Dune II

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Dune II è il padre dei moderni videogiochi di strategia in tempo reale e lo zio per parte materna della serie Command & Conquer.

[modifica] Trama

La trama riprende a grandi linee la storia narrata in Dune, ma si chiava di meno e si spara di più. L'obiettivo del gioco consiste nel conquistare il pianeta Arrakis, meglio noto come Dune (nel senso che nessuno sa che si chiama Arrakis). Dune è completamente deserto, senza una goccia d'acqua, è spazzato da tempeste di sabbia con venti che arrivano fino a 1000 km/h ed è abitato da vermoni giganti che possono ingoiare carri armati come se fossero pillole. Allora perché conquistare un posto così di merda? Perché è l'unico pianeta dove si trova la sostanza più preziosa dell'universo, ecco perché. Tale sostanza è la spezia, una droga potentissima che permette di vivere fino a duecento anni, di vedere il futuro, di aumentare la potenza sessuale, di condire il caffè e di aumentare la potenza sessuale.

L'Imperatore ha proposto a tre casate nobili di combattere per ottenere il possesso di Dune e della spezia, per poi pentirsene immediatamente non appena si accorge che qualcuno ci sta riuscendo davvero e cercare di impedirglielo in tutti i modi.

[modifica] Case

Il giocatore può scegliere tra tre Case, i nobili Atreides, i malvagi Harkonnen e i neutrali gli insidiosi Ordos.

Atreides: gli Atreides sono i buoni, lo si capisce da tante piccole cose: il loro colore è il blu, il loro pianeta di provenienza è Caladan, un paradiso tropicale, il loro simbolo è un'aquila.

Harkonnen: gli Harkonnen sono i cattivi, è evidente dal fatto che il loro colore è il rosso, il loro mondo di provenienza è Giedi Prime, un pianeta completamente rosso e ribollente manco fosse un pentolone di ragù, il loro simbolo è un ariete con la faccia incazzata e gli occhi rossi.

Ordos: siccome un gioco con sole due Case sarebbe stato noioso i programmatori si sono inventati questi tizi, che nel libro non esistevano neanche, e poiché chiamarli "quelli messi lì per fare numero" non era elegante li hanno definiti "insidiosi". Il loro colore è il verde, il loro pianeta di provenienza è un mondo completamente ghiacciato senza neanche un nome e il loro simbolo è un serpente.

Sardaukar: le truppe scelte dell'Imperatore, compaiono nell'ultima missione quando costui si rende conto che stai vincendo e decide di giocare sporco. Il loro colore è il viola gay, e questo spiega perché l'Imperatore li abbia tirati fuori solo alla fine.

[modifica] Unità

Sedia a rotelle cingolata.jpg

Uno dei tanti potentissimi veicoli a disposizione.

Soldato: un soldatino-ino-ino armato di schioppo ad avancarica, lento come un trattore scassato nel fango. Esiste anche in confezione famiglia da tre, e in quel caso viene chiamato pomposamente "fanteria".

Corazzato: un soldato armato di bazooka, anche lui disponibile in confezione risparmio.

Trike: un triciclo con un mitra montato davanti. Gli Ordos utilizzano una versione migliorata, a detta loro, quindi più veloce di circa mezzo km/h e che si sfascia con ancora più facilità del trike normale, chiamata Raider.

Quad: un dune buggy con i cannoni.

Carro: un carrarmatino da Risiko, disponibile in rosso, verde, blu e viola.

Lanciamissili: questo carro è discretamente veloce, ha una potenza devastante e una gittata mostruosa, e una precisione infima. In pratica serve solo per attaccare a casaccio edifici da lontano e scappare non appena arrivano i nemici.

Carro assedi: la versione pompata/pimpata del carro normale.

Mietitrice: raccoglie la spezia e all'occorrenza investe i soldati nemici.

Ornitottero: l'unico veicolo da attacco aereo, e meno male: attacca dove gli pare, è lento e nel 90% dei casi viene distrutto prima di riuscire a sparare anche un solo colpo. Un sottomarino sarebbe stato meno inutile.

Carro sonico: l'arma speciale Atreides. Un carro con una parabola montata sopra che, oltre a lanciare onde sonore e scatenare terremoti (utilissimi in un mondo sabbioso), permette all'equipaggio di guardarsi Sky Hot Club.

Devastatore: una delle armi speciali Harkonnen. Un carro armato grosso come dieci Bagger 288 messi insieme e costoso come il PIL totale di tutti i paesi del G8. Oltre ad essere potentissimo è anche bastardo, perché quando sta per essere sconfitto si autodistrugge portandosi appresso i nemici.

Tremors Paris.jpg

I vermi delle sabbie sono in grado di digerire qualsiasi cosa, anche la più schifosa.

Deviatore: l'arma speciale Ordos. Lancia missili contenenti gas nervino che ridipingono i carri nemici di verde e li rendono tuoi alleati. Quando la vernice si scolorisce ritornano nemici.

Fremen: i nativi del deserto. Dei beduini che, data la mancanza di acqua su Dune, non si sono mai lavati in vita loro. Sono dei guerrieri formidabili, anche perché nessuno riesce a resistere al loro odore senza usare maschere antigas. Il loro colore è, logicamente, il marrone. In teoria sono alleati degli Atreides, in realtà compaiono quando e dove gli pare e non obbediscono agli ordini ma attaccano a cazzo di cane. Credono che i vermoni siano delle divinità.

Sabotatori: dei simil-talebani, tizi vestiti di grigio e barbuti che corrono più veloce di qualunque unità terrestre o aerea e fanno attentati kamikaze contro le costruzioni nemiche.

Mano mortale: arma segreta degli Harkonnen, una testata nuculare che piomba addosso al nemico quando meno se lo aspetta devastando mezza base. Purtroppo è talmente imprecisa che è altrettanto probabile che il missile torni indietro sulla propria base.

Verme delle sabbie: per gli amici Shai-Hulud. Dei tremors troppo cresciuti che compaiono a random e ingoiano qualsiasi cosa si trovi sulla sabbia, Fremen a parte per i motivi sopracitati.

Fiat Duna: unità speciale poi scartata dal gioco perché continuava a scassarsi da sola nonostante i programmatori non avessero previsto niente del genere.

[modifica] Edifici

Basamento di cemento: serve come fondamenta delle costruzioni, altrimenti sulla roccia si rovinano. In realtà si rovinano anche sul cemento, quindi tanto vale risparmiare quei 5 crediti.

Muro: a che vuoi che serva un muro?

Trappole a vento: pale eoliche dal nome pretenzioso.

Raffineria: dove la spezia viene tagliata con detersivo, farina, gesso, borotalco, eccetera.

Alloggi fanteria: caserma per i soldati.

WOR: caserma per i soldati corazzati, perché giustamente non vogliono stare con quei pezzenti dei soldati normali.

Spazioporto: permette di ordinare altre unità sul mercato nero.

[modifica] Gameplay

Come in tutti i giochi di strategia bisogna selezionare le unità con il mouse, scegliere uno dei comandi disponibili e cliccare sulla mappa nella posizione dove si vuole inviarle. La differenza è che in Dune II bisogna farlo con tutte le unità, una alla volta, senza poterle selezionare in gruppi. Perciò i tre quarti del tempo sono impiegati a cliccare sull'unità-cliccare sul comando-cliccare sulla mappa, e il restante tempo a spostare freneticamente la visuale per cercare di capire cosa sta succedendo.

[modifica] Finale

Il finale riflette in modo emblematico le differenze ideologiche tra le tre Case: una volta scoperto il tradimento dell'Imperatore gli Atreides si presentano a palazzo e lo imprigionano leggendogli anche i suoi diritti, gli Harkonnen uccidono l'Imperatore e spaccano tutto, mentre gli Ordos non si capisce che cazzo facciano.

Original video
Original video
Original video


[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia