Enrico Ruggeri

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Celentano.jpg
ATTENZIONE: QUESTA PAGINA È ROCK!!!
Quote rosso1.png Accidenti, Enrico Ruggeri è proprio rock. Sì insomma, capisci quello che voglio dire? Non dico punk, metal o house, parlo di rock; e non un rock poco rock, ma vero rock rock. Un rock che ti entra nelle vene e ti penetra nell'anima senza lasciarti andare... proprio rock insomma.
L'house, il metal e il punk sono lenti. Enrico Ruggeri è rock.
Quote rosso2.png


Beavis e Butt-head headbanging.gif
Heavy Metal!

Questa voce contiene metallo. Si sconsiglia la lettura a donne incinte, bambini e gente troppo sensibile. Per non procurarsi contusioni craniche, evitare l'headbanging davanti allo schermo!
Enrico Ruggeri.jpg

Enrico Ruggeri mentre posa per il calendario "Dicembre 2012".

Quote rosso1.png Mistero... Quote rosso2.png

~ Enrico Ruggeri su qualunque cosa
Quote rosso1.png
Lui : Quote rosso1.png Dimmi quand'è che hai vissuto le piccole cose... Quote rosso2.png
Lei : Quote rosso1.png Mai in tutta la mia carriera! Quote rosso2.png
Quote rosso2.png

~ Enrico Ruggeri mentre pone una domanda a Ilona Staller

Enrico Ruggeri è un ibrido tra un cantante e un conduttore televisivo, che lo porta ad avere delle visioni ultraterrene facendogli credere di vedere alieni ovunque. Per pure similitudini si pensa che sia il fratello non legittimo di Roberto Giacobbo.

[modifica] Biografia

[modifica] La carriera da cantante

Enrico Ruggeri da giovane.jpg

La copertina dell'album "Champagne Molotov", principale causa del suo flop.

Enrico (per gli amici "Enry", per i nemici "'sto pirla degli alieni") nasce a Polentania nel 32 gebbraio del millemila dentro una casa mutilata dalla faida. Già agli inizi il piccolo Ruggeri mostrava segni di bravura sonora... anche se cantava come un coccodrillo. Così, montandosi la testa per un semplice complimento, fonda la sua prima band a 15 anni, chiamata i Giossafat i Glioffasat i Checazzthaifatt i Josafat. Subito dopo l'ingresso nel gruppo di Maccio Capatonda il gruppo di sfigati cambiò nome in Champagne Molotov, che dava più figo.

E, incredibile degli incredibili, arrivano persino a Sanremo! Perdendo. Pochi anni più tardi, il giovane Enrico decide di intraprendere la sua carriera da solista, e fece ancora peggio. Publicò un album, non mi ricordo quale, che fece un flop e perse la partita a poker.

Enrico Ruggeri calcio.jpg

Enrico Ruggieri si prepara alla partita: dovrà consegnare le borracce a 11 giocatori!

Due anni dopo quel vecchio pirla burlone di Enrico partecipa al nientepopodimenoche Festivalbar!!!11!!1!! Perdendo anche questa volta. Però arrivò secondo! E poiché si sentiva sempre più figo decide di ripartecipare al Festival di Sanremo. Perde di nuovo e ripartecipa al Festivalbar, riperdendo. E continuò così per chissà quanti anni. Fino al 1987 dove (momento cloow)... Enrico Ruggeri vince Sanremo!!!11!!!1!!1!! Ma nessuno si ricorda di lui. Infatti, il buon vecchio Enrico vince con la canzone "Si può dare di più", in cui hanno partecipato anche scemo più scemo, e tutti si ricordano soltanto di quest'ultimi e non del piccolo Enry.

Comunque ebbe la soddisfazione di entrare a far parte della Nazionale Italiana Cantanti, giocando come porta-borracce esterno. In seguito, rompiutosi le palle, decide di fare solo cover di canzoni della parrocchia. Ma il vero successo lo ebbe negli anni '90, dove esce il suo album "Peter Pan", che vende più dei bambolotti di Action Man. E, tre anni dopo, ritorna a Sanremo. Vincendo. E anche da solo! Con la canzone "Mistero", che userà per rubare il programma al fratellastro Roby mani di piombo.

Enrico Ruggeri giovane.jpg

Lo sguardo sexy di Enrico Ruggeri, ancora oggi la sua arma di seduzione.

Pensando di essere troppo bravo[citazione necessaria], partecipa anche ad un festival europeo! Perdendo. E anche di brutto! Nel 2000 inizia la sua carriera da cantante pensionato, non facendo più un album e con i suoi fan tutti morti. Decide così di uccidere l'Amaro Lucano e di creare l'Amaro Averna, creando e usando come jingle così quella canzoncina di merda che sentiamo ogni volta che cambiamo canale (quella che fa "Dimmi quand'è che hai vissuto le piccole cose..."), facendoci così il lavaggio del cervello, asciugandolo e stirandolo pure! Così ora siamo tutti suoi schiavi e ogni venerdì sera siamo costretti a vederci gli alieni comunisti di Mistero.

Ha partecipato anche a quella canzoncina carina che fa "Domani", facendo da asciugamani agli altri cantanti.

Nel 2010 decide di partecipare nuovamente al Festival di Sanremo, convinto di poter vincere facilmente, visto il livello infimo dei cantanti in gara di questa edizione. Si esibisce con un pezzo tratto dal suo vasto repertorio di canzoni-paraculo dedicate alle donne.
La sua canzone, intitolata "La morte delle fate", recita: «Ogni donna ha un paio d'ali». Quest'enigmatica affermazione può riferirsi alle alette degli assorbenti usati dalle donne o, molto più semplicemente, Ruggeri ha voluto creare un altro essere alato che facesse compagnia all'"Uomo Volante" di Masini, che dall'edizione del 2004 di Sanremo era ancora in cerca dell'anima gemella.

[modifica] La carriera da conduttore TìììVììì

La carriera da conduttore inizia nel duemilaesei nel programma televisivo "Il bivio". Decide di farne un'altro nel duemilaeotto intitolato "Quello che le donne non dicono", facendo riunire tutte le donne in una cupola di vetro in una grande orgia. Un anno dopo, visto il record di ascolti della sua serie (0,01 %) decide di crearne un'altra chiamata Mistero, dove fa publicità ai suoi amici alieni.

Ancora oggi Enry è in attività, ma si pensa che si ritirerà presto per motivi di salute mentale.

[modifica] Discografia

Josafat.jpg

L'album "Vivo da re" - 1980. Ancora oggi una delle sue più grandi cazzate.

  • 1977 - Io sono Punk
  • 1978 - Io sono Emo
  • 1979 - Io sono Metallaro
  • 1980 - Io sono Gay
  • 1980 - Vivo da re
  • 1981 - Non vivo più da re, mi hanno sfrattato
  • 1982 - Champagne Molotov
  • 1983 - L'album di prima faceva cagare
  • 1984 - Anche quello di prima
  • 1985 - ... E quello di prima ancora
  • 1990 - Non so che cantare
  • 2000 - I miei cover più belli
  • 2001 - A nessuno frega dei miei cover
  • 2006 - Quella canzoncina di merda dell'Amaro Lucano
  • 2009 - All In - L'ultimo orgasmo di Enrico Ruggieri

[modifica] Curiosità

Enrico Ruggeri rutto.jpg

Enrico Ruggeri nel suo più grande singolo: "Il rutto" - 19equalcosa...

  • Nessuno conosce la vera età di Enrico Ruggieri, anche se si pensa che abbia intorno ai 5255gw3+èò+!@?ì*- anni.
  • Recentemente hanno visto Enrico Ruggieri fare sesso con un grigio, un giallo e un rosa. Si stava trombando tre pokémon!
  • Enrico Ruggieri è così simpatico che anche i piccioni si cagano addosso dalle risate.
  • Enrico Ruggieri ha iniziato la carriera da cantante perché era l'unica cosa che sapeva fare senza mettere in mezzo agli alieni.
  • Enrico Ruggieri è morto.
  • Enrico Ruggieri è resuscitato.
  • Enrico Ruggieri è rimorto ed è riresuscitato.
  • Tutto quello che c'era scrito sopra non ha senso.
  • Neanche quello.
  • Neanche quell'altro.
  • Enrico Ruggieri afferma che è impossibile leccarsi tutti i denti con la lingua.
  • Ora tu ti sei leccato tutti i denti per vedere se la prima affermazione era esatta.
  • Ora ridi come un imbecille.
  • Stai ridendo ancora.
  • Ora hai capito che la prima affermazione è completamente falsa.
  • Ora hai un sorriso da deficente in faccia.

[modifica] Voci collerate

[modifica] Collegamenti esterni

Il piccolo Enrico durante la sua carriera da cantante. Non era dolce?

Strumenti personali
wikia