Emozione

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Nota disambigua.svg Oops! Forse cercavi Erezione?
Volti nell'oscurità.jpg
ATTENZIONE

La visione di questo articolo potrebbe suscitarvi sudorazione, palpitazioni, dilatamento delle pupille, arrossamento delle gote e crisi epilettiche. Continuando vi assumete ogni conseguenziale responsabilità economico/legale per offesa e danneggiamento di persone, cose o animalisti.

Stephen Colbert urla terrorizzato.gif


Quote rosso1.png Le nostre emozioni stanno nelle nostre parole come uccelli per diabetici. Quote rosso2.png

~ Henry de Montherlant, Cazzi amari: Taccuini, 1924/72
Quote rosso1.png Pensavo non si trovasse sul dizionario: l'emozione non ha voce. Quote rosso2.png

~ Anonimo Celentano in vena di battute.
Quote rosso1.png Sanremo è ricca di emozioni di artisti emozionati! Ragazzi, che emozione partecipare anche quest'anno all'emozionante festival della musica Italiana, il festival dell'emozione! Sono talmente emozionato che mi trema la voce. Siete belli, siete un pubblico meraviglioso!! Quote rosso2.png

~ Pippo Baudo ad ogni fottutissimo Sanremo

L'emozione è uno stato mentale. No, non è un paese che si trova nel nord Europa, ma il termine col quale si indica la totalità dei fenomeni emotivi che generano scombussolamenti psico-fisici, altrimenti noti come "farfalle allo stomaco, panna e prosciutto". Termine estremamente modaiolo, si abbina bene con le tinte pastello e se si vuole sdrammatizzare, basta accoppiarci le sneakers.

[modifica] Che cos'è?!

Arrossire.gif

Esempio pratico di come sembrare una verginella rutilante.

Dawson.gif

Doson di "Doson Crick" si emoziona: mentre sbrodola fa la faccia del dugongo.

Emozione è un sostantivo: lo avrete sentito tante volte in televisione. "L'emozionarsi" invece è una patologia del sistema nervoso, che genericamente consiste in un fenomeno di turbamento talmente forte da provocare l'aumento delle pulsazioni cardiache, lo sbrodolamento di acqua dalle cavità oculari e dalle ascelle, l'impulso di nascondersi la faccia come una verginella mentre si arrossisce, balbuzie, tremolio delle mani e delle ginocchia, stimolo pelvico/rettale con conseguenti contrazioni, caduta dei capelli e sbiancamento del volto.
In termini darwiniani la funzione dell'emozione consiste nell'amplificare la reazione dell'individuo, in situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini della sopravvivenza, senza passare per tutte le pippe mentali e le tribolazioni classiche che vi affliggerebbero in condizioni di tranquillità. Detto in soldoni è quello che vi fa saltare per aria quando vi arrivano alle spalle e vi fanno BUH, (se vi va bene).
Naturalmente chi è nella situazione di provare questo sconvolgimento intestinale non potrà resistere all'impellenza di dichiararlo al pubblico, sia per enfatizzare la circostanza sia per giustificare le eventuali scorregge conseguenti al rilassamento della valvola anale.
Attualmente per questa patologia non esiste cura, perciò se siete emozionati la vostra fine è senz'altro la morte.

[modifica] Persone importanti ci hanno fatto degli studi

Copiando il lavoro già fatto da Darwin nel tomo "L'espressione delle emozioni negli uomini e negli animali" (1872), lo psicologo americano Paul Ekman ha analizzato come le espressioni facciali corrispondenti ad ogni singola emozione interessino gli stessi tipi di muscoli facciali, indipendentemente da cultura ed etnia. Tale indagine è stata accreditata da esperimenti condotti su quegli zingari primitivi e selvaggi della Papua Nuova Guinea.

Aborigeno pugni.jpg

Questo selvaggio papuano è emozionato dal sangue: il tuo.

È evidente che Paul Ekman non s'era mai sintonizzato su un canale Mediaset in vita sua, altrimenti si sarebbe sentito un fallito.

Barbara d'urso 3.jpg

Gli istanti immediatamente precedenti al pianto potrebbero essere confusi con un malessere intestinale anche da un genio come Paul Ekman.

Un amico suo dottore chiamato Robert Plutchik, Neutro Roberts per gli amici, ha detto che le emozioni sono otto, e noi gli crediamo: la rabbia e la paura, la tristezza e la gioia, la sorpresa e l'attesa, il disgusto e l'accettazione. Dalla combinazione delle emozioni primarie derivano le altre:

  • l'allegria portami via
  • la vergogna come un ladro
  • l'ansia da prestazione
  • la gelosia per quella/o che ci prova col tuo fidanzato/a
  • la speranza di vincere al Superenalotto
  • il perdono di tutti i tuoi peccati
  • l'offesa alla tua mamma
  • il rimorso di coscienza
  • la delusione di aver preso 2 al compito di matematica.

[modifica] Ma forse però non mi ho spiegato

Eccezionalmente, quando il proprio lessico è talmente scarso da non trovare altro sinonimo o quando si è talmente idioti da non riuscire nemmeno ad alzare ed abbassare la tavoletta del cesso in senso verticale, si può ricorrere all'uso della generica "emozione". E l'evento non è poi tanto eccezionale, dato che il 90% delle volte ormai è così.

Avete presente quei sostantivi/aggettivi/verbi "jolly" usati per qualunque cosa, in ogni circostanza e che conducono all'inevitabile depauperamento della lingua italiana? "Emozione" rientra nella categoria. Nonostante la lunga premessa, nonostante i migliaia di sentimenti descritti, la gente si scoccia e tira dritto per l'abbreviazione. Esempi di utilizzo sciatto della parola:

  • Avete le MDM (manidimerda) e vi è caduto il vaso Ming di vostra madre? È accaduto perché siete emozionati!
  • All'esame di storia romana non riuscite a rispondere alla domanda "i sette re di Roma?" Dichiarate di essere emozionati!
  • Vi state cagando sotto per la paura? Dissimulate e dite di essere emozionati!
  • Siete sovraeccitati perché state per raggiungere le giostre? Siete troppo emozionati!11!

[modifica] Cosa si intende per "emozione" oggi

Oggi il significato attribuito alla parola "emozione" equivale a quello di rispondere "mi emoziona ciucciare i polaretti in pubblico, rumorosamente" alla domanda "cosa ti rende veramente felice?".

La generalizzazione di questa parola l'ha resa facile bersaglio di chi ama esprimersi a ragli e latrati piuttosto che a parole. Ne consegue che tra i giovani, l'enfasi con la quale si esprime un qualsivoglia sentimento ha la stessa efficacia di una minicicciola scagliata contro una porta blindata di acciaio da 35 cm. La pigrizia mentale delle nuove generazioni non solo ha introdotto delle gravi mutilazioni della lingua scritta (assieme alla consunzione dei tasto k e x nelle tastiere), ma anche deformazioni nel parlato.

"Emozione" oggi è intesa come escamotage grazie al quale si può uscire a testa alta da situazioni in cui, interpellati, non riescano a mettere due parole in croce.

Esempio:
Se la scelta di Benedetto XVI di appendere Cristo al chiodo vi ha turbati, e non riuscite a trovare un sinonimo per esprimere il vostro mistico cordoglio in pubblico, durante la settimanale assemblea dei Papaboys, appartenete di certo alla categoria.

[modifica] Stime

50 lire.jpg

"L'omino che si martellava il pisello".

  • Si stima che l'Euro fu introdotto in Italia a causa della grande emozione che si provava dalla prolungata osservazione dell'omino delle cinquanta lire che si automartellava il pisello.
  • Si stima che durante il festival di Sanremo o il Festivalbar, la parola venga pronunciata circa 12930405802 volte al secondo.
  • Si stima che nei programmi della De Filippi, ogni qualvolta un tronista dichiara di essere emozionato, costui abbia un surplus pari al 15% sul proprio mensile.
  • Si stima che Anna Oxa ed Eros Ramazzotti concepirono insieme una canzone, ma furono in contrasto sul titolo e si ammazzarono di legnate. Alla fine una cantò Un'emozione da poco, l'altro Un'emozione per sempre. Nessuno sa oggi quale sia la più brutta tra le due.
  • Si stima che, sebbene esistano centinaia di sinonimi di gran lunga più specifici per manifestare il proprio stato d'animo, la parola che comincia per "E" è troppo attraente: un soggetto affetto da stipsi ed emorroidi, in lacrime in seguito uno sforzo dello sfintere anale, finirà col descriversi "emozionato".

[modifica] Dire "emozione" a casaccio è soprattutto un fenomeno teleminchiatico

Mandriano.jpg

Pastore poser dell'Arzana: sottobraccio, reca il proprio semovente bagaglio culturale.

Studi effettuati da quelli che ti chiamano a casa alle 13:00 per fare i sondaggi, hanno rivelato che il bombardamento mediatico abbia contribuito alla diffusione, con conseguente erroneo utilizzo, della parola "Emozione".

[modifica] Approfondiamo il teleminchiatore: chi è?

L'utente televisivo medio/trash, detto comunemente "teleminchiatore", ama tutto ciò che riguarda tragedia e vergogna, il gossip, il pettegolezzo, la Middleton incinta, scandali, tette e culi di fuori e uno stile di comicità comprensibile persino da un fagiano.

Pecora moto.jpg

Il mezzadro dell'arzana di prima, porta il proprio bagaglio culturale a spasso.

Tra tutte le parole elegge a regina "Emozione", per la vasta carica teleminchiaemotiva che riesce a trasmettere anche trasportata nella vita reale (anche se "sensazione" effettivamente fa la sua porca figura, ma questo è un altro articolo).

Solitamente possiede il bagaglio culturale tipico del pastore in transumanza dell'Arzana, attinge a piene mani per il proprio abbigliamento, capigliatura e lessico da programmi quali Uomini e donne, Amici, Domenica in, Zelig, Colorado cafè e La fattoria dei famosi. Oggi purtroppo "Emozione" è il tormentone verbale delle squinzie, dei politici, dei tronisti, delle teenager innamorate, degli ex membri del Grande Fratello digievoluti in opinionisti, dei DJ truzzi, dei PR e dei presentatori del Festivalbar, di Sanremo e Isola dei famosi.

Ecco due esempi scelti a caso:
(1/?)
Prossimo video ►
Caricamento dei video in corso...



[modifica] La musica italiana

I brillanti cantautori della musica italiana non si fanno di certo da parte!

Come meglio deliziare il proprio pubblico, se non attraverso una canzone struggente e ricca di rime quali amore/cuore/fiore? L'entusiasmante originalità artistica di ciascuno di questi tirannosauri del jet set genera capolavori senza tempo. Così semestralmente, e per non deludere nessuno, sfornano pezzi che osannano l'ermetismo emozionale e che piacciono tanto ai giovani di tutte le età. Ecco un elenco di qualche titolo, tra i più ascoltati:

Emozioni cd.jpg

Disponibile in musicassetta!!

  • Un'emozione - G. Gaber
  • Emozioni - Lucio Battisti
  • Emozioni - Toto Cutugno
  • Emozioni - Mina
  • Emozione - Cattivi pensieri
  • Emozione - Povia
  • Un'emozione inaspettata - Raf
  • Uno straccio d'emozione - Daniele Stefani
  • Un'emozione per sempre - E. Ramazzotti
  • Emozione dopo emozione - E.Ramazzotti
  • Un'emozione da poco - A.Oxa
  • L'emozione non ha voce - A. Celentano
  • Rosso d'emozione - Jovanotti
  • Gocce d'emozione - Luigi Farinaccio
  • La mia emozione più forte - Daniele Pino
  • Semplici emozioni - Nek
  • (Vasco Rossi c'ha fregato: il titolo della sua è "Sensazioni forti". Mannaggia)

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia