NonLibri:Dimostrazione dell'inesistenza del Molise

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Rosicone paperino che esplode
ROSICONE!!!


Che c'è, non ti piace quello che è scritto qui?! Se ti senti ferito nell'orgoglio puoi benissimo andare a piagnucolare dalla mamma oppure gentilmente qui. Qui facciamo dell'ironia su tutto, e se non ti va bene sorridi: presto riceverai un calcio rotante sui denti.

Rosicone paperino che esplode
Molise

L'immagine ottenuta con Google Earth conferma la tesi: IL MOLISE NON ESISTE!

No Wikipedia
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, ci dispiace ma questo articolo non è presente sulla malefica.
Vergogna wiki!


Quote rosso1 Ho studiato a lungo la geografia, la fisica, la fisiognomica e la chimica dell’Italia, e sono giunto alla conclusione che il fatto che nessuno ricordi il capoluogo del Molise, il piatto tipico del Molise, una canzone popolare del Molise o perfino il dialetto di questa regione, si può spiegare così: il Molise non esiste Quote rosso2

~ Il Dottor Gregory Donald Johnson sull'inesistenza del Molise

Questo articolo tratta la dimostrazione dell'inesistenza della regione Molise tramite alcuni semplici ragionamenti che vi faranno ricredere delle vostre futili convinzioni portandovi inconfutabilmente verso la luce della ragione. Sempre se la vostra debole intelligenza sia capace di comprendere semplici logiche matematiche come 1=0, 1=2, la dimostrazione che il nulla è tutto, e la doppia dimostrazione per assurdo dell'assurdo fatto reale: la dimostrazione della non esistenza di Dio e la dimostrazione dell'esistenza di Dio.

[modifica] Introduzione al processo analitico

Molise in una mappa fantasy

Una terra mitica.

Il procedimento che seguiremo si chiama "dimostrazione per assurdo", cercheremo infatti di dimostrare l'esistenza del "Molise", giungendo però a conclusioni assurde e dimostrando quindi la falsità delle ipotesi di partenza.

  • "Il Molise" è stranamente piccolo, anche la Valle d'Aosta è piccola, ma in questo caso la ragione è dovuta alla presenza di stati stranieri adiacenti, il "Molise" invece è piccolo senza motivi precisi.
  • "Il Molise" è pieno di montagne, tutto intorno ci sono vaste pianure, ma in quel pezzetto di terra invece sono presenti soltanto catene montuose invalicabili e inospitali dove a stento vivono muschi e licheni.
  • "Il Molise" non importa prodotti, non esporta prodotti, il bilancio regionale è pari a 0.
  • Gli unici personaggi noti in Italia che provengono dal "Molise", sono Aldo Biscardi e Antonio Di Pietro. Entrambi personaggi immaginari, quindi, anche "il Molise" è un paese immaginario.
Wikiquote
«A questo punto possiamo affermare con certezza che una regione simile non ha motivo di esistere, perciò concludiamo che "il Molise" non esiste.»

Proseguiamo anche con dati di fatto che ognuno di voi potrà constatare di persona:

Paesaggio2

Ecco come potrebbe apparire un paesaggio molisano

  • "Il Molise" confina con: Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia, quindi sicuramente qualcuno di voi ci sarà passato dentro, giusto? Sbagliato! Fateci caso, da qualunque lato si approcci l'ingresso verso "il Molise", tutto il paesaggio è coperto da una catena montuosa che, guarda caso, cela la vista della regione al visitatore esterno. Siete mai riusciti a vedere una singola città/paese fuori dai confini del "Molise"? Ovviamente no, non è possibile, ci sono le montagne, segno evidente che qualcuno vuole nascondere qualcosa.
  • All'atto dell'ingresso nella regione accadono molte cose strane, sembrano le classiche scenette da thriller americano, dove l'allegra famigliuola gironzola felice per qualche motel pieno di spietati killer. Ecco, in "Molise" succede la stessa cosa.
  • Nelle previsioni del tempo, su qualsiasi canale, "il Molise" non è mai menzionato, né appare.
  • Un'altra curiosità la si ha riguardo ai benzinai: a un certo punto il prezzo della benzina inizia ad abbassarsi... E continua man mano che ci si addentra nel territorio. Poi, cosa forse più strana, i benzinai lavorano la domenica, ma il lunedì sono chiusi... Dopo anni di studio è venuta a galla una verità fondamentale: i benzinai sono i custodi del "Molise", abilmente disseminati lungo il territorio provvedono a monitorare gli individui che entrano, e i "molisani" che escono.

Una potenziale prova della non esistenza del "Molise" è l'etimologia della parola. Secondo molti studiosi, essa è derivata dall'inglese. Inizialmente infatti si diceva "Molisn't". Che si scompone in "Molise" e "isn't", e quindi "Molise isn't". La traduzione sarebbe dunque:"Il Molise non è". Non è, è inteso come non esistere. Si può tradurre quindi in "Il Molise non esiste". Secondo altre teorie invece, il termine "Molise" deriverebbe dall'antico termine greco "Molhiséh", con cui si indicavano luoghi di fantasia; durante l'occupazione greca del sud Italia era dunque utilizzato per parlare di luoghi inventati e inesistenti, come appunto il territorio del "Molise".

Italia-senza-molise

nella cartina si nota l'effettiva assenza del molise

Ma altri punti sono ben più evidenti: quali città esistono nel "Molise"? Ricordate un particolare attore, calciatore, scrittore, regista, comico, avvocato, giornalista, che fosse "molisano"? (Di Pietro non vale). Una canzone molisana? Un piatto tipico del "Molise"? L'accento di un "molisano"? Un'usanza tipicamente "molisana"? Ovviamente no, neanche le candidate "molisane" di Miss Italia degli anni passati erano realmente "molisane", grazie a un abile trucco si è scoperto che erano agenti addestrati da altre regioni per sembrare "molisane". Infatti la candidata del Molise a Miss Italia 2006, la sig.na Stefania Cambio, è nata ufficialmente a Venafro in provincia di Isernia... Peccato però che il cognome Cambio sia di origine fiorentina a partire dal 1200 e che la sig.na venga spesso vista a spasso sotto il Duomo di Firenze, nonostante abbia dichiarato la sua residenza a Venafro.

E se tutto questo non vi bastasse, andate in "Molise", scegliete un punto casuale e guardatevi intorno, per chilometri e chilometri vedrete solo una cosa: il nulla! Avete mai visitato qualche paesello sperduto tra le catene montuose? Ecco fatelo, noterete che tutti gli abitanti sono sospettosamente simili uno con l'altro, vi faccio un esempio: il papà si distingue dal figlioletto "molisano" solo perché è più alto e con più barba, al contrario il figlioletto è solo più nano e sbarbato del padre. Lo stesso discorso vale per gli altri gradi di parentela, vedere per credere! Oppure entrate in pizzeria e ordinate: una pizza, una birra, un dessert e un caffé, poi chiedete il conto: 8 euro... OTTO euro!!?? In qualunque paese reale come minimo vi chiederebbero 15 euro, quindi è chiaro anche un altro punto importante: i "molisani" non esistono perché per loro la carta moneta non ha valore. Infatti se avesse valore il locandiere non pagherebbe metà cena al cliente, ma sarebbe il cliente a dover pagare le pietanze al locandiere.

Ci sarebbero mille altre ragioni che rendono evidente la non-esistenza del "Molise", come il fatto che a un certo punto i "molisani" spariscono: durante il blackout del 2003 tutta l'Italia era incazzata tranne i "molisani", non ci fu una parola da parte loro, riapparvero tutti insieme (e neanche incazzati) soltanto quando tornò la corrente... Strano.

Si potrebbe infine aggiungere che i "molisani" non si lamentano delle tasse, della corruzione, di Berlusconi, dei debiti della sanità, della fuga delle loro donne verso l'Italia, non si lamentano per il fatto che il loro paese è coperto di neve per 10 mesi l'anno e di ghiaccio per i restanti 2.

[modifica] Conclusioni

Via Molise

Hanno addirittura dedicato una via a qualcosa di inesistente!

"Il Molise" come l'abbiamo studiato alle elementari non esiste, i "molisani" non esistono, le città sono solo abili simulazioni olografiche. Gli abitanti probabilmente sono droni programmati con scopi ben precisi (ma tuttora ignoti).

[modifica] Voci correlate

-Il nulla è parte del presente italiano.

[modifica] Riferimenti

[modifica] Curiosità

  • Nel programma "Affari tuoi" dell'emittente televisivo Rai 1, può comparire il pacco Molise, ciò è dovuto al fatto che per completare il giuoco, i conduttori necessitavano di un ulteriore pacco, a fronte di ciò si è fatto ricorso alla nomenclatura presente nella mitologia Romana.
Strumenti personali
wikia