la mia storia, ma questa è un'altra storia.
Classe: Moralizzatore alcolizzato.

Lulu

Guardando Lulu nella mente del giocatore comparirà una sola parola: Tette. Tette, e ancora tette [10], seguite da: "Ma è una donna?". Non ci è ancora chiaro il sesso di Lulu, c'è chi afferma che si tratti in realtà di Jecht, padre di Tidus, che dopo essere stato relegato a personaggio secondario ha deciso di travestirsi e fare il personaggio attivo. Una cosa da ricordare di Lulu sono le armi: utilizza degli apparentemente innocui pupazzi, che all'occorrenza si trasformano in pericolosissimi serial killer. È conosciuta anche come mozzarella, visto che alla fine di ogni scontro mostra le sue armi migliori. Indossa inoltre un pratico costume fatto esclusivamente da cinture, che lasciano intravedere generose porzioni di pelle a livello inguinale, e di pelliccia di Ronso.
Razza: Umana/o
Frase celebre: Enough, Wakka[11]
Classe: Tettona

Kimahri

Kimahri è un personaggio atipico, ma anche apatico (e se occorre telepatico), nel senso che non è proprio un personaggio. Appartiene alla razza degli Stronsi, originaria del Monte Cagazet. Lascia il monte dopo essersi rotto il corno, segno particolare della razza degli Stronsi. Ma la verità è che Kimhari il corno non l'ha mai avuto, giocando a fondo il gioco scopriremo che si tratta in realtà di un clone di Mareg di Grandia 2. Purtroppo la clonazione non è riuscita completamente, facendo venire il sospetto che oltre che i geni di Mareg siano stati utilizzati anche quelli in un certo Irvine.
L'unica cosa rilevante che Kimahri fa durante tutto il gioco è spiare Yuna e quel truzzo di Tidus mentre se la spassano nelle acque del lago. Furbo lui.
Razza: Stronso
Frasi celebri: ...
Classe: Avatar

[modifica] Altri personaggi

Sin

Dovrebbe essere il padre del protagonista, ma tra i due non c'è alcuna somiglianza. In effetti, è una grossa palla con una bocca che contiene una città finta. C'è chi pensa che il suddetto padre del protagonista un giorno ricevette un colpo alle palle e questo gli causò un gonfiore smisurata a uno dei testicoli. Questa teoria, comunque, non spiega la città finta.

Jecht

Il padre di Tidus, anche lui giocatore di Blitzball. Ritiratosi dallo sport, passa la maggior parte del tempo con il suo hobby preferito: tramautizzare Tidus. Purtroppo per Tidus nell'universo di Final Fantasy X non esiste il telefono azzurro. Pare che sua moglie gli facesse le corna con Auron.
Razza: Testicolo
Frasi celebri: Perché fare oggi quello che puoi fare domani?
Classe: Sborone

Anima usa Pain
Anima in preda a crisi epilettiche
Seymour

Uno dei cattivi principali, è un truzzo all'ennesima potenza. È un gran bastardo, sia perché è un incrocio tra un'umana ed il capo dei Guado, sia di fatto. Passerà la prima metà del gioco a provarci continuamente con Yuna; in seguito si scoprirà il suo incredibilissimo piano malvagio e, per la vostra gioia, sarete costretti a combatterlo millemila volte, ed a ogni incontro la sua forma e il nome diventeranno sempre più stupidi. Ha una passione per le ostriche; difatti ne ha allevata una particolarmente grande, Anima, regalatagli dalla madre prima di diventare anch'essa uno spirito nullafacente.
Vuole distruggere il mondo, per qualche strano motivo.
E sbattersi Yuna.
E Auron.

Intercessori

Non sono altro che dei cretini che hanno buttato via la propria vita per essere rinchiusi all' interno di strane statue e diventare degli spiriti che non fanno altro che cantare in loop 24 ore su 24 una fastidiossisima canzone scassapalle.

Per riuscire ad acquisire il loro potere, Yuna deve farli entrare dentro di sè.

Yevon

La grande divinità del gioco; ogni cosa che succederà sentirete sempre dei vecchi urlare "È stato grazie Yevon!", "Yevon ci punisce!" ed altre cazzate.

Se riuscirete a non addormentarvi mentre il vecchio Maechen racconta le sue storie scoprirete che in realtà Yevon era soltanto il sindaco di Zanarkand, lo stesso stronzo che mandò la figlia Yunalesca a perire di una morte orrenda contro il primo Sin.

Yu Yevon

Il primissimo Sin, un ex-invocatore che senza un motivo impazzisce improvvisamente e crea Sin dai peccati dell' uomo; nel pieno rispetto delle leggi fisiche nei giochi di ruolo, come Boss finale sarà una pippa che saprà fare solo 2 o 3 magie scrause e si farà ammazzare in 5 minuti.
Ha la forma di un bacarozzo.

Shelinda

Una suora leghista che vi ritroverete sempre in mezzo ai coglioni e con l'unico scopo di allungare i discorsi con stupide frasi fatte.

Alla fine dell'avventura lascierà il clero per andare a lavorare come spogliarellista a Luka.

Luzu e Gatta

Due idioti con un quoziente di stupidità superiore anche a quello di Shelinda, anche loro vi seguiranno intorno al mondo fino alla via Micoricciosa, a quel punto dovrete trasformarvi nel Giudicatore e far morire quello che vi sta più sulle palle.

Belgemine

Una vucumprà sfigata che più volte verrà a rompervi le palle per strada cercando di vendervi prodotti per allevare gli eoni o per organizzare combattimenti clandestini tra quest'ultimi.

Wedge e Biggs

Non potevano di certo mancare i due idioti con un nome preso da Star wars; in questo gioco sarà possibile ingaggiarli per giocare a Blitzball, ma non conviene farlo.

[modifica] Torture insensate Missioni secondarie

Finita di sviluppare la storia, Nomura e gli altri creatori si accorsero che il gioco forse era un po' troppo facile ed avrebbe rischiato di vendere poco, cosa che se fosse successa avrebbe potuto far passare un brutto quarto d'ora a Sakaguchi, che era ancora tenuto in ostaggio dalla yakuza, così decisero di riempire il gioco con una miriade di inutili missioni secondarie, così da renderlo impossibbile da finire al 100% ed avere il consenso dei masochisti e gli emo convinti.

Le armi dei 7 cazzi

Forse la missione secondaria più lunga di tutte, dato che per completarla dovrete prima risolvere un'altra sfliza di missioni secondarie per riuscire ad ottenere l'emblema di un pianeta del sistema assolato, ma prima di questo dovrete prima ottenere lo specchio dei 7 cazzi, ma prima ancora dovrete ottenere lo specchio offuscato, e prima di questo andare alla ricerca di un pampino per conto di Chi l'ha visto? per sbloccare la strada verso una sacra patata che vi permetterà di potenziare le armi senza cui non riuscirete mai a fare un cazzo ai boss segreti.

Solo dopo aver completato la quest, scoprirete che gli emblemi potevano essere acquistati a 5 euro da un cinese all'angolo o che potevate usare l'action replay per avere subito le armi senza faticare.

La staffa chocobo

Una delle missioni seondarie più difficili e stracciapalle, il vostro compito infatti sarà quello di guidare un chocobo ubriaco attraverso un percorso in cui vi verrano lanciati addosso palloni da blitzball e gabbiani, ma questo è solo l'inizio, poi dovrete ripetere la prova in un percorso più lungo, con un tempo limite di 3 petosecondi e riuscendo a far andare dritto un chocobo che sbanderà ogni metro.

Dopo ancora dovrete fare una gara a tempo in cui dovrete percorrere un percorso lunghissimo, dove dovrete raccogliere quei 4 o 5 palloncini che ci saranno e schivare tutti i gabbiani che andranno addosso solo a voi, per poi arrivare primi e in un tempo inferiore a 0 secondi.

Solitamente ci si riesce dopo la trentaduesima bestemmia.

Le farfalle Barilla

Se avete trovato difficile la staffa chocobo non vi conviene nemmeno provare questa missione, qui lo scopo è di percorrere un percorso a ostacoli attraverso il bosco di Macarena e raccogliere un numero spropositato di farfalle blu ed evitare assolutamente le farfalle rosse, che saranno a migliaia ed indistinguibili da quelle blu.

Lo zoolab

Una missione secondaria 100 volte più scassapalle di quella dei ricercati in Final Fantasy XII, per portare a termine questa quest dovrete munirmi di armi speciali che vi permetteranno di catturare i mostri anzichè ucciderli e che non faranno mai niente di danno, appena vi avventurerete in una zona con le armi da cattura i mostri scompariranno improvvisamente e resterete per ore a girare in tondo come dei coglioni riuscendo a cattarurare solo qualche coniglio.

Il tempio di Eminem

Se avete tanta voglia di perdere tempo e neuroni e non sapete che alla fine sarete costretti a combattere i vostri stessi eoni[12] sicuramente goderete come porchi quando affronterete quest' ennesima missione secondaria.

Arrivati al tempio di Eminem rincontrerete Belgemine, che vi sfiderà in una lotta tra eoni in cui lei avrà sempre il più forte ed userà la turbo ogni 3 attacchi, se riuscirete a vincere la sfida otterrete 3 nuovi eoni, le sorelle Magus, le quali avranno l'incredibile abilità di non rispettare i comandi e fare come cazzo pare loro.

Rovine di Baaji

Grazie a questa missione secondaria potremo ottenere anche l' invocazione di Anima, per farlo dovremo raccattare i tesori di tutti i templi di Spira utilizzando la sfera della distruzione e poi massacrando di botte un boss secondario che pietrificherà ad ogni colpo[13], la difficoltà della quest è variabile, per i niubbi sarà praticamente impossibile perché l' accesso ad alcuni templi sarà blocato dai Dark Eoni, invece per chi non è bastato friggersi il cervello una sola volta con questo gioco e saprà già cosa fare sarà praticamente una passeggiata perché lo farà all' inizio del gioco solo per provare la goduria di usare Anima contro Seymour.

Blitzball

Verso la metà del gioco potrete cimentarvi in questo sport praticamente privo di regole utilizzando la squadra più pippona del mondo, durante le partite inizierete a piangere quei 30 euro con cui avete comprato il gioco mentre il vostro portiere Keepa farà una figura di merda sbagliando tutte le parate e rendendovi conto che gli unici giocatori quasi decenti sono Tidus, Wakka e quel tamarro di Fratello.

Le Jetchsfere

Forse la missione secondaria più facile, non dovrete fare altro che andarvene in giro per il mondo a raccogliere i 10 DVD porno che Jetch ha lasciato in giro.

Grazie a questa missione otterrete l' ultima turbo di Auron, con cui evocherà il Mago Pancione dalla sua borraccia e compierà il suo attacco più potente, ma anche no.

Impariamo l' Albhed

La missione secondaria più facile dopo quella delle jetchsfere, infatti anche qui dovrete andarvene in giro per il mondo a raccogliere dei dizionari di una sola lettera.

Fare questa missione a quasi fine gioco sembrebbe praticamente inutile, ma in verità esiste un magico trucco con cui potrete riottenere tutti idizionari che avete raccolto in una partita quando ne inizierete una nuova, così potrete finalmente capire quando in albhed vi daranno del figlio di puttana e rispondere con un garbato "Doe myhicce"[14]

La piana dei lampi

La missione più snervante dopo la staffa chocobo, infatti, se nelle altre missioni secondarie in caso di fallimento verete un po' consolati dala musichetta del Game Over e dal pensiero che quei 4 cretini sono schiattati, qui se sbaglierete dovrete ricominciare subito da capo cercando di schivare 200 fulmini per ottenere l' emblema per l' arma finale di Lulu.

Ogni oculista che si rispetti consiglia di tentare la missione, poiché i pochi eletti che l'hanno completata hanno perso settordici diottrie, ma in compenso hanno dato una festa che fa sembrare il festivalbar una messa domenicale.

Il villaggio dei Kyactus

Se avete sempre sognato di diventare un protagonista di Chi l'ha visto? ecco quel che fa per voi, in questa missione infatti dovrete aggirarvi per il deserto di Bikanel andando alla ricerca di 10 stupidi cactus per un motivo a noi sconosciuto cercando di non pungervi o schiattare per il caldo.

I Darkettoni

Meglio conosciuti come "Dark Eoni", sono una versione emo dei vostri simpatici animali da compagnia invocati da strani preti di origine afraicana, all'inizio, forse, saranno facili, ma da Dark Ixion in poi dovrete vedervela con dei mostri con qualche milione di HP e capaci di eseguire attacchi così potenti da sterminarvi in un petosecondo, i niubbi di solito ci provano fermandosi al secondo o al terzo, chi ha un minimo di intelligenza non ci prova nemmeno.

Der Richter

Un boss secondario così potente da mettere paura persino a Sephiroth, se il rischiare di perdere l' ultimo briciolo di sanità mentale combattendo i Dark Eoni non vi è bastato, ecco quello che ci vuole, un mostro simile ad un dildo con delle braccia snodabili, con millemila HP e tutte le statistiche al massimo. Forse anche qualcosa di più.

Chi riesce ad arrivarci di solito ci prova solo un paio di volte e poi si rende conto della cazzata che sta facendo e smette, i più temerari invece non si lasciano spaventare e si cimentano in uno scontro noiosissimo della durata di 8 ore in cui si dovranno compiere in loop le stesse identiche azioni ed al primo errore bisognerà ricominciare da capo.

I pochi che sono riusciti in questa impresa sono morti subito dopo a causa di un improvviso attacco di diarrea sonica.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Secondo alcune fonti indiscrete, sembra che anche Romano Prodi, Alberto Baiocco e Bossi siano Albhed.
  • Molte persone, invece di pronunciare il nome del gioco come "Fainal Fantasi dieci", lo chiamano inspiegabilmente Final Fantasi ics.
  • È in lavorazione un nuovo prequel dal nome "Final Fantasy XXX", che racconterà in modo più dettagliato la notte di Macalania e quella sera in cui Yuna, Rikku e Lulu dovettero dormire nella stessa tenda.
  • In Final Fantasy X non esistono i cognomi.

[modifica] Pagine collegate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ per cui aveva già venduto i diritti per un sacco di gadget inutili
  2. ^ tant'è che non è raro sentire Rikku ridere "E he he he he" mentre ruba cestini da pic-nic
  3. ^ Per motivi fiscali
  4. ^ Sono noti numerosi casi di giocatori di questo sport morti affogati
  5. ^ A Zanarkand non esistono macchine
  6. ^ Lo stesso cesso che poi diventerà vostro
  7. ^ Senza che la pressione gli faccia scoppiare la testa o inizi a mancargli l' ossigeno
  8. ^ In realtà nella versione originale dice "Grazie", ma fondamentalmente 'sti cazzi.
  9. ^ Nella versione originale dice "Bisogna prendere questo come un camping da finesettimana."
  10. ^ Questo è uno dei pochi validi motivi per comprare il gioco.
  11. ^ Detta dopo aver avuto un rapporto sessuale deludente
  12. ^ Ops! Forse non dovevo dirlo?
  13. ^ Evviva!
  14. ^ Che significa "tua sorella"
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo