Fedez

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dai cosi dipinti

Avvertimento autoradio assordante
ATTENZIONE!!!
Questa roba è inascoltabile!
L'ascolto prolungato può portare alla paralisi cerebrale.
Si consiglia di accucciarsi a terra o di scappare a gambe levate.
Mostro della laguna
AAAAAAAAAARGH!!!

Il personaggio descritto in questo articolo è in realtà un MOSTRO ORRENDO!!!
PRESTO!! SCAPPA A GAMBE LEVATE!!
Fedez

Fedez con due sue fan

Quote rosso1 I politici rubano! Quote rosso2

~ Uno stralcio del rap di protesta portato da Fedez
Quote rosso1 Fuori luogo! Quote rosso2

~ Il genere rap su Fedez
Quote rosso1 Io su Facebook ti faccio il culo Quote rosso2

~ Gianni Morandi a Fedez

Federico Leonardo Lucia (Fiume Po, 1989), meglio conosciuto con lo pseudonimo Fèdez o Fedèz (l'accento si sposta a seconda della parola che viene dopo) è un coso dipinto italiano.

[modifica] Disastri collegati alla nascita di Fedez

Nell'ottobre 1989, non appena il mondo venne a sapere della possibile nascita del futuro rapper, i mercati azionari mondiali subirono un improvviso rialzamento, che decretò l'inizio di una lunga stagione borsistica favorevole. Il professore di economia presso l'Università di Porto Cervo, Flavio Briatore, spiegando i motivi di questa benedizione , affermó però che il mondo non era ancora pronto per la nascita di Fedez (prevista, invece, nel bel mezzo dell'Apocalisse), gli azionisti delle maggiori case discografiche internazionali cominciarono a stipulare già in anticipo i contratti per accaparrarsi il nuovo talento, addirittura in molti fecero finta di possedere una casa discografica pur di poter conoscere fedez: alcuni si buttarono dalle finestre, altri s'impiccarono nei garage, altri ancora si spararono nel buco del culo gridando: "The music is dead!"perché non trovarono una soluzione per poter conoscere lo pseudorepper.

Il pontefice di allora, Giovanni Paolo II, dopo aver avuto una sogno premonitore in cui la beata Edwige Fenech nuda gli mostrava le paradisiache conseguenze della nascita di Fedez, decise di chiamare a raccolta tutte le sue guardie svizzere per andare ad accertarsi che il piccolo nascesse al sicuro. Ma si sa, le guardie svizzere non sono vere guardie (sono lì per bellezza come le statue nelle chiese), quindi non fecero proprio niente, continuando a trastullarsi con le suore di Piazza San Pietro. Anche se con qualche difficoltà, Fedez nacque indisturbato nelle rive del fiume Po.

Bisogna sottolineare, comunque, che non appena il rapper mise piede fuori dall'utero della madre, negli Stati Uniti avvenne il temuto terremoto di San Francisco, disastro che causò decine di morti e centinaia di feriti. Questo avvenimento non fece che assecondare la teoria del pontefice, che vedeva appunto Fedez come portatore di sventure, figlio di Satana e piaga dell'umanità (come lo stesso John Paul ha affermato in una lettera all'amico Mehmet Ali Ağca, dove tra l'altro epiteta il rapper come "merda umana").

Papa microfono

Il papa mentre insulta il neonato Fedez

[modifica] Infanzia e giovinezza

Al momento della nascita i genitori non riuscirono a distinguere il sesso del neonato (date le ridottissime dimensione del membro) e quindi, per non sbagliare, chiamarono il poppante con due nomi maschili e uno femminile: Federico Lorenzo Lucia.

Quote rosso1 Quando andavo alle medie mi hanno rubato in un mese sei biciclette, di cui due con me sopra. Quote rosso2

~ Fedez sulla sua infanzia

Ignorato dai coetanei, deriso dai bimbi più piccoli e bullizzato dai catechisti, Lucia è un piccolo maderfather grasso e disadattato che trova consolazione solo nei biscotti Oreo e nella musica. Stonato come un cammello, rinuncia alla sua grande passione, il canto neomelodico, concentrandosi sull'ipp opp. Passa l'infanzia chiuso in casa a divorare i dischi del suo rapper preferito: Pino D'Angiò, straziando i suoi genitori con i propri suoni ghengsta e credendo di essere perfino capace di battere i bambini povri in freestyle. Adotta lo pseudonimo Fedez, acronimo dei nomi propri dei suoi pesci rossi: Fiocco, Edy, Dora, Erpes e Zalhamorth. Restio alle relazioni umane per paura di essere offeso o picchiato, sviluppa un particolare comportamento antisociale che lo porta a odiare tutti gli altri esseri viventi (vedi più sotto La malattia mentale).

Bambino grasso che saltella

Il piccolo Fedez contento per la morte di Giovanni Paolo II

Alla morte dell'avverso papa Giovanni Paolo II nel 2005, Fedez trova il coraggio di farsi avanti. La paura si trasforma in voglia di rivincita, inizia così la sua trasformazione da ragazzino insignificante a rapper insignificante. Prima di tutto perde 121 chili grazie a sessioni di vibrante Tesmed da 23 ore ciascuna, mangiando solo 21 grammi di felicità al giorno (lo stesso metodo usato dalla scopritrice di talenti Mara Trinciabue Maionchi per far dimagrire il povero Tiziano Ferro ai tempi degli esordi, quando era pingue come una betoniera). Inoltre decide di condurre uno stile di vita abbastanza noioso: niente droga, niente alcol, niente cibo spazzatura, niente gioco d'azzardo, niente prostitute con la gonorrea. Al contrario di quello che si possa pensare, Fedez ama poco anche i tatuaggi: la sua amica intima Marisa Laurito ha dichiarato in un'intervista a TV Sorrisi e Minchioni che, in principio, Fedez avrebbe voluto solamente un minuscolo tatuaggio sul polso (una farfallina di Sant'Antonio in stile tribale), ma purtroppo, per via di un brutto scherzo, il tatuatore gli ha dipinto indelebilmente tutto il corpo, dopo averlo addormentato con del Lexotan mischiato nel suo succo di frutta pesca-mango; solo successivamente il rapper ha scoperto l'identità degli autori di questo colpo basso: un gruppo di papaboys fedeli al defunto Giovanni Paolo II.

[modifica] Esordi musicali

Dopo aver acuito la sua loquacità, rendendola del tutto petulante e fastidiosa grazie al Corso di Logorrea Molesta del Professor Mughini, nel 2007 pubblica il suo primo EP Pat-a-Cake, in cui illustra in ogni brano la ricetta di una torta. In questa sua prima opera Fedez collabora con importanti esperti del settore: Annina Moroni nel brano Io odio i bignè, Wilma De Angelis in Chiediti il perché della Saint Honorè e infine il boss delle torte Buddy Valastro in Sacherpianerottolo. Nel 2010 ha realizzato e pubblicato il secondo disco Diss-Agio, in cui racconta la sua infanzia travagliata in brani autobiografici come Jackass. Con gli incassi di questi primi dischi Fedez ha potuto comprarsi un pacchetto di cingomme Vigorsol e una Goleador alla frutta. Nell'anno successivo, dopo aver venduto la sua collezione di giornaletti porno BDSM, ha autoprodotto il suo primo album in studio Penisola che non c'è, in cui immagina un'isola fantastica abitata solo da grossi peni. L'insieme di brani del suo secondo album, Il mio primo disco da venduto, invece, racconta le sue mille avventure nel girone della prostituzione gay. Questa tematica, da lui tanto amata, viene ripresa anche nel terzo album, L'arte di accontentare, dove l'insieme dei brani traccia un dettagliato manuale del perfetto prostituto: sono celebri le canzoni Dicono sia schiavitù, ma invece è libertà, Dai il cazzo Federico e Ciuccio nero, realizzato con la partecipazione della brufolosa Francesca Michielin. L'album contiene anche un omaggio al suo pappone, intitolato Alfonso Signorini (eroe nazionale).

Fedez e Alfonso Signorini

Fedez e il suo pappone

[modifica] X-Factor

Nel 2014, sotto raccomandazione del giornalista Sandro Meyer (a cui Fedez ha offerto un'abbondante quantità di peli pubici per il parrucchino) è entrato a far parte della giuria del talent show preferito dai terroristi jihadisti, X-Factor, insieme al pirata Morgan, il castrato Mika e la tavola da surf Victoria Cabello. Il rapper, sfoggiando la sua celeberrima simpatia da dito in culo, è riuscito a farsi odiare da tutto il pubblico e dagli altri giurati, nonchè dai suoi stessi concorrenti. Il vincitore del talent Lorenzo Fragola ha dichiarato: "Fedez era il giudice a cui fu assegnata la categoria Under Uomini, cioè la mia. Al contrario di quello che veniva trasmesso in televisione, la situazione non era rosea come poteva sembrare. Fedez aveva progettato un sito di videochat porno chiamato Wank-Factor, e, in parole povere, ci faceva masturbare per ore e ore davanti a una webcam, al servizio di vecchie riccone e vecchi ricchioni che pagavano 1 euro al minuto per guardarci. A furia di menarmelo mi sono anche slogato un polso, per un certo periodo non ho potuto neanche tenere un microfono in mano. Tutti i guadagni andavano a lui per autoprodursi il nuovo album!".

E infatti il nuovo album arrivò nello stesso anno, intitolato Pop-Hoolista. In questa compilation Fedez affronta molte tematiche che gli stanno a cuore, come la musofobia, nel brano Veleno per topic, e la sociofobia, in Generazione bho. Collabora per l'ennesima volta con Francesca Michielin e i suoi brufoli per la realizzazione di una canzone che dedica ad Adolf Hitler, intitolata Magnifico; approfitta dell'alcoldipendenza della cantante Noemi per convincerla a cantare insieme a lui L'amore eternit, brano scritto a quattro mani con Anna Maria Franzoni; ricorda il periodo in cui era grasso con 121 chili di felicità ed, infine, compone insieme a Mika la sigla televisiva della celebre soap opera statunitense Beautiful.

Dopo essere stato riconfermato per la giuria di X-Factor (con la promessa però di condividere i profitti di Wank-Factor con la produzione), Fedez collabora con un anziano J-Ax, ormai completamente rincoglionito dalla Maria Salvador, pubblicando così il brano Vorrei ma non posto. La canzone tratta temi di vitale importanza, come la quantità di "glitter del collare del cane di Chiara Ferragni", ma il suo vero scopo è in realtà pubblicizzare un celebre gelato dalla forma fallica. Essa inoltre attira l'inimicizia, le ire e le minacce dell'U.R.I.N.A (Unione Rettori Italiani Non Affabili), per via dell'enigmatico verso "compreremo un altro esame all'università". In un'intervista a Diva e Donna, J-Ax si giustifica affermando: "non l'ho scritta io, l'ha scritta Fedez!". Su Famiglia Cristiana Fedez ribatte: "Ma se non so scrivere!".

Poco tempo dopo, Fedez annuncia di avere una relazione con Chiara Ferragni. Quest'ultima probabilmente si era commossa per il fatto che Fedez l'avesse citata in "Vorrei ma non posto" e da quella volta in poi non ha potuto fare a meno di considerarlo un uomo di grande raffinatezza e sensibilità. Ad ogni modo, i pochi neuroni che si trovavano nel cervello della fashion blogger sono stati gravemente danneggiati dallo stretto contatto con Fedez nei mesi seguenti.

All'inizio del 2017 un litigio su Instagram tra Fedez, Guè Pequeno e Marracash sconvolge l'umanità più dell'eventualità di una terza guerra mondiale. Fedez, in preda alle allucinazioni dopo aver consumato 21 grammi di qualche nuova sostanza[citazione necessaria], attacca Marracash raccontando un episodio inesistente in cui lo stesso Fedez lo avrebbe "guardato in faccia" e gli avrebbe detto "sei un coglione". Marracash, dal canto suo, si difende dialetticamente e diplomaticamente con il seguente argomento: "Tanto mi arrivi al cazzo". Guè invece in questa vicenda ha avuto la stessa utilità di un pettine per Claudio Bisio. Lo scopo di tutto ciò, di cui a nessuno importa, era pubblicizzare il nuovo album di J-Ax e Fedez intitolato "Comunisti col rolex".

L'album può vantare la partecipazione di grandissimi e famosissimi artisti del panorama musicale italiano e non, tra cui Arisa, il Gabibbo, Giuliano Ferrara (in arte Sergio Sylvestre), gatto Silvestro e Sylvester Stallone.

Le poetica e il senso dell'album possono essere riassunti in questo modo: "Non rompeteci i coglioni col fatto che eravamo comunisti allattati a Marijuana nei centri sociali, ora grazie ai vostri ottimi gusti musicali abbiamo così tanti soldi che Bill Gates può lucidarci le scarpe."

La canzone più riuscita dell'album è stata intitolata dagli stessi autori "Musica del cazzo". Questo spiega già tutto. Fonti vicine allo stesso Fedez rivelano che in realtà ci sarebbe dovuta essere un'altra canzone nel disco chiamata letteralmente "Merda di cane" e caratterizzata dall'assenza sia della base musicale sia del testo. Tuttavia in ultimo gli autori decisero di non pubblicarla e di tenerla pronta per il prossimo album. Prevedendo l'enorme successo che avrebbe riscosso, infatti, era peccato bruciarla subito: meglio conservarla come "jolly" per il futuro. Per le altre canzoni del disco, si prega di vedere il paragrafo "Giochi di parole".

Fedez2

Fedez mentre caga

[modifica] La malattia mentale

L'infanzia travagliata e i frequenti problemi con qualunque essere umano hanno causato in Fedez lo sviluppo di una grave malattia cronica chiamata Super Permalosità Aggressiva (altrimentidetta S.PERM.A). La S.PERM.A porta la persona affetta a offendersi per eccessivo amor proprio, indispettendosi per atti e parole che qualunque essere vivente non considererebbe offensivi. Il malato di S.PERM.A si risente o si adombra per cose futili e sospetta cattiveria dietro ogni gesto o parola, provando profonda avversione verso tutti. La S.PERM.A, quindi, ha portato Fedez ad alimentare in sè una rabbia costante e ingiustificata, strettamente collegata all'eterna convinzione di subire un trattamento ingiusto dagli altri soggetti in qualsiasi momento. È inutile dire che la S.PERM.A ha fatto di Fedez un criminale, proprio come aveva previsto Giovanni Paolo II.

[modifica] Giochi di parole

In questo paragrafo l'autore dell'articolo si riserva il diritto di raccogliere alcuni giochi di parole ignoranti e talmente privi di senso da far impallidire Matteo Renzi realmente tratti dalle "canzoni" (se così si possono definire) di Fedez e di elencarli in un ordine privo di qualsivoglia logica. Sembra di riascoltare quel tuo vecchio compagno di classe che faceva battute squallide e avresti voluto defenestrarlo, non è così?

  • "Luna piena e l'altra vuota" (da Il giorno e la notte)
  • "Tiro alla fine" (da Il giorno e la notte)
  • "Credo nella gente ma non sono praticante" (da Milano intorno)
  • "A portata di manicure" (da Magnifico)
  • "Scontro fra Titanic" (da Piccole cose)
  • "Terapia di Groupon" (da Vorrei ma non posto)
  • "La solitudine dei numeri fini" (da Fratelli di paglia)
  • "Impazziti per la moda: Armani-Comio" (da Vorrei ma non posto)
  • "I giornalisti ti prendono a testate indipendenti" (da Comunisti col Rolex)
  • "Colombo alla scoperta dell'American Express" (da Comunisti col Rolex)
  • "Governi delle larghe banche intese" (da Comunisti col Rolex)
  • "Appesi ad un fido" (da Senza pagare)
  • "È uno scherzo candid camera dei deputati" (da Allergia)
  • "Tu non pensare a me, meglio pensa per te, che io penso per tre, forse penso per te" (da Fratelli di paglia)
  • "Hanno detto che non è tutto oro ciò che luccica, ma l'hanno detto solo perchè è tutto loro ciò che luccica" (da Beautiful Disaster)
  • "Devo smettere di cercare le scarpe nel frigorofero" (da Magnifico)

[modifica] Nemici di Fedez

Tutti gli esseri umani sono nemici di Fedez, ma è comunque necessario citare i più importanti.

Gasparri con occhi storti

Maurizio Igor Gasparri

[modifica] Maurizio Gasparri

Anche se l'acerrimo nemico di Fedez è stato il papa Giovanni Paolo II, Maurizio Gasparri è il secondo in un'ipotetica gerarchia degli antagonisti del rapper. Gasparri per Fedez ha avuto solo parole gentili, per esempio: "Cioè questo coso dipinto ha avuto qualcosa da ridire?". E poi: "Indubbiamente quel coso dipinto ispira pena, si fa orrore e si nasconde a se stesso". E ancora: "Uno che tratta così il suo corpo chissà come ha trattato il cervello, credo sia già una gioia non essere ridotti come lui". Dopo aver letto queste dichiarazioni, a causa della S.PERM.A, Fedez ha un attacco d'ira, va sotto l'abitazione di Gasparri e lancia una bomba molotov nella cuccia del cane del politico, il bassotto Benito. Il cane schiatta, ma Gasparri, essendo un hater professionista, non si arrende e continua a insultare Fedez su Twitter. La guerra tra Gasparri e Fedez è ancora in corso.

[modifica] Francesco Facchinetti

Geloso del fatto che Facchinetti campi coi soldi del padre, Fedez prima lo insulta twittando: "Ehi Facchinetti, hai preso più spinte nella vita che sopra l'altalena!”. Successivamente, non contento, va a casa Facchinetti e sequestra il padre Roby. Lo lega a una sedia con del nastro adesivo in bocca, lo ricopre dei suoi escrementi, gli scatta una foto e la posta su Twitter, chiedendo 250 euro di riscatto. Facchinetti Junior paga il riscatto coi soldi della paghetta, tuttavia non denuncia Fedez per paura di offenderlo.

Barbara d'urso 3

Barbarella

[modifica] Barbara D'Urso

La vecchia Barbara è stata colpevole di aver detto a Fedez: "Parla tanto contro la TV generalista ma va volentieri ospite da Mario De Filippi ad Amici!". Una cosa da niente insomma. Il rapper però, profondamente offeso, irrompe negli studi di Pomeriggio 5 con un grosso attizzatoio da caminetto; dopo aver spogliato Barbarella davanti a tutte le sue telespettatrici urlanti, le affonda l'attizzatoio nel seno destro e glielo buca. La tetta, producendo il rumore di un palloncino spernacchiante, si sgonfia lentamente. Fedez, quindi, abbandona lo studio lasciando la D'Urso terrorizzata a terra con un seno pieno e l'altro sgonfio.

[modifica] Fabri Fibra

Le guerre tra rapper son sempre molto avvincenti, questa no. Si odiano, si citano nei loro brani insultandosi, tuttavia non sono ancora consapevoli che fanno cagare tutti e due. Bisogna sottolineare che anche Fabri Fibra è malato di S.PERM.A.

Morgan De Sanctis

Morgano il mago

[modifica] Morgan

È diventata celebre la rissa scoppiata a X-Factor tra Morgan e Fedez. Tutto comincia quando il pirata accusa Fedez di averlo "sputtanato", nonostante gli abbia insegnato il metodo migliore per procurarsi il talco che non è di Pollon. Fedez, come al solito, si offende e apostrofa il collega giudice con parole colorite, tra le grasse risate di Mara Trinciabue Maionchi. A quel punto la situazione degenera. Morgan intona una canzone tramortendo il rapper con la sua voce da Nazgûl. A quel punto Fedez cerca di difendersi: strappa la frangetta a Victoria Cabello e si tappa le orecchie. Mika cerca di sovrapporsi alla terribile voce di Morgan sparando un acuto in falsetto talmente alto da bucare un timpano ad Alessandro Cattelan, che sviene. Mika se ne approfitta stuprandolo. All'improvviso irrompe nello studio la fenicie di Albus Silente che getta ai piedi di Fedez il celebre Cappello parlante. Fedez estrae dal cappello un lungo paletto di frassino. Quindi si avvicina cautamente a Morgan e gli trafigge il cuore tra le sue urla strazianti. Morgan si dissolve in cenere, rigenerandosi tuttavia qualche giorno dopo in una messa nera organizzata da Asia Argento.

[modifica] Claudio Lippi

Colpevole di aver velatamente criticato i tatuaggi di Fedez nello show di Carlo "Calimero" Conti, Tale e Quale Show, il pluricentenario Lippi prima è stato insultato su Twitter, poi è stato derubato di tutte le medicine che lo tenevano ancora in vita, rimanendo così in preda alla depressione e ai reumatismi. Le telecamere di una macelleria vicina a casa di Lippi hanno svelato il colpevole: Fedez. Lippi è morto prima di porre denuncia.

[modifica] Il vicino di casa

Fedez se l'è presa anche con il vicino di casa che, ormai stanco dei rumori assordanti provenienti dalla casa del rapper, si era azzardato a protestare. Il vicino si è giustificato candidamente affermando che aveva una bambina piccola di 6 mesi che non riusciva a dormire, ma Fedez l'ha comunque picchiato a sangue: nessuno si può permettere di interrompere un disco di Pino D'Angiò.

Hitler rapper

Fedez coi baffi

[modifica] Curiosità

  • Per Fedez il freestyle è uno stile di nuoto.
  • Attualmente è il badante di J-Ax.
  • È la principale causa di morte infantile nei campi rom della Padania.
  • Si dice che il bulbo oculare destro di Maurizio Gasparri punti sempre nella direzione in cui si trova Fedez in quel preciso momento.
  • Perfino un uomo delle caverne come Gianni Morandi si è accorto che Fedez è gay.[1]

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ È vero! Leggete qua


Strumenti personali
wikia