Dream Theater

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Beavis e Butt-head headbanging.gif
Heavy Metal!

Questa voce contiene metallo. Si sconsiglia la lettura a donne incinte, bambini e gente troppo sensibile. Per non procurarsi contusioni craniche, evitare l'headbanging davanti allo schermo!
Dream Theater e vulcano.jpg

I Dream Theater infiammano il pubblico con una memorabile performance davanti all'Etna: come potete dire che sono freddi, adesso?

Quote rosso1.png Sì, credo che sia il miglior chitarrista del mondo, ed è il mio guru spirituale! Quote rosso2.png

~ John Petrucci su sè stesso e sulla modestia.
Quote rosso1.png Cioè.. Cioè ora dovrebbe suonare il pene? Quote rosso2.png

~ Peter Griffin su dubbi leciti sul numero e la tipologia dei pezzi della batteria di Mike Portnoy.
Quote rosso1.png Lost in the sky, clouds roll by and I roll with them, arrows fly, seas increase, and then fall again. Quote rosso2.png

~ James LaBrie delirando, dopo la terza canna.

I Dream Theater sono uno dei tanti cappi al collo che la scena Prog ha defecato fino ad adesso. Il gruppo è formato da 4 esseri umani più un computer inespressivo e freddo come il ghiaccio prodotto da Skynet per dominare il genere umano. Il tasso di suicidi causa noia è talmente alto ai concerti che i venditori ambulanti ivi presenti hanno guadagnato fior di soldoni vendendo pisole beretta.


Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Dream Theater

[modifica] Biografia

[modifica] Nascita

Charlie Dominici.jpg

Carlo Dominicano in tutta la sua omosessualità virilità.

Il gruppo nasce nell'anno 7/8 d.Nota, con l'incontro a Nuova York, del mafioso latitante italo-americano Giovanni Petrucci e del venditore porta a porta di pentole Michele Portanoia. Mentre Petrucci chiedeva il pizzo a Portanoia[1] il cyborg Giovanni Miungo, giunto da un futuro dove l'umanità caduta sotto il giogo dei Cinesi ed è composta perlopiù da robot mono espressione di forma antropica asiatica che sanno suonare il basso come se avessero sei mani, interviene modificando i ricordi dei due e inserendo nelle loro menti ogni sorta di nozione musicale passata, presente e futura. Fa inoltre crescer loro i capelli. Esso si insinua poi fra i loro ricordi come amico di vecchia data che non parla mai e, alla fine del processo, i tre assoldano il cantante[2] Carlo Dominicano e il dattilografo Calvino Piiù fondando i Majesty, nome poi cambiato in Dream Theater per mantenere quell'aria intellettualoide loro tanto cara.

[modifica] Il primo periodo

Con questa formazione uscì il primo album[3]: When man and Woman urine, considerato odiernamente, in maniera concorde sia da fans che da haters una cagata pazzesca. Dominicano, dopo aver preso atto della sua pietosa resa vocale, decise di andarsene di andarsene dal gruppo per poi fondare, qualche anno dopo, un gruppo[4] chiamato, guarda un po', Dominici. Una volta sbaraccato dai coglioni, i Dream Theater si ritrovarono senza un cantante, e fu l'inizio della fine...

Dream Theater - A VAKKE.jpg

La copertina di A Vakke, uno dei più mirabili lavori dei Theater.

[modifica] L'avvento di LaBrie

Dopo l'abbandono di Dominici, i Dream Theater poterono finalmente sciogliere le cinture di castità per evitare che li sodomizzasse pubblicare il più grande album da loro mai prodotto[citazione necessaria], Imeigis end Uords, ultima banale fonte di speranza dei funs, che rievocano il glorioso passato dei Theater citando in continuazione quest'album, insieme al loro terzo album, A Vakke, album sorto per protesta sociale verso il super-stipendiamento delle lavoratrici pagate dal tastierista, Calvino Piiù. Ma l'album non ottenne la rivoluzione sociale tanto sperata da Piiù ed egli si vide costretto a lasciare il gruppo per i continui sfottò di Petrucci, il quale lo prendeva in continuazione in giro poiché in tangenziale circolavano voci riguardo le dimensioni artistiche di Piiù.

[modifica] L'ascesa

Successivamente, i Theater presero con loro il dattilografo tastierista, Dereko Sherinano. Con la solita formazione, più questo bieco individuo, i nostri eroi pubblicarono A Change of Season: A differenza di quello che può sembrare non abbiamo copiato Vivaldi. La traccia omonima dell'album, che dura appunto 5 stagioni, secondo gran parte degli haters, necessita una flebo di morfina per essere apprezzata al pieno delle proprie qualità soporifere. I Theater composero poi il loro quinto album, Fallo Infinito, con la partecipazione di John Holmes in qualità di batterista aggiuntivo, il quale riusciva a suonare ben tre gran casse senza l'ausilio di un triplo pedale. Secondo svariati fun l'album è talmente commerciale da poter essere considerato frutto di composizioni di Britney Spears. Secondo altri invece, è un album interessante, che necessita più di un ascolto per essere apprezzato al pieno.[citazione necessaria]

[modifica] Discografia

[modifica] Studiaoie

  • 1989 - When dream and day urine
  • 1992 - Immagini e bestemmie (parodia contro Dio)
  • 1994 - A vakka (Un disco in favore di Cristina D' Avena)
  • 1995 - A nantr stagiun (la quinta stagione)
  • 1997 - Fallo infinito (con la collaborazione di Rocco Siffredi)
  • 1999 - Scenetta di carnevale dove muore uno ma l'altro si ricorda
  • 2002 - Ricordiamo per la sesta volta di allacciare le cinture di sicurezza perché c'è turbolenza
  • 2003 - Trenino del tougt (ispirato dal figlio di Mike Portanoia)
  • 2005 - Octachè??? (quattro palle e due uccelli in copertina: nonostante le apparenze, i conti tornano)
  • 2007 - Sistemati il coso (dove si discute l'annoso dibattito riguardante la direzione del penzolamento del coso all'interno delle mutande e problemi di erezione nel brano "Costantemente Moscio")
  • 2009 - Black Cocks & Silver Lines Seta Ultra Assorbente
  • 2011 - A Dramatic Turn of Events
  • 2013 - Drimtiater
  • 2016 - L'astronascente

[modifica] Live

  • 1993 - Live a casa di Marco
  • 1998 - Un bicchiere d'acqua in tempo di live
  • 2001 - Vita a quello che era morto nella memoria
  • 2004 - Live a buttan: Vivo a Casa di Budo
  • 2006 - Score(-ggie): gara di peti tra i membri della banda, con tanto di orchestra come accompagnamento
  • 2008 - Il Coso è Moscio: i membri della banda si rassegnano all'età che avanza
  • 2013 - Live at Duna Park: concerto intimo tenuto in quel cesso di macchina
  • 2014 - Rompendo Il Quarto Muro: la band si diverte a disintegrare The Wall insieme a un'orchestra

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Mike Portnoy scorreggia in tempi dispari, 7/8, 5/16 e sqrt(pi(45678/22.345878))
  • Jordan Rudess può suonare qualsiasi cosa con le mani (tua mamma, tua sorella e la tua fidanzata comprese)...
  • ...ma è solito suonare il piffero!
  • John Myung sa anche parlare.
  • I dannati dell'inferno vengono puniti a plettrate rotanti da Petrucci e bacchettate rotanti da Portnoy.
  • Il loro brano "A change of seasons" dura 3 mesi e un giorno.
  • "Octavarium" ne dura 4, un giorno e 3 minuti.
  • "In the Presence of Enemies" un anno, quaranta giorni e 12 secondi.
  • "Six Degrees of Inner Turbulence" non è mai finita.
  • Per comprendere la tempistica del brano Metropolis è necessario svolgere \int_{a}^{b} sin(lnx)+ arctg[x!] dx con a = siamo etero e b = a parte Myung.
  • Il codice Octavarium è risultato talmente complesso che neanche Robert Langdon è riuscito a comprenderlo
  • I Dream Theater hanno acquistato Jordan Rudess su eBay.
  • È stato scientificamente dimostrato che la Terra gira grazie all'energia prodotta dalle plettrate di Petrucci. Portnoy, in una recente intervista ha dichiarato: "Quando la nostra carriera sarà finita, aiuteremo l'Enel a rendere il mondo un posto migliore!"
  • La convenzione di Ginevra giudica l'ascolto forzato di un loro album somministrato ai prigionieri, immorale più della pena di morte.
  • John Petrucci può cambiare la durata delle ore inserendo il plettro nel suo orologio e suonandolo in tempi dispari.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Per la vendita abusiva delle sue pentole a Giorgio Mastrota
  2. ^ Se così lo si può definire..
  3. ^ Hahahaha, no vabbè, dopo aver definito "cantante" Dominici posso permettermi pure questa.
  4. ^ Huhuhuhu, oddio, basta, basta!


Strumenti personali
wikia