Divinità mosconiane

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wikipedia nera
GIOITE!


Dopo aver letto questo articolo anche noi potremo dire
"Nonciclopedia ha questo articolo e Wikipedia no, pappappero"
.

Alla facciaccia tua, Wikipedia!

Wikipedia nera
Papamosconi2
"Cossa che cazzo ghe qua soto!!"


Papa Germano Primo ha personalmente benedetto (a suo modo) questa voce.
Alleluia! Alleluia! Alleluia!


Mosconipapa

Germano, il supremo pontefice del Veneto e massimo profeta e adoratore delle divinità mosconiane.

Quote rosso1 Non esistono. Quote rosso2

~ Un ateo blasfemo che osa mettere in discussione la religione del Vate

Le divinità mosconiane, chiamate AntiMona, sono le creature mitologiche venerate dal sacro culto dell'Agnosticismo mosconiano, la più importante religione veneta. Queste entità sono esseri superiori composti solamente da spirito e bestemmie. Di seguito ecco un approfondimento delle divinità più importanti, in ordine alfabetico.

[modifica] Boia

Quote rosso1 Dio Boia! Quote rosso2

[modifica] Storia

Dio Boia

Costui sta chiedendo di essere giustiziato dal Divino volere.

La figura del Boia nasce in Francia nel 1700 ed è sempre stato considerato un bastardo, un assassino e soprattutto un vigliacco. Una recente statistica ha rivelato che i Boia non sono tra le persone più amate al mondo. [citazione necessaria]

Il boia più celebre è stato Gustave Bojasse, il boia di Luigi XIV.

[modifica] Etimologia

Boia deriva da Bojà, parola francese che significa "Colui che spesso e volentieri compie atti di violenza ingiustificata ma che se lo stato lo assolda e magari lo paga per uccidere legalmente qualcuno magari si sente più realizzato e, non si sa mai, magari diventa più buono".

[modifica] Generalizzazione

Il boia, chiamato in Veneto più comunemente Dio, è una forma di offesa utilizzata dai giovani. Il grande boom del boia si è avuto in questi giorni, quando numerosi video filmavano ragazzi di scuole superiori padovane che urlavano in classe "Chi è il boia?", e tutto il resto della classe saltava bestemmiando e diceva "Dio!!!"

In molti posti la figura del boia è associata all'antica divinità egizia della mucca, la celebre Vacca boia.

[modifica] Affinità con Mosconi

Germano Mosconi utilizza spesso l'espressione "Dio Boia" nelle sue famosissime e rispettosissime Grandi opere Mosconiane, che rappresentano stili di vita e di bestemmia originali da seguire.

Quote rosso1 Dio boia de Dio! Quote rosso2

~ Germano Mosconi su Dio

[modifica] Bubù

Blog20060202 germano mosconi

Mosconi e il Bubù.

Quote rosso1 Ri... Riproviamo perché Dio Dio Dio... Dio Bubù! Quote rosso2

~ Germano Mosconi sul Bubù

[modifica] Notizie e ipotesi sul Bubù

Il Bubù è la divinità più misteriosa ed enigmatica dell'Agnosticismo Mosconiano. Alcuni la ricollegano al culto del Dio arameo Baal Zeboub (Belzebù), altri lo vedono come la corruzione di pupù (feci d'infante), altri ancora come una balbuzie dell'inizio della parola Bu...cchi...ecc.

[modifica] Descrizione

Padre Mosconi

Il Vate mentre prega il Bubù.

L'esistenza di tale entità era sconosciuta a tutti, tranne che al Vate prima che lo stesso Germano non ne divulgasse il nome. Forse si tratta di un rito segreto, il risorgere del culto culare di Belzeboub. Alcuni studiosi pensano che sia un semidio ottenuto dall'incrocio dello Schifoso Cane e Majin Bu di Dragonball.

Tale ipotesi però risulta difficile da credere poiché Majin Bu era stato già ucciso da Goku.
Un'altra teoria invece sembra portare alla conclusione che il Bubù non sia altro che il compagno di Yoghi, Bubu appunto, orsetto dall'apparenza innocua e svampita. In realtà Bubu è un essere potentissimo, quasi al livello di Pingu.
Si pensa, addirittura, che Bubù sia un soprannome di Bubusettete. La vera identità del Bubù comunque rimane ancora un mistero.

[modifica] Teorie

Alcuni studiosi hanno notato che la figura del Bubù è legata quasi sempre al "riprovare" qualcosa. Il Bubù quindi potrebbe essere un dio, ma più probabilmente un semidio che offre una seconda possibilità, un altro tentativo. Questo un è segno di grande misericordia e quindi il Bubù è una divinità positiva.
Al riprovare poi si lega anche il "perché": il Vate ci fa notare quindi come il Bubù ci rende consci e responabili delle nostre azioni, e di poterle migliorare in futuro.

[modifica] Canaja

Fulmine

La potenza della Canaja si abbatte sul Mona.

Quote rosso1 Dio Canaja de Dio! Quote rosso2

~ Germano Mosconi
Canaja incazzata

Una Canaja in un momento d'ira.

La Canaja è una delle divinità più potenti dell'Agnosticismo mosconiano.

[modifica] Caratteristiche

La Canaja è una creatura mitologica nata dall'accoppiamento di un cane con un aglio della Galizia, unione che diede vita a un quadrupede di aspetto canino ma in grado di emettere unicamente ragli simili a quelli dell'asino. Il nome deriva dall'unione dialettale dei termini che fanno capo alle caratteristiche della bestia descritta (Canaja -> Can c'al raja). Viene invocata solo nei momenti di grossissima difficoltà del Mosconi (con annessa storpiatura polifonica delle corde vocali dello stesso), in cui non riesce a tener testa ai suoi attacchi di dislessia congenita pluriarticolata, causata spesso dall'obbligo del giornalista di nominare nei suoi notiziari lo sfigatissimo pilota romano-romano (doppia nazionalità, doppio passaporto) Andrea De Cesaris, cosa per altro non semplice. Infatti il Mosconi ogni volta che si vede costretto a invocare la Canaja, deve raccogliersi in religioso silenzio per qualche secondo prima di emettere a piena potenza e scandendo bene ogni singola sillaba il sacro nome della creatura a cui preferibilmente viene associato il rafforzativo "de Dio" per ingraziarsi il consenso di quest'ultima.

[modifica] Dio Porco

Quote rosso1 Dio Porco! Quote rosso2

~ Mosconi su Dio Porco durante l'ora di preghiera
Il-maiale

Una recente effige raffigurante il dio porco

Il Dio porco è una divinità superiore che buona parte della popolazione venera senza esserne a conoscenza. Ogni giorno viene nominato da innumerevoli fedeli che pregano in suo nome.

[modifica] Cenni storici

Il culto del Dio porco è molto antico e risale, secondo gli storici e i teologi, al III millennio Avanti Cristo. In Irlanda durante il periodo protoceltico esisteva una casta di stregoni dediti al culto di O'Porco , ed erano soliti avere rapporti di tipo intellettuale con i seguaci di O'Ladro e di O'Cane.
Già nel perduto continente della Lemuria si incidevano sulla pietra dei templi le inizali D.P. e anche D.SP. senza contare il D.PP. che con ogni certezza possiamo affermare che significhino rispettivamente: Dio Porco , Dio Straporco e Dio Pataporco.
Con il passare dei secoli, il culto del dio suino (o, appunto, porco) si diffuse in tutta la Mesopotamia settentrionale, ma fu soprattutto nel Triveneto che ebbe la sua massima diffusione.
Con l'avvento dell'Agnosticismo mosconiano, il culto assunse finalmente i suoi connotati più moderni e riconoscibili, assumendo anche la forma etimologica di Porco Dio, un ibrido tra la più comune e volgare bestemmia verso il dio cristiano (a sua volta variante minore del vero culto mosconiano) e il Dio porco; pertanto è errato considerare Dio porco e Porco Dio la stessa divinità.

[modifica] Riti e regole

Il Dioporcaro praticante si attiene a rigorose regole, tra le più importanti vi sono l'obbligo di mangiare carne di porco ogni venerdì e soprattutto l'obbligo di pregare pronunciando il nome del dio il più possibile ogni giorno. Una festività importante è la Porchia che si svolge la domenica successiva al primo plenilunio successivo all'Equinozio di Primavera nella quale ogni fedele è tenuto a festeggiare, con dolci a base di pancetta, la macellazione del porco. Il Dioporcaro invoca la sua divinità soprattuto nei momenti di sconforto o di stizza, o nei momenti di sofferenza. Durante il rito della recitazione a squarciagola del nome del dio sembra che i suoi seguaci ne traggano un qualche giovamento di tipo immunologico. Sembra infatti aumentato il numero dei globuli bianchi e si nota inoltre una rotazione innaturale delle gonadi, dette comunemente dai Dioporcari "coglioni". Un rito intenso insomma, che coinvolge mente e corpo.

[modifica] Connotati

Il Dio porco adulto, detto più comunemente Porco Dio o Porcoiddio, è un incrocio tra un suino e una divinità. Famoso per il suo abnorme corpo rosa, costituito al 99% da vermi compressi, è l'animale più comune al mondo. La barbetta da culano, i baffi arricciati, l'aureola e i capelli castano chiari fanno si di questo porco-umano (o meglio santo) l'animale più fedele dell'uomo.
Il Porcoiddio si nutre esclusivamente di bestemmie. Quando una persona bestemmia, da lui si dirama un giovane Dio porco. Più blasfema è la persona, più grosso risulterà il proprio suino con il passare del tempo. I due esemplari più famosi al mondo sono il Porcodio di Germano Mosconi, custodito segretamente nel sottosuolo dell'arena di Verona, e quello di nonno Fiorucci, che tuttora geme per la perdita della sua principale fonte di sostentamento.

[modifica] Omologo Femminile

Il culto del Dio Porco non prevede corrispondenti mitologici che non siano dotati di pene&barba, questo si pensa sia dovuto al fatto che i suoi sacerdoti e in particolare il loro capoccia (chiamato nelle scritture il Sommo Maiale Bianco) nutrano particolare disprezzo verso chiunque non sia dotato di tale strumento anatomico, fino al punto di accoppiarsi esclusivamente tra di loro. L'unica eccezione al rito di accoppiamento è costituita occasionalmente da giovani(ssime) vittime che vengono sacrificate dai sacerdoti più invasati, il più delle volte negli stessi locali del loro culto.

Nonostante tale Dio resti quindi, a unanime parere degli storici una divinità "del cazzo", nei riti di massa è stata introdotta, in tempi relativamente recenti, una figura ambigua che gli contende in qualche modo la scena.
Si dice sia stato uno dei Sommi Maiali Bianchi dai connotati meno mascolini ad avere avuto l'intuizione di trasformare con le sue doti magiche quella che era sempre stata una figura mediocre dei riti conosciuta come tal "Maria de Nazareth" in una semidea brillante chiamata "Madonna Cagna".
L'unione di queste due strane bestie, il Dio Porco e la Madonna Cagna, ha prodotto come risultato un abominio della natura:
Il Bambin Gesù Rognoso.
Tale animale se lasciato crescere fino all'età adulta diventa fastidiosissimo e finisce con il parassitare la maggioranza delle altre specie animali sul pianeta.
La sua caratteristica più curiosa, se morto ammazzato, è quella di generare per partenogenesi dalla sua carogna, proprio i sacerdoti del culto del Dio Porco, chiudendo in tal modo un circolo vizioso, apparentemente inspiegabile.

[modifica] Antitesi

Molti profani tendono a identificare il Dio porco con una divinità minore, superficialmente conosciuta nel mondo occidentale più spesso come "l'Altissimo" oppure "Il Signore".
Purtroppo è una tesi che va sicuramente scartata dal momento che la vera essenza di questo Dio è quella di polvere situata tra il chewing gum che sta sotto la vostra scarpa e la suola della stessa.

[modifica] Porco Dio

Le Delizie del Divin Porcello

Le Scritture ispirate dal Buon Dio.

Quote rosso1 Dio è Uno e Trino. Ma anche Porco. Quote rosso2

~ Papa Mosconi su dogmi del Porco Dio
Quote rosso1 Dio non è come se lo immaginano i cristiani. È molto più succulento. Quote rosso2

~ Qualcuno su Porco Dio
Porco Dio

Porco Dio

Il Porco Dio è un suino molto apprezzato dai buongustai, nonostante ciò i preti e altri uomini di Chiesa continuano a volerlo difendere da chi come noi vorrebbe solo macellarlo per poterne utilizzare le carni e mangiarsi ottimi piatti succulenti, inventando storie assurde su come esso possa salvarci l'anima e altre stronzate simili. Viene allevato al Bio Parco.

Esistono diverse specie del Divin Porcello, tra cui ricordiamo Jhwh, Allah, Shiva, Buddah.

Vi sono pure delle sottospecie, ad esempio Gesù Cristo.

La maggiore ditta produttrice di salumi è la famosa Dio&Figlio, produttrice di ottimi prosciutti da oltre 2000 anni. Una bontà ultra-millenaria, tra le imprese artigianali di questa ditta di macellai e norcini si ricordano: il macello del cinghiale dorato radioattivo, la sostituzione del suino con il tofu al gusto di prosciutto (tutt' oggi impossibile) e il genocidio che ha portato all' estinzione tutta la specie dei prosciutti non cancerogeni. Dopo il fallimento della ditta, il culto del Divin Porcello venne abbandonato quasi del tutto per una conversione totale al Pastafarianesimo.

Recentemente, l'antico culto del Porco Dio che rischiava di cadere in disuso è stato rivitalizzato dal pio Germano Mosconi, incorporandone i riti e la cultura nell'Agnosticismo Mosconiano.

Un altro uso del termine è per indicare la famosa divinità dalle fattezze suine conosciuta anche come Dio Porco, che fu messa al mondo dopo il Dio Cane, la famosa divinità dalle sembianze canine, e rimase celebre la frase di Allah come reazione alla nomina di Dio Porco: «Questi qui hanno fatto dei cani e porci!»

Stando ai testi sacri, questa divinità ha creato il primo uomo da un cotechino sul quale ha alitato, e la prima donna da una costina.

In seguito, il cotechino e la costina si misero subito a fare qualche maialata, con somma soddisfazione del loro creatore, generando Canino e Salamele, il primo, infatti si rivelò un cane e mangiò Salamele, dopo averlo diligentemente inchiappettato.

Canino venne punito dal Dio Porco a forza di salsicciate sulla schiena, poi Canino mise a pecora la costina e iniziò la storia dell' Arca del Macellaio stronzo, con tutti i discendenti di Canino e della costina, che vennero annegati in mezzo al piscio cerebrale del Dio, venendo invocato a gran voce dagli anneganti meglio di come fa il Papa Moscone XXX.

Con l' aiuto della fede, il devoto Soppressabramo venne incaricato dal Dio porco di sacrificare suo figlio Prosciuttacco su di un altare. Nonostante Prosciuttacco pesasse 400 chili, con i quali avrebbe sicuramente sfamato la sua famiglia, il Porco Dio disse di no a Soppressabramo, salvando suo figlio ma facendo morire di fame gli altri.

Dopo, con i migliori prosciutti selezionati dal Dio Porco, cominciò la storia di Re Mortadellavid, che uccise il gigante Colesterolia grazie a uno zampone di soli 586 chili, offertogli dal Dio.

Da lì in poi, la stirpe piena di fede di Mortadellavid, iniziò la generazione che avrebbe dato luogo al Maiale di Gesù, nato da Salameppe e dalla Madonna cane a Betlemme in una salumeria, ricevendo doni dai Re magi con il colesterolo alto, tra i quali: oro, incenso e l' ignota mirra, tutta roba (eccetto l' oro) di cui un maiale si sbatte ampiamente i coglioni.

Il Maiale di Gesù venne macellato a 33 anni su di una croce, dando vita al culto del Dio Porco.

[modifica] La famosa bestemmia

Sarebbe anche ora di smetterla con le cazzate e iniziare a spiegare le origini di questa strana forma di preghiera abusata da Germano il moscone:

Quote rosso1 Dio cane! Qui non si riesce a capire un cazzo! Porco Dio! Chi è quel mona che batte la porta lì! Vaffanculo! Porco Dio! Dio Porco! Quote rosso2

~ Germano Mosconi in preghiera

Per Mosconi bestemmiare e invocare a gran voce il Dio è normale come respirare, o addirittura più usato da lui. Analizziamo altri esempi:

Quote rosso1 L'ottimismo vola! Splat! Porco Dio! Quote rosso2

~ Tonino Guerra in una normale pubblicità dell'UniEuro non censurata dal MOIGE

Molti lo definirebbero normale, ma bestemmiare durante una pubblicità non è affatto bene, anche se un piccione ci ha cagato nell' occhio. Eccone un' altra.

Quote rosso1 Porco Dio! Mi hanno fregato la macchina! Quote rosso2

~ Tu prima di aver scoperto che la tua macchina è parcheggiata accanto al posto vuoto

Passi per Mosconi o per Tonino, ma per te no. Tu non puoi bestemmiare e loro sì. Comprendi?

Dunque, Porco Dio è un' espressione usata da gente come te per commentare fatti al di fuori del proprio controllo, secondo la legge:

Incazzatura+inconveniente=Porco Dio.

[modifica] Dio porca Madonna de Dio

Dio porca Madonna de Dio è una nuova e misteriosa divinità evocata dal vate quando quel mona che sbatte la porta ( e chiude urlando) lo ha fatto innervosire . Al momento non sappiamo niente su questa misteriosa divinità ma si stanno svolgendo delle indagini per capire chi sia in realtà questa losca figura . Con ogni probabilità, è la divinità della poesia elegiaca mosconiana, dal momento che il suo nome è sintesi di figure retoriche quale chiasma (il Dio che apre e chiude il nome), allitterazione ("d" iterata), ossimoro (attribuzione al nome maschile "dio" di un'apposizione aggettivale femminile come "porca") e climax (conosciuto anche come crescendo giaculatorio mosconiano). Da un punto di vista lirico è probabilmente l'invocazione suprema, in cui tutte le divinità basiche sono presenti e si compenetrano.

[modifica] Portanna

Quote rosso1 Ma è possibile?! Portanna la Madonna! Quote rosso2

~ Germano Mosconi

Portanna, misteriosa divinità evocata dal Vate Germano Mosconi, quasi sempre in associazione con la Madonna.

[modifica] Mistero della divinità Portanna

Neppure l'attenta disamina dei testi teologici del Mosconi è riuscita a rivelare qualcosa di questa ignota divinità; il mistero di Portanna pervade tutta la teologia dell'Agnosticismo mosconiano. Probabilmente si tratta di un rito segreto che solo gli iniziati conoscono e forse questo rito è collegato al rito segreto del dio Bubù. Tuttavia le invocazioni enfatiche del Mosconi lasciano pensare che debba trattarsi di una divinità molto potente, tant'è che viene nominata prima della Madonna.

[modifica] Studi etimologici

Madre Natura

Raffigurazione artistica della Portanna

Il nome Portanna lascia interdetti tutti gli studiosi della storia sacra e del linguaggio. Intanto non è chiaro se si scriva Portanna o Port'Anna; la seconda scrittura, nel senso di Porta Anna, non richiamerebbe entità sacre in quanto sarebbe un chiaro invito a portare una meretrice (porta Anna). Ancor meno senso avrebbe considerare il nome come un'indicazione toponomastica (Porta Anna come Porta Pia, Porta Romana, ecc.). Dunque dovrebbe essere PORTANNA. Alcuni orientalisti sostengono che dovrebbe interpetrarsi Per ORTANNA, dove ORTANNA sarebbe la corruzione di ORTUZ, il dio fenicio degli emorroidati, ma la cosa non convince in quanto Ortuz è un dio maschile (i fenici gli attribuivano il potere di guarire penetrando) mentre l'associazione con un soggetto femminile indica che questo è anche il sesso della divinità. A tal proposito è stato girato da Spike Lee il film "Miracolo a Port'Anna".

Teorie recenti associano Portanna la Madonna ad una invocazione della Madonna Puttana o della Madonna Puttina allo scopo specifico di proteggere la porta da Quel mona che sbatte la porta (e chiude urlando), prevenendone sbattute mal tollerate dal Profeta. L'anteposizione dell'epiteto Puttana o Puttina, trasformato per l'occasione in Portanna, ha lo scopo di enfatizzare il ruolo di protezione della porta e prevenirne sbattute nell'immediato futuro. È un'invocazione molto potente, utilizzata in situazioni estreme dal Profeta, che, richiedendo un notevole sforzo evocativo, viene utilizzata solo occasionalmente come ultima risorsa a disposizione del Sommo Vate per scacciare il Mona.

[modifica] Indicazioni filologiche

L'abitudine del Vate Mosconi a fare parole crociate fingendo di scrivere filosofia sembra dare un'indicazione a rebus del significato del nome.
Ciò però richiede la scomposizione analitica del nome nei suoi vari frammenti:

  • PO -1
  • R -2
  • TT -3
  • AN -4
  • NA -5

Se si associano i frammenti dispari, si ottiene POTTNA, mentre se si associano quelli pari si ottiene RAN. I frammenti dispari sono 1,3,5 e, se si sommano questi numeri si ottiene 9. Il IX Tomo della Summa mosconica titola De meretricio, una trattazione della prostituzione.
I frammenti pari, 2 e 4, sommati danno 6, e il VI tomo della Summa mosconica titola De pecunia.
Dunque il nome implicherebbe una relazione tra meretricio e pecunia, e ciò risponde a una insuperabile logica in quanto nessuna puttana s'offre gratuitamente.
Se accettiamo questa ipotesi, allora significa che POTTNA sta per POTTaNA e RAN sta per arRANgio perché notoriamente Mosconi è privo di mezzi e, non potendo ricorrere alle prestazioni alla puttanesca, si arrangia a mano.
Come si nota Mosconi per le sue ascendenze siciliane ha sostituito la u di pUttana in O ; infatti nella dizione sicula il termine è pronunciato bOttana.

[modifica] Portanna nella liturgia mosconita

L'Ordine dei Mosconiti è l'unica istituzione religiosa che celebra Portanna, anche perché gli altri non sanno chi cazzo sia.

[modifica] Scanato Can

Germano Mosconi impreca

Il Vate durante un invocazione dello Scanato Can.

Modellino uomo che spara ai cani

Quel mona che batte la porta mentre si appresta a combattere con uno Schifoso Cane (al centro) e uno Scanato Can (a destra).

Quote rosso1 Dio Cane le carte co la cola gh'è, che se taca, Ostia! ... Diossss... Scanato Can!! Quote rosso2

~ Germano Mosconi in una invocazione dello Scanato Can

Lo Scanato Can è una divinità dell'Agnosticismo Mosconiano, a metà tra il Cane e lo Schifoso Cane.

[modifica] Descrizione

Lo Scanato Can è la divinità mosconica protettrice dei fogli. Essa è alla guardia di tutti i fascicoli e i registri di Telenuovo, proteggendoli dal Mona e dalla sua colla.
Lo Scanato Can è uno degli dèi superiori del Credo Mosconico nato dal Cane e dallo Schifoso Cane. È una divinità molto potente, in quanto il Sommo Vate, prima di pronunciare il suo nome, fa una pausa e prolunga l'iniziale esse, proprio per evidenziare la superiorità spirituale di tale entità. Mosconi non invoca spesso lo Scanato Can: prima della invocazione contro il Mona, lo Scanato Can era una delle tre grandi divinità segrete, insieme alla Portanna e al Bubù.

[modifica] Schifoso Can

Quote rosso1 In primo piano il calcio, per beneficio dio Schifoso Can... Quote rosso2

~ Germano Mosconi mentre invoca lo Schifoso Cane in studio
Cane brutto

Un esemplare di Schifoso Can di razza purissima.

L'essere definito Schifoso Cane è la divinità più potente dell'Agnosticismo Mosconiano, nonché la suprema evoluzione della divinità più venerata dal Mosconi, il Cane.

[modifica] Origini ed etimologia

Nelle zone del nord-est il Cane è stato venerato fin dall'antichità. Agli sgoccioli del 1900, durante lo scisma dell'Agnosticismo mosconiano dalla Chiesa Romana d'Occidente, lo Schifoso Cane è stato riconosciuto ufficialmente da Germano Mosconi come divinità maggiore, entrando così a far parte, insieme al Cane, allo Scanato Can, al Bubu, alla Portanna, al Porco, al Boia e alla Canaja, del complesso ma maestoso pantheon dell'Agnosticismo mosconiano.

Il termine "schifoso" sembra derivare da sky, che starebbe a indicare il cielo, ovvero la purezza dell'entità indicata, mentre foso si riferisce probabilmente a fosso oppure ad afoso, il che indicherebbe un fosso puro o un clima torrido ma con cielo terso.

Sono pochissimi i cani in grado di aspirare al titolo di Schifoso Cane, e ancora meno quelli che effettivamente ottengono il titolo.

Schifoso cane campione

Ecco lo Schifoso Cane in tutta la sua Divina Maestosità

Modellino schifoso cane

Una statua che raffigura lo Schifoso Cane durante la metamorfosi.

[modifica] Mito e leggenda

Secondo le sacre scritture Mosconiane (incise nella portiera di una Fiat Tempra parcheggiata davanti al Despar di Bastia di Rovolon, in provincia di Chicago, Illinois) durante la battaglia che infuriava tra Germano Mosconi e quel mona che batte la porta e che chiude urlando, intorno all'era del piombo, nemmeno il Porco, il Boia, il Cane e neanche la potentissima Canaja riuscivano a contrastare i malsani attacchi di quel mona che batte la porta e che chiude urlando.

Il Cane, preso dalla disperazione e dalla paura di perdere il Sommo Profeta, tentò un Kaioken 20X, ma con la sorpresa di tutti i presenti si trasformò nello Schifoso Can, il Cane supremo. Bastarono pochi attacchi per terminare i folli progetti di quel mona che batte la porta e che chiude urlando, ma lo Schifoso Can preso da un rantolo di pietà gli risparmiò la vita.

Lo Schifoso Can ha sempre nutrito risentimento contro la Canaja, causata del furto della preziosa collezione di tarzanelli asportati personalmente e con pazienza certosina da cane, ma tutto si è risolto nel migliore dei modi, come descritto nella Lettera di San Mosconi ai Rovigotti e Lettera di San Mosconi ai Nazi-Comunisti e Le Penultime Lettere di Germano Mosconi.

[modifica] Le Divinità Minori

[modifica] La Madonna Poverina De Dio

Quote rosso1 Dio Porco che me son confuso la Madonna Poverina De Dio! Quote rosso2

~ Germano Mosconi invoca l'aiuto del Porco per vincere lo stato confusionale portato dalla Madonna Poverina De Dio

La Madonna Poverina De Dio viene spesso considerata una divinità negativa, in quanto porta il Vate in uno stato di irreversibile confusione durante la lettura delle notizie sportive.

[modifica] La Madonna Puttina

La Madonna Puttina, sebbene possa trarre in inganno il suo nome, è in realtà una divinità benefica in quanto si contrappone alla Madonna Poverina De Dio. Si suppone quindi che essa sia la divinità minore dell'ordine e della chiarezza; il motivo dell'impossibilità di definire una posizione di rilievo a questa divinità scaturisce dal fatto che viene invocato al suo posto, per sconfiggere la sua nemesi, il Dio Porco.

[modifica] Dio Papapapapapapa

Sicuramente il più antico ed enigmatico dio di questa religione è il Dio Papapapapapapa. Poco si sa di lui, ma gli esperti azzardono un suo ruolo di progenitore di tutte le altre divinità mosconiane, ipotesi poco accreditata nonostante "Dio P" siano le iniziali di tanti altri dei del culto. Si crede che i figli da lui generati per partenogenesi si siano poi rivoltati contro il padre stesso e l'abbiano sconfitto e imprigionato in qualche angolo sperduto di Telenuovo. Ciononostante gli studi proseguono alla ricerca di teorie con basi più solide di semplici citazioni trovate nella Biblioteca Germanica. Di certo c'è che questo dio decaduto doveva essere molto potente se il Vate si deve fermare per alcuni secondi dopo averlo invocato. Inoltre una sua implicazione nella Creazione può essere data dal fatto che Germano, dopo averlo invocato, ritiene giusto ricominciare da capo, rinascere in qualche modo.

[modifica] Dio ghe manda un miliardo

Quote rosso1 Meno male che no semo mia in diretta! Tenta, tenta nuovamente, Dio ghe manda un miliardo! Quote rosso2

~ Germano invoca il dio ghe manda un miliardo

Il Dio ghe manda un miliardo è l'ultima divinità mosconiana scoperta. Si dice che in realtà sia l'Angelo dei Denari che ad ogni errore mette una banconota da un miliardo sotto la scrivania del Germano. Ovviamente falsa.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni


Strumenti personali
wikia