Diritti civili

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Negro nazi-1-
RAZZISMO!

Codesto articolo tratta temi scabrosi, crudeli, fascisti, nazisti, leghisti, kukluxklanesi, nonché di negri, musi gialli, nazicomunisti e simili.

Se non sei Horatio Caine vedi di girare al largo!

KKKoriginal



Marcia su Roma
Una tipica marcia per i diritti civili.
Quote rosso1 Io ho un sogno: che un giorno questo articolo possa camminare mano nella mano con tutti gli altri articoli, e che non sia giudicato per il colore dei suoi caratteri ma per il suo contenuto e la sua formattazione. Quote rosso2
Quote rosso1 Un messicano, un ebreo e uno di colore entrano in un bar. Il barista li vede e fa: "Levatevi dal cazzo tutti e tre!". Quote rosso2
~ Una tipica barzelletta di prima che inventassero i diritti civili

I governi esistono sin dall'inizio dell'universo, giusto un pochino prima della nascita di Madonna. In quei tempi i diritti civili non stavano loro alle calcagna. Allora i governi dominavano sui quark e gli atomi, distruggendo il carbonio per la sua appartenenza ad una razza impura e segregando le molecole di idrogeno e ossigeno in riserve speciali. Ben presto, gli atomi andarono fuori controllo, formando cellule e, nei casi più eclatanti, addirittura organismi, viscide cosine in grado di riprodursi per mitosi ben prima di aver raggiunto l'età del consenso (cioè 10 minuti). La situazione precipitò quando l'umanità evolvette dal Bigfoot e i governi si arrogarono il diritto di uccidere tutti quelli che disobbedivano loro. Rispetto ad adesso, comunque, le cose andavano benino.

Il popolo era felice anche sotto minaccia di tortura e schiavitù psicologica e fisica, e nemmeno le guerre sanguinose che ogni governo portava con sé sembravano turbarlo più di tanto. Molti uomini erano in realtà d'accordo con questi atti, ma alcune frange ribelli e chiaramente disturbate, col passare del tempo arrivarono a dire che la loro situazione addirittura era "non molto buona, in realtà". Dal momento che l'anarchia non era ancora stata inventata, alla gente non rimase che inventarsi i diritti civilie sfidare con essi l'ordine morale universale. Questi estremisti dei diritti civili si erano impressionati per qualche guerra e un paio di omicidi di massa e, come atto di disobbedienza, scrissero un'arrabbiata ma rispettosa lista di cose "per le quali non dovremmo essere giustiziati senza pietà, se per il governo va bene."

Il governo allora guardò la lista dei cosiddetti diritti civili e rispose in modo assai criptico. "AHAHAHA! Questa cosa fa squartare dalle risate! Posso farla vedere a mia sorella? Se la farà addosso dal ridere... Oh, aspettate, voi state parlando sul serio."

E dopo molte morti, funzionò! I governi cambiarono per davvero. Incece di uccidere e imprigionare quelli che disobbedivano, ora guardavano la lista dei diritti civili, si facevano una risata, quindi uccidevano e imprigionavano quelli che disobbedivano. Siamo fortunati a vivere in un mondo pieno di cotanto ordine e cortesia.

[modifica] Significato

Questo articolo è una traduzione maccheronica della voce Civil rights, importata di contrabbando dalla Nonciclopedia in Inglese sotto licenza Creative Commons scaduta.
Dizionario Calabrese Italiano

Il termine Diritti Civili sorge in contrapposizione a Storti Civili. Di solito essi sono determinati dai talk show di Alda D'Eusanio, dai blog su Internet e da elezioni popolari.

Flava Flav
Proprio così, perfino quest'uomo gode dei vostri stessi diritti civili.

Godere di diritti civili significa che puoi essere il più disgustoso dei coglioni e le autorità non potranno comunque sbatterti nell'unico posto che ti si addice, cioè a marcire in prigione. Significa anche che la Polizia non può usare nei tuoi confronti i metodi dei bei vecchi tempi, come le spranghe e il caro vecchio pugno.

Godere di diritti civili significa anche che il Presidente degli Stati Uniti è scelto da gente come l'idiota del paese e anche hippy fumati il cui cervello è talmente fritto dal costante consumo di erba e altro da non saper fare nulla che non sia guardare le repliche di That '70s Show.

Essere in un Paese che riconosce pieni diritti civili ai suoi membri significa anche che non è corretto vessare membri dell'altro sesso, o parlare in maniera infamante o derisoria di essi, come ad esempio su Nonciclopedia. Le donne, nei secoli passati, hanno lottato per avere uguali diritti, e si meritano infatti di essere trattate come gli uomini: hanno il diritto a rimpinzarsi di patatine sul divano e ad avere eguale accesso al telecomando. Quando si parla di omosessuali si dovrebbe parlare anche di lesbiche, perché le donne hanno il medesimo diritto degli uomini di divertirsi alle loro spalle.

Per gli stranieri, godere di diritti civili significa intrufolarsi nel paese e diventare un gruppo di minoranza oppresso dalla "società occidentale", secondo la definizione data dal noto predicatore e leader delle masse Robert Luther Calderoli.

[modifica] I diritti civili nel mondo

[modifica] Stati Uniti d'America

Da sempre culla della democrazia, gli Stati Uniti d'America sono sempre stati strenui difensori dei diritti civili e delle libertà altrui, e non esitano a difenderli con ogni mezzo. Anche se per qualche strana ragione prediligono gli interventi militari.

Alcuni esempi emblematici dell'operosità statunitense per la difesa dei diritti civili sono Martin Luther King, Malcolm X, John Kennedy, Hiroshima e Nagasaki, il senatore McCarthy, il Vietnam, l'Afghanistan (due volte), l'Iraq (due volte), il Kosovo, Guantanamo e Jack Bauer.

[modifica] Italia

I diritti civili in Italia sono da sempre rispettati. Se non quelli di tutti, per lo meno quelli di Silvio Berlusconi.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
Altre lingue
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo