Elisa Isoardi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Mostrerò a tutti che sono perfettamente in grado di sostituire Antonella, d'altra parte sono una donna di mondo Quote rosso2.png

~ Elisa Isoardi sulla sua provenienza cuneese
Quote rosso1.png Non sono a "La prova del cuoco" da raccomandata: ho molta esperienza sul campo, so muovermi benissimo in cucina. Quote rosso2.png

~ Elisa Isoardi mentre tenta di spinare un branzino con una limetta per le unghie


Elisa Isoardi (Cuneo, l'altro giorno) è il volto nuovo della televisione italiana. Bella, giovane, simpatica, spigliata, ergonomica e autofilettante, ha tutte le caratteristiche per poter diventare in futuro uno dei volti più amati[citazione necessaria] dal pubblico televisivo. Per adesso, però, ogni sua apparizione in video viene accolta da un generalizzato "E chi cazzo è questa?".

[modifica] Esordi e formazione professionale[1]

Fin da piccola Elisa mostra una certa predilezione per lo spettacolo, che le permette di far emergere nei più disparati contesti il suo cristallino talento. Tuttavia, la sua avanzata verso la fama viene a lungo frenata da una certa mancanza di mordente, a causa della quale riporta i seguenti insuccessi:

Disperata.jpg

Mai stata donna di grande carattere, Elisa. Ecco la sua reazione dopo aver forato le ruote della bicicletta.

  • Alla recita scolastica di Natale, nei panni di Maria, inficiò la riuscita della rappresentazione non riuscendo a calmare il pianto del bambin Gesù, interpretato da un inconsolabile bambolotto di pezza.
  • Al karaoke, interpretando "Ricominciamo" di Adriano Pappalardo, anziché con il celebre "E lasciami gridare", esordì sussurrando: "Scusate, posso?".
  • Alla sua prima esperienza pubblicitaria non ebbe il coraggio di mostrarsi alle telecamere con le mani sporche. Tutto normale, se il prodotto da reclamizzare non fosse stato un grasso per motoseghe.
  • Anche il suo debutto in TV non fu dei più brillanti: dovendo presentare uno show per bambini prodigio, subito dopo aver introdotto il primo concorrente e avergli chiesto l'età si sentì rispondere: "Scrostati dalle palle, e se vuoi renderti utile fammi trovare un latte e Nesquik quando finisco".
  • Infine, anche fuori dall'ambito dello show business il suo scarso carattere la mise in difficoltà: grande appassionata di ciclismo, dovette abbandonare l'attività sportiva dopo che, sgomitando con le avversarie per emergere nel gruppo, finiva inevitabilmente le proprie corse con la faccia in un fosso.

Determinata tuttavia a dimostrare il valore delle sue credenziali anche al sempre più numeroso partito dei dubbiosi, Elisa sceglie di trasferirsi in quel di Roma per iscriversi alla rinomata scuola di recitazione "Da Richetto er Trucido". Qui impara a farsi rispettare anche di fronte a domande quali "Scusi, ferma qui il 67 barrato?", a rendere meno evidente il suo accento piemontese durante gli attacchi di tosse, ma soprattutto si rende conto che, se nessuno è profeta in patria, qualche volta capita anche lontano da casa di non essere cagati di striscio. Non riesce quindi a uscire dal prestigioso istituto con in mano uno sfavillante diploma, ma in compenso ne viene fuori con due sacchi di immondizia.

Tuttavia, scoraggiata ma mai doma, Elisa sentiva che l'occasione per il riscatto era nell'aria, e ne era tanto convinta che nel frattempo non si accorse di aver pestato tre merde: trovò infatti lavoro in breve tempo in un ferramenta, e solo pochi giorni dopo il direttore del negozio, intento a guardarle il culo mentre lei sistemava lo scaffale delle cazzuole, le propose di prendere parte al concorso di Miss smerigliatrice: sulle prime Elisa fu piuttosto scettica, ma accettò entusiasticamente dopo che il direttore la pregò di candidarsi con queste parole:

Giratubi.JPG

Un primo piano delle gambe di Elisa.

Wikiquote.png
«Elisa, non ho mai avuto una dipendente bella come te: la tua pelle è liscia come il radiatore del salotto dopo averlo grattato con la carta vetrata da 40, i tuoi capelli al tatto hanno la delicatezza della lana di vetro sulla marmitta della mia Y10, il tuo culo è tondo come le filiere per filettare, le tue gambe sono lunghe e tornite come i manici del giratubi. Una ragazza come te è il sogno di qualsiasi rivenditore di ferramenta, anzi, ti dirò di più: se non vinci, mi ci gioco le palle

Elisa prese quindi parte al concorso, ma arrivò seconda dietro al cartonato della ragazza che faceva la promozione dei detergenti per cruscotti: peggio ancora andò al suo datore di lavoro, che dovette privarsi dei testicoli. Ma ecco il colpo di scena: la vincitrice del concorso venne squalificata per essersi candidata contemporaneamente anche al concorso Miss frattazzo bagnato, e quindi toccò ad Elisa fregiarsi meritatamente dell'ambita fascia. Dopo essere passata a ringraziare il proprio mentore per il successo riportato, ottenendone però come risposta solo uno stentato "Mmmh, aaah, che dolore",[2] Elisa si accorse dunque che la strada verso il successo era ormai segnata, e vincendo un concorso dopo l'altro riuscì a pervenire alla fase finale di Miss Italia, dove pur non vincendo riuscì ad aggiudicarsi il titolo di Miss Cinema, che ottenne sfruttando alla perfezione le lezioni di recitazione prese in gioventù: durante la presentazione personale, infatti, sbalordì pubblico e giuria interpretando alla perfezione una scena del film Ritorno al futuro, precisamente il momento in cui la De-Lorean DMC-12 grippa.

[modifica] Esordi televisivi

Con un exploit simile, Elisa si era ormai assicurata un fulgido avvenire sul piccolo schermo, ma ancora non aveva fatto i conti con la vita che, prima di premiarla con onore e fama[3], ha posto sul suo cammino nuove sfide per metterla alla prova. Ripercorriamone le principali:

  • Subito dopo il successo ottenuto a Miss Italia, viene ingaggiata come volantinista dalla nota associazione 100% Animalisti, dalla quale però viene repentinamente allontanata dopo essere stata sentita da alcuni attivisti mentre rispondeva a un augurio con la frase "Crepi il lupo!"
  • Successivamente passò a fare la valletta a una trasmissione di cazzate sul calcio su Teleportogruaro. Come dichiarato da lei stessa in una recente intervista, tale esperienza è risultata fondamentale nella sua carriera, e le permise di imparare a dire meglio di chiunque altro la frase: "Vi ricordiamo di chiamarci per rispondere al nostro sondaggio di oggi: volete Del Piero titolare o preferite la pasta con le sarde?"
  • Sullo slancio di questa esperienza si guadagnò un ingaggio all’estero, finendo su Montenegro 97 a condurre con grande successo di pubblico ”Il pranzo è servito”, gioco a premi in cui chi telefonava da casa doveva appunto indovinare il significato della frase “il pranzo è servito”.

L’eco dei vasti consensi che la Isoardi riscuoteva tra il pubblico montenegrino, che ormai la venerava alla stregua di Gegia, giunse anche al direttore di Rai Uno Fabrizio Del Noce, che per averla arrivò a telefonarle in trasmissione. Qui sotto potete leggere il contenuto della chiamata, gentilmente accordatoci dallo stesso Del Noce dopo varie minacce nei suoi confronti:

- Elisa Isoardi: “Pronto, chi parla?”
- Fabrizio Del Noce: “Ciao, sono Fabrizio”
- Isoardi: “Ciao Fabrizio: che bello, hai lo stesso nome del nipote del cugino del mio benzinaio. Allora, dicci cosa significa "Il pranzo è servito".”
- Del Noce: “Senti, in realtà chiamavo per proporti di passare a Rai Uno”
- Isoardi: “Risposta sbagliata, mi dispiace: prossima telefonata.”

Del Noce rimase comprensibilmente scosso dall'esito della telefonata, dal momento che aveva chiamato convintissimo di assicurarsi il ricco montepremi in palio, consistente in un bidet di mercurio e un mazzo di carte da briscola mancante del 6 di coppe, ma non si diede per vinto e tornò a corteggiare la Isoardi, che lo accolse così al secondo contatto:

Wikiquote.png
«Ah ciao Fabrizio: che strano, ti chiami come uno che mi ha chiamato in trasmissione l'altro giorno e come il nipote del cugino del mio benzinaio. Figata!»

Entusiasta per questa bizzarra circostanza, Elisa firmò immediatamente il contratto con la RAI e rientrò in Italia convinta di essere una celebrità.

[modifica] La carriera in RAI e l'avventura alla Prova del Cuoco

L'entusiasmo per il ritorno in patria tuttavia si spense presto: poco fuori dall'aeroporto firmò con euforia il suo primo autografo, non accorgendosi di aver sottoscritto una petizione della Lega Nord che promuoveva l'aborto obbligatorio per i figli degli immigrati. Tuttavia ebbe modo di farsi conoscere in tempi brevi alla conduzione di diversi programmi di alto livello: nel suo curriculum figurano infatti Sabato è domenica, programma che mette impietosamente a nudo le contraddizioni del fine settimana, ed Effetto sabato, un'introspezione sulle conseguenze dell'ebbrezza successiva alle follie del venerdì.

Elisaisoardi.jpg

Elisa indica divertita l'obiettivo dopo aver udito per la prima volta il termine sac à poche.

Tuttavia, forse a causa dell'errata collocazione di programmi di tale levatura, il successo di pubblico non è quello auspicato, e suo malgrado Elisa è costretta a rimanere per qualche mese ai margini. La grande occasione, però, giunge nel momento in cui Antonella Clerici, pur determinata a continuare a dispetto di una gravidanza ormai al 14° mese, di due gambe rotte e di un'afasia fulminante ancorché provvidenziale, è forzata ad abbandonare la conduzione de La prova del cuoco a causa del sopraggiungere di un'unghia del piede incarnita.
Per la sua sostituzione vengono fatte audizioni a numerose altre conduttrici, tra le quali Lorena Bianchetti, Fabrizio Frizzi e Steven Seagal, ma la scelta finale di Del Noce cade proprio su Elisa che, come spiega lo stesso direttore, diversamente dalle altre concorrenti "di cucina non sa una cippa, ma mi fa tirare l'uccello vederla bere il brodo direttamente dal piatto". Elisa accoglie con legittimo entusiasmo la notizia dell'occasione concessagli, ma le prime difficoltà non tardano a palesarsi: durante la puntata d'esordio, notata la presenza in studio di Anna Moroni e Beppe Bigazzi, commenta infatti in diretta:

Wikiquote.png
«Ma chi sono sti due vecchi, possibile che non potevate permettervi due assistenti degni di questo nome? E poi, come mai vedo i fornelli al posto della ruota? E soprattutto, perché la gente canta "Le tagliatelle di nonna Pina" invece di urlare "Cento, cento!"?»

prima di convincersi con amarezza dopo appena qualche giorno che non era stata chiamata a condurre OK il prezzo è giusto. A quel punto tenta in qualche modo di riconciliarsi con il resto dello staff, arrivando a dichiarare più volte la sua ammirazione per la Clerici[4], e regalando addirittura a ogni addetto della trasmissione una confezione di borra, ma ogni tentativo fallisce miseramente. Ecco un paio dei diverbi avuti dalla nostra nel corso del primo mese di trasmissione:

- Elisa Isoardi: “Bene Anna, e mentre tu continui a preparare la tua megameringata di carciofi e abbacchio a sessantadieci strati posso aiutarti in qualche modo?”
- Anna Moroni: “Lo vedi il logo del peperone verde laggiù? Ecco, prendilo a schiaffi finché non diventa rosso.”
- Beppe Bigazzi: “Ora, se tu assaggi hodesto formaggio he mi dici?”
- Elisa Isoardi: “Beh, ha un gusto abbastanza forte, mi ricorda un po' il formaggio di fossa. Ho indovinato?”
- Bigazzi: “Brava, l'è proprio 'n formaggio di fossa. Biologiha.”

A causa di queste tensioni si vocifera di un'imminente ritiro della Isoardi dalla conduzione della Prova del Cuoco, ma tali illazioni sono state prontamente smentite dall'interessata, che ha dichiarato di volersi tenere il posto fino all'ultimo, prima di alzarsi e portarsi via lo sgabello dallo studio.

[modifica] Prospettive future

Secondo i ben informati, Elisa Isoardi sarebbe in pole position per il Festival di Sanremo: si ritiene infatti sia lei una delle prime candidate a svuotare i sottovasi delle fioriere.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Lo so già, stai pensando: "Ma se è nata l'altro giorno cosa può esserci da dire?". Beh, dovrò pur trovare qualcosa di decente con cui imbastire l'articolo, o no?
  2. ^ Lo andò a trovare subito dopo la conclusione dell'anestesia successiva all'alleggerimento dei gioielli di famiglia
  3. ^ Ricompensa che ancora non è chiaro se e quando riceverà
  4. ^ Ne ha recentemente elogiato il buon gusto dichiarando ad Alfonso Signorini: "Potessi avere io l'opportunità di farmi il suo stallone, di imparare a condurre non me ne fregherebbe nulla. E infatti non m'interessa"
Strumenti personali
wikia