De puta madre

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Cilno.jpg
ATTENZIONE: CONTENUTO ALTAMENTE TRUZZO!
Quest'articolo è impregnato di truzzità.
Se sei un frequentatore di discoteche e pensi che le frecce della tua macchina abbiano un ritmo irresistibile c'è la possibilità che tu possa riconoscerti in una o più frasi del seguente testo e persino offenderti. Ovviamente, tutto ciò è possibile solo se sei o è presente il membro del branco in grado di leggere (o leggere ad alta voce).
Insomma, consultate ciò che segue a vostro rischio e pericolo.
Tizio con baffoni.jpg

Maurizios Coronas, fondatore di DPM.

Quote rosso1.png Non capisco cosa c'è scritto sulle magliette però deve essere figo se ce le hanno tutti! Quote rosso2.png

~ Truzzo sull'abbigliamento De Puta Madre

De puta madre puoi dirlo a chi ti pare, tranne a una persona di origine linguistica spagnola, ovvero circa 4 persone su 10.

[modifica] Storia

De Puta Madre è una nota marca di abiti per truzzi creata dal cugino spagnolo di Fabrizio Corona, Maurizios Coronas. Infatti dopo i continui insulti rivolti a lui e a i suoi avi nel corso dei secoli ebbe la geniale idea di stampare le più colorite diffamazioni che abbia mai ricevuto su delle t-shirt comprate al mercato. Il successo fu immediato, migliaia di truzzi iniziarono a comprare ogni pezzo di stoffa su cui fosse stampato un 69 e dopo poco tempo De Puta Madre divenne uno status symbol irrinunciabile per un truzzo che dovesse affermare la sua immagine. Ancora nessuno ha mai compreso il motivo per cui gli spagnoli offendano la loro madre solo per esprimere un giudizio positivo, ma i truzzi sono molto fieri di seguire i loro insegnamenti, disonorando così le proprie famiglie. È inoltre scientificamente provato che la maggior parte dei truzzi che indossano i suddetti capi di abbigliamento non comprenda il vero significato del numero 69 stampato a caratteri cubitali su ogni angolo libero del tessuto.

[modifica] I lavoratori

Operaio.jpg

Un operaio della DPM.

Purtroppo Maurizios Coronas pochi anni dopo la nascita della sua azienda dovette affrontare un'emergenza imprevedibile: la sua stampante di documenti falsi si ruppe. Così le centinaia di operai cinesi, assunti ovviamente in nero con una giornata lavorativa di sole 25 ore, vennero rimpatriati nella madria patria. Ma Maurizios non si diede per vinto e trovò altri operai, molto migliori che in cambio chiedevano soltanto dei vestiti DPM, gli "Oompa Lumpa". Infatti questi simpatici esserini si erano rotti i coglioni di essere pagati in chicchi di cacao, (Perché con quelli mica si cucca! dissero a Willy Wonka) e con un'abile mossa Maurizios riuscì ad accaparrarseli. Attualmente gli operai della DPM sono i più truzzi al mondo secondo la classifica stilata da Forbes. È stata resa nota soltanto da pochi giorni un'indagine su un campione di 10.000 truzzi dalla quale è emerso che il loro più grande sogno è lavorare in uno stabilimento DPM anche con contratto a tempo determinato e senza ferie.

[modifica] La pubblicità

Brenz tamarro.jpg

Un modello presenta la nuova linea mare "De Puta Madre".

Come per ogni multinazionale il marketing è un elemento fondamentale. La De Puta Madre ogni anno stanzia 69 milioni di dollari per assicurarsi i migliori creativi di tutto il globo. Gli ultimi acquisti sono stati Vittorio Sgarbi e Franco Califano che hanno imposto una svolta di sobrietà e umiltà all'intera società. Qui riportiamo alcuni degli slogan delle campagne pubblicitarie della De Puta Madre:

  • Quote rosso1.png Abbiamo sognato un futuro in cui ogni truzzo possa avere sempre una nuova maglietta di cui vantarsi con gli altri. Ed il futuro è oggi! Quote rosso2.png

    ~ Campagna pubblicitaria DPM della linea estiva
  • Quote rosso1.png Per ogni capo DPM comprato, 20 cent sono devoluti al fondo "Truzzi senza tetto". Aiutali anche tu! Quote rosso2.png

[modifica] La ricerca

De Puta Madre negli ultimi anni ha aperto (con un finanziamento dilazionato in comode rate da Prestitò) un istituto di ricerca genetica, la DPM GENETIC, per scoprire il gene che porta allo sviluppo di un comportamento truzzo-compulsivo, per isolarlo, produrlo su scala industriale e impiantarlo in tutte le persone tra i 12 e gli 80 anni. Il tutto è stato fortemente contestato dal WWF perché in questi laboratori si utilzzano come cavie veri ragazzi truzzi.

Strumenti personali
wikia