Domanda esistenziale

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1 Perché tutto attaccato si scrive staccato mentre staccato si scrive tutto attaccato? Quote rosso2

~ Secchione che si crede figo perché fa domanda esistenziale
Quote rosso1 E chi cazzo se ne frega? Quote rosso2

~ Chiunque su domanda di prima
Quote rosso1 Il senso della vita? Aspetta che lo chiedo su Answers! Quote rosso2

~ Chiunque su domande esistenziali

La domanda esistenziale è una domanda che pone le sue fondamenta sui dubbi che l'uomo ha su se stesso e ciò che lo circonda.

Le domande esistenziali mettono in discussione la vita dell'uomo e l'esistenza di quello che ha intorno senza poter avere alcuna risposta come ad esempio: che fine ha fatto quello di mamma ho perso l'aereo?

Queste domande sovente portano l'uomo al suicidio per la loro difficoltà di soluzione in quanto esse stesse radicate all'interno dell'esistenza stessa del mondo.

[modifica] Storia

[modifica] Domanda esistenziale in epoca preistorica

Le domande esistenziali nascono insieme all'uomo, infatti esso, appena aperti gli occhi, si ritrova in una landa sconosciuta e desolata, provando un profondo senso di smarrimento pari a quello di Costantino Vitagliano di fronte a un qualsiasi testo scritto (correttamente). Così come l'uomo Neanderthaliano si domandava come procurarsi cibo, vesti e una bella gnocca per trombarla come un branchiosauro arrapato, al giorno d'oggi ci si chiede come fare a inserire le banconote nel distributore di sigarette, se i rotoloni regina hanno un termine, se Zio Paperone si fa nonna papera, se gli emo hanno un cervello, se Nick ama ancora Katie anche se ha avuto un figlio col nonno dello zio di Brooke che poi è stato affidato in custodia cautelare al fratello del pronipote di Bridget che è agli arresti domiciliari per aver spacciato sostanze oppiacee a un bambino di seconda elementare che poi...si rivela essere il padre del pampino.

[modifica] Domanda esistenziale in epoca romana

Le domande esistenziali hanno perseguitato l'uomo anche nell'età romana. Anche se in tale periodo l'uomo era ubriaco 25 ore su 24 e di certo non aveva tempo per chiedersi che mondo sarebbe senza Nutella, aveva comunque seri problemi da risolvere quindi si poneva domande quali: che farne delle persone di colore e si rispondeva ideando progetti come grandi strade o il Colosseo nei quali impiegavano i loro schiavifidi collaboratori fino alla morte.

[modifica] Domanda esistenziale in epoca medievale

Nel periodo medievale l'uomo generalmente viveva sottomesso al potere monarchico e quindi doveva campare dei propri stenti, guadagnandosi giorno per giorno un pezzo di pane da mettere in tavola, ergo non aveva tempo per manifestare incertezze e/o dubbi sulla sua realtà se non voleva essere leggiadramente sottoposto alle cure di un boia. Le persone che avevano il lusso (o la capacità) di usare il contenuto del proprio obsoleto cranio (così obsoleto che spesso e volentieri veniva reciso) per scopi più epici del cercare di ricordare dove si aveva messa la chiave della cintura di castità della propria dolce pulzella spesso veniva brutalmente trucidato e quindi non aveva molto a cui pensare. Gli unici pensatori del tempo tanto abili da formulare idee e concetti che riguardassero argomenti come il segreto di Pompea: perché non strappa non stringe e non stressa??? sono morti giovani per le più svariate malattie: dalla sifilide all'eiaculazione precoce e quindi non riportano appieno le loro tesi in quanto le loro opere incompiute.
Non si hanno più testimonianze dell'esistenza di un pensiero volto a scovare l'essenza stessa dell'essere successivo all'epoca medievale poiché gli autori e pensatori dell'epoca si facevano di erba gatta e pensavano più che altro a fare poemi per i quali sarebbero stati ricordati nei secoli...

...Almeno fino al giorno d'oggi...
Berlusconi Felice

Lui non si pone mai domande di questo genere, e guardate un po' com'è felice!

[modifica] Domanda esistenziale al giorno d'oggi

A partire dall'anno XxX della galassia degli omini pelosi si sono manifestati segni del ritorno di un pensiero apotropaicamente articolato in una bilaterale convergenza arguziente dislocata nel sistema binario di tua madre. Si ha esempio di domande esistenziali quando si risale a documenti recenti che cercano di rendere all'uomo chiare le risposte a domande che non ci si pone o che non si sa di potersi porre. Ad esempio: è possibile chiudersi in macchina lasciando le chiavi fuori e non sapere come uscirne? .

[modifica] Tipici esempi di domanda esistenziale

Ad esempio:

  • A cosa servono le caramelle di "nonna Stitica"?
  • Chi cazzo ha inventato i Pokémon?
  • A chi vanno i soldi dell'8x1000?
  • I preti possono giocare con Federica?
  • Perché fermarsi alla terza birra media?
UomoLabbrone

Questo esemplare poco arguto di essere umano faceva troppe domande...e vedete com'è finito!

  • Di che sesso è Marilyn Manson?
  • Perché il cielo è blu?
  • Perché l'erba del vicino è sempre più buona verde?
  • È vero che se metti le dita di una persona in pieno sonno nell'acqua calda si piscia addosso?
  • Perché le donne si fermano sempre davanti alle vetrine?
  • Perché nei cartoni i cani sono maschi e i gatti femmine?
  • Perché la morale è sempre quella?
  • Perché i politici sono miei dipendenti e guadagnano più di me?
  • Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati?
  • Qual è la risposta a questa domanda?
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo