Dirge of Cerberus: Final Fantasy VII

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Ripeti con me:
Final Fantasy VII non è stato creato da Tetsuya Nomura
Final Fantasy VII non è stato creato da Tetsuya Nomura
Final Fantasy VII non è stato creato da Tetsuya Nomura
Se hai compreso che il Final Fantasy VII originale non è stato creato da Tetsuya Nomura, al contrario di Advent Children, Crisis Core e le altre cagate della compilation, continua pure a leggere l'articolo. Altrimenti, ricomincia dalla frase "Final Fantasy VII non è stato creato da Tetsuya Nomura".


Harry Callaghan - Vincent Valentine.jpg

A Vincent basta una 44 Cerberus per completare una missione.

Quote rosso1.png Perché usare solo una canna quando puoi averne 3? Quote rosso2.png

~ Lo slogan del gioco presentato da Bob Marley.
Quote rosso1.png Ho bisogno ora... la mia dose di Mako... Quote rosso2.png

~ Shelke si lamenta per la crisi d'astinenza da metanfetamina.
Quote rosso1.png No, scusate... e io? Quote rosso2.png

~ Sephiroth protesta per la sua esclusione, unica cosa azzeccata del gioco.

Dirge of Cerberus (versione inglesizzata del rafforzativo cazzo di cane) è un altro chiodo nella bara un altro capitolo della compilation di Final Fantasy VII. E se con Advent Children si era provata l'esperienza di un B-Movie di ventottottesiliarda categoria, con questo capitolo la Square-Enix aveva deciso di puntare sull'originalità creando la brutta copia di Call of Duty. Ovviamente Nomura avrebbe voluto inserire il suo beniamino preferito Claudio come protagonista, ma alla triste notizia del fatto che una spada di 3 metri di lunghezza per 2 di larghezza non è esattamente un'arma da fuoco, il gaio uomo decise di ripiegare su un amico di Claudio, il tenebroso (nonché rosso) Vincenzo Valentino.

[modifica] Trama

La storia inizia con il povero Vincenzo intento a ubriacarsi con dei pacchi di Tavernello durante un rave party; quando all'improvviso arriva la polizia per compiere un blitz lui non prende bene la cosa e inizia a sparare alla testa di qualunque poliziotto gli si avvicini.

Fuggito dalla città e ancora scosso per via del Tavernello, Vincenzo viene reclutato a forza in un gruppo eco-terrorista per spodestare un'organizzazione malvagia che mira alla conquista e alla distruzione del mondo. Niente a che vedere con il capitolo originale insomma.[citazione necessaria] Ad ogni modo, per conto di questa agenzia Vincenzo compie diversi raid in vari punti, incontrando vecchi (ed inutili) amici e facendo conoscenza anche di alcuni dei membri del gruppo nemico noto come Deepgroung, ovvero verione inglesizzata dell'affermazione Trapanamento duro; alcuni dei membri arrapati di questa feroce organizzazione sono la strafatta Shelke o la puttana di alto bordo Rosso.

Dopo qualche giorno di missione Vincenzo si trova inspiegabilmente a difendere per due volte il suo quarter generale e l'arrapante scienziata Shalua dalle forze nemiche: fallisce miseramente a causa dell'incompetenza del capo del progetto, Reeve.[1]

Chibi Vincent e Sephiroth.jpg

Il principale motivo per cui Sephiroth non è stato chiamato in causa stavolta.

Successivamente arrivano tutti gli amiconi di bevute di Vincenzo, e assieme a lui progettano un assalto alla città di Midgar in stile Signore degli Anelli; la cosa funziona ma Vincenzo decide che la troppa confusione potrebbe far male alla sua pettinatura, scusa che gli serve per compiere altre missioni da solo.

Dopo aver affrontato svariati nemici e aver ucciso un intero circo Orfei, Vincenzo si trova faccia a faccia con Weiss, il capo dell'organizzazione nemica, che altri non è che un corpo ospitante lo scienziato pazzo Hojo, sopravvissuto nei dati di un computer;[2] con nonchalance, il nostro eroe atomizza sia il corpo che l'anima, ponendo fine alla storia. Ma vi aspettavate che in un gioco di Final Fantasy la cosa si concludesse così?

Niente di più sbagliato! Difatti Weiss diventa il cugino annerito di Godzilla. Vincenzo per ripicca si trasforma in Batman e inzia un combattimento nonsense che vede infine vincitore Vincenzo.

Il nostro eroe dunque può tornare a ubriacarsi di Tavernello stavolta in compagnia della raveduta Shelke. In questo modo vissero tutti pedofili e contenti.

[modifica] Personaggi

[modifica] I buoni

Chibi Vincent depresso.jpg

Il nostro protagonista sveglio e pieno di voglia di iniziare la sua avventura.

Vincenzo Valentino

Il tenebroso protagonista della vicenda: quando non si ubriaca con il Tavernello si diverte a fare il tiro a segno con i soldati nemici, che questi siano a piedi, in moto, su degli squali volanti e così via.
Dentro di se nasconde casualmente il potere di Chaos, un demone seguace di Batman che nonostante fosse vissuto millenni prima dell'arrivo dell'uomo sul Pianeta aveva già la sua pistola a raggi arcobaleno laccata nera.

Yuffie Kisaragi

Ennesima rappresentante del villaggio della Foglia, Yuffie continua in questo sequel il suo inutile lavoro di ninja ladra sebbene al servizio di Reeeve. Difatti il suo più grande gesto in tutto il gioco è salvare Vincenzo usando una palla fumogena per coprirsi le chiappette. I programmatori erano così entusiasti nel volerla riutilizzare che hanno pensato bene di darle lo stesso costumino minchioso che Yuffie possiede in Kingdom Hearts, segno dell'originalità e dello sforzo concettuale applicato al personaggio.

Reeve Tuesti

Presunto padrone di Cait Sith nonché cazzaro di prim'ordine, Reeve è l'ultimo elemento rimasto della vecchia Shinra e dilaniato dai sensi di colpa decide che invece di ingrassare sfogandosi sul cibo come fanno tutti è meglio fondare un movimento eco-terrorista volto a difendere la pace e il bene nel mondo.
Ovviamente è un incapace al comando, tant'è che non appena arrivano in scena Claudio e il resto della vecchia guardia, Reeve viene subito messo in disparte fino alla fine, quando si ritirerà a ubriacarsi di melatini al bar di Tifa.

Cait Sith
Caith Sith (Final Fantasy VII).jpg

Cait Sith pochi secondi prima di scoprire che la sua utilità è pari a quella di un cavatappi.

Ecco il personaggio più forte, più figo e più carismatico di tutto il gioco: gatto robot con l'anima di William Wallace, Cait Sith ha perso il suo pupazzone che usava sia per combattere sia come lettiera. Nonostante ciò riesce a sollevarsi di gran lunga rispetto a Vincenzo per il fatto che in combattimento può ██████████████████, ██████████████████ e può pure ██████████████████. Il fortunato momento in cui il giocatore può usarlo tuttavia è in una banale imitazione di Snake di Metal Gear Solid, con tanto di barili esplosivi, arrampicate nei tubi e guardie dall'intelligenza pari a quella di una nocciolina.
Come se non bastasse se Cait Sith viene distrutto possiede millemila copie di se stesso pronte a sostituirlo; tuttavia questa peculiarità è una conseguenza della sua dabenaggine, difatti molti dei cloni vengono sciacquonati attraverso buchi neri per pura ilarità del membro dei Deepground Nero.

Shalua Rui

Dottoressa dal nome impronunciabile e cugina di quinto grado di Edward Elric in quanto possiede un braccio metallico formato da ben 4 strati di carta stagnola: difatti basta che si chiuda in una porta per sfasciarsi totalmente.
La povera dottoressa è inoltre la sorella della strafatta Shelke, ma a differenza di lei non si è sottoposta al trattamento "Filo e fumu" dei Deepground e così è invecchiata divenendo la sexy nerd da laboratorio che è. Nonostante Vincenzo avverta del feeling[3] non andrà oltre la semplice amicizia a causa dei sentimenti che prova ancora per la sua cristallizata Lucrezia.
Shalua terminerà infine i suoi giorni sbranata da Azul quando questi scopre che lei ha distrutto il magazzino delle riviste porno dei Deepground.

Shelke Rui

Prima nemica, poi amica e poi ancora medium spirituale di Vincenzo, Shelke è una degli strafatti membri dell'associazione Tsviet, le forze migliori dei malvagi Deepgroung e di conseguenza di questo gran[citazione necessaria] gioco. Si diverte a combattere con un paio di stuzzicadenti energetici ma come prevedibile le piglia da tutti, che siano amici, nemici o gente che passava di lì per caso.
Possiede anche un potere speciale che le consente di utilizzare appieno una macchina sessuale per visualizzare le persone attraverso raggi X durante il momento dell'orgasmo.

[modifica] I brutti e cattivi

Azul (Dirge of Cerberus).jpg

Com'è facilmente notabile, Azul punta molto sulle abilità cerebrali.

Azul il ceruleo

Prima compagno di giochi di Shelke e successivamente suo nemico giurato, questo ultras della Lazio ha gettato le basi per creare il Grosso di Team Fortress 2 grazie alla stazza, all'arma da fuoco spropositata e pesante e alla voce[4] di un camionista romeno. Quando è veramente incazzoso, Azul si trasforma in un essere dalla potenza immane... peccato che quando lo faccia sia in posti piccoli o inutili, venendo quindi bloccato o preso ripetutamente a ceffoni da Vincenzo.
Depilatosi e usando lenti a contatto colorate, ora Azul vive assieme ai suoi cloni Grossi sperando di non essere riconosciuto.

Rosso cremisi

Puttanona russa che usa un nome maschile italiano, segno evidente che alla Square Enix la conoscenza interculturale manca a tutti i membri dello staff.
Strafatta Tsviet pure lei, Rosso ha una possessione maniacale per Vincenzo: difatti appena lo vede cerca di saltargli addosso in tutti i modi possibili e immaginabili; tuttavia, che si tratti di Yuffie, Shalua o Richard Benson, Rosso è sempre disturbata da qualcosa che impedisce di completare il rapporto.
Durante l'assalto a Midgar prima si ripassa per bene Claudio,[5] dopodiché incontra finalmente Vincenzo per coronare il suo sogno; peccato che questi non ci stia infilandole la Cerberus tra le tette e tirando il grilletto.

Nero e Weiss yaoi.jpg

Weiss e Nero mentre mostrano la loro potente forza virile.

Nero lo zibellino

Fedele servo della filosofia emo, Nero è un risultato di incrocio fra uno perodattilo e un water; difatti oltre a svoazzare con l'uso di appendiabiti metallici, uno dei suoi attacchi più potenti consiste nel creare un buco nero che sciaquona gli avversari verso destinazioni ignote.
Sebbene sia sconfitto da Vincenzo, Nero dimostrerà tutto il suo amore fraterno e platonico verso Weiss permettendogli di attuare la sua trasformazione in Godzilla.

Weiss l'immacolato

Chiamato dai suoi compagni "Fiocco di neve" per via del nome e dell'aspetto, Weiss è il classico cattivo dai capelli albini con un'arma strana e che all'inizio è stra-potentissimo e imbattibile, ma dopo 15 minuti di cutscenes non saltabili diventa finalmente più debole del 4%. Tuttavia verso metà combattimento si scopre che Weiss non è se stesso ma un corpo controllato dal redivivo e gaio Hojo, distruggendo la poca personalità che si era creata sul personaggio; Vincenzo ne approfitta e sommerge di proiettili l'albino.
Dopo essere stato sconfitto una volta tuttavia Weiss intrattiene un torbido rapporto con Nero e nel momento di massimo godimento i due si fondono per diventare Godzilla; ovviamente nemmeno così l'antagonista riesce a ottenere un briciolo di personalità, rimanendo ucciso dai bat-gadget di Vincenzo.

Hojo

Lo scienziato pazzo che controlla il corpo di Weiss; plagiando spudoratamente Tron, Hojo è sopravvissuto a crisi planetarie, esplosioni e rutti acidi vari rifugiandosi nei dati di un computer. L'ambiente stretto dei circuiti gli ha permesso di rincoglionirsi più di quanto non lo fosse già, ma grazie agli sforzi di Vincenzo e di un redivivo Nero, Hojo finirà la sua esistenza a marcire in una delle trappole dei Ghostbusters.

[modifica] Gli inutili

Lucrezia Crescent

Dottoressa presunta fidanzata di Vincenzo, Lucrezia è un personaggio così intelligente e così carismatico che Hojo non solo riesce a renderla incinta senza problemi, ma ciò causa a Vincenzo un trip mentale così potente da spedirlo in coma per ben 2 giorni. In questo lasso di tempo Lucrezia si sente in colpa e così per essere d'aiuto inietta nel corpo di Vincenzo il DNA di Batman, non sapendo che questo avrebbe causato all'uomo più dolore che altro. Per il resto Lucrezia è famosa per aver causato la nascita di quella tenera creatura cponosciuta come Sephiroth: la dottoressa voleva provare la terapia dell'ascolto di Mozart per far rilassare il feto, ma facendo confusione nell'IPod finì per far ascoltare tutta la discografia di Burzum al povero Sephy, che così è diventato il metallaro pazzoide che tutte le fangirl adorano.
Per la disperazione Lucrezia decide di usare la scusa della stasi in un blocco di vetro per non parlare più con Vincenzo. Questo sta ancora oggi cercando una lama Miracle Blade in grado di liberare la sua[6] amata.

Grimorie Valentino

Padre di Vincenzo, questo personaggio esprime tutte le sue emozioni con le parole "No!", "Attenzione!" e "Ammaccabanane!"; inoltre il suo ruolo diviene di grande importanza quando Grimorio ██████████████████, ██████████████████ e infine ██████████████████. Un grande personaggio pieno di spessore insomma, di cui Vincenzo può andarne fiero. Ma anche no.

Genesis Rhapsodos

Personaggio molto inutile in quanto compare giusto 5 minuti per causare il classico cliff-anger necessario a produrre altri cinquantundici sequel e prequel vari. Per il resto si tratta di una scusa per dare più popolarità a quel gambo di sedano di Gackt.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Per chi non lo sapesse, nel gioco originale questo sapientone aveva permesso alla Shinra di distruggere metà mondo prima di decidersi ad intervenire: si vede che la gente del Pianeta è scaltra nel scegliere un capo.
  2. ^ È possibile che abbia studiato da Bill dei Pokémon.
  3. ^ Principalmente a causa del fatto che entrambi possiedono dei bracci metallici di qualità scadente.
  4. ^ Nonché l'intelligenza.
  5. ^ Per somma gioia di quella tettona di Tifa.
  6. ^ Almeno così lui crede.


Final Fantasy logo generico serie.png
Strumenti personali
Altre lingue
wikia