Final Fantasy IX

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Coda? Quale coda? A Tera lo chiamiamo "fallo posteriore". Quote rosso2.png

~ Gidan su differenze culturali
Quote rosso1.png Wow, ragazzi, questo Final Fantasy è bellissimo! Non vedo l'ora di sapere come saranno i prossimi... Quote rosso2.png

~ Ingenuo fan della serie
Quote rosso1.png M'ha 'nsegnato tutto querro che sò, mostracci sua. Quote rosso2.png

~ Lucciconio su Quina
Stellazio Cancro.jpg

Una scena del gioco che mostra il protagonista mentre riceve il cancro.

Quote rosso1.png Una volta un trans un uomo è venuto da me, e aveva paura della morte. Ma grazie all'estratto di upupa spray della famiglia Ubaldi, ora è guarito! Quote rosso2.png

~ Ubaldo Ubaldi su Kuja

Final Fantasy IX è l'ultimo capitolo uscito per l'ormai defunta serie di giochi di ruolo della Squaresoft; infatti non esistono Final Fantasy successivi a questo, e se sembra il contrario, probabilmente si tratta di elaborate contraffazioni spacciate per prodotti ufficiali.

In quest'ultimo capitolo uscito per la potenza grafica della scatola grigia, lo staff mise tutto il suo impegno e il suo amore per tornare agli albori della serie con ambientazioni medievali, personaggi allegri e una trama di fantapolitica senza buchi: e infatti come risposta ricevettero solo odio, accuse di perversione furry e una marea di piagnistei dalle fungirl che erano rimaste affascinate dalla depressione ambulante che era il protagonista del capitolo precedente. Ma alla Square sapevano di potersi permettere di ignorare critiche del genere, perché sapevano che il loro successivo progetto li avrebbe portati al successo globale. O almeno speravano.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Disco 1

Tutto comincia su Gaya, il pianeta che vive: nel continente della Padania (capitale: Silent Hill), la vita comune di tutti i giorni va avanti. L'erba cresce, gli uccellini cinguettano e la malavita della città cerca di rapire una principessa da un castello. Per qualche motivo ignoto l'oggetto del furto Garnet è ben contenta di essere rapita e di lasciarsi letteralmente scimmiottare dal protagonista di tutto quanto il casino della storia, Gidan.

Portatisi dietro anche l'equivalente medievale di Terminator e un bambino spara-magie che passavano di lì per caso, i due formano il classico gruppo affiatato del caso e partono per la loro felice avventura; tutto va per il meglio quando improvvisamente il resto del mondo fa notare che rapire una principessa in pubblico ha qualche conseguenza, e che l'esercito della bellissima[citazione necessaria] regina madre sta marciando in giro per tutta la Padania, conquistando città a destra e a manca: raccattata una topa di passaggio, Gidan vorrebbe trascinare tutti nell'allegria della guerra mondiale, ma Garnet capisce di aver puntato sul cavallo sbagliato e se la batte lasciando al protagonista il primo di parecchi 2 di picche, portandosi dietro l'uomo di latta.

Depresso per essere stato soppiantato da una macchina, lo scimmiotto parte comunque per sostenere in 3 un intero esercito di soldati e maghi addestrati: e infatti alla prima occasione, la comandante nemica usa il gruppo come bersagli d'allenamento per insegnare a combattere alle truppe.

Jean Claude e Madre.jpg

Kuja e la regina madre mentre stringono alleanza.

Disco 2

Dopo essere stato massacrato di botte, il gruppo si ripiglia e come se non fosse successo nulla riparte, con destinazione un gigantesco albero di ganja in cui si sono rifugiati i sopravvissuti di guerra. Purtroppo, manco fanno in tempo a mettere piede nella zona che l'esercito nemico attacca di nuovo razziando i preziosi rifornimenti di erba e sterminando tutto e tutti.

Ma è tempo del plot twist: Garnet riesce a tornare a palazzo, ma giusto in tempo per scoprire che sua madre ha stretto un'alleanza con il baronetto Jean Claude, per gli amici Kuja, e assieme a lui vuole dominare il mondo distruggendo qualche città nel processo, giusto per scaldare l'atmosfera. Capendo che non è decisamente la sua settimana fortunata, Garnet si fa di nuovo rapire da Gidan e insieme partono per scappare letteralmente in capo al mondo, raccattando nel processo altri membri per il gruppo.

Dopo un po' che la gitarella va avanti, la trama decide di avanzare rivelando il virile Kuja come cattivo principale: la regina madre non gradisce bene la cosa e tenta di obliterare il visual key con Bahamut, ottenendo come risultato di venire esclusa a calci dal gioco. Nonostante tutto, Garnet si dispera per la perdita, e neanche stavolta Gidan può provarci con lei.

Disco 3

Quello che doveva essere il lieto fine della trama diventa una simpatica sagra della depressione con Gidan che vorrebbe provarci con Garnet ma non può, Garnet che vorrebbe provarci con Gidan ma non può, e tutti gli altri amici che si disperano per il fatto che nessuno dei due ci provi. A smuovere le cose ci pensa Kuja, distruggendo la parte di città con i negozi di trucchi non in saldo. Per fermare la cosa, Garnet e un'altra bimbetta del gruppo eseguono una superevocazione sbrillosa di infinitesimo livello richiamando Daitarn III e finendo con il distruggere il resto della città. La brutta notizia è che Kuja rimane in vita, e quella peggiore è che anche Gidan è illeso.

Mentre il gruppo si riorganizza per preparare la gitarella successiva, Garnet pensa bene di entrare in un periodo di autismo completamente a caso, anche se si sospetta lo abbia fatto solo per far sì che Gidan non potesse provarci nemmeno stavolta. Si riparte in ogni caso, e dopo molti alti e bassi si pensa bene di staccarsi totalmente dall'ambientazione medievale tirando in ballo alieni e pianeti paralleli; grazie alla forza degli anelli di Capitan Planet, si riesce ad aprire un varco per il mondo parallelo, Tera.

Dooku fumo.jpg

Quote rosso1.png Gidan: io sono tuo padre! Quote rosso2.png

Ed ecco che partono le rivelazioni a caso: primo, Gidan e Kuja sono fratelli e sono stati creati dal conte Dooku, e secondo, Gidan doveva essere un angelo della morte che doveva distruggere la popolazione per conto della propria specie, ma a causa di una botta in testa è stato riprogrammato. Ricorda qualcosa...

Quando lo scimmiesco protagonista dice comprensibilmente a Dooku di andare a quel paese, questi lo piglia e lo rinchiude a passare i successivi 30 minuti in depressione per dare un po' di caratterizzazione dark al suo personaggio. Ovviamente il resto del gruppo lo convince con la forza dell'ammore a tornare la scimmia cazzara di sempre, e tutti insieme partono allegramente per sconfiggere i cattivi rimasti.

Peccato che Kuja abbia mascolinamente fatto metà del lavoro, così da diventare lui il bersaglio primario del pestaggio. Il gruppo però nello sconfiggerlo fa qualcosa che non sarebbe mai stata dovuta fare: gli spezza un'unghia. Il baronetto, per reazione diventa Super Sayian di quarto livello e distrugge letteralmente tutto, compresa Tera. La brutta notizia è che a causa della fuga rocambolesca e che ora Gaya è diventata una Padania globale, Gidan non può ancora flirtare con Garnet.

Disco 4

Il dungeon finale appare letteralmente dal nulla e consiste in un trip di stupefacenti degno di Katamari in cui il gruppo si tuffa a occhi chiusi. Trovato il femminiello Kuja, lo crocchiano di botte con talmente tanta enfasi da richiamare un robottone bluastro carico di simbolismo a caso, il quale si autoproclama boss finale. Dopo averlo ucciso con il potere della frustrazione, ogni membro del gruppo torna a fare la propria vita cazzara che stava facendo, e giusto per aggiungere il lieto fine alla Disney, Gidan e Garnet finalmente possono mettersi insieme per vivere felici, contenti e progenitori della dinastia dei sayian.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Gidan posa sexy.jpg

Il sex-symbol migliore di tutto il pianeta, e purtroppo non è uno scherzo.

[modifica] Buoni

Gidan Tribal

Lo scimmiesco protagonista amato da grandi e piccini; creato in provetta dalla mente del malvagio Conte Dooku, avrebbe dovuto sterminare gli abitanti di Gaya e divorare le loro anime. Per fortuna che venendo raccolto da una carovana di passaggio del circo Togni gli si sia resettata la memoria e abbia passato il suo tempo a scippare i viandanti come ladro.

Don Giovanni di prima classe, nessuna donzella delle città di Gaya può resistere al fascino della coda di Gidan; peccato che per l'unica donna che riesca veramente ad amare ci vogliano ore e ore di gameplay per riuscire a convincerla a renderlo l'antenato di Goku e Radish.

Garnet Til Alexandros XVII / Daga

Soprannominata la bimba dal codice fiscale che uccide, in teoria dovrebbe essere figlia diretta della regina, ma a causa dell'aspetto fisico qualche sospettino purtroppo la popolazione se lo faceva, sebbene non ci fossero veri e propri motivi[citazione necessaria]. Sbattacchiata qua e là per tutta Gaya da Gidan e compagnia, sfortunatamente la poverina non riesce a fare breccia nei cuori dei giocatori, nemmeno con il fatto di essere rapita, torturata e presumibilmente stuprata dai cattivi, una storia strappalacrime delle sue origini o con il complesso di dover stare assieme a un ladro teen-ager dai letterali istinti scimmieschi.

Vivi Orunitia

Maghetto nero tirato in mezzo a tutti gli eventi di gioco in modo completamente casuale; per quasi tutto il tempo ci pensa lui a fungere da personaggio simbolico e fonte di pensieri filosofici per il giocatore sulla vita, sulla morte, da dove veniamo, chi e come ci ha mandati, etc.

Dopo tanto peregrinare, Vivi trova un intero villaggio pieno di maghetti neri come lui e che come lui passano tutto il giorno a dibattere sui problemi esistenziali; sfortunatamente lui preferisce restare con Gidan ancora per un po', anche perché il livello di serietà del gruppo sarebbe stato altrimenti compromesso.

Steiner e Beatrix in spiaggia.jpg

Un vero cavaliere rimane sempre ligio al dovere e fiero in qualsiasi situazione.

Adalberto Steiner

Guardia del corpo di Garnet e cugino medievale dell'ispettore Zenigata, ha giurato di proteggerla da ogni avversità, da ogni vizio e da ogni sconcezza. Anche rendendosi conto del lavoro di merda che ha scelto, segue la principessa in ogni sua avventura e nel frattempo cercando di prendere per la coda Gidan, fallendo esattamente come il suo parente nipponico. Quando si arrabbia inoltre inizia a bestemmiare in latino sperando che nessuno possa capirlo.

Freija Crescent

Topa di prima categoria, ha un passato molto difficile alle spalle, costellato di offese e prese per il culo per via di ingiuste critiche sul suo aspetto. Da un buon 10 anni circa sta a cercare l'unico essere che ha mai amato: Johnatan Brisby. Sfortunatamente quando si ritrovano lui manco si ricorda chi è lei a causa delle frizzanti sostanze che aveva in corpo. Cose che capitano insomma, ma nonostante tutto Freija esegue assalti amorosi sperando che un giorno si ricordi di lei.

A causa di ciò, per il resto della trama non fa molto altro, rendendosi interessante agli occhi del giocatore solo per le sgravissime abilità combattive e per il fatto che sia giustamente topa.

Quina Quen

Il membro decisamente più pittoresco di tutto il gruppo, è un...qualcosa di non meglio identificato che passa la maggior parte del tempo a mangiare di tutto e a parlare come Christian De Sica. Di per sé ciò basterebbe perché qualunque giocatore con un minimo di buon senso tenga Quina ben lontana dal resto del gruppo, ma alla Square, prevedendo ciò, hanno pensato bene di programmare l'essere burino con le magie più potenti del gioco.

Si crea quindi un'interessante situazione di equilibrio in cui Quina fa vincere al gruppo tutti i combattimenti, ma poi li fa cacciare in altri pericoli alla città successiva. Un vero e proprio piano diabolico.

Eiko Amarant e Vivi.jpg

Quote rosso1.png Ah, questi giovani d'oggi che non vedono l'ora di zompare addosso a qualcuno... Quote rosso2.png

Eiko Carol

Tenera bimbetta affetta da grave lolite acuta, è l'unica sopravvissuta a parte Daga del clan degli invocatori ed è parecchio predisposta a preservare la specie addosso al primo essere umano capitato in zona; e caso vuole che il primo che passasse fosse proprio Gidan. Da allora inizia uno spassoso triangolo tra Eiko, Garnet e la scimmia che si porta avanti per buona parte della trama, fino al punto in cui, sempre per puro caso[citazione necessaria] si scopre che la bimba e la principessa sono sorelle alla lontana. Per festeggiare, Eiko tenta di avvelenare Garnet per scappare con Gidan, piano fallito a causa di Steiner che pensa bene di ricordare a tutti la crisi mondiale che devono affrontare.

Come da tradizione per gli evocatori della serie, Eiko ha un corno in testa, e in più si è costruita delle ali finte sulla schiena. Questo potrebbe ricordare qualcosa, ma Nonciclopedia e l'autore di questo articolo non ne hanno la minima idea.

Amarant Coral

Parente del principe di Persia, da giovane si dilettava a fare il buttafuori nei locali del continente della Padania, almeno fino a una sera in cui Gidan ha pensato bene di rubare tutto e di dare la colpa a lui. Ora, per una cosa del genere normalmente ci si arrabbierebbe un po', ma Amarant va ben oltre ciò: dopo essersi creato uno stile da renderlo un incrocio tra Lobo e Machete, si mette a fare il cacciatore di taglie e aspetta di trovare Gidan per atturare piano piano la sua vendetta...

Peccato solo che la bonarietà del protagonista sciolga il cuore del rastafariano e lo faccia unire alla combriccola; per ripicca però Amarant è riuscito a gettare via tutte le armi rare trovate grazie al suo comando di battaglia speciale.

Tantalus

La sotto-filiale del circo Togni che ha raccolto provvidenzialmente Gidan prima che attivasse i circuiti del suo programma di apocalisse; nonostante si spaccino sia per attori teatrali che per ladri professionisti, i Tantalus sono stati ripetutamente surclassati da chiunque condividesse le loro professioni. Spesso e volentieri infatti, i ladri alle prime armi li usano sempre come bersagli di allenamento.
I membri di questa coraggiosa associazione a delinquere sono:

Squadra Ginew in posa.jpg

I Tantalus al completo. Dall'alto al basso: Blank, Marcus, Carmen, Er Cina e Kalò.

  • Kalò, capo della banda ma che di autoritario non ha un bel niente, a parte forse l'accento da Don Vito Corleone; la sua specialità è starnutire completamente dal nulla per rovinare i momenti romantici e/o drammatici del gioco.
  • Marcus, un goblin tedesco senza occhi che per fortuna parla poco e agisce molto, salvando le chiappe a Steiner e Garnet per quasi tutto il secondo disco; dopo di allora si è messo da parte, amareggiato di essere rimasto un personaggio temporaneamente giocabile.
  • Er Cina, un altro romanaccio che pensa solo a martellare le cose; verrà scelto in futuro come protagonista di Red Faction: Guerrilla.
  • Blank, unico personaggio veramente figo di tutto il gruppo oltre a Gidan, e per questo condannato a morire nelle prime ore di gioco; fortunatamente viene fatto risorgere, ma da allora è andato a far compagnia a Marcus, dando e ricevendo pacche consolatorie sulla schiena.
  • Carmen, unica ragazza della banda, ma che ovviamente pensa solo a come mettersi in proprio piuttosto che restare assieme a degli pseudo-ladri incapaci e puzzoni. Proverà a fondare un suo teatro e finirà con l'ospitare una delle edizioni di Pavarotti & Friends.
Stilzkin

Un moguri barbone che chiede l'elemosina per vivere. Anche se il gruppo deve passare per decine di dimensioni e sconfiggere settordici boss per arrivare in un posto, lui riesce a stare lì sempre prima di tutti, cattivi inclusi. Quantomeno le offerte che fa sono generose, cosa che gli ha assicurato un posto a MediaShopping.

Cid Fabool IX

Il Cid di questo capitolo, per l'occasione dotato dei baffoni di Barbabianca e di un'intelligenza che va e viene a seconda dell'aspetto; sì, perché per dare sapore alla trama, quella burlona della moglie di Cid trasforma il marito in un insetto, e poi in rana quando Gidan suggerisce di usare della Coca-Cola come medicina.

Dopo essersi riappacificato con la moglie, Cid si prende bene e decide di adottare Eiko prendendo la palla al balzo in modo da avere un evocatrice a disposizione per il futuro in caso di altre guerre mondiali.

Mikoto

Sorellina stretta di Gidan e Kuja, in teoria doveva essere un rimpiazzo nel caso nessuno dei due fosse riuscito a distruggere il mondo, ma di fatto è finita con il diventare la cameriera personale del Conte Dooku con tanto di uniforme alternativa, minigonna inclusa.

Raccattata su dal resto del gruppo e lasciata al villaggio dei parenti di Vivi, non si è più fatta vedere da allora e così è diventata un bersaglio primario delle fanfic su questo gioco.

[modifica] Cattivi

Walzer

Tre simpatici fratelli e cugini di Vivi, tutti affetti da sindrome di Caps Lock alternata che rende il loro linguaggio inascoltabile da chiunque; fortunatamente Gidan e compagnia se ne liberano in fretta evitando dei loro ritorni in scena per il resto della trama.

Regina Brahne Raza Alexandros XVI

La bellissima[citazione necessaria] regina madre di Garnet e sovrana del continente della Padania, il suo splendore fisico è direttamente proporzionale alla sua massa corporea, al punto che è quasi in grado di generare una sua gravità personale.

Da quando le hanno rapito la figlia improvvisamente è ossessionata dal conquistare il mondo per poter competere con la sua diretta rivale Fat Princess; non riuscendoci e venendo calciorotata da Kuja, Brahne ha provato a partecipare al gioco di troni, ma è durata poco quando è stata sconfitta da Stannis Bratheon che l'aveva scambiata per un Estraneo.

Zon & Son

Una coppia di Muppets addestrati apposta da Brahne per parlare in sincronia e non riuscire mai a combinare nulla. Arrivati alla frutta, tentano di effettuare una fusione in stile Dragon Ball che però riesce male e fa spuntare fuori un mostro Lovecraftiano che viene sconfitto in ben 50 secondi: un tempo ammirevole.

Beatrix
Esplosioni in un film.jpg

Questo è ciò che generalmente Beatrix si lascia dove passa. Usando solo una spada.

Capitana al servizio della regina madre: così come Steiner comanda un gruppo di truppe maschili dalla virilità dubbia, così lei comanda un intero plotone di donne testosteronizzate e saffiche. La specialità di Beatrix però è fregarsene altamente delle meccaniche di gioco, visto che non importa quanto la si possa pestare, alla fine tirerà sempre fuori un uberattacco con cui deflorare il gruppo e il giocatore. E ovviamente, quando diventa buona per 5 minuti e aiuta Gidan e compagnia, subisce la prima legge della commutazione dei boss.

Alla fin fine, la redenta Beatrix pensa bene di restare fedele a Garnet e di sposarsi con Steiner, e questo nonostante fosse stato lui a cavarle un occhio quando erano bambini per divertimento. L'amore è davvero cieco a volte.

Lanì

Compagna di bevute di Amarant, a soli 19 anni questa cacciatrice di taglie ha una professionale laurea in ingegneria meccanica tale da costruirsi un robottone personale da guardia. È anche l'unica avversaria che si prende il disturbo di analizzare nel dettaglio chi la sfida, in particolar modo di Garnet; quando Gidan ha visto ciò ha attivato la modalità rosa fashion e ha spedito Lanì via nella stratosfera.

Garland

Da non confondere con il suo parente del primo capitolo dai 200 kg di armatura, costui usa lo stesso nome per mascherare la sua identità di oscuro signore dei Sith, mandato su Tera per conquistare altri pianeti e convertirli al lato oscuro mediante un processo complicato che comprende il creare la nebbia per il continente della Padania e fomentare in questo modo dei moti leghisti. Unici suoi errori sono stati di creare Gidan e Kuja per avere degli schiavetti extra, rilasciandoli per sbaglio su Gaya e credendo che così avrebbero fatto il lavoro per lui.

Tra i suoi tanti gadget, il Conte Dooku possiede un'aeronave cromata in azzurro elettrico e comprendente un simpatico occhio di Sauron che distrugge ogni cosa che vede: molto comodo per il disboscamento di massa.

Kuja in stili diversi (fanart).jpg

L'arte di Kuja nell'evoluzione degli stili, incluso il neo-Nomurismo.

Kuja Du Roi

Eccolo. Il solo. L'unico. La personificazione terrena di un ormone femminile nel corpo di un maschio. Un narcisista così alla moda da far nascondere in un angolo a piangere Enzo Miccio. Così persuasivo e mellifluo da riuscire a convincere la sottile Brahne a conquistare il mondo. E nonostante l'aspetto da bambola di porcellana, ha la resistenza di Colosso degli X-Men.

Nonostante tutto ciò, questo povero antagonista non riesce a piacere praticamente a nessuno ed è costantemente vittima di battute sulla sua omosessualità repressa. A causa di ciò, le uniche fan che trovano un qualche interesse in lui sono delle fameliche yaoiste pronte a scrivere e disegnare sulla loro immaginazione.

Con tutti questi problemi sulle spalle, attualmente Kuja è in cura psichiatrica dopo aver ritirato il progetto di voler distruggere Gaya; secondo chi lo aiuta, ciò di cui aveva bisogno per mantenere il look fashion era un tocco del nuovo modo di pensare della Square che si stava generando in quegli anni, e difatti il signor Du Roi ha presto trovato un nuovo padre in Tetsuya Nomura.

Trivia

La Square lo vorrebbe far passare per la morte che affligge Kuja, ma in realtà la sera che questo boss finale contorto dell'ultimo secondo venne concepito dai produttori, era in corso un festino aziendale...

- Yoshitaka Amano: “Evviva! Abbiamo finito Final Fantasy IX!”
- Nobuo Uematsu: “Certo, è stata dura, ci siamo ammazzati di spinelli per crearlo!”
- Hironobu Sakaguchi: “Ahahahah! Ma non preoccuparti: basterà scrivere Final Fantasy e vedrai quanta gente se lo compra!”
- Ken Kutaragi: “Però mi insoddisfa 'sto Kuja come boss finale...”
- Tutti: “...”
- Amano: “Beh, effettivamente...”
- Sakaguchi: “Mh... bastano nove Flare e muore...”
- Tutti: “...”
- Kutaragi: “Non deludiamo i fan! Creiamo un boss finale degno di questo nome!”
Ozma.gif

Fa paura, vero? Dovrebbe, visto che può atomizzare chiunque in circa 2 petosecondi, 3 se si oppone resistenza.

E fu così che, con la partecipazione di tutto lo staff Square incluso l'uomo delle pulizie, Trivia venne alla luce. Ancora oggi molti si chiedono che cazzo c'entri con l'ambientazione medievale un robottone a forma di Buddha e soprattutto cosa ci facesse il direttore Sony là in mezzo.

Ozma

Dovrebbe avere una qualche importanza, una storia personale alle spalle, un significato intrinseco o un concentrato di puro simbolismo come Trivia, ma la verità è che questo pallone da spiaggia creato sotto effetto di ecstasy e colla vinilica è messo completamente a caso come beta-tester interno. Difatti, se c'è un qualche bug, punto da sfruttare o aggiramento del gioco, Ozma pensa bene di usarlo addosso ai malcapitati che lo incontrano: dal rendersi invincibile all'essere vulnerabile allo status negativo che non serve a nulla, dall'agire cinquecento volte per turno a curarsi tutti i danni in una volta sola, si può stare certi che questa simpatica biglia multicolore è un'ottima fonte di intrattenimento per i pro che vogliono sfruttare al massimo tutti e quattro i dischi di gioco.

Battere questa bestia informe è così impossibile che nel caso ci si riesca, tutti gli altri boss se la facciano letteralmente sotto e chiedano scusa a tutto il gruppo.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il nome originale di Gidan doveva essere Gitan per riflettere la sua natura di barbone di strada, ma i traduttori della versione americana da bravi fan della nazionale di calcio francese hanno preferito Zidane. In Italia si sono accontentati di cambiare una consonante giusto per sembrare originali.
  • Infilato a forza da qualche parte, nel gioco si nasconde anche Gilgamesh, che per passare il tempo su Gaya gioca d'azzardo e deruba la gente in modo casuale: un vero esempio per tutti.
  • Uno dei simpatici minigiochi presenti consiste nel fare il postino per tutta Gaya, consegnando pacchi di vario genere a ogni moguri esistente: i contenuti possono variare dalle riviste porno a semi che migliorano le prestazioni.
  • Anche se si tratta di un robot con solo qualche mese di vita, Vivi dal nulla riesce a procreare una caterva di figli. I misteri della natura.
  • Per qualche motivo, anche se in Final Fantasy IX non esiste la Spagna, Carmen riesce a parlare con accento spagnolo.


Final Fantasy logo generico serie.png
Strumenti personali
Altre lingue
wikia