Dwarf Fortress

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Shovel Knight.gif
Attenzione: in questa pagina si parla di un indie game.
Tenete a portata di mano i vostri occhiali da hipster e preparatevi a sborsare ben 10 € per questa gemma semisconosciuta fatta da quattro persone in croce, senza dimenticare il bonus nel caso abbiate buttato ulteriori soldi per il suo kickstarter.
Ricordate: in un mondo di casualoni, voi siete la differenza. Forse.
Nano di Dwarf Fortress.PNG

Dopo essere sopravvissuti aver giocato per almeno 100 ore, l'associazione mentale diventa automatica.

Quote rosso1.png Losing is Fun! Quote rosso2.png

~ Motto del gioco
Quote rosso1.png Ma vaffanculo! Quote rosso2.png

~ Risposta di un giocatore dopo l'ennesimo Game Over

Tutte le persone sane di mente si sono chieste, almeno una volta al giorno:

Wikiquote.png
«Ma come sarebbe la mia vita se potessi guidare una tribù di tipi schizofrenici e guerrafondai alti un metro e trenta?»

Per tutti quelli che non sono riusciti a diventare reclutatori di pigmei congolesi, la risposta è arrivata sotto forma di Schiavi di Armok: Dio del Sangue: Capitolo II: Fortezza Nanesca: Storie di Avidità e Lavoro, in breve Dwarf Fortress (ancora più in breve DF) un gioco sviluppato da un tipo che si fa chiamare "Toady One", aka "il Rosposo".

[modifica] Grafiche

La cosa più notevole delle grafiche del gioco è la loro totale assenza. Sul serio. In tutto il codice del gioco non c'è traccia di un minimo, pulciosissimo sprite. Come fa allora il malcapitato giocatore a capire che diamine sta succedendo?
L'intero gioco è rappresentato in ASCII. Ogni singola persona, animale, cosa o schizzo di fluido corporeo corrisponde a una lettera o simbolino. In genere, il 93% dei giocatori che scoprono il gioco si arrende dopo aver imparato solo la metà dei settantacinquemila simboli più usati sulla mappa, senza contare che guardare la scena di un elefante che sbrana un grizzly, e vedere una E e una B che si rincorrono su una tavoletta di puntini e virgole, non sono esattamente la stessa cosa.

[modifica] Trama

La trama del gioco è generata random. Prima di giocare, viene creato un continente random, abitato da creature random che costruiscono città random e si uccidono random fra loro, facendo guerre random per motivi random con eroi random. Quando il mondo viene generato il merdoso computer del giocatore dovrà segnarsi le coordinate e gli spostamenti di ogni singolo sassolino nell'arco di decenni, dato che prima di lasciar continuare, il gioco fa qualche partita da solo tanto per passare il tempo.
La generazione di un mondo medio dura dalle tre ore all'anno solare, quindi a volte è meglio prepararsi un panino. Ma di tanto in tanto conviene anche controllare che la masturbazione virtuale del gioco non abbia fuso la RAM.

[modifica] Razze

Martellata in testa.jpeg

Un pacifico confronto tra due civili.

Sono molteplici le razze che abitano i mondi di Dwarf Fortress, ma le più importanti sono di certo:

  • Nani (Dwarf Fortress Icona.PNG): perché ovviamente un gioco che si chiama Fortezza dei Nani non avrebbe senso altrimenti. Questi psicopatici barbuti sono noti per consumare alcool, continuamente e in quantità industriali, mai meno di un barile per sorso. Inoltre scavano per terra, cosa che per qualche motivo li riempie di orgoglio portandoli a consumare ancora più alcool.
  • Elfi (e): è risaputo che quanto più i nani sono forti e cazzuti, quanto più gli elfi sono effemminati e schifiltosi. Arriveranno in carovana allo sboccio della primavera cantando a squarciagola le sigle dei Puffi e My Little Pony, per poi andarsene via offesi a morte non appena vedranno un nano tagliare un povero albero innocente, e successivamente tornare ad assediarlo con le loro armi all'avanguardia, ovvero frecce e sassate.
  • Umani (Ü): normalissime persone, legate ai nani dal comune odio contro i suddetti Hippie lecca-alberi. Arrivano in estate portando melone ghiacciato e griglie per il barbecue, organizzando Oktoberfest anticipati e tornei di briscola a dodici tra l'allegria generale, avendo sempre con sé un esercito di marcantoni giusto in caso qualche coboldo cerchi di imbucarsi.
  • Coboldi e Goblin (k,g): esistono solo per guastare la festa. I primi sono cleptomani che andranno in giro per l'accampamento a rubare i beni più preziosi, come i pezzi di gesso e le ossa di moffetta, mentre i secondi sono degli abili pedofili che inganneranno i giovani balilla per portarli in un magico mondo di sogni e fantasia.
  • Furry: sono creature in parte uomo, in parte animale. Non è raro incappare in uomini-uccello, uomini-criceto, uomini-gurzo, uomini-bruco e così via. Tenteranno di corrompere i cittadini con indicibili atti di lussuria, prima di venire polverizzati. Nonostante le fameliche aspettative dei giocatori, il gioco non darà mai la soddisfazione di addestrare un uomo-pipistrello.
  • Armok: il Dio del Sangue tanto famoso quanto irrilevante, infatti non si trova mai nel gioco. Nonostante ciò, è oggetto di devozione e masturbazione su tutti i forum di DF.

[modifica] Gameplay

[modifica] Modalità Fortezza

La Modalità Fortezza è il punto saliente del gioco. I sette nani, una volta superato lo shock di vedere Biancaneve diventare una velina e morire precocemente di overdose, decidono di seguire l'illuminata guida del protagonista e creare la fortezza più stratosferica del mondo conosciuto, anche se tutto quello che hanno è una piccozza e un angolo di mondo in culo ai lupi.

Dwarf fortress 2.jpg

Questa comunità è sopravvissuta abbastanza da creare un postribolo. Notate la piscina di sangue presente nel mezzo.

Dato che non hanno la minima idea di come fare, starà al giocatore instaurare un regime capito-comuni-oligarchistico Orwelliano scegliendo via via pescatori, taglialegna, bollitori di strutto e collaudatori di profilattici, con lo scopo di attirare altri disgraziati nel formicaio scavato nel fango nella speranza, un giorno, di poter finalmente uscire da quelle quattro mura e affrontare i branchi di feroci criceti che continuano a fare fuori chiunque si avventuri fuori dal buco. Questo ovviamente sempre che i piccoli schiavi non crepino di fame, sete o combustione spontanea, il che è praticamente una certezza.

Se mai si riuscisse a sopravvivere abbastanza a lungo da fabbricare una spada di legno, si potrà creare un esercito per massacrare le allegre creaturine che popolano il vicinato, e godere del dettagliatissimo[???] sistema di combattimento. Già, perché ogni volta che quelle due letterine si toccano può succedere di tutto, dall'unghia del medio destro scheggiata alla decapitazione. E dato che il sistema funziona completamente a culo, anche una gallina è capace di sfilare la spina dorsale a guerrieri in armatura pesante come fosse un laccio di scarpa. E ovviamente ci sono gli incendi, gli assedi, le pestilenze, le piogge di sangue e le invasioni di zombie. Per farla breve, a meno che non si diventi delle checche che si vanno a rifugiare in una foresta sperduta dove il pericolo più grande sono le anguille, il giocatore deve aspettarsi di assistere alla morte atroce di ognuno dei propri nanetti prima ancora di poter mettere il gioco in pausa.

[modifica] Modalità Avventura

La Modalità Avventura è, in breve, Skyrim senza Skyrim. Bisogna Assumere il ruolo di un qualunque pinco pallino dello smisurato continente, andare da qualcuno, farsi consegnare il compito di uccidere qualcun'altro, ripetere ad nauseam finché non il globo intero non è stato spopolato, il tutto macellando tutte le creature che capitano a tiro e bevendone il sangue come fosse Red Bull. Il combattimento è ancora più sregolato della modalità Fortezza, permettendo ad esempio di staccare la giugulare di un grifone a unghiate dei piedi, eseguire suplex e sodomizzare piccioni, o decapitare un colosso di bronzo tirandogli contro un verme. Disseminate in giro per il mondo si possono anche trovare le ex-fortezze fallite, aperte per essere depredate e saccheggiate a volontà.

[modifica] Modalità Leggenda

In Modalità Leggenda si ha la possibilità di leggere un libro che enumera tutte le insignificanti azioni di tutti gli insignificanti abitanti dell'insignificante mondo di DF. Un po' come studiare Storia a scuola, eccetto che non c'è nessuna costrizione a farlo, quindi a che cazzo serve farlo?

[modifica] Fun

Come il Rosposo non si stanca mai di proferire sul gioco, perdere è divertente. Il che suona perfettamente logico, un po' come "Non c'è niente di male nel cascare a gambe aperte su una sega circolare" o "Se tua moglie ti tradisce con il tuo capo che ti ha appena licenziato, tutto va bene". Il significato celato di queste tre parole è invece l'enorme varietà di modi in cui una bloccosa città virtuale di nanetti alcolisti può terminare. Tra questi modi spiccano:

Ragazzo si prende a pugni il pube.gif

Un giocatore dopo essersi accorto che il suo taglialegna di livello Leggendario si è tagliato il piede su un sasso ed è annegato nel proprio sangue.

  • magma;
  • invasioni barbariche;
  • un pescatore che riesce a farsi dare fuoco da un pesce e si tuffa nel liquore;
  • magma;
  • esplosione demografica di gatti;
  • alluvione;
  • crollo causato dal solito pirla che svuota una montagna finché non collassa;
  • rissa di proporzioni bibliche scatenata da un soprammobile di pessimo gusto;
  • magma;
  • demoni dell'inferno che consumano tutti in un macello totale;
  • invasione zombie dove anche i resti umani sparpagliati in giro si alzano e decidono di attaccare;
  • un nobile che, non possedendo ancora un cesso in platino massiccio tempestato di rubini, ordina l'esecuzione di tutti quanti incluso il boia;
  • un cadavere di topo che decomponendosi causa un'epidemia che decima la popolazione;
  • una tigre del bengala con occhi fiammeggianti che sbeffeggia la fortezza e/o i nani al suo interno mostrando quanto sono efficaci le sue palle di magma contro i suddetti.

[modifica] I forum

Sembra impossibile ma il forum ufficiale del gioco, costruito dal Rosposo in persona, conta migliaia di utenti, il che dimostra chiaramente che guardare dei Sim alcolisti e rincoglioniti trucidarsi a vicenda con uno stile che non invidierebbe neanche un Commodore 64 è un passatempo più diffuso di quanto sembri. Pratica comune nei forum sono le partite di successione, dove ogni giocatore dà il proprio nome a uno dei nani della fortezza per poi passare il file di salvataggio ad un altro, ignaro del fatto che verrà ucciso nella più dolorosa e "accidentale" maniera possibile e il suo castello completamente demolito e ricostruito secondo i gusti del giocatore successivo, e così via finché non crepano tutti di fame perché tra l'entusiasmo genocida generale nessuno ha pensato di costruire una fattoria.

Tra le saghe più famose viene ricordata la fortezza di Boatmurdered, Barcatrucidata, dove in pochi turni di gioco gli ignari giocatori sono riusciti a trasformare una ridente vallata in un cratere sanguinolento senza neanche sapere come.

[modifica] Curiosità

  • Il magma è perfettamente innocuo finché non lo si tocca anche con la punta dell'alluce, in questo caso il malcapitato finisce fritto in meno di un secondo.
  • Nello stesso metro quadro possono stare anche miliardi di creature e tonnellate di pietre, ma mai due sedie.
  • Qualunque ferita che non causi la decapitazione non è istantaneamente fatale. Un nano può anche perdere entrambe le gambe e le braccia e andare tranquillo in giro come nulla fosse.
  • Le nane madri sono tanto iperprotettive da portare i propri pargoli con sè dappertutto. Anche se sono minatrici in cerca di uranio o soldatesse a caccia di ciclopi.
  • In una partita media il computer impiega anche 40 minuti a completare un singolo turno di gioco.
  • Un abitante di 4chan scrisse un libro (Deep Sounding) sui nani di Dwarf Fortress. Lì i nani cavalcano orsi e nuotano nel magma.

[modifica] Articoli correlati

Strumenti personali
wikia