Diocleziano

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Tetrarchi
Diocleziano impegnato in una discussione con i tetrarchi
Quote rosso1 Dio.. Dio.. Dio.. cleziano! Quote rosso2
~ Un bestemmiatore mentre studia storia.
Quote rosso1 Queste scene non mi sono tanto nuove... Quote rosso2
~ Diocleziano mentre gioca a Age of Empires

Diocleziano è stato l'imperatore romano che con le sue intelligenti riforme ha dato il definitivo colpo di grazia all'impero ormai morente.

[modifica] Vita e morte

Diocleziano inizia la sua vita in modo anonimo, così anonimo che nessuno storico si è dato la pena di trovare un luogo o una data di nascita preciso, liquidando il tutto con un...

Wikiquote
«Va bene, serve un luogo di nascita? Vediamo... la Dalmazia, che tanto è anonima e non la conosce nessuno... A, serve anche la città; allora inventiamone una e diciamo che è andata distrutta... um, vediamo... Diocleziano è nato a Dioclea!»
(Uno storico qualsiasi)

La sua storia parte quando, dopo aver perso una scommessa, si arruolò nell'esercito come portavivande ma, in mancanza di altri suicidi soldati fu fatto legionario.
Così parte per la Gallia a far strage di barbari, sicuro del fatto suo; ma alla prima battaglia scappa e si prende il merito della vittoria.
Così, dopo un paio di bustarelle, divenne comandante di un esercito di stanza a Mesia, poi capo della cavalleria reale e infine console aggiunto[1]

Dopo un po' di tempo, stanco delle prostitute e dei soldi, decise di giocare al piccolo congiuratore: conquistò meta dell'Impero persiano, fece uccidere l'imperatore e si fece nominare augusto. Alla folla festante diceva:

Wikiquote
«Sarò un imperatore giusto e vicino al popolo: dopotutto ho finito Imperium Civitas ben cinque volte»
(Diocleziano al popolo)

Diocleziano, però, fece anche un altra cosa: pescò, dai quattro angoli dell'Impero, tre barboni che nominò tetrarchi di 3 parti del regno e si tenne la parte con annessa Costantinopoli. Così, con un abile mossa, si dedicò alla bella vita, con strappone, soldi, casinò, mentre i tre tetrarchi si spaccavano il sedere per sedare rivolte e/o accontentare i cittadini.

Infine, alla morte, non contento di aver diviso l'Impero una volta, lo ridivise tra i due figli.

Preceduto da:
Numeriano
SPQR 2
Imperatore Romano

241 - 1456
con Massimiano
Succeduto da:
Galerio

[modifica] Pagine Correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Aggiunto grazie a qualche denaro
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo