Dust: An Elysian Tail

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Shovel Knight.gif
Attenzione: in questa pagina si parla di un indie game.
Tenete a portata di mano i vostri occhiali da hipster e preparatevi a sborsare ben 10 € per questa gemma semisconosciuta fatta da quattro persone in croce, senza dimenticare il bonus nel caso abbiate buttato ulteriori soldi per il suo kickstarter.
Ricordate: in un mondo di casualoni, voi siete la differenza. Forse.
Finale di Dust an Elysian Tail.jpg

La bellissima grafica di gioco che mostra il grande talento artistico di Doodril.

Quote rosso1.png Che trama commovente, e che personaggi ben caratterizzati! Ah, quei fazzoletti? Per asciugare le lacrime di commozione... Quote rosso2.png

~ Fan del furry a proposito dei personaggi
Quote rosso1.png Questi Sangue di Luna vengono nella nostra terra a rubare il lavoro e a depredare le nostre case, è ora di finirla! Falana libera dall'invasione! USIAMO LE RUSPE!!! Quote rosso2.png

~ Il Generale Gaius ispirato da un suo simile mentre parla alle truppe
Quote rosso1.png Vorrei avere un suo peluche solo per poterle staccare la testa a morsi. Quote rosso2.png

~ Fan medio su Fidget

Dust: An Elysian Tail è un indie game creato in qualche annetto da Dean Doodril, padre dei titoli Jazz Jackrabbitt, che voleva creare una nuova serie nel suo tempo libero sempre a tema furry ma incentrata su samurai, ninja e tutte quelle bufale sul Giappone che piacciono tanto ai bambini occidentali, il tutto in salsa Metroidvania.
Dean si mise di buona lena dicendo di poter finire il tutto in qualche mese; poi, tra un caffè e l'altro, tra una pugnetta sui suoi artwork e un'altra, si rese conto a prodotto finito che erano passati giusto giusto tre anni e mezzo. Del resto, il tempo vola quando ci si diverte, vero?

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Ti ricordi quella volta che per sbaglio hai toccato la vagina a tua madre? Ecco, se continui a leggere te ne pentirai allo stesso modo.

Dopo una narrazione misteriosa standard che non spiega niente e cerca di essere criptica solo per fare figo, si passa al protagonista della vicenda, il quale sta pensando bene di andare in letargo anticipato in mezzo a un bosco. A svegliarlo è un pezzo di ferro affilato volante di nome Ahra, e anche se il dialogo iniziale in teoria sarebbe dovuto andare in questo modo:

Ahra : Quote rosso1.png Ciao, Dust: mi trovo qui perché mi hai evocato e... Quote rosso2.png
Dust : Quote rosso1.png OMMIODDIO UNA SPADA PARLANTE! AAAAAAAAAH- Quote rosso2.png
Primo livello di Dust An Elysian Tail.jpg

Il primo livello di gioco, in cui Dust ha un crossover con Bambi.

Dust invece è solo leggermente infastidito dal fatto che sia stato svegliato. Oh, e ovviamente soffre di amnesia, perché è una cosa che non può mancare nei videogiochi moderni.
Non c'è tempo da perdere però in quanto subito dopo arriva una pantegana volante color arancio di nome Fidget, e in puro stile Disney i tre stringono subito amicizia e decidono di partire per un viaggio alla ricerca dei ricordi perduti del protagonista, tritando nel frattempo tutti i mostri che gli si parano davanti, inclusi i rettiliani Sangue di Luna con combo volanti improponibili e Ahra.

Da qui in poi la formula è sistematica per circa 2-3 volte:

  • Dust, Fidget e Ahra trovano un nuovo villaggio pieno di problemi;
  • Dust si offre volontario[citazione necessaria] per risolvere i problemi dei paesani;
  • Ahra sputa qualche sentenza criptica a caso per sembrare ancora più misteriosa;
  • Dust scopre che il boss di fine livello che ha ucciso in realtà non era cattivo e nel processo ha creato un nuovo evento tragico;
  • Fidget rompe i coglioni commentando situazioni ovvie con la sua voce alla Amy Rose;
  • Dust, Fidget e Ahra ripartono senza aver guadagnato nulla ne senza aver recuperato qualche ricordo.

Questo andirivieni continua fino a quando Dust raggiunge un paesino in rovina in mezzo alle Alpi e scopre la verità su lui, su Ahra, sui Sangue di Luna e sul mondo in cui vive. Si consiglia di mettersi comodi e avere qualche dose di tranquillanti per reggere la dose di stronzate in arrivo.

Sembra che i poveri e incompresi Sangue di Luna in realtà fossero buoni e la razza mammifera di Dust, guidata da un tale Generale Gaius e dal suo luogotenente Cassius, fosse stata mandata per prelevarli e sterminarli in puro stile olocausto nazista. I Sangue di Luna però avevano un asso nella manica, nella forma di civili mammiferi simpatizzanti nei loro confronti: usandoli come scudo per guadagnare tempo, attesero che uno di loro, uno sbarbatello di nome Jin, si ammazzasse a vicenda con Cassius per lanciare un rituale magico che fondesse i due in un'unica entità atta a liberare il mondo dai mamiferi nazisti e lasciare in pace i rettiliani. Dust, appunto. Ah, e per qualche motivo anche Ahra e Fidget erano coinvolti, anche se il perché è sfuggito a tutti.

Dopo questo colpo di scena alla M. Night Shyamalan, Dust prende baracca e burattini e va a disintegrare il quartier generale dei neo-nazisti, che per nessuno motivo particolare si trova nel centro di un vulcano attivo; là il protagonista sputa qualche parolina a caso contro Gaius, lo affetta e lo fa cadere nella lava, sacrificandosi poi per non dover più avere a che fare con le macchinazioni dei Sangue di Luna.
Non senza un ammiccamento a un potenziale sequel negli ultimi secondi di gioco però, ovviamente.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi

Dust (personaggio).jpg

Se vi sembra il classico personaggio OC creato da un fan di Sonic su DeviantART non preoccupatevi: non siete soli.

Dust/Jin/Cassius

Idee come l'essere un clone di un soldato eccezionale, l'avere il proverbiale vuoto di memoria che rende il protagonista figo e misterioso o l'essere il classico bravo ragazzo dai solidi valori morali sembravano tutte ottime per la genesi di un personaggio agli occhi di Dodrill. Non sapendosi decidere e non avendo un cappello pieno di bigliettini che lo aiutasse nel compito, decise di mischiare tutto assieme: ecco quindi che nel corpo dello spietato e abilissimo Cassius venne trapiantata la generosità di Jin. Il risultato fu un Dust, un essere che maciullava e uccideva chiunque si parasse sulla sua strada. Però al servizio del bene.

Fidget

L'arancione e petulante topo volante che sfortunatamente per le orecchie (e le palle) del giocatore accompagnerà Dust nel suo viaggio. Pur essendo la guardiana di Ahra non protesta granché quando l'oggetto stesso del suo lavoro prende letteralmente il volo per farsi gli affari propri. In battaglia la sua unica utilità è quella di rovesciare innocui proiettili di energia, fuoco o elettricità contro i nemici, che fortunatamente per Dust possono essere utilizzati con il potenziale distruttivo di una bomba se fatti rimbalzare sulla sua spada. Perché la fisica è qualcosa di relativo in questo universo.

Ahra

L'apriscatole parlante che vola letteralmente tra le braccia di Dust ad inizio avventura. Nonostante Fidget affermi che tale arma è antica e molto potente, all'atto pratico l'unica sua peculiarità è quella di poter parlare e fare il cazzo che vuole visto che si comporta come una normalissima spada. Alla fine dell'avventura vola via verso mete sconosciute un'altra volta per cercare di sottrarsi dai discorsi sconclusionati di Fidget.

Ginger

L'ovvio interesse amoroso, al punto da comparire quasi subito nel primo villaggio visitato da Dust; tuttavia si atteggia in modo timido e stranamente bigotto per quasi tutto il gioco senza motivo, fino a quando non si scopre che era l'interesse amoroso di Jin e nel protagonista ne vede una parte, anche se non a sufficienza per portarlo nella zona NSFW del gioco, con buona pace del bollino PEGI.
L'unico suo altro contributo alla trama è portare Dust dai Sangue di Luna, dopodiché rimane tutto il tempo a braccia conserte nella speranza che i mammiferi nazisti vengano sconfitti; chiaramente un personaggio a cui Doodril ha dedicato molto tempo e dedizione[citazione necessaria].

Fuse

Il primo boss del gioco, nonché ex membro della resistenza dei rettiliani e amico di Ginger. Un tempo gentile e solare, cambiò radicalmente personalità dopo che gli uomini del generale Gaius lo ridussero ad una lucertola spiaccicata sull'autostrada. Gli anziani Sangue di Luna per farlo sopravvivere lo infilarono in un'armatura in stile Darth Vader, e come per l'originale i poteri dell'armatura e dell'odio e del Lato Oscuro lo fecero impazzire e gli donarono dei pirotecnici e suggestivi poteri di fuoco. Verrà sconfitto in un villaggio montano da Dust per una combinazione di spadate, soffiate sul collo e freddure di Fidget.

Lady Tethys

Annacquata signora delle fonti termali del sottosuolo e secondo boss ad affrontare Dust, nonché unico personaggio a rimanere viva (considerando Kane vivo in qualche maniera). Da guardiana buona e gentile, divenne l'emblema della stronzaggine dopo aver sentito attraverso l'acqua tutto l'odio e le bestemmie create dalle vittime di Gaius, chiudendo per qualche motivo i rubinetti dell'acqua curativa che sgorgava a Mudpot (un po' come Putin e il gas per l'Europa). Per consentire agli abitanti di poter godere un'altra volta delle cure per i reumatismi, Dust viene incaricato di andare a parlare con lei, e dopo averla riportata alla ragione a suon di mazzate l'acqua torna a scorrere. Peccato che nel frattempo il padre di Bopo ci lasci le penne.

Gianni Morandi saluta.jpg

Quantomeno il Gianni di questo gioco non assomiglia ad altri Gianni famosi.

Barone Kane

Un affabile e tenero vecchietto proprietario di un immobile grande quanto il Piemonte, infame traditore e terzo boss del gioco. Quand'era in vita, grazie ai suoi immensi possedimenti proteggeva i simpatizzanti dei rettiliani nascondendoli in casa propria e dandogli un lavoro come un novello Oskar Schindler. Salvo poi denunciarli tutti alla Gestapo di Gaius per impadronirsi delle loro ricchezze una volta avuto quest'ultimo alle porte di casa. Divenuto un incazzato spirito malvagio, prima di essere preso a randellate da Dust bisognerà affrontare una lunga subquest per recuperare gli oggetti a cui in vita era più legato, in modo da riportarlo sul piano fisico. Come ciò funzioni non è meglio spiegato, ma si rivela piuttosto efficace per improvvisarsi Ghost Buster.

Generale Gaius

Il tedesco comandante delle legioni della versione furry della Wermacht, amico di Cassius e all'occorrenza boss finale. Ha compiuto immensi sforzi per mettere insieme un vasto e letale esercito per sterminare i Sangue di Luna, colpevoli di... beh, lui sa certamente per quale motivo. Combatte con Dust sul ciglio di un vulcano, e in procinto di caderci dentro gli affida il destino di Falana. Un bel lieto fine (a suo modo), peccato solo che anche Dust decida di farsi una sauna nella lava.

Gianni

Il vero antagonista del gioco. La genesi di questo personaggio cominciò mentre Dean stava andando a lavorare e nel tragitto si dovette fermare da un benzinaio italiano, il quale, ovviamente, trattò lo sviluppatore di materiale furry come il perdente che era e pretese anche la mancia. Dean non lo perdonò mai e giurò che si sarebbe vendicato in qualche modo; così inserì nel primo villaggio sul percorso di Dust Gianni, uno sfruttatore di manodopera minorile sgarbato, snob, rompicazzo nonché unico personaggio del gioco con un accento europeo.
E ovviamente la missione secondaria che lo coinvolge finisce con Dust che lo minaccia in puro stile mafioso di smetterla; perché è solo di questo che gli italiani sono fatti.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Nonostante il nome, Ginger non ha un accento irlandese e non beve litri e litri di Guinness al giorno.
  • L'unico mercante disponibile in tutto il gioco è per qualche motivo lo stesso di Resident Evil 4, con tanto di aura misteriosa e voce sopra le righe; cosa ci faccia in quel mondo però rimane un mistero.
  • Qualche fan di vecchia data ha teorizzato che Ahra sia imparentata con gli spadiani di Tales of Destiny, ma la spada non ha voluto lasciare dichiarazioni in merito.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia