Demon's Souls

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Maiden in Black sorridente.jpg
La Fanciulla in Nero approva questo articolo!
Come premio l'autore di questo articolo potrà salire di livello usando solo 999999 anime invece di 1000000.
Salire di livello non è mai stato così facile.
Maiden in Black sorridente.jpg
Quote rosso1.png Ma che cazzo! Quote rosso2.png

~ Giocatore morto per la quindicesima volta, nel primo livello.
Quote rosso1.png Ma vaffanculo, non è possibile! Quote rosso2.png

~ Stesso giocatore di prima che a breve si convertirà all'agnosticismo mosconiano.
Quote rosso1.png Ma come cazzo?!... Quote rosso2.png

~ Ancora quel giocatore che si è fatto pwnare con un colpo dal boss finale.
Quote rosso1.png ... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Mi sembra di averlo già visto da qualche parte... Quote rosso2.png

~ Gary Gygax su un qualsiasi nemico del gioco.
Demons-Souls-Cavaliere Torre.jpg

Il vostro prode cavaliere combatte contro un demone mangia-anime. No, non siete il gigante.

Quote rosso1.png Evvai! Mi mancano solo 100 anime per passare di livello!! Quote rosso2.png

~ Classico momento di euforia di un giocatore che sta per raggiungere il centotremillesimo livello.
Quote rosso1.png AAAAAAAAAAHHHHHRGGG!!!!! Quote rosso2.png

~ Sempre lui mentre scopre che servono altre tre milioni di anime per arrivare al centoquattromillesimo livello.
Quote rosso1.png Ci ho messo tre mesi, ma ne è valsa la pena! Quote rosso2.png

~ Ancora lui un secondo prima di morire e perdere in un attimo i tre milioni di anime accumulati.
Quote rosso1.png Il vero Demon's Souls inizia alla prossima partita! Quote rosso2.png

~ Un giocatore di Demon's Souls dopo che ha finito il gioco per la prima volta.
Quote rosso1.png Il vero Demon's Souls inizia alla prossima partita! Quote rosso2.png

~ Un giocatore di Demon's Souls dopo che ha finito il gioco per la miliardesima volta.


Demon's Souls è un gioco di ruolo fantasy di una facilità inaudita. È talmente facile che in un mese, se non l'avrete lanciato fuori dalla finestra stile frisbee, vi troverete ancora al tutorial.

[modifica] Quella che viene spacciata per trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Ti ricordi quella volta che per sbaglio hai toccato la vagina a tua madre? Ecco, se continui a leggere te ne pentirai allo stesso modo.

Il gioco narra di un certo Re Allant XII, che dopo aver ottenuto il potere della anime regnava tranquillo a Boletaria, finché non svegliò un demone incazzoso conosciuto come l'Antico (anch'io mi incazzarei se qualcuno mi svegliasse senza motivo). Com'era prevedibile il demone non la prese bene e scatenò l'inferno nel regno, come se non bastasse fece il lavaggio del cervello al re, trasformandolo in un tiranno avido e assettato di potere [1] che pretendeva sempre di aver diritto all'ultima frittella a colazione. Tempo dopo arriverete voi, che affronterete decine di nemici scarsi per poi crepare in un petosecondo di fronte al boss del tutorial (un gigante triocchiuto con una miracle blade dello chef Tony). Se per qualche assurdo motivo dovreste riuscire a batterlo, sappiate che non cambierà nulla, comparirà un Archstone che vi porterà al cospetto non più di un demone, ma addirittura di un arcidemone, e partirà un filmato di intermezzo dove verrete uccisi con un diretto alla Mike Tyson. Finirete in una sorta di limbo, il Nexus, dove finiscono tutti quelli uccisi dai demoni. Qui una ragazza con due fette di prosciutto negli occhi vi dirà che siete stati scelti per sconfiggere l'Antico (che culo, vero?). Ucciso re Alliant l'Antico vorrà il vostro corpo (per dubbi scopi) e la Fanciulla in Nero vi porterà nel suo rifugio. Qui, una volta arrivati, il vero Re Allant cercherà di fermarvi ma morirà nel giro di trenta secondi dato che sembra più una gelatina alla merda che un boss. Ucciso il sovrano il giocatore potrà scegliere due finali:

Good Ending: l'Antico viene messo a riposo, Boletaria ritorna un allegro regno e voi verrete riconosciuti come eroi finché, una volta morti, verrete dimenticati nel giro di una settimana.

Bad Ending: la Fanciulla in Nero viene uccisa, l'Antico assorbito e voi diventate un demone immortale assetato di anime nonché il nuovo padrone del Nexus e di Boletaria. Andiamo, chi non sceglierebbe questo di finale?

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


Demon's Souls Wannabe Allant.jpg

Davanti a voi potete vedere il boss finale del gioco. Paura eh?.

Maiden in Black e vari PNG.jpg

In questa immagine potete vedere la Fanciulla in Nero e l'allegra combriccola di disadattati.

[modifica] Nexus

Come si è detto precedentemente, il Nexus è dove finiscono tutti quei niubbi morti per mano di un demone, inizialmente non troverete praticamente nessuno ma andando avanti nel gioco è possibile reclutare degli alleati la cui gratitudine è pressoché nulla, in quanto vi faranno pagare i loro servizi anche se li avete salvati da morte certa, in sintesi sono solo degli stronzoni che, con moltà probabilità, ucciderete quando si presenterà l'occasione. Ecco l'elenco:

Fanciulla in Nero: co-protagonista di questo gioco, non vi potrete mai liberare di lei. Non importa quanto la picchierete, lei non reagirà mai e vi perdonerà sempre[2]. Nonostante sia cieca e il vostro personaggio muto capirà sempre cosa volete da lei.

Ostrava di Boletaria: uno dei personaggi più inutili del gioco, farete una fatica enorme per salvargli la vita perché ha la brutta abitudine di girare per i vari livelli (da cui dovrete salvarlo ogni volta) quando potrebbe benissimo starsene nel Nexus, e in cambio vi darà qualche fottuto oggetto che non serve ad un cazzo. Morirà per aver tentato di fare l'eroe (o, molto probabilmente, per mano vostra) dandovi una chiave che avreste potuto avere dal vostro primo incontro uccidendolo, quindi, cari giocatori, non perdete tempo e uccidetelo alla prima occasione, tanto morirebbe in ogni caso. Per vostra sfiga una volta morto lo troverete prima dell'ultimo boss come Black Phantom, dando inizio ad una battaglia che svilupperà la vostra fantasia per bestemmiare.

Yurt, il capo silenzioso: un tipo buono e pacifico, talmente buono che controlla costantemente dove cammina per paura di schiacciare delle formiche. Consigliato salvarlo e lasciarlo girare per il Nexus[citazione necessaria].

Saggio Freake, il visionario: uno degli stronzi di cui si è parlato prima, lo salverete da una cella, dov'era stato rinchiuso millemila anni fa, e riceverete come ricompensa un pugnaletto utile solo per pulirsi il naso. Tornati nel Nexus scoprirete, contrariamente a quanto vi ha detto sull'essere un vecchio inutile, che è un mago e che vi insegnerà magie in cambio di anime (le più potenti in cambio di quelle dei boss). Dopo questa scoperta probabilmente lo ucciderete senza troppi rimpianti.

Yuria la strega: un altro personaggio ingrato, codesta donzella vi insegnerà magie molto più potenti di quelle di Freake, tuttavia vi chiederà esclusivamente anime dei boss. Metterà a dura prova la vostra pazienza in quanto terminerà ogni dialogo con un "Ti devo la vita" (e lo dimostra benissimo devo dire).

Patches la iena: uno stronzetto pelato che difficilmente giungerà nel Nexus, infatti lo incontrerete due volte e cercherà entrambe le volte di farvi morire in modo orribile con subdoli trabocchetti. Se non l'avrete ucciso dopo il primo tentativo di accopparvi lo troverete come mercante nel Nexus, con prezzi talmente alti che sarete costretti a chiedere un prestito ad ogni singolo PNG del Nexus.

Biorr delle Zanne Gemelle: l'unico personaggio che vi dimostrerà gratitudine rendendosi utile in qualche modo. Vi aiuterà nel combattimento contro 2 boss, attirando la loro attenzione e crepando al vostro posto. Con tutta onestà è l'unico PNG che lascerei in vita (non per molto, data la sua armatura...).

Sant'Urbano: da molti ritenuto il fratello minore di Freake. Fa le sue stesse cose, solo che ogni volta che gli parlate, alla fine della frase dice "Umbasa". Probabilmente è una forma di cortesia, dalle sue parti, ma proprio per questo è sconsigliabile lasciarlo in vita.

Mefistofele: un essere dal dubbio sesso per la sua voce mascolina nonostante l'aspetto femminile. Costui/ei vi chiederà di aiutarlo/a ad eliminare i vari PNG del Nexus per una giusta causa. Dopo che li avrete uccisi con piacere per vendicarvi della loro ingratitudine, scoprirete che costui/ei vi ha allegramente preso per il sedere e cercherà di uccidervi per completare un qualche rituale. Dopo averla/o uccisa/o il gioco andrà ufficialmente a puttane dato che avrete ucciso i mercanti e chi ti cambiava gli incantesimi, complimenti idiota!

Monumentale: bambino (o bambina?) che per tutto il gioco se ne starà seduto in una stanza piena di mummie a blaterare la storia sua o dell'origine dell'Antico. Per farvela breve è solo un bonzo di elevata virtù che, sconfitto l'Antico tempo prima assieme ai suoi compagni, che ormai sono passati a miglior vita, attende la morte. Costui è immune ai vostri colpi, quindi potete anche smetterla di picchiarlo, tanto non gli farete nulla.

[modifica] Altra gente strana

PNG incontrabili solo con la tendenza del mondo verso il bianco, non hanno nessuna utilità nella trama e la loro presenza serve solo a dare il via a noiosissime quest. Se siete così furbi e intelligenti[citazione necessaria] da cercarli con la tendenza verso il nero, troverete le loro versioni Black Phantom, intenzionate a darvi tante mazzate invece delle quest.

Miralda il boia: psicopatica che cercherà di farvi la pelle non appena vi vedrà, cominciando a rotolare da una parte all'altrà e tirando accettate alla cazzo di cane senza mai colpirvi. Morirà nel 90% dei casi cadendo nel fossato dov'era solita buttare i cadaveri.

Scirvir il viaggiatore: PNG balbuziente e probabilmente spadofilo, visto che rischia di venire alla vista di una spada. Troppo vigliacco per affrontare il dio drago da solo per recuperare la "Dragon Bone Smasher" manderà voi ad affrontarlo, nella vana speranza che voi siate così idioti da regalargli la spada. Ovviamente il vostro personaggio NON gli regalerà la spada e Scirvir, per andarsene con quel poco di dignità che gli è rimasta, dirà di non esserne più interessato perché non è degno di averla.

Lord Rydell: costui, come il famoso mona tanto odiato da Germano Mosconi, batterà la porta della cella dove è rinchiuso urlando, e continuerà a farlo fino a quando non vi deciderete ad accettare la sua quest (o, molto più probabilmente, ad ucciderlo).

Satsuki: un maestro di spada che si crede furbo. Lo si può trovare all'inizio del quarto mondo. Cercherà di attirare la vostra attenzione mentre un gruppo di scheletri vi stanno attaccando. Una volta che vi sarete avvicinati per sapere che cosa voleva, si presenterà come un viandante alla ricerca di una spada magica, unico ricordo del padre, e vi prometterà una grande ricompensa se gliela porterete. Inutile dire che una volta consegnata la spada vi attaccherà, così come è inutile dire che morirà in breve tempo sotto i vostri colpi o, se siete particolarmente crudeli, consumato dalla spada, visto che ha la particolarità di consumare lentamente i punti vita di chi la utilizza.

Selen Vinland: sorella maggiore di Garl con un nome che la dice lunga sul suo precedente lavoro. La sua quest consiste nel portarle l'emblema di famiglia posseduto dal fratello e consegnarglielo, in questo modo verrete ricompensati con un anello capace di aumentarvi di uno slot i miracoli. "Tutto qui?", direte voi, "È semplicissimo, sconfiggo Garl, prendo l'emblema e glielo porto". E qui viene il bello, dato che l'emblema non è posseduto da Garl ma dal suo Black Phantom, molto ma molto più difficile della sua versione corporea. È degna di nota la sua perspicacia: infatti potete anche presentarvi davanti a lei con armatura, scudo e mazza-campana del fratello che vi chiederà SEMPRE se per caso durante il vostro viaggio l'avete incontrato.

[modifica] Nemici

Morto vivente scheletro.jpg

Altro nemico comune, notare il grande sforzo d'immaginazione.

Illithid.jpg

Un comunissimo e spaventoso nemico del terzo livello. Dove l'abbiamo già visto?

I nemici di questo gioco sono qualcosa di estremamente originale, mai visto prima in nessun GDR. Tuttavia alcune voci maligne sostengono siano solo un plagio dei mostri di D&D, per farvi capire quanto si sbagliano ne elencheremo alcuni:

  • Zombie
  • Scheletri[3]
  • Uomini polpo, meglio conosciuti come Mind Flayers
  • Goblin
  • Fantasmi negri (o incazzati neri? Vabbé una delle due)
  • Lich
  • Draghi[4]
  • Mostri armati di picconi o sacchi di pietre che prima di attacarti fanno da manovali nelle miniere.
  • Gargoyle
  • Salamandre di fuoco
  • Cavalieri oscuri (uno blu e uno nero, ottimo)[5]

L'elenco potrebbe andare avanti per un po' ma io mi fermo qui, sono sicuro che questi bastino a convincervi dell'originalità degli sviluppatori di questo gioco.

[modifica] Demoni

Precisamente...

I boss di fine livello. Mostri che mettono a dura prova la pazienza del giocatore, poiché gran parte di loro può uccidervi in un colpo. Non rallegratevi se contro uno di questi tipi sopravviverete per qualche minuto, magari togliendogli un po' di vita: a combattimento inoltrato andranno in escandescenza, menando colpi e lanciando magie in tutte le direzioni. Dato che il gioco è stato creato da uomini malvagi, i combattimenti con questi demoni sono in realtà progettati in modo tale da far crepare il vostro personaggio proprio quando vi sarete liberati della paura di morire e il boss di turno ha meno di un centesimo di vita, di solito cadendo (cosa che 2 secondi dopo accadrà anche ai vostri coglioni, e non sentitevi al sicuro se siete ragazze[6] perché nel vostro caso a cadere saranno le tette). Per evitare brutte sorprese, ecco la lista completa dei demoni:

  • Falange: gruppo neofascista che ogni domenica occupa la curva della viterbese calcio. In realtà non si tratta di un vero e proprio boss, ma di un'enorme ammucchiata di opliti, delle vere e proprie pile di merda protette da uno scudo e armate di una lancia, ma incapaci di usarla. Potete ucciderli uno per uno raggirandoli e colpendoli con la spada, oppure lanciare nella suddetta ammucchiata i petardi, oggetto che guardacaso troverete una ventina di volte all'interno del livello (c'è pure un barbone che li vende). In questo modo la Falange crederà di essere allo stadio e gli opliti si disperderanno alla ricerca del venditore di noccioline, mentre voi potete colpire indisturbati l'enorme medusa spiaggiata che proteggevano.
  • Cavaliere della Torre: che c'è da dire? Un cavaliere completamente rivestito da un'armatura d'acciaio, armato di una lancia che non esiterà a tirarvi dietro in caso vi allontaniate troppo (tanto può estrarle dal culo) e uno scudo così grande che quando si para scomparirà completamente dalla vostra vista. Ad aiutarlo ci saranno numerosi arcieri appostati sulle mura che spareranno frecce a caso, ma ovviamente vi colpiranno ogni signola volta in cui avrete l'occasione di colpire il cavaliere.

Ah già,quasi dimenticavo: a differenza di suo cugino, il Cavaliere della Torre è alto 20 metri. Buona fortuna!

  • Penetratore: sì, avete letto bene. Boss alquanto ambiguo, poiché verrà colto in flagrante a trapassare da parte a parte un nemico con la sua spada e cercherà di fare lo stesso con voi. Da notare come la spada in questione sia lunga almeno 6 metri e il penetratore in posizione di combattimento la appoggia dalla parte del manico proprio sotto l'ombelico, brandendola con entrambe le mani. Per fortuna si potrà contare sull'aiuto di Biorr ad aiutarvi, il quale, non essendo uno sprovveduto indossa un'armatura molto pesante e spessa, e ci siamo capiti.
  • Ragno corazzato: demone che ha preso le sembianze della mascotte di un gruppo metal. Dato che crederà di essere nel bel mezzo di un concerto, vi lancerà catarro e rutti di fuoco assortiti. È consigliato usare armi a distanza, poiché se vi avvicinate troppo inizierà anche a pogare e ricorrerà alla sua mossa finale: la super scoreggia infernale.
  • Fiammeggiante: questo è uno dei tre boss che può condurvi alla follia. Figlio bastardo del Balrog del Signore degli anelli, si divertirà a correre e saltare da una parte all'altra della grotta in cui combatterete, sebbene non sia una fottuta scimmia, ma un mostro avvolto dalle fiamme grande il quadruplo di voi. Qualunque vostra tattica per ucciderlo verrà vanificata dalla sua crisi isterica finale, che gli farà ripetere sempre lo stesso attacco con cui è riuscito a togliervi più vita. Unico modo semplice per ucciderlo: nascondersi in una gabbia toracica di drago (sì, ci sono ossa di drago in tutta l'arena, e allora?) e attirarlo. Se riuscirete a sgusciare via senza morire, dato che dovrete condividere un metro quadrato di spazio con il fiammeggiante per qualche secondo, il demone rimarrà incastrato come uno scemo e potrete comodamente ucciderlo con magie e frecce, o una spada molto lunga. Non dimenticate di sfotterlo con violenza una volta che si sarà incastrato. A volte con uno sprazzo di I.A. (intelligenza artificiale) il Fiammeggiante capirà di essere un asino incastrato e liberandosi sarà ancora più incazzato.
  • Dio Drago: drago di proporzioni bibliche, probabilmente ispirato dalla Bestia dell'Apocalisse, quella con i nomi di bestemmia. Il vostro personaggio è grande come l'unghia del suo mignolo e può uccidervi con l'onda d'urto della sua mano mentre la appoggia a terra. Sì perché oltre ad essere gigantesco, ha braccia e gambe, non delle semplici zampe. Fortunatamente per ucciderlo basterà raggiungere di soppiatto degli arpioni giganti puntati contro di lui (che in 10000 anni non ha pensato di distruggere), e dargli il colpo di grazia mentre rantola sul pavimento, prendendo a botte il suo tamarrissimo pizzetto di cristallo. Ovviamente il suo respiro affannoso da moribondo è composto da fuoco e vi ucciderà in un colpo, altrimenti che dio drago sarebbe?
  • Falso idolo: altro demone che vagamente ricorda le bestemmie, poiché dovrete affrontarlo in una cattedrale con tanto di vetrate in cui è disegnato il falso idolo vestito da Madonna. Prima di affrontarlo, uccidete gli avanzi di galera che gironzolano per la cattedrale, perché a combattimento inoltrato sono veramente fastidiosi e potrebbero farvi bestemmiare più del falso idolo, che per non essere da meno si moltiplica ogni volta che gli togliete un po' di vita. I suoi cloni hanno la sua stessa quantità di vita, perciò non perdete tempo ad ucciderli e andate direttamente dall'originale, che è quello che vi lascia in fin di vita quando vi lancia magie.

Non vi basta? Per terra ci sono dei pentacoli, invisibili finché non li pestate, che vi paralizzeranno per un po', così da farvi fottere dalle magie del falso idolo. In più, prima di ucciderlo dovete andare assolutamente al piano di sopra, dove un anonimo nemico sta trafficando con una magia per far resusciare il falso idolo ogni volta che lo si uccide. Nota: il falso idolo è una ragazza avvenente con quattro braccia. Il primo che riesce a trovare un suo film porno vince una birra.

  • Mangiauomini: una chimera, con corpo di leone, coda di serpente, ali di demone e testa di cazzo. Dato che lo affronterete su un ponte di pietra sospeso su un baratro, i mangiauomini (perché sono DUE!) tenteranno con cariche da toro di buttarvi di sotto. All'inizio ce ne sarà solo uno, che volerà via aspettando l'altro appena si troverà nella merda. Non appena riuscirete ad uccidere uno dei due, quello rimasto cambierà tattica, tirando cartoni sul pavimento per ammazzarvi in due colpi, e volando lontano non appena lo colpirete.

Anche questo è uno dei tre demoni che vi condurranno alla follia nel tentativo di ucciderli.

  • Vecchio monaco: la saga dei boss-bestemmie viventi continua. Il vecchio (non si sa perché monaco) è una merda secca seduta su un trono fatto di cadreghe. Se giocate offline, non ci sono problemi: combatterete contro uno spettro negro scarsissimo che verrà avvolto dai sofficini quando è nella merda per qualche istante. Nel caso abbiate la perversione di giocare online, sappiate che un ignaro giocatore verrà risucchiato nel vostro mondo, avvolto da un brutto asciugamano giallo, e vi farà da boss. Dato che si tratta di una persona, e non di uno stupido computer, la difficoltà diventa imprevedibile. Possiamo però individuare i tre casi più comuni:
  1. il giocatore che ha il ruolo di farvi da boss di fine livello è un pro assettato di sangue. Si nasconderà mentre salirete le scale per entrare nell'arena e vi ucciderà in un colpo colpendovi alle spalle.
  2. il giocatore che ha il ruolo di farvi da boss di fine livello è un perfetto idiota che vi aspetterà di fronte all'entrata, così lo potrete spiare attraverso la nebbia che vi separa ed equipaggiarvi le armi adatte.
  3. il giocatore che ha il ruolo di farvi da boss di fine livello è di buon umore, e decide di lasciarsi uccidere[7]. In questo caso verrete uccisi dai nemici che incontrete sulle scale.

Potete anche lasciare il controller sul divano e leggervi un libro. Nel giro di 20-30 min anche il più paziente dei giocatori abbandonerà la partita.

  • L'Arbitro: considerando che Demon's Souls è pieno zeppo di brutta gente, non dovreste trovare nulla di strano in un ciccione con una mannaia impiantata nel costato, con una lingua di 20 metri che gli esce direttamente dal collo (non ha la testa, ma questo mi sembra normale) e un uccello d'oro sul groppone, poiché è l'unico punto debole del boss. La simpatia dei creatori del gioco ha fatto in modo che dobbiate combattere contro questo tizio ingombrante in un'arena piccolissima e per raggiungerlo dovrete prima scendere numerose scale messe alla cazzo di cane[8].
Personaggio principale di Demon's Souls tenta di ingannare il demone Astrea.png

Ottima trovata, peccato non ci sia cascata...

  • Vecchio Eroe: per farsi perdonare dall'aver creato un gioco che trasforma i videogiocatori in Mosconi esordienti, i creatori del gioco hanno deciso di mettere come boss, in uno dei livelli più difficili, un perfetto idiota. Il vecchio eroe è una specie di Conan il barbaro gigante, con tanto di spada e forza bruta. Unico difetto: è cieco. Anzi, è stupido. Perché non riuscire a vedere una persona può succedere, ma questo pirla fa di meglio: dopo aver capito la direzione da dove provengono frecce, magie e insulti, si lancerà su di voi con un salto, ma se lo schiverete tornerà indietro e continuerà a farsi i cazzi suoi!

Consiglio per i più pro: la cosa migliore è correre incontro al vecchio eroe armati di spada e colpirlo facendogli il girotndo, lo manderete in confusione e se siete fortunati rimarrà tutto il tempo a lanciare insolenze a squarciagola (non sto scherzando, lo fa veramente!).

  • Re delle Tempeste: il re delle tempeste avrà dalla sua parte un esercito di mante volanti spara ghiaccio, probabilmente il nemico con meno senso logico del gioco. In effetti anche il re delle tempeste è una manta, ma ha le dimensioni di una portaerei e invece del ghiaccio spara una pioggia di calamari fritti che vi inseguiranno finché non si schianteranno contro qualcosa (probabilmete voi). L'unico modo per ucciderlo è estrarre dalla roccia[9] la spada chiamata "Regina delle tempeste", dimostrando così che il re delle tempeste è spadofilo. Questa spada, forgiata dai fabbri dei climatizzatori Daikin, ad ogni colpo provoca un'onda d'urto che ucciderà le mante del cazzo in un colpo e il re delle tempeste in massimo 10, rendendolo così un boss insulso come il Dio Drago.
  • Sanguisuga: tralasciando il fatto che sembra una montagna di penumatici bruciati, la sanguisuga è un boss fastidiosissimo, che vi lancerà palle di sanguisughe[10] e si ricaricherà la vita così velocemente che se fate i conti di quanti danni gli avete inflitto scoprirete di averlo ucciso tre volte.
  • Colosso Sporco: c'è ben poco da dire. È un colosso, ed è sporco, oltre che brutto. Qualunque arma che faccia danno da fuoco lo ucciderà in pochi istanti. Amen.
  • Lady Astraea: per chi non s'intende di latinorum, si legge "astrea". A meno che non abbiate capito la regola fondamentale di ogni videogioco, il vero boss con cui avrete a che fare è Carlo Terradelvino, volgarmente chiamato Garl Vinland, fratello di Selen (la regola fondamentale...). Carlo è l'amante di Astraea, ma dato che è arrabbiato perché non gliela dà, anche se in realtà è a lui che non tira più[11], deciderà di uccidervi. Sebbene sia un perfetto incapace, come arma ha una mazza della forma e dimensioni di una campana. Inutile dirvi che vi ucciderà in un colpo, come ogni-singolo-nemico-del-gioco. Una volta ucciso, Astraea si suiciderà non appena vi avvicinerete. Questo fatto manderà in depressione in vostro personaggio, che già si era fatto idee strane nella sua testa, e non parlerà più per tutto il reso del gioco[12]
  • Falso Re: se c'è una cosa che Demon's Souls insegna, è che più i nemici sono grandi, più sono stupidi. Il falso re lo sa, e infatti è alto poco più di voi, quel che basta da farvi sentire deboli e indifesi di fronte a lui. Al primo posto sul podio dei boss che vi condurranno alla follia c'è lui. Non importa se siete cavalieri, maghi, ladri, comunisti o cos'altro, lui vi ucciderà. Sempre. Sempre. Sempre. Paragonandoli a lui, gli altri boss sono tutti stupidi (sebbene alcuni lo siano veramente), poiché ha numerosissime mosse, una più imprevedibile, più forte e più bastarda dell'altra. Ciliegina sulla torta: può farvi una attacco che vi toglierà un livello di esperienza, lasciandovi in fin di vita. Anche se non lo è di nome, di fatto è il boss finale del gioco, per fortuna...
  • Re Allant: il vero boss finale[citazione necessaria] del gioco. Essendo stato stuprato da ogni singolo demone del gioco (anche il penetratore, SOPRATUTTO il penetratore), lo troverete ridotto così. Come arma ha una spada molto potente, che gli ruberete una volta morto. Al contrario degli altri boss, re Allant parla, peccato che apra bocca solo per dire stronzate.

[modifica] Demoni facoltativi

Ogni GDR che si rispetti ha dei boss la cui uccisione è opzionale, e Demon's Souls non è da meno. Contro questi boss non ci sarà la classica nebbia a segnare fin dove potete agire, tuttavia la loro forza e la loro quantità di punti vita è tale che rimpiangerete i boss di fine livello.

  • Avanguardia: il boss del tutorial con la miracle blade dello chef Tony. Se vi ha uccisi la prima volta che l'avete incontrato ve lo ritroverete nel quarto mondo a bloccarvi il passaggio. Fortunatamente non si tratta di un boss di fine livello, per cui potete tranquillamente bersagliarlo con frecce e magie dopo aver preso le dovute distanze, infatti per qualche oscura ragione il demone non penserà manco per un secondo di dirigersi dove arrivano gli attacchi (probabilmente non passa attraverso l'arco da cui lo si può crivellare, a causa della panza da birra che si ritrova).
  • Drago blu: facoltativo per modo di dire, questo lucertolone blu farà di tutto per non farvi arrivare dal falso re (e ci riesce benissimo) sputando fiammate sul vostro cammino (non importa quanta resistenza al fuoco abbiate, vi ucciderà comunque). Fortunatamente per voi Biorr, se è sopravvissuto nella battaglia contro il penetratore[citazione necessaria], vi aiuterà anche questa volta (non si sa bene perché ma Biorr è quasi immune alle fiammate di questo boss).
  • Drago rosso: altro lucertolone con l'hobby di impedirvi di andare avanti nel livello, con la sola differenza che questo durante il suo passaggio uccide anche i vostri nemici.
  • Vecchio re Doran: un fantasma a guardia della spada "Ammazza Demoni", con il set di armature più potente e sopratutto ridicolo dell'intero gioco. Vi ricordate la chiave che vi consegnava Ostrava? Vi ricordate il ponte del primo livello del primo mondo con un cavaliere nero di guardia? Vi ricordate quanto avete bestemmiato per non esser riusciti ad aprire il portone subito dopo il ponte? Ecco, la chiave serve per quel portone. Dopo avervi sfidato ad un duello amichevole (anche se lui tenterà lo stesso di ammazzarvi) Doran vi consegnerà la spada, del tutto inutile in quanto lenta e pesante. Se siete così stupidi da continuare ad attaccarlo (o l'avete avvelenato) dopo un po' Doran si romperà i coglioni e comincerà ad attaccarvi sul serio, e in questa battaglia nessun Blue Phantom potrà aiutarvi in quanto questo boss è considerato un PNG e i Blue Phantom non possono attaccarli.
  • Demone primordiale: un essere totalmente inutile e inoffensivo, ne esiste uno per ogni mondo e dalla loro uccisione otterrete anime speciali che potranno potenziare le armi uniche. Trovarli è un'impresa ardua, infatti sono incontrabili solo con la tendenza del mondo totalmente nera, e con quella tendenza i nemici saranno molto più aggressivi e potenti.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • Il gioco è molto equilibrato come difficoltà, infatti un qualsiasi nemico equipaggiato con un'arma iniziale con un singolo colpo vi lascerà in fin di vita mentre voi dovrete svuotare tutta la vostra barra della stamina per togliergli metà energia (e stiamo ancora parlando dei nemici iniziali). Per i boss questo problema non si pone, tanto vi uccideranno semplicemente guardandovi.
  • Attenzione! Nel gioco è presente un bug spaventoso: se si uccide il Dio Drago morendo allo stesso tempo per la sua alitosi infuocata il gioco si bloccherà e non potrete mai più accedere al boss finale[13]. Il giocatore medio di fronte a questo bug, consapevole di aver gettato nel cesso ore e ore di gioco, è solito prendere la Playstation 3 e gettarla dalla finestra.
  • Appena guadagni anime (moneta), meglio spenderle subito piuttosto che cadere dalle scale, morire e perdere il lavoro di mezza giornata.
  • Non importa se i seguaci di Freke e Urbain non vi hanno visto assassinarli, sapranno sempre che sei stato tu e ti attaccheranno a vista.
  • Solo il tuo personaggio si ammala stando in una palude malsana.
  • Solo il tuo personaggio viene attaccato dai nemici e i PNG, anche se colpiti per errore, non ci penseranno due volte ad unirsi ai loschi figuri che poco prima cercavano di uccidere mentre voi cercavate disperatamente di difendenderli per mantenere attive le quest e ottenere una ricompensa.
  • Solo il tuo personaggio non può rotolare o correre nella palude del quinto mondo, al contrario PNG e nemici non sembrano soffrire di questo problema.
  • Solo il tuo personaggio non può parlare, persino la Falange ha più carisma.
  • Essere sconfitto in un livello non fa altro che aumentarne la difficoltà.
  • La Fanciulla in nero è immortale, nonostante questo manda voi ad affrontare mille pericoli quando potrebbe benissimo farlo lei.
  • Le anime vengono reclamate come una nuova moneta.
  • È impossibile vendere le cagate che si trovano nel corso del gioco, ti è concesso solo di comprarne.
  • Anche con un grado di Fortuna pari a millemila troverai solo le erbe di merda e qualche scudo rotto, e quando avrai la fortuna di trovare qualche oggetto fico non andrà bene alla tua classe.
  • Dopo aver sofferto per giorni ed essere riusciti a sconfiggere tutti i demoni, scoprirete che per andare dal boss finale (tra l'altro, il più scarso di tutti) sarebbe bastato rompere il pavimento a cristalli liquidi nel Nexus, sul quale avete camminato per tutto il gioco ignari di tutto.

[modifica] Anime correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Anche se nessun suddito notò la differenza rispetto a prima.
  2. ^ Questo fa di lei la moglie ideale di ogni uomo.
  3. ^ Diviso, con grande sforzo di originalità, in tre colori (bianco, oro e nero). Il loro colore influenza semplicemente sulla quantità di bestemmie dette dal giocatore.
  4. ^ Uno d'oro, uno blu e uno rosso, visto che originalità?
  5. ^ Questi appariranno nel caso vi fosse venuta la malsana idea di giocare online.
  6. ^ Che giocano a Demon's souls, bah...
  7. ^ O più semplicemente ha trovato in quel momento altri interessi.
  8. ^ Ma anche no, perché sono messe proprio nei punti in cui l'arbitro riesce a colpirivi meglio.
  9. ^ Che strano, ho come l'impressione di aver già sentio parlare di questa cosa.
  10. ^ Che vi toglieranno vita, ma cosa lo scrivo a fare...
  11. ^ Cosa che può succedere se si vive in una palude piena di aborti.
  12. ^ Ah già è vero: lui non ha MAI parlato in tutto il gioco.
  13. ^ E il bello è che ve ne accorgerete solo alla fine del gioco, quando parlerete alla Fanciulla in Nero per sbloccare l'ultima area.


Sony logo.svg
Strumenti personali
Altre lingue
wikia