Dolce&Gabbana

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia alla moda


Purtroppo sì, questa è la conferma. Quello che hai sempre temuto è vero:
Faccina rosa.png SEI OMOSESSUALE! Faccina rosa.png
E il fatto che tu sia venuto a leggere questa pagina lo conferma. Accettalo. Leggi pure, ma poi considera di fare coming out: non c'è niente di male! Basta usare la vaselina!
Cilno.jpg
ATTENZIONE: CONTENUTO ALTAMENTE TRUZZO!
Quest'articolo è impregnato di truzzità.
Se sei un frequentatore di discoteche e pensi che le frecce della tua macchina abbiano un ritmo irresistibile c'è la possibilità che tu possa riconoscerti in una o più frasi del seguente testo e persino offenderti. Ovviamente, tutto ciò è possibile solo se sei o è presente il membro del branco in grado di leggere (o leggere ad alta voce).
Insomma, consultate ciò che segue a vostro rischio e pericolo.
Dammela e godo.jpg

Il famoso motto di Dolce&Gabbana (peraltro mai condiviso dai due stilisti).

Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Dolce&Gabbana
Quote rosso1.png
- Persona normale: “Trovami un buon motivo sul perché un paio di mutande di Dolce & Gabbana costano 32€”
- Truzzo a caso: “Stiamo sempre parlando di Dolce & Gabbana, zio!”
- Persona normale: “Così come stiamo sempre parlando di 32€ per un paio di mutande....”
- Truzzo a caso: “Qui sulla confezione c'è scritto la sensazione di freschezza del cotone elasticizzato, zio! Sarà questo materiale speciale che fa salire il prezzo....”
Quote rosso2.png

~ VERA testimonianza di truzzo su Dolce & Gabbana
Quote rosso1.png Dolce & Gabbana non sono gay. Sono diversamente etero. Quote rosso2.png

~ Un diversamente abile discute con un diversamente giovane su Dolce & Gabbana
Quote rosso1.png Alle malelingue di solito rispondo: se sei proprio convinto che se io non mi fossi dichiarato omosessuale non avrei fatto carriera, allora come te lo spieghi Giorgio Armani, Vladimir Luxuria e Cristiano Malgioglio? O vorresti farmi credere che anche loro sono gay? Sei una pazza! Quote rosso2.png

~ Stefano Gabbana su Famiglia Cristiana

Dolce & Gabbana sono erano una coppia di stilisti. Passavano e passano le loro giornate su yacht da miliardari, si imbucano da una sfilata di moda all'altra, partecipano a festini ambigui e, (quando sono ispirati) mettono una firmetta su un paio di banali jeans, azione che alza repentinamente (e magicamente) il prezzo di questi di circa il 650%. Ah, e sono gay, casomai non si fosse capito che il termine coppia va al di là del significato lavorativo.

[modifica] I capostipiti

Dolce&Banana.JPG

Ecco la conferma dei gusti alternativi dei due stilisti.

Stop hand.png
Avvertenza:
Questo articolo contiene dettagli che potrebbero rovinarti la "sorpresa", come per esempio il fatto che

Dolce e Gabbana sono morti!
Beh, ormai che l'ho detto puoi anche leggere tutto...

Stop hand.png
Mucca occhiali.jpg

La nuova collezione vacca primavera-estate della Dolce&Gaybbana: per l'agricoltore al passo coi tempi.

Dolce&Gabbana, come ci documentano attendibili fonti storiche, furono due illustri patriarchi della popolazione semi-barbara dei (nome dato loro dai latini) Trouttes. I due grandi, grandissimi amici, di quell'amicizia che sconfina in un affetto travolgente ed emozionante, grazie alla loro GRANDE abilità militare, si conquistarono la fiducia dei capi più anziani.

Catullo ci tramanda che Domenicus Dulcis e Stefanīus Gabbeana furono grandi condottieri, tanto che in gioventù sconfissero in duello rivali della stessa regione come Giorgius Armadius, o Robertus Equus (nomi latinizzati).

Persino Cesare ebbe a che fare con i due sfrontati capi, dopo aver sconfitto l'alleanza barbara di quello smidollato ragazzotto di Vercingetorige, re degli Arveni. Eppure essi con le loro armi lo convinsero, anche grazie a una perfetta retorica, una diplomazia impeccabile e un notevole ascendente e carisma, a risparmiare il loro staterello della Trouttide; anzi si scambiarono dei doni e strinzero alleanze future.

Purtroppo le loro prestazioni e capacità sessuali iniziavano a risentire dell'età che avanzava, perciò decisero di conservare il loro sperma in contenitori ermetici che avrebbero poi affidato al loro amico Gianluca Grignani il quale, da bravo compagno di giochi, avrebbe saputo dove metterle. Purtroppo lo sperma fuoriuscì dai contenitori che Grignani, con superficialità, aveva rinchiuso dentro una scattola di biscotti al cioccolato. Con l'umidità si formò la muffa e così la reazione chimica fu inevitabile, da quest'intruglio di sostanze nacque il cioccolatoso Mario Balotelli. In vecchiaia Dolce & Gabbana si dedicarono alla moda internazionale, aprendo filiali e centri commerciali in tutta la Gallia, e persino a Roma, dove divennero presto una moda per le matrone. Oltretutto inventarono la e commerciale (&).

[modifica] Il marchio

Jeans.jpg

Dolce e Gabbana inventarono un tipo di pantalone resistente, blu, d'amianto, in fibra di cotone, in alcuni casi impermeabile, trattato specificamente detto jeans.‎

Dolce & Gabbana furono dunque i primi stilisti della storia. Lanciarono un nuovo prodotto comodo e versatile, il jeans, che andandosi a sostituire alla toga contribuì all'annientamento della cultura latina. Sempre riguardo le mode, introdussero il cilicio, uno strumento di sodomia uno dei primi braccialetti, versione signore e versione religiosi, da applicare all'organo erettile artiale (perché è un arto, no? ........).

Dolce&Gabbana, nonostante il notevole handicap di essere morti, poiché sono vissuti circa 2062 anni fa, continuano a tirar fuori merda idee geniali da quei loro cervelli. Anzi, hanno addirittura ampliato il loro marchio con notevoli sottomarche:

  • D&G Dolce&Gabbana: Per i truzzetti di seconda categoria;
  • Dolce&Gabbana Collezioni: Riprende la moda dei primi anni (2050-2010 a.C), quindi ripropone pellicce di visone (per i continui spostamenti dell'invasore barbaro), ma anche modelli più recenti, come il berretto di tasso (disegnato per la glaciazione settecentesca);
  • D&G Junior: Perché le madri non hanno un cazzo di meglio da fare che vestire Dolce & Gabbana bambini di cinque anni sono assai interessate a creare nuovi fighetti.

[modifica] Abbigliamento & accessori

MotDG.jpg

Il nuovo Motorola D&G, in vera plastica

  • Jeans macchiati: Graziosissimo paio di jeans macchiati di olio e pomodoro, invecchiati 15 anni e mai lavati. prezzo di mercato: 200 €.
    Pantalonemeraviglia.jpeg

    Pantaloni in cotone fibra di gnu Dolce&Gabbana. Notate la particolare lavorazione, costata alla fabbrica ben due pomodori quattro pellicce di yak.

  • Jeans strappati: Paio di jeans strappati all'altezza delle ginocchia, del culo, della cintura, delle caviglie, delle cosce, dei polpacci, dell'inguine e del cavallo. Si sfilacciano facilmente. Molto utili per rapporti sessuali veloci. Prezzo di mercato: sui 300 €.
  • Niente jeans: Prezzo di mercato: 500 €.
  • Orologio placcato in oro e platino finto: utilissimo per attirare l'attenzione di amici, ragazze e zingari. Prezzo di mercato, 2.000 €.
  • Mutande parlanti: Paio di mutande di origine giapponese, faranno considerazioni negative sul tuo pene in presenza della tua ragazza.
  • Normale maglietta: normalissima maglietta. E se vi chiedete perché dovreste comprare una semplice maglietta a 3.000 €, è la dimostrazione ultima che siete coglioni, specialmente tu. Il prezzo di mercato è 5.000 € (è aumentato mentre scrivevo).
  • Ciondolo: Ciondolo stile piastrina militare; se schiodi in autostrada e il tuo cadavere non è riconoscibile la tua lapide recherà scritto: 'Trova la pace eterna, Dolce&Gabbana jewels!'

[modifica] Voci correlate

Ciliciobinetti.jpg

Il primo braccialetto della storia, naturalmente firmato Dolce&Gabbana.

Le catastrofi che affliggono l'umanità

Persone e/o Animali Entità, siti e oggetti Inclassificate/Inclassificabili/Squalificate
Clicca su una categoria per espanderla.


Strumenti personali
Altre lingue
wikia