Episodio censurato

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Episodio censurato Da Nonciclopedia, l'enciclopedia censurata.

Nota disambigua Oops! Forse cercavi la madre di tutti gli episodi censurati?
Nota disambigua Oops! Forse cercavi la nonna di tutti gli episodi censurati?
Suzumiya spara censurata
Ambigua scena di Transformers censurata

Attenzione!!!

La visione prolungata di questa pagina poteva causare effetti collaterali quali epilessia, voglia di pilotare robot giganteschi, di lanciare onde energetiche e di spiccare il volo lanciandosi dalla finestra. Per questo motivo l'abbiamo rimossa dal palinsesto e spostata su questo sito, dove è sottoposta ad un controllo di età +18. Forse.

Annuccio televisivo
Annuncio televisivo che segnala la censura. Non l'avete mai visto? L'hanno censurato perché conteneva la parola gay ben due volte.
Quote rosso1 Quello è Rubber, il ragazzo che è in grado di allun estendere ogni part le braccia del suo corpo! Quote rosso2
~ Censura preliminare di un anime
Quote rosso1 ... Quote rosso2
~ Censura dell'episodio intero
Quote rosso1 Un episodio censurato è come la figa: tutti vorrebbero vederla, ma purtroppo non la danno più. E, come un episodio censurato, ti tocca cercarla su internet. Quote rosso2
~ Pier Paolo Pasolini sugli episodi censurati

Un episodio censurato è un episodio rimosso a causa dei suoi contenuti che poteva causare del male a te e ai tuoi cari.

Tu non vuoi che succeda qualcosa di male ai tuoi cari, vero?

Non ti preoccupare, ci abbiamo pensato noi! Un episodio censurato è un episodio che non è apparso sulla tua bella televisione perché conteneva cose cattive. Molto cattive. E, se abbiamo fatto bene il nostro lavoro, non dovresti ritrovare questa robaccia neanche su eMule o uTorrent.

[modifica] Come funziona la censura degli episodi

Pingu che piscia
Un episodio di Pingu censurato poiché avrebbe insegnato ai bambini a non centrare la tazza (veramente!)

Ogni serie televisiva viene prodotta da un sinistro riccone disinteressato del vostro bene, denominato "produttore", che permette che ogni giorno attraverso il nero[citazione necessaria] cavo catodico della vostra televisione passino impunite milioni di immagini sessualmente ambigue, schizzi di sangue troppo rossi per non scatenare istinti violenti e terribili tette troppo poco coperte.



Fortunatamente, secondo uno studio scientifico, ogni cinque persone ne nasce una col cervello menomato: quelle persone si sono unite e siamo noi, coloro che porteranno la verità agli ignoranti e infilzeranno con le loro sciabole il male della violenza, del sesso e della bruttezza da quella scatola (tendenzialmente nera[citazione necessaria]) che i nostri bambini tanto venerano.

La luce sulle tenebre! Associazioni benefiche con il puro scopo di salvaguardare i poveri bambinetti italiani che, a differenza di quelli giapponesi costretti ad assistere alle versioni originali e sanguinose dei loro anime preferiti, cresceranno sani e forti, con principi sanissimi, come d'altronde lo è il popolo italiano (chi ride si beccherà una violentissima pallottola dalla forma fallica non censurata in fronte!).

Ma tornando al discorso sul malvagio produttore capitalista; dovete sapere che il cartone viene trasmesso solo dopo un attento esame, che dipende da luogo a luogo. In Giappone, dove tutti hanno gli occhi a mandorla e sono malvagi, questi esaminatori giocano al Game boy, invece di esaminare i film e telefilm che passano. Ma da noi, grazie al cielo[citazione necessaria], gli esaminatori sono persone piene di buon senso e lavorano sodo per rendere un cartone o qualsiasi cazzata del genere più presentabile.

Ma adesso vi chiederete... il titolo parla della censura di un episodio intero... perché?

Beh, dato che ve lo siete sicuramente chiesto, ora sicuramente vi risponderemo (ah ah ah ah! Umorismo da censore...): quando in un episodio ci sono troppe "cose brutte", ci tocca rimuovere completamente l'episodio dal palinsesto. Quell'episodio è censurato, e i vostri poveri bambini saranno al sicuro da tutta quella brutta disinformazione! Capite perché censurare un intero episodio è cosa buona e giusta? Anche se censurassimo ogni schizzo di bruttissimo sangue, sarebbe comunque troppo per nasconderlo. Spesso arriviamo a rovinare completamente l'episodio, ma da un po' di tempo a questa parte abbiamo messo la testa a posto e abbiamo iniziato a eliminare completamente l'episodio.

Un episodio censurato interamente sparisce, e spesso lascia buchi nella trama, che sostituiamo con divertenti ed educativi episodi della Melevisione che, anche se non ci incastra nulla con lo show precedente, ti aiuta sempre ad imparare a come costruire una collana di pigne per il povero Lupo Lucio (che comunque stiamo pensando di rimuovere dal palinsesto perché istiga i minori ad ululare alla luna). E se i folletti gay non vi piacciono, abbiamo un vasto repertorio per bambini: La casa di Topolino, Art Attack, Dora l'esploratrice o Doraemon (l'unico anime sulla faccia della terra decensurato).

Avete ancora dei dubbi? Ve li censuriamo interamente! Ecco fatto, adesso che non potete più pensare godetevi i vostri cartoni preferiti come piacciono a noi.

[modifica] Cose che fanno cancellare un episodio

[modifica] Provoca epilessia

Naruto censura calendario
Esempio di censura semplice in un episodio.

Se nell'episodio vi è una scena come, per esempio, Hamtaro che spara raggi laser dagli occhi contro un robot alto trenta metri, è probabile che quei furboni dei Giapponesi esagerino con gli effetti speciali, a tal punto da uccidere i bambini che guardavano l'episodio. Come? Con attacchi di epilessia: gli occhi si gonfiano e i bambini hanno si e no il tempo di dire le loro ultime tre parole prima di cadere a terra agonizzati e rigirarsi come frittelle nella padella. Ovviamente, invece di rimuoverle con gli stessi programmi col quale eliminiamo dal sangue il suo colorito rossastro satanico, preferiamo dare fuoco alla pellicola (o DVD, in tempi moderni) dell'episodio. Gli attacchi epilettici possono provenire da qualsiasi apparecchio elettronico, come il forno a microonde o l'autovelox. Perciò consigliamo di chiudere gli occhi immediatamente mentre si guida in presenza di questi diabolici marchingegni. In soggetti predisposti, invece che semplici convulsioni, potrebbe verificarsi un progressivo rigonfiamento della scatola cranica: l'esplosione che ne consegue potrebbe radere al suolo ogni edificio nel raggio di cinquanta chilometri.

[modifica] Istiga ad azioni sconsiderate

Spesso nella nostra televisione passano cose assurde ed inguardabili: tartarughe che combattono fra di loro con coltelli affilati, gente che si lancia nel vuoto o pazzi che insegnano ad usare forbici arrotondate. Azioni stupide e sconsiderate, che di certo non istigano i poveri bambini a cose costruttive o cattolicamente educative. Per questo, meglio tagliare le scene in cui sono contenute queste atrocità o, meglio, eliminare definitivamente la puntata e far finta di nulla. Alcuni esempi di azioni che abbiamo fatto bene a censurare altrimenti potevano essere imitate sono:

[modifica] Violento

La violenza è uno dei principali problemi della televisione: andiamo, chi vorrebbe davvero vedere così tanto sangue schizzare da un solo braccio di una donna urlante? Fortunatamente, questa è anche la causa principale per cui intere puntate (talvolta serie) vengono rimosse: ammettiamo che non è facile rimuovere il sangue. Quelle volte che ci proviamo, però, dobbiamo limitarci per forza a renderlo semplicemente uniforme sullo schermo: rendiamo tutto in bianco e nero! Mai visto Naruto? Tutte le scene bianche e nere? Opera nostra: e questo è pure il motivo per cui i primi film erano in bianco e nero. C'era troppo sangue, però ci bastò togliere il colore e tutti credettero che non fosse stato inventato. Siamo dei geni del male.

[modifica] Pauroso

Tricheco di Pingu
Oddio, stanotte avrò gli incubi.



ODDIO CHE PAURA!



Avete visto quell'immagine... quella vicino a questo paragrafo? No, non il tricheco, quella del mostro a otto braccia che compare di colpo! No? Proprio così, l'abbiamo censurata e rimpiazzata con un tricheco meno spaventoso. Insomma, vi abbiamo salvato da un infarto, quindi come minimo dovreste ringraziarci.

[modifica] Riferimenti sessuali

Uno dei peggiori casi esistenti! Per colpa di troppa biancheria intima siamo spesso costretti a rimuovere l'intero episodio, ma quando si può cerchiamo di tagliare solo le scene incriminate, che spesso purtroppo per puro caso durano l'intera puntata. Non vorrete mica che i vostri bambini imparino troppo presto come perforare la ciambella col salsicciotto? Fortunatamente noi eliminiamo ogni minima allusione a quest'arte lussuriosa e rilasciamo a voi un guscio vuoto prodotto privo di porcherie col quale godere comunque di un buon intrattenimento. Senza pornografia. Ad esempio, abbiamo completamente censurato gli episodi di Dragon Ball GT dove Goku spiega le origini della derivazione "carota" del suo soprannome "Kakaroth". Per fare un altro esempio, nessuno è a conoscenza dell'accidentale bacio tra Naruto e Sasuke nella prima serie. E per fortuna! Avrebbe insegnato ai vostri figli come baciare il compagno di banco. Meglio Art Attack, dove l'unica cosa che può vagamente ricordare un fallo sono le forbici dalla punta arrotondata. In ogni caso, essendo l'argomento in questione molto piccante[citazione necessaria], abbiamo ritenuto opportuno dotarlo di un paragrafo tutto suo, dal titolo più che esplicativo:

[modifica] Approfondimento speciale sulla censura: le donne, voce del male

IN COLLABORAZIONE CON IL CENTRO CULTURALE SAN GIORGIO

Censura Yu-gi-oh
Trova le differenze.

Le donne. Esseri diabolici che esistono solo per attirare il maschio e portarlo all'autodistruzione. Da non credere come per i giapponesi sia normale inserire una ragazzina con la nona di seno e la gonna che le arriva a metà sedere. Spesso poi quest'ultime si mettono in pose ambigue, dicono frasi ambigue, tutto ambiguo! Che cosa ne penseranno i vostri ragazzi? Cosa direbbe vostra madre? Come commenterebbe questa situazione il vostro professore di educazione fisica? Donne. Succubi maligne con l'intenzione di annientare la ragione.

Insomma, non volete anche voi smettere di vedere così tanta ambiguità sulla vostra televisione? Gli anime sono ricolmi di sconcezze perverse sugli esseri femminili, per cui è nostro compito adattarle. Perciò, decretiamo le seguenti cose, e che ora siano legge della censura:

  • Non esistono i reggiseni.
  • Non esistono le mutandine.
  • Non esistono gli slip.
  • Un esponente femminile non può avere la taglia di seno superiore a 2.
  • Non si può inquadrare i seguenti punti delle femmine:
  1. Petto
  2. Vagina
  3. Collo
  4. Gambe
  5. Bocca
  6. Dita affusolate
  7. Cosce
  • Le femmine non concepiscono. E neanche riproducono. I bambini appaiono dal nulla uscendo dalle case.
  • Le femmine non si fanno la doccia. Se la fanno, deve essere nel luogo più lontano possibile da qualsiasi essere vivente.
  • Un maschio non può eccitarsi in nessun modo davanti a una femmina. Gli abbiamo legato un ventilatore ai pantaloni, quindi se succederà...
  • Il sesso non esiste.
  • Per estensione, neanche la verginità.
  • Le femmine non si cambiano mai d'abito. Anzi, gli abiti fanno parte integrante del corpo.
  • Le lesbiche non esistono. Il mondo è tutto di etero.
  • Una femmina non può lacerarsi i vestiti. Ricordiamo difatti che fanno parte del corpo.
  • Le femmine non sudano.
  • Una femmina non fa nulla. Deve sempre stare ferma, poco sensuale, e sorridere come un'ebete a qualsiasi cosa.

[modifica] Esempi di censura buona e giusta

Original video
Original video

[modifica] Censurame vario

[modifica] Articoli correlati

[modifica] Collegamenti esterni

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo