Ebreo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

(Reindirizzamento da Ebrei)
Hitler compleanno
RAZZISMO!

Codesto articolo tratta temi scabrosi, crudeli, fascisti, nazisti, leghisti, kukluxklanesi, nonché di negri, musi gialli, nazicomunisti e simili. Se non sei Horatio Caine vedi di girare al largo!

KKKoriginal
Jews
«Arrivano dagli abissi».
Quote rosso1 Quanto razzismo! Manco fossimo negri! Quote rosso2
~ Ebrei sulle loro persecuzioni
Quote rosso1 Il modello cabrio è sempre il migliore Quote rosso2
~ Ebreo su circoncisione
Quote rosso1 Gli ebrei sono tipi tosti. Sono come l'erbetta nei campi da calcio, la puoi schiacciare quanto ti pare ma rispunta sempre Quote rosso2
~ Anonimo sugli Ebrei
Quote rosso1 Perché gli ebrei hanno il naso cosi grande? Perché l'aria è gratis! Quote rosso2
~ Scienziato su Ebrei
Quote rosso1 E in più... tu sei giudeo e i tuoi antenati falegnami hanno fabbricato la croce dove hanno inchiodato nostro signore Gesù Cristo... posso essere ancora un po' incazzato pe' sto fatto? Quote rosso2
~ Marchese Onofrio Del Grillo su Aronne Piperno l'ebanista


Ebreo (עברי) è un termine dispregiativo usato per indicare qualsiasi persona che non appartenga alla propria razza.

Questo termine ha conosciuto una notevole trasformazione nel tempo: se nel Rinascimento il nome veniva usato per designare chi era accusato di aver compiuto qualche crimine (come il deicidio, per esempio), negli anni '40, in Germania, si riferiva a personaggi estinti od immaginari, mentre oggigiorno designa semplicemente i partecipanti al nuovo gioco di ruolo "Dagli al pacifista".

In particolare l'ebreo predicante, assieme al Testimone di Geova e alla Chiesa Pentecostale, è una delle tre punizioni di Dio inviate ai cristiani la domenica mattina, verso le 9. Puntare qualcuno con il dito indice in modo sentenzioso e urlargli "ebreo", "deicida" o "giudeo" è considerato sport nazionale in Vaticania, (attuale Irania).

Infine, la parola Ebreo non va confusa con Israelita, che indica invece gli abitanti dello stato di Israele: come sappiamo, composto prevalentemente da musulmani mediorientali.

NonCitazLogo
NonCitazioni contiene deliri e idiozie (forse) detti da o su Ebreo.


Bouncywikilogo
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Ebreo
Logo ADS Questa voce è stata punita come
Articolo della Settimana
dal 30 marzo 2009 al 6 aprile 2009.

[modifica] Storia e Mitologia

Starwars in ebraico
La copertina originale della prima edizione della Torah.
Exquisite-kfind Vuoi saperne di più? C'è anche un noto bestseller

Avvolte nel mistero, le origini del popolo ebraico sono state immaginate in numerose storie e racconti di fantascienza.

Secondo il libro della Genesi, per esempio, il capostipite della razza ebraica sarebbe un santone chiamato Abramo, padre di Isacco. Quest'ultimo aveva dodici nipoti, che sono presentati come i patriarchi del popolo degli Israeliti. La storia di uno di essi, Giuseppe, detto Verdi, è collegata alla migrazione degli ebrei in Egitto. La liberazione dalla schiavitù del faraone avvenne con Mosè, sotto la guida del quale, gli ebrei attraversano il Mar Rosso per raggiungere la terra promessa: la Palestina.[citazione necessaria]

L'autore di questo articolo, tuttavia, diffida da queste fonti, poiché poco enciclopediche. Preferisce quindi un approccio più storiograficamente credibile della vicenda.

[modifica] La vera storia

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Storia d'Israele

Il primo ebreo nacque nel 2059 a.C., quando un errore irreversibile nel Sistema D.I.O. portò alla creazione di uomo da fango e cenere.

Il nome di quest'uomo, divenuto Abramo nella tradizione, era AB Rom, padre di CD Rom. Distintosi tra gli altri re informatici della Mesopotamia per aver scritto il Codice Binario, AB Rom è considerato anche il padre di tutti gli ebrei. Ebbe un centinaio di copie masterizzate di sé stesso (comunemente detti "figli"), tutti sposati con la stessa donna, il che rende difficile stabilire l'esatta paternità del popolo ebraico.

Born to be Abramo
La prima copia del libro della Genesi.

I più importanti discendenti di Abramo furono Isacco Newton III, un giovane rabbino con il pallino per la fisica, e suo figlio Giacobbo, anch'egli appassionato di scienza, ma forse un po' meno rigoroso. Secondo i dati storiografici, è a loro che risale l'invenzione dell'usura - oggi l'attività più diffusa tra gli ebrei - quando prestarono al faraone i soldi per costruirsi una piramide in Sardegna, chiedendo un tasso d'interesse del 2000%. Non potendo pagare, Ramsete Adolfo IV, deportò gli ebrei in Egitto e li costrinse a lavorare per lui.
Ad affrancare il suo popolo dal servaggio, fu, alcuni anni dopo, un giovane colonnello di nome Mosè. Pieno di spirito patriottico, drenò le acque del Mar Rosso e fece evacuare gli ebrei dall'Egitto, protetto dal fuoco di copertura dell'aviazione americana... Sì, so che questa versione dei fatti sembra assurda, ma se vi raccontassi quello che dicono al catechismo non mi credereste.

Gli ebrei vissero in Palestina non più di un centinaio di anni, giusto in tempo per vedere arrivare Cristo e farlo ammazzare. Nell'anno 0 infatti, Dio decise che era il momento di ricompensare il popolo ebraico per le sue sofferenze e creò un potente antivirus in grado di distruggere gli infedeli: Gesù.exe. Questo programma era in grado di fare letteralmente miracoli, modificando la struttura di Matrix fino a duplicare i dati di sistema (come pani, pesci, e altro) senza bisogno del copia-incolla.

Le autorità di Gerusalemme, tuttavia, entrarono in conflitto con Gesù, che le metteva in croce con le sue proteste pacifiste e diceva addirittura di vedere la Madonna. Condannato a 6 mesi di reclusione, poi latitante, Gesù morì a 33 anni in uno scontro a fuoco con la polizia di Israele.

Mosè2
«A' Dio, nun è che c'hai da accendere?»

[modifica] La diaspora

Nel 69 d.C. gli ebrei vinsero le elezioni nel concorso stirpe preferita da Dio, diventando così il "popolo eletto". L'anno seguente però, il popolo delle libertà, i Romani, contrariati per la sconfitta di Giove Capitolino, invasero Israele nella guerra del Kippur e distrussero il Tempio di Gerusalemme. Da questo momento inizia quindi la diaspora, ovvero le avventure degli ebrei cacciati dalla Giudea in giro per il mondo.

Stabilitosi prevalentemente in Europa, il popolo ebraico fu oggetto di sistematiche quanto ingiuste[citazione necessaria] persecuzioni, dal Medioevo fino all'Età moderna. Sarebbe talmente lungo l'elenco delle nazioni che discriminarono gli ebrei, che tutto sommato ci conviene citare i paesi che consideravano "essere giudeo" come un reato minore. Queste nazioni, le superpotenze della storia, erano: Polonia, Laos e... anzi, adesso che ci penso furono discriminati anche in Laos... quindi solo la Polonia.

Un esempio di discriminazione antisemita nel Medioevo la troviamo nel fumetto "Il Mercante di Venezia" di Guglielmo Scuotipere, in cui l'ebreo Shylock ricopre il classico ruolo del cattivo di turno e cerca di monopolizzare il mercato del pane azzimo di Venezia.

Nonostante questo, l'unico tentativo di eliminazione sistematica del popolo ebraico fu operato solo negli anni '40 del Novecento. Il principale indiziato per l'olocausto, unico iscritto al registro degli indagati, è il sacerdote tedesco A. Hitler, che - convinto sostenitore dell'interpretazione letterale della Bibbia - volle portare a termine il disegno divino di distruggere i non-ariani. Se Dio aveva fallito col diluvio universale, lui ci sarebbe riuscito col gas.

Stella-Svastica

[modifica] Il ritorno in Palestina

Wikiquote
«Adesso sono cazzi vostri»
(Lettera delle Nazioni Unite all'Islam)

Dopo che il "progetto olocausto" andò in fumo per la morte del Führer, le potenze occidentali decisero che era finalmente il momento di porre rimedio alla "questione ebraica".
Al popolo degli ebrei fu infatti regalato il territorio di Israele, una regione vicina a Gaza, che naturalmente non era abitata da nessuno. Le nazioni limitrofe, note per la loro tolleranza religiosa, hanno accettato ben volentieri l'arrivo dei giudei; specialmente i vecchi abitanti della Palestina, felici di perdere la libertà religiosa e di lasciare le loro case per andare ad abitare in fondo al mare.

Da questo momento, gli ebrei non sono stati più un problema per nessuno, ed è da anni che non ricorrono più alla guerra.

Rabbino corna
Un rabbino esorcizza Nonciclopedia.

[modifica] Religione

La principale religione ebraica, manco a dirsi, è l'Ebraismo, la più antica religione mona-teista della storia, ovvero la prima ad aver identificato in un insulto veneto il proprio Dio. La particolarità di questa terribile religione è che, chiunque osi criticare il suo dogma o i suoi fedeli, viene automaticamente marchiato a vita con i titoli di "antisemita", "razzista" o "negro". Un potere straordinario, che ha colpito anni fa anche i nazisti e li ha uccisi tutti.

Il nome della suprema divinità ebraica è Ivano, ed è talmente potente, che un ebreo non può mai pronunciare il suo nome ("Non nominare il nome di Dio Ivano" - secondo comandamento) senza temere di essere fritto da un fulmine o tramutato in un maiale azzimo. Di facciata, l'ebraismo ha soltanto 10 comandamenti, tutti abbastanza semplici da ricordare, che alla fin fine vietano di uccidere, ma non di maltrattare gli animali, utilizzare l'ingegneria genetica per prolungarsi la vita o sputare sui disabili.

In realtà è una bella fregatura, perché queste dieci semplici regole possiedono più corollari delle leggi di Murphy. Impediscono per esempio di avere rapporti sessuali con le capre, fingersi un Klingon, vestirsi di bianco, radersi la barba, compiere traffici onesti o tramutare un uomo in un cavolfiore ballerino (cosa che noi cristiani facciamo tutti i giorni).

Rabbino bestemmia

Il Testo di riferimento per l'ebraismo è la Torah, ovvero la prima parte della Beebbia, che narra le speculazioni economiche degli ebrei durante la crisi del 29.000 a.C.. È chiamato anche Pentateuco, Pentagramma (per i suoi riferimenti musicali) o Antico Testamento, in quanto contiene le ultime volontà di Dio, prima che fosse ucciso da Nietzsche.

La religione ebraica si fonda sull'interpretazione letterale di questo Libro, secondo cui, ad esempio, Dio chiacchierò più volte con Abramo: prima volle uccidere suo figlio e poi cambiò idea, tra l'altro utilizzando una scusa del cazzo: «Volevo vedere se avevi il coraggio di farlo per davvero».
Il luogo di culto per gli ebrei è la Sinagoga, una specie di "edificio chiesa" dove vengono officiati i sacrifici umani. Ma differenza della pieve cristiana non è gremita di chierichetti, poiché, se non altro, i sacerdoti ebraici preferiscono uomini più maturi per i loro rapporti.

Terapeuta 1800
Un terapeuta ebraico tenta di svitare la testa al suo paziente.


[modifica] Usi e costumi

Gli ebrei sono sempre stati un popolo orgoglioso delle proprie tradizioni e hanno sempre fatto di tutto per non integrarsi, cosa che ha portato loro enormi privilegi nel corso della storia, come la shoah. Come gli animali vivono nello zoo, anche gli ebrei abitano in un quartiere separato: il ghetto, luogo di disagio sociale, dove all'inizio degli anni '90 sono nati il gangsta rap e l'happy metal. All'interno del ghetto vige una giurisdizione separata rispetto alla città, fondata su una rigida teocrazia, e per ridurre l'incremento demografico, che altrimenti farebbe esplodere il quartiere, il ghetto viene sottoposto a periodici rastrellamenti da parte delle autorità.
Ogni cittadino ebreo che si rispetti è obbligato a portare la kippah, un grazioso cappellino simile a quello del papa, e a farsi crescere la barba. Anche le donne. I rasoi sono infatti proibiti e considerati peccaminosi strumenti di Satana.
Anche la dieta ebraica è molto rigida: il maiale è considerato animale sacro, è vietato mangiare prodotti di sua derivazione e perfino annusarne l'invitante odore. Parma e San Daniele sono reputate città maledette. L'unico lusso di gola che un ebreo si può permettere è assaggiare del pane secco sporco di miele. Ma poi è obbligato a ingoiare le erbe amare, perché non gli rimanga il peccaminoso sapore di buono in bocca.
Come si sa, il classico lavoro di un ebreo è il banchiere, il prestasoldi o l'usuraio. Ovvero il benefattore: che aiuta coloro a cui sono preclusi i normali prestiti bancari, applicando interessi molto più bassi e non chiedendo mai garanzie.
La maggior parte di questi mecenati preferisce mantenere l'anonimato per modestia, specialmente all'interno del sistema penitenziario italiano. Il motivo di tutto ciò è che l'israelita prova un'irrefrenabile attrazione verso il dio denaro, che rappresenta una vera e propria religione pecunioteistica alternativa.

Bambini Israele
Alcuni terribili bambini con la kippah. Attenti, sono pronti a mordere!

[modifica] Società

Bifolco : Quote rosso1 Ehi ma tu sei uno di quei tizi ricchi e allampanati con il nasone! Quote rosso2
Krusty : Quote rosso1 Si, un pagliaccio. Quote rosso2
Bifolco : Quote rosso1 No! Un ebreo! Quote rosso2
Rabbino Simpson
Il rabbino Esaù in una raffigurazione di M. Groening.

Nascere ebreo, in Israele, è probabilmente una delle più grosse sfighe del mondo, quasi quanto nascere negro in Africa. La vita è piena di pericoli e costantemente si rischia di morire:

  • Appena una coppia partorisce un figlio, questi dev'essere mutilato di una parte del pene tramite la circoncisione, una pratica barbara vòlta a impedire l'autosoddisfazione sessuale del piccolo.
  • Un bambino entra ufficialmente a far parte della comunità giudaica a 10 anni, quando è obbligato a farsi crescere la barba e la gobba.
  • A 12 un bambino ebreo apre la sua prima attività bancaria.
  • A 13 anni arriva generalmente il primo crack finanziario, e i ragazzini ripiegano sull'usura o sullo scambio di action figures della Bibbia.
  • In media, tra i 14 e i 15 anni un ragazzo subisce il suo primo attentato terroristico. È un compagno di classe che si fa esplodere con la merenda o un turista tedesco che tenta di dargli fuoco.
  • Entro i 16 anni, invece di diventare un metallaro come tutti quei liberi sporchi bambini cristiani, deve imparare a memoria tutto il Talmud, le preghiere e le litanie ebraiche. Dopodiché, potrà finalmente entrare a far parte dell'esclusivo club dei "capri espiatori del mondo moderno".

[modifica] Il rabbino

I Rabbini rappresentano il vertice della società ebraica, sono infatti i leader spirituali delle comunità. Venerati come eroi, incarnano il sogno di ogni bambino.
O almeno questo è ciò che piace credere alla gente. In realtà i rabbini sono terribili cyborg inviati da Dio per impedire l'estinzione del popolo di Israele. Durante la recita delle preghiere quotidiane, ogni rabbino passa allo scanner la sua comunità di fedeli per individuare eventuali segni di eresia o di miscredenza. Quando l'impuro viene identificato, il perfettissimo provvede a terminarlo con le sue lame rotanti.
Il rabbino è facilmente distinguibile rispetto all'ebreo comune a causa della barba sintetica e del caratteristico odore di ingranaggi che emana.

Ortodossi

[modifica] Ebrei ortodossi

Un gradino sotto ai rabbini, si trovano gli ebrei ortodossi: coloro che seguono alla lettera i dettami dell'ebraismo. Non mangiano nulla che sia di colore rosa: maiali, Barbie o Pink Floyd, si sposano solo con altri ebrei ortodossi e cercano di fare più baccano che possono durante le feste e i matrimoni. Inoltre, seguendo una rigida interpretazione della Torah, pensano che per ottenere il perdono dei peccati da Dio ci si debba rendere ridicoli agli occhi delle altre persone: è per questo che indossano improbabili cappelli e occhiali spessi 4 centimetri, o si fanno crescere le treccine - notoriamente fuori moda per un uomo.

Gli ebrei ortodossi sono grandi sostenitori del sionismo e dell'insediamento giudaico nei territori palestinesi, poiché a loro sono stati promessi da Dio (ma per piacere).

Neturei karta2

[modifica] Ebrei ultra-ortodossi

Sono ebrei talmente rispettosi delle Sacre Scritture da rifiutare il sionismo: la volontà di Dio è che gli ebrei non tornino in Israele e che rimangano nella diaspora. Il loro movimento ideologico prende il nome di Neturei Karta, dall'aramaico "Neturei" (meglio) e "Karta" (farci i cazzi nostri).
Recentemente questo movimento è stato criticato per aver partecipato a un negazionist-party in Iran: sul settimanale Nonna Moderna sono comparse le foto scandalose del rabbino-capo, completamente ubriaco, che amoreggia con Mahmud Ahmadinejad.

Ortodossi2

[modifica] Ebrei ultra-ultra-ortodossi

Ancora più rispettosi delle Antiche Leggi, fanno di tutto per rendersi ridicoli con i cappelli più assurdi che l'uomo abbia mai visto. Fra le cose vietate ci sono mangiare cibi il cui nome inizi con la T, usare shampoo antiforfora e masturbarsi tra le 13 e le 14.

Sono talmente sionisti che pensano che la terra promessa comprenda, oltre che Israele, anche la Kamchatka, Andorra, le Isole Fær Øer e la provincia di Avellino.

Ortodossi3

[modifica] Ebrei ultra-ultra-ultra-ortodossi

Non ritenendo sufficientemente ridicolo l'abbigliamento bislacco degli altri ortodossi, i membri di questo gruppo assumono un look fetish (foto a sinistra) con tutti gli accessori del sadomaso. Considerano delle colpe gravissime indossare i sandali coi calzini, avere la targa della macchina divisibile per 23 e navigare su Nonciclopedia.

Sono talmente anti-sionisti che vorrebbero che tutti gli ebrei che abitano in Israele fossero deportati in Antartide.

Hitler

[modifica] Ebrei ultra-ultra-ultra-ultra-ortodossi

Questa categoria comprende un solo ebreo: era talmente ortodosso da desiderare di essere l'unico ebreo sulla faccia della terra.

[modifica] Distribuzione e popolazione

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Lobby ebraica
Attacco alle torri gemelle
Probabile ricostruzione di ciò che avvenne l'11 settembre.

Nonostante non superino l' 1% della popolazione mondiale, gli ebrei controllano oltre il 90% del denaro globale. E non gestiscono solo l'economia: le lobby ebraiche detengono anche il controllo dei media, delle banche, dei programmi di ricerca e delle community gay.
Il motivo di questo slancio all'ultracapitalismo, da parte degli israeliti, risulta più chiaro se indaghiamo quelle che sono le finalità dei loro capi. Il loro obbiettivo è ricostituire il Grande Impero giudaico mondialista, una nazione tentacolare che coprirebbe una vasta parte del globo. Per raggiungere il loro scopo dunque, gli ebrei si sono infiltrati perfino nei cartoni animati, attraverso messaggi subliminali che inducono al sesso sterile e spingono all'estinzione le razze non-giudaiche.

Khazaria
La posizione del Grande Impero giudaico mondialista.

Il più grande boom demografico degli ebrei, dopo la nascita della Montalcini, è avvenuto tra gli anni '20 e '30 del novecento. Una terribile epidemia di pertosse, tuttavia, scatenata dalla diffusione di biossido di carbonio nell'atmosfera durante i primi anni '40 (fenomeno assolutamente naturale), ha compromesso il loro sviluppo, portando a una drastica diminuzione della popolazione. Niente di cui preoccuparsi comunque, poiché dal 1946 è stata inventata una cura: l'accusa di antisemitismo. Mentre altre minoranze, come gli zingari, i rumeni o i mufloni, sono ancora oggi oggetto di discriminazione, gli ebrei sono difesi da questo impenetrabile scudo magico.

Al giorno d'oggi, gli ebrei popolano prevalentemente lo stato di Israele, la cui capitale è Birkenau.

Programma trova-ebreo
Ahmadinejad2
Barba scura, naso grosso: lui è chiaramente ebreo.[1]

[modifica] Come riconoscerli

Ogni ebreo presenta sempre queste caratteristiche: ha un naso enorme, la barba nera, la gobba, le tette rifatte (se è donna)</small>, capelli neri, occhiali rotondi, un gaio cappellino, una banca, una pratica legale e un sacchetto pieno di monete d'oro.
Veste di nero in qualsiasi occasione, tranne che durante un Bar Mitzvah o un funerale, quando il nero tende al grigio scuro. Praticamente l'unica differenza tra un ebreo e un pezzo di carbone è che quest'ultimo non grida se lo butti nel forno.
L'ebreo è sempre ricco. Anche se nasce povero, anche se perde tutto, è ricco dentro, o diversamente ricco.

Storicamente un ebreo è iscritto al partito comunista e milita all'interno di qualsiasi gruppo di estrema sinistra. Hanno causato la sconfitta della Germania nella prima guerra mondiale e vogliono introdurre i Soviet in Europa. Questa linea di condotta tuttavia rappresenta uno dei più grandi paradossi moderni, poiché - inspiegabilmente - gli ebrei riescono a essere sia capitalisti che bolscevichi allo stesso tempo.
Anche l'aroma è un tratto utile a riconoscere gli israeliti. Odorerebbero di pane azzimo, se solo questo avesse un odore, dunque tendono a sapere di raffermo e stantio, come tutte le persone particolarmente religiose tra l'altro.

Matis 2
Non è vero che gli ebrei sono sempre tristi. Quelli sono gli emo.

Divenuti esperti nel camuffamento, nei loro discorsi gli ebrei fanno sovente uso di umorismo, per distogliere l'attenzione dai loro traffici immorali. Sintomo, questo, della loro immensa vanità.

[modifica] Legge del portatore sano di colpa

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Grado di sionismo
  • Se un ebreo provoca un danno a un non-ebreo, la colpa è dell'ebreo.
  • Se un non-ebreo provoca un danno a un ebreo, la colpa è dell'ebreo stesso che ha istigato il non-ebreo a procurargli tale danno.
  • Se un non-ebreo provoca un danno a un non-ebreo, la colpa è dell'ebreo più vicino in ordine di distanza. Se non si riesce a trovare tale ebreo, la colpa va a tutti gli ebrei indistintamente.
  • Se un ebreo fa danno a un altro ebreo la colpa è del più ebreo dei due, secondo complicate formule per il calcolo del grado di sionismo.

[modifica] Cose che hanno fatto gli ebrei

  • «Chi ha rapito questi bambini??» Sono stati gli ebrei.


  • «Chi ha fatto volare l'aquila del Kaiser??» Sono stati gli ebrei.


  • «Chi ha rubato la luna??» Sono stati gli ebrei.


[modifica] Voci correlate

Omino barbuto

[modifica] Altre progetti

[modifica] Note

  1. ^ Io dicevo per scherzare, e invece...


StellaWoSArticoli

Questo articolo è entrato nella
Walk of Shame Articoli
in data 10 gennaio 2011
con 8 voti a favore su 9.

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo