Downhill

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

I downhill è uno sport inventato da MacGyver per testare la fedeltà dei ciclisti più ortodossi e intrasigenti, che di solito lo pratica con una bicicletta fatta da escrementi di cane e una sveglia digitale. Oggi viene praticato da cani e porci e da altri animali domestici.

Downhill

Un matto che pratica Downhill in attesa di causarsi una commozione cerebrale, un trauma cranico o almeno una frattura esposta.

[modifica] Definizione

Avventura montana a base di testosterone e biciclette arroganti. Gli obiettivo sono:

  • Investire i passanti
  • Investire altri ciclisti
  • Uccidersi, mutilarsi, fratturarsi, o almeno ferirsi gravemente
  • Insultare i Mangiabitume
  • Bucare una o più gomme
  • Danneggiare la bici
  • Abbattere un'intera foresta a colpi di pedale
  • Frequentare il forum di mtb più discusso d'Italia

[modifica] Occorrente

  • Montagna alta
  • Seggiovia
  • Moto senza motore con pedali (Bicicletta)
  • Un pacco di euro
  • Un'eta compresa tra i 15 e i 55.
Montagna alta
È tipo una collina ma più alta.
Seggiovia
È tipo una filo di ferro con attaccate delle cose che ti portano su sulla montagna.
Bicicletta
È tipo una moto senza benzina. La bicicletta da downhill è un feticcio del nostro secolo, come la Smart e la Golf R32, in quanto non serve ad altro che a fare questo tipo di "sport". Impossibile usare questo mezzo per andare a scuola o al lavoro, il peso eccessivo (fino a 25 kg) e la struttura fisica del telaio vietano qualsiasi tipo di utilizzo pedalato. I pedali vengono montati per facilitare le ferite durante la caduta e di solito sono in metallo con chiodi e bordi molto taglienti. Il telaio è appesantito in modo da creare traumi di elevata intensità al ciclista da collina. Il resto è costituito da costosissimi ricambi per bici che fanno lievitare il prezzo del gingillo fino ai 10000 euro.
Un pacco di euro
È tipo un bel po' di soldi messi uno sopra l'altro.
Eta compresa tra i 15 e i 55
È tipo una misura per capire quanto sei vecchio, per sapere quanto vale devi prendere la carta d'indentita, vedere "nato il" e fare:

\mathit{Anno\ corrente} - \mathit{nato\ il} = \mathit{et\grave{a}\ di\ adesso}.

[modifica] Svolgimento

L'importante non è come lo si fa, ma chi lo fa. Ecco le varie discipline del calderone chiamato downhill.

[modifica] The True Downhill

Il cretino che vuole praticare il downhill prende la propria bici e con una somma di bestemmie tendente all'infinito, la porta nell'alto della collina o della montagna dove vuole tentare di finire la sua esistenza terrena. Qui dopo essersi bevuto una o più Red Bull si getta giù per le ripide sponde al grido di montagna mia ti percorro e ti amo, prendi pure la mia anima. La quantità delle ferite è direttamente proporzionale al divertimento: un ginocchio sbucciato è un piccolo godimento, un braccio rotto equivale alla masturbazione, la morte equivale al Nirvana.

Una volta giunto a valle, il bicilista da collina, bestemmia perché deve riportare la bici in quota e perché non è finito all'ospedale.

Di solito è un abitante di una zona montana, con una vita poco normale e con una dipendenza da dolore fisico e da adrenalina.

[modifica] The False Downhill

Il poser non vuole mai fare troppa fatica e non vuole morire giovane, quindi la maniacale ricerca del dolore fisico non è cosi intransigente.

Di solito il wannabe prende la seggiovia per arrivare in quota e si getta da questa al grido di "non ho buttato via i miei soldi". Il cretino però non cerca il dolore ma lo evita con protezioni degne di un cavaliere medioevale.

Il False Downhiller è una persona di cospique ricchezze, che non ha problemi a cacciare il grano per essere il più fico della montagna. D'inverno pratica snowboard dove investe ogni anno circa 5000 euro di equipaggiamento e 1000 di skypass stagionale, che usa ovviamente una volta sola.

[modifica] The Suburban Downhill

Il cittadino che non ha le montagne vicino a casa e non ha mezzi e soldi per recarsi nelle montagne utilizza uno stratagemma intelligente e quasi geniale. In quanto molto preso da questa pratica masochista chiamata downhill il Suburban decide di percorrere scalinate molto lunghe a velocita assurda per farsi del male e godere un po'. Ovviamente lo sport deve iniziare all'ora di punta...in modo di essere notati e riconosciuti. L'ideale è farlo davanti a un gruppo di ragazze (in modo da essere derisi in caso di caduta), di vecchi (che essendo vecchi, vi romperanno i coglioni al grido di "ai miei tempi noi queste cose non le facevamo, anzi non facevamo niente, nemmeno le pippe"), o di carabinieri (che saranno lì già con le manette pronte).

[modifica] The Urban Downhill

In questo caso non ci sono ne colline ne montagne, tanto meno scalinate o saliti dal grattacielo. Questo tipo di ciclista usa la pensante bici per andare a fare una vasca in centro e salutare le sue amiche. In questo caso il connubio tra golf e downhill e perfetto. Nella ricerca di style è nata la SPANK, fondata da un fighetta del centro che un giorno a deciso di mettere in lavatrice la sua BIGGAA con l'omino bianco da qui è nato il WHITE STYLE....poi è uscito per mostrare a tutti la sua BIIGGAA ed è finito in una megagalattica Boasa del centro (le mucche del centro cagano una volta alla settimana e quando lo fanno rendono!) da qui è nato il CHOCOLATE STYLE!!

[modifica] Competizioni

La bevanda nociva alla salute e alla sanità mentale chiamata dai più Red bull (in realtà è un distillato di forfora di capelli di Calderoli allungata con un po' di lacrime di Veronica Ciccone in arte "Madonna") organizza delle competizioni di downhill per ridurre la popolazione mondiale. l'effetto è plurimo:

  • Effetto diretto: Le competizioni sono solitamente di natura suicida, infatti si trattano di salti nel vuoto di 50 metri e corse in metropolitane con antrace e gas nervino. Vince chi muore per primo.
  • Effetto indiretto: Emulazione, i cretini che vedono le gare ci provano e muoiono (che come scritto sopra, è quello che vogliono, quindi si divertono).
  • Effetto passante: Molte bici e molti ciclisti nelle piroette del post caduta investono e uccidono i passanti. Il discesista in questo è sia felice (perché è riuscito nel suo intento di uccidere qualche innocente), sia incazzato (perché vorrebbe essere lui la vittima).

[modifica] Implicazioni

[modifica] Doping

Nel downhill non esiste il doping perché non sempre si arriva alla fine. Il "Priming" c'è ma non si vede.

[modifica] Traumi, collisioni e gerarchie

La collezione di ferite denota la stoicità di un praticante di downhill. La scala gerarchica aumenta in funzione del numero di volte che si è praticato downhill (Esperienza primaria, Ep) sommato al numero di ferite subite (Fs) tutto diviso per il peso delle protezioni che si utilizzano (Pp). Altre variabili sono la presenza di un gruppo (fattore 2x di Pp) poiché la presenza di un gruppo rovina l'armonia Homo-Natura. LA variabile finale, che poi è una costante, è l'assenza totale di figa. Il ciclista di downhill per definizione lascia a casa la morosa (che si consola col lattaio). Il che porta all'estinzione, per mancanza di riproduzione, del ciclista da downhill. Il che non è male.

[modifica] Aspetti culturali

[modifica] Filosofia del dolore

La filosofia di vita downhill è spiegabile nell'accettazione del dolore come bene. Il ciclista da collina vive la montagna come una sfida, lui va alla montagna e aspetta che la montagna vada a trovarlo a casa, ma ciò non avviene. Questo fa scaturire in lui un senso di odio verso sé stesso ("la montagna non mi vuole, la montagna non mi ama") e quindi vuole immolarsi davanti alla sua amata in modo folcloristico e artistico.

[modifica] Wicca, Satana e Merluzzi

  • Coloro i quali praticano il downhill sacrificano a Satana la propria anima per impossessarsi della fisicità della montagna.
  • Coloro i quali praticano il downhill sacrificano a Wicca la propria intelligenza per impossessarsi dei poteri magici della montagna.
  • Coloro i quali praticano il downhill sacrificano al Merluzzo la propria sanità mentale per impossessarsi dei poteri mistici della montagna.


[modifica] Alimentazione

L'alimentazione tipo del downhiller in comune con quella del freerider è basata sulla dieta mediterranea e prevede una frugale colazione pre-gara a base di cappuccino e polenta taragna. Durante la risalita meccanizzata ci si sostiene con una bella barretta energetica, cioè una pagnotta valtellinese a forma di barra, lunga mezzo metro e imbottita di formaggio d'alpeggio e bresaola (mezzo chilo almeno). Chiaramente appena si arriva in cima al monte e si scarica la biciputrella da 34 kg è già l'ora del pranzo, consumato in un rifugio lì vicino: polenta bianca e gialla, baccalà alla vicentina e un mezzo stinco di maiale o di yak al forno. La bevanda preferita dal ciclista collinaro è la birra chiara e scura, mai meno di uno stivale da litro. Essa va pure a riempire il camelback da 3 l che portano in spalla insieme a 45kg di camere d'aria in kevlar copertoni di ricambio e un telaio di riserva. Da questo si spiega come spianano così bene, più hanno peso sulle spalle e più piegano a pelo d'orecchio in curva.

[modifica] Sesso

Il vero praticante di Downhill ama la montagna come se fosse una estensione del suo Io. Quindi tende a innamorarsi di tutte le femmine che provengono da luoghi vicino a Dolomiti, Alpi e Appennini. Di solito il corteggiamento è breve in quando l'interesse del Ciclista da discesa e solamente basato sul sesso (basta che sia femmina!!!) e sulla vicinanza dal luogo di residenza della pulzella di una montagna con impianto di risalita. Una volta trovato un luogo adatto a praticare la sua essenziale passione e adocchiata una ragazza attraente o anche solo "pisellabile", il vero praticante di Downhill si avvicina alla preda e lancia uno sguardo fulminante. La Femmina montanara, in un dialetto locale e di difficile interpretazione, riponde al Maschio in calore da discesa con un sicuro si, perché nelle sue ambizioni c'è il sogno segreto di andarsene da un mondo fatto di dialetto, mucche, capre, monti e salite, e di andare a vivere nella comoda città dove non ci sono ne mucche da mungere, ne acqua da andare a prendere nel pozzo. Dopo 6 mesi avvengono i primi problemi e sospetti: mentre la femmina si stanzia nella casa cittadina del praticante di Downhill, questi comincia a regalare strani oggetti alla fanciulla, tipo portabiciclette per Panda 4x4, Mozzi, freni a disco, deragliatori, Maschere da Motocross. La fine della relazione avviene quando l'opera di "disgrezzizzazione" finisce e la femmina si rende conto che in città può trovare nuovi allocchi e quindi dopo una ceretta completa, un trattamento unghie e 4 ore dal parrucchiere lascia il Downhiller, che non piange mai, ma cerca una nuova montanara.

[modifica] Musica

Che domanda del cazzo: Solo hardcore, che sia Punk, techno o Pop. Rari avvistamenti confermano che ci siano persone dette "malate in testa" che ascolterebbero hip-hop. Le rarissime cicliste discesiste ascoltano invece musica più pacata e dolce, del tipo Black Metal.

[modifica] Nemici

  • Mangiabitume
  • crosscrautisti
  • Bmx
  • Guardie Forestali
  • I piromani
  • La neve
  • La salita
  • La pianura
  • L'assenza di impianti di risalita
  • L'assenza di discesa
  • La femmina cittadina
  • Nettuno o Poseidon
  • I camminatori da montagna
  • Le camere d'aria che si bucano
  • Le biciclette senza ammortizzatori.
  • Internet.
  • I Numi
  • Le passerelle rese viscide dalla pioggia
  • Se stessi. Infatti cercano di uccidersi.
  • Il conto in rosso
  • I cacciatori di frodo
  • I pantaloncini in lycra

[modifica] Frasi tipiche

  • Cazzo pedali? Non sarai mica un Mangiabitume?
  • Cazzo pedali? Non sarai mica un Crosscrautista?
  • Sono troppo Hardcore, mi sono rotto un braccio.
  • Sono ancora più Hardcore, sono morto.
  • Non compro bici che pesano meno di 20 kg.
  • Quando vedo una salita, smonto giù e spingo, anche se sono in auto.
  • Fare una salita in bici è da sportivi. Io sono troppo hardcore per farlo.
  • Frociiiiii!!!! (urlato a un gruppo di ciclisti Mangiabitume intenti a scalare il Baldo)
  • Sesso, Droga, Arroganza.
  • Questa mattina ha il pedale in bocca!
  • Una montagna senza impianto di risalita non è una montagna e andrebbe abbattuta.
  • Ho un leggero languorino, fermati alla baita che mi sparo 4 panini con frittata.
  • Una birra da un litro, grazie.
  • Panino con lardo, acciughe...e mettici anche quel peperone!
  • Dainese, protezioni con grandi pretese.
  • Casco? Protezioni? Ma siamo matti? Se cado voglio morire!
  • Vieni cara a me o morte!
  • Non ho buttato via i miei soldi!
  • Una bici senza ammortizzatori e come una donna senza tette.
  • Una bici senza freni a disco idraulici e come una donna senza figa.
  • Dov'è la pista nera?
  • Credo fermamente nella forcella doppia piastra da 200mm.
  • Mia sorella, con l'anima gemella, a bordo di una Demo8 ruspante, eccezionale veramente!
  • Meno internet, Più cabernet
  • BROOOOOOOOOOOOOOOOOOTTTTT!!!!!!!!
  • Bici leggera? Naaaa! Bici pesante biker potente e droga (leggera) a ruscelli!
  • Birra e gnocca! Birra e gnocca! Birra e gnocca!
  • La socom nuova spakka di brutto e fa delle penne da paiura
  • Se Maometto non va alla montagna... meglio così, meno fila per la seggiovia!
  • fuoco e fiamme
  • softairisti merde
  • alla crema solare preferisco il lasonil !!!
  • Sam Hill è il vincitore morale.
  • Che cos'è il freeride?
  • Scusate ma sono rimasto a letto. Vi raggiungo nel Pome!
  • La clavicola è l'imene del DownHiller!
  • Tranquillo non ti sei fatto niente! (detto a uno con il femore rotto)
  • A tutta!
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo