Dark Souls II

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Maiden in Black sorridente.jpg
La Fanciulla in Nero approva questo articolo!
Come premio l'autore di questo articolo potrà salire di livello usando solo 999999 anime invece di 1000000.
Salire di livello non è mai stato così facile.
Maiden in Black sorridente.jpg
Quote rosso1.png Ma che cazzo! Quote rosso2.png

~ Giocatore morto per la quindicesima volta, nel primo livello.
Dark Souls 2 pixel.gif

Dark Souls 2 in tutta la sua stupenda grafica.

Quote rosso1.png Ma vaffanculo, non è possibile! Quote rosso2.png

~ Stesso giocatore prima di convertirsi a breve all'agnosticismo mosconiano.
Quote rosso1.png Ma come cazzo?!... Quote rosso2.png

~ Ancora quel giocatore che si è fatto pwnare con un colpo dal boss finale.
Quote rosso1.png ... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Evvai! Mi mancano solo 100 anime per passare di livello!! Quote rosso2.png

~ Classico momento di euforia di un giocatore che sta per raggiungere il centotremillesimo livello.
Quote rosso1.png AAAAAAAAAAHHHHHRGGG!!!!! Quote rosso2.png

~ Sempre lui mentre scopre che servono altre tre milioni di anime per arrivare al centoquattromillesimo livello.
Quote rosso1.png Ci ho messo tre mesi, ma ne è valsa la pena! Quote rosso2.png

~ Ancora lui un secondo prima di morire e perdere in un attimo i tre milioni di anime accumulati.
Quote rosso1.png Il vero Dark Souls 2 inizia alla prossima partita! Quote rosso2.png

~ Un giocatore di Dark Souls 2 dopo che ha finito il gioco per la prima volta.
Dark Souls 2 - Nemico con vecchia versione della Maschera del manichino.jpg

Inutile cercare questa maschera, per Masashi Kishimoto era troppo figa per i giocatori di Dark Souls 2. Accontentiamoci della bellissima[citazione necessaria] versione modificata.

Quote rosso1.png Il vero Dark Souls 2 inizia alla prossima partita! Quote rosso2.png

~ Un giocatore di Dark Souls 2 dopo che ha finito il gioco per la miliardesima volta.
Quote rosso1.png Ehi, le citazioni sono identiche a quelle della pagina Demon's Souls. Quote rosso2.png

~ Lettore molto attento.
Quote rosso1.png Ehi, le citazioni sono identiche a quelle della pagina Dark Souls che sono identiche alle citazioni della pagina di Demon's Souls. Quote rosso2.png

~ Lettore ancora più attento.
Quote rosso1.png Parà lì, schiva lì, attacca là, e che ci vuole ? Quote rosso2.png

~ Tipico utente medio che spiega come vincere a Dark Souls 2.

Dark Souls 2, conosciuto in Italia anche col titolo Dio Cane 2 o altri titoli in cui si attribuisce a Dio sembianze animalesche a seconda di quante anime sono state perse definitivamente a causa dell'attacco di un nemico ridicolo, è un videogioco di ruolo caratterizzato da una grande facilità. Ciò che lo differenzia dagli altri due titoli è la possibilità di venir invasi anche quando non si è umani, possibilità che costringerà molti giocatori a giocare offline per avere una minima speranza di poter progredire nella storia senza vedere apparire la scritta "Lo spirito oscuro [nome a caso] ha invaso il tuo mondo." ogni due minuti.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Gli spoiler rendono il testo più aerodinamico aumentandone la velocità, quindi attenzione ai colpi d'aria.

Dark Souls 2 - L'ultimo Gigante, re Vendrick e regina Nashandra.jpg

Riassunto di Dark Souls 2 per i pigri. Come al solito, la causa di tutto è una donna.

Dopo un filmato che non ha nulla a che fare con il resto del gioco, il protagonista si ritroverà in un luogo sconosciuto totalmente inutile, se non per incontrare le tre guardiane del fuoco rimaste, che non faranno altro che prenderlo per il culo per tutta la durata della partita. Il nostro eroe giungerà quindi a Majula, l'ameno paesello situato nel ridente regno di Drangleic. In questa bellissima località avrà modo di incontrare quella gran figa dell'Araldo dello Smeraldo[1], che gli fracasserà i maroni per tutta la durata del gioco ricordandogli di acquisire le anime più forti e potenti e di trovare Re Vendrick, senza però dare una minima indicazione su dove si trovi. Il suo primo compito è dunque quello di girare alla cazzo di cane per trovare le quattro grandi anime e ravvivare i quattro falò primordiali, cosa che gli permetterà di aprire il passaggio per il leggendario Castello di Drangleic, ma non di aprire le gambe dell'Araldo dello Smeraldo, che rimarrà una figa di legno per tutta la durata del gioco. Dopo aver superato il Castello di Drangleic, il nostro eroe giungerà al santuario di Amana e successivamente alla Cripta del Non Morto, ove incontrerà la guardia personale del re. Sconfitta la guardia, si troverà al cospetto di sua Maestà, un vecchietto arteriosclerotico che girerà in tondo come un demente senile. Ottenuto l'anello del re il nostro eroe attraverserà la Fortezza di Aldia per giungere al Santuario del Drago, dove incontrerà un cazzutissimo drago antico, che gli darà una polverina magica con la quale può entrare nei ricordi dei giganti defunti. In uno dei ricordi sconfiggerà il Signore dei Giganti e avrà così libero accesso al Trono del Desiderio per affrontare Nashandra, nata da un frammento dell'anima di Manus, il cui scopo è far sprofondare il regno nell'oscurità e diventare la signora suprema del mondo. Infine, come meraviglioso premio per averla sconfitta e aver salvato il mondo intero, il nostro eroe verrà murato vivo all'interno del Trono.

[modifica] Personaggi

Ebbene sì, anche Dark Souls 2 è pieno di personaggi dai quali puoi recarti per parlare, comprare cose e stringere patti, oppure per sfogare la tua ira omicida scaturita dal fatto che non riesci a battere il boss di turno.

[modifica] Gentaglia a Caso

Fabbro di Dark Souls 2.jpg

Anche se la sua casa ha le finestre rotte e c'è un enorme buco sul muro vi manderà a cercare la chiave della sua bottega che per oscure ragioni è nelle mani di una vecchia arteriosclerotica dall'altra parte del mondo.

  • Guardiane del Fuoco: Vecchie bacucche che il giocatore incontrerà nel prologo. Non faranno altro che prenderlo per il culo gufando durante il proseguo di tutta la storia, ridendo in continuazione e dicendogli che è fottuto e che non annullerà mai la maledizione.
  • Dyna e Tillo: Simpatici uccellini invisibili che chiederanno in continuazione qualcosa di liscio e setoso. Il loro nido è più capiente della borsa di Mary Poppins e là dentro hanno di tutto e di più: infatti gettandogli nel nido delle inutili pietre loro ricompenseranno il giocatore con anime, anelli, pietre rare, martelli giganti e tantissime altre cose, anche se non si sa come facciano a possederle, dato che sono uccelli. Notare che oggetti come il ciarpame non vengono più accettati come nel capitolo precedente, forse ne hanno compreso la reale inutilità.
  • Araldo dello Smeraldo: Donna incappucciata da cui il giocatore dovrà recarsi per salire di livello. Ogni volta che le si parla continuerà a ripetere di trovare le quattro grandi anime, anche dopo che il giocatore le avrà trovate, perché soffre di Alzheimer. È talmente gnocca da ottenere il lasciapassare in qualunque area del gioco per poi apparire/scomparire improvvisamente.
Rosabeth di Dark Souls 2.jpg

Visto che ha detto che avrebbe indossato qualunque cosa perché non approfittarne?

  • Fabbro Lenigrast: Fabbro nero, molto scorbutico: infatti ogni volta che il giocatore andrà a parlare con lui gli chiederà come mai è ancora vivo. Nonostante voi possiate spenderci 10.000.000 di anime, non vi farà mai uno sconto sto tirchione.
  • Maughlin: Simpatico nero balbuziente che venderà scudi e armature inutili fino a impazzire una volta diventato ricco. Nel corso del gioco però venderà anche le armature dei boss sconfitti, anche se non si sa dove e in che modo le abbia trovate.
  • Shalquoir: Un gatto immortale parlante che vive in una casa da solo e vende anelli. Cosa c'è di strano?
  • Melentia: Piccola strega che trasporta sulle spalle un intero condominio e che venderà delle cianfrusaglie dalla dubbia utilità, ma che per pietà verranno comprate lo stesso.
  • Cale: un tizio il cui unico hobby consiste nell'osservare una mappa prendere fuoco lentamente che si è guadagnato in qualche modo le antipatie di Navlaan, motivo per cui lo stregone chiederà la sua testa su un piatto d'argento. L'unico motivo per cui i giocatori lo lasceranno in vita è unicamente perché è necessario per l'ottenimento di due trofei.
  • Licia di Lindeldt: Chierichetta che vuole diffondere il suo culto alle persone e per far ciò ha avuto la brillante idea di stabilirsi su una torre sperduta. Quando si accorgerà di aver fatto una cazzata si trasferirà a Majula. Attenzione, l'apparenza può ingannare....
  • Lucatiel di Mirrah: Una donna che indossa una strana maschera. Poiché non ha amici e nessuno l'ha mai cagata, quando il giocatore le parlerà sarà felice come una pasqua e lo ricompenserà offrendo il suo aiuto in alcuni scontri con i boss. Tuttavia si rivelerà completamente inutile, in quanto starà per 4/5 dei 5 minuti in cui vivrà completamente immobile a subire i colpi del boss di turno.
  • Rosabeth di Melfia: Ragazza che verrà trovata pietrificata. Dopo averla liberata chiederà anche dei vestiti perché è una morta di fame e ha solo degli stracci. Come ricompensa per averle dato vestiti da cenciosa venderà delle inutili piromanzie.
  • Benhart di Jugo: Cavaliere barbuto che possiede un bellissimo spadone blu. Non farà altro che parlare più e più volte del suo spadone, facendolo desiderare e ricordando al giocatore che non lo avrà mai. Secondo una percentuale fornitaci da L questo è il PNG che viene ucciso più spesso grazie ai suoi dialoghi.
Protagonista di Dark Souls 2 accende una torcia in presenza dei fenito.gif

Ne è valsa la pena.

  • Pate: Ecco "Patches 2, la vendetta". C'era in Demon's Souls, c'era in Dark Souls, beh qui non poteva mancare l'ennesimo bastardo ingannatore che cerca in tutti i modi di ucciderti tendendoti trappole mortali per poi, dopo che sei sopravvissuto, scusarsi e leccarti i piedi sperando che tu non lo uccida.
  • Creighton: un losco figuro che per qualche ragione sembra avercela a morte con Pate, sostenendo ogni volta che lo deve uccidere per la pace nel mondo e altre menate utopiche. Parlando con Cale si verrà a scoprire che costui è in realtà un pluriomicida le cui gesta farebbero impallidire persino i membri della Fratellanza del Sangue che molto probabilmente vuole uccidere Pate per il semplice gusto di farlo. Nonostante ciò, durante la resa dei conti il 90% dei giocatori lo aiuterà nel suo intento, il restante 10% oltre a farlo lo ucciderà dopo aver ricevuto la ricompensa.
  • Agdayne: un tizio blu fotofobico a guardia di un cimitero i cui modi gentili e pacati con cui si rivolge al giocatore aumentano gradualmente la voglia di accendere una torcia in sua presenza.
  • Tark: Un uomo scorpione talmente brutto che il giocatore a prima vista gli girerà alla larga per la cacarella. Similmente alla figlia del Caos del primo Dark Souls, potrete parlare con lui solo grazie ad uno speciale anello. Come molti personaggi in questo gioco, inizialmente vi manderà a cagare, per poi cominciare a provare simpatia nei vostri confronti, tanto da chiedervi, premiandovi poi con un anello, di rischiare la vita per massacrare la sua cara mogliettina[2]. Dopo aver accettato[citazione necessaria], lo si potrà convocare per farsi aiutare nella suddetta battaglia. Pregasi notare che nonostante sostenga che durante i loro scontri nessuno dei due riusciva mai a sopraffare l'altro, durante il combattimento verrà dilaniato in 3, massimo 4, secondi.
  • Gavlan: Beone obeso che beve in continuazione da una caraffa senza fondo, facendo un rumore disgustoso quando ingoia. Da lui si potrà vendere le cianfrusaglie che non servono. Per due spiccioli, ma sempre meglio di niente.
  • Fabbro McDuff: Un fabbro che non fa altro che agitare il suo martello colpendo l'aria, probabilmente perché ha seri problemi mentali. Finché non gli viene portato il tizzone non farà un beneamato cazzo e non parlerà nemmeno. Dopo che gli verrà dato il tizzone si rivelerà molto utile, anche se rimarrà un demente totale.
Chloanne e Lucatiel di Dark Souls 2.jpg

Bella domanda.

  • Straid di Olaphis: Ennesimo geniaccio che si è fatto pietrificare e che dovrai liberare. Dopo che lo avrai liberato non ti ringrazierà nemmeno, ma ti venderà delle cose e in cambio delle anime dei boss ti darà le loro armi, che magicamente diventeranno della tua taglia. Curioso notare che continuerà a considerare il Non morto maledetto mentalmente inferiore anche se questi dovesse avere l'intelligenza al massimo.
  • Crowmell: lontano discendente di Oswald del gioco precedente che si differenzia da quest'ultimo solo perché più in carne e per l'assenza della risata da maniaco, residente in una chiesa in cui si svolgono numerosi riti di necromanzia e magia nera. Apparentemente non sembra infastidito da tutto ciò, anzi, lascia più volte intendere che il tutto si svolge con la sua benedizione.
  • Ornifex: Un'arpia imprigionata. Dopo che l'avrai liberata ti dirà di andarla a trovare a casa sua, una stanzetta di due metri quadri posta su una palude di sabbia piena di ragni giganti, basilischi, maghi lancia-incantesimi e sabbie mobili: un luogo davvero incantevole dove vivere.
  • Vengarl: Una testa situata in una zona sperduta dei boschi ombrosi[3] Essendo un tipo molto solo parlerà per ore dei cazzi suoi col giocatore per poi regalargli un elmo che verrà gettato il prima possibile nella cassa oggetti.
  • Chloanne: Una giovane donna che vende pietre. Ha un vestito abbastanza scollato, che permette di ammirare le sue pietre. Ogni volta che le si parla lascerà intendere di volerla dare[4], ma purtroppo nel menù non c'è l'opzione "fai sesso", quindi ci si dovrà accontentare di osservare le sue belle pietre.
  • Capitano Drummond: Un tizio incontrabile nei ricordi di un gigante che si finge ferito per non andare a combattere. Oltre questo, non farà altro che borbottare su quanto il Signore dei Giganti sia invincibile, salvo poi scoprire l'amara verità quando quest'ultimo verrà sconfitto: non era il Signore dei Giganti ad essere forte, è proprio lui che è una minchia.
Navlaan si prende cura dei mostri di Dark Souls 2.jpg

Anche i mostri di Dark Souls II hanno dei sentimenti, e Navlaan combatte ogni giorno per mettere la parola fine al loro sterminio. Le sue invasioni ai danni del giocatore infatti hanno unicamente questo scopo.

  • Navlaan: Stregone imprigionato che soffre di personalità multipla. Incaricherà il giocatore di uccidere alcuni personaggi e di portargli i loro oggetti come prova dell'uccisione, oggetti che si possono comodamente comprare da loro senza ucciderli, venendo in questo modo ricompensati senza aver fatto nulla. Se mai lo si dovesse liberare con una leva, meglio cancellare il personaggio, poiché invaderà praticamente ovunque, ogni due minuti e in migliaia di occasioni, rendendo la vita un vero inferno e facendo pentire il giocatore di essere venuto al mondo.
  • Milfanito: Quattro sorelle vestite di stracci verdi la cui presenza è anticipata da un continuo e irritante canto. La loro importanza nella trama è intuibile quando informeranno il giocatore di non avere neanche un nome.
  • Alsanna: Unico PNG di tre DLC, nonché l'ennesima figlia di Manus immancabilmente presente in ogni regno, con l'unica differenza che questa è innocua. Sostanzialmente è l'equivalente di Ciaran del primo Dark Souls, ovvero una fanciulla disperata in posizione di preghiera che chiede aiuto al giocatore per ricompensarlo con qualcosa che si può ottenere anche ammazzandola.

[modifica] Personaggi da Patto

  • Saulden: Un guerriero non molto loquace che, con la scusa di essersi arreso per aver fallito la sua missione, sta tutto il giorno in panciolle a fissare di nascosto il culo dell'Araldo. Con lui potrai stringere il "Patto della Via del Blu", patto più inutile del gioco, dato che ti permette di evocare qualcuno quando vieni invaso, ma quando quel qualcuno arriverà in tuo soccorso tu sarai già morto.
  • Pietra del Vincitore: Esatto, in questo gioco puoi stringere un patto con una pietra. Questa pietra ti farà entrare nel "Patto della Compagnia dei Campioni", che aumenterà ulteriormente la difficoltà del gioco, portandoti così alla perdita della sanità mentale. Patto creato esclusivamente per i masochisti e per gli idioti che stringono patti alla cazzo di cane senza manco informarsi su quello che fanno.
  • Targray: Un cavaliere poco socievole che inizialmente ti tratterà come uno scopettino del cesso, insultandoti ripetutamente. Dopo che avrai aiutato un giocatore online sarà invece ben felice di parlarti e con lui potrai stringere il "Patto delle Sentinelle del Blu", che ti permetterà di aiutare i poveri sfigatelli della Via del Blu quando vengono invasi.
Fumetto con tizio con il cappuccio di Gren di Dark Souls II.jpg

Tranquilli, un po' di sangue e tornerà pimpante come prima. Forse anche di più.

  • Custode della Campana: Uno gnomo che prima ti insulterà in tutti i modi possibili e poi dopo ti chiederà di stringere un patto con lui, come se non fosse successo niente. Se decidi di non spappolarlo a suon di randellate in faccia, con lui potrai stringere il "Patto dei Custodi della Campana", con il quale potrai rompere i coglioni a tutti quelli che mettono piede in uno dei campanili. La cosa buffa è che un custode può invadere anche un altro custode, pertanto, piuttosto che di un patto, si tratta in realtà di un modo per rompere le balle alla gente.
  • Gren il Minuscolo: Lui vuole il sangue. Questo personaggio ti parlerà per ore del suo amore per il sangue e in seguito ti chiederà, più volte, se anche tu desideri fare il bagno nel sangue. Se acconsentirai, lui ti inviterà nel "Patto della Fratellanza del Sangue"[5] il quale lo scopo è, prova a indovinare, ottenere il sangue degli altri giocatori che invaderai.
  • Altare del Sole: avete presente la statua del primogenito di Gwyn del gioco precedente? La stessa.
  • Magerold di Lanafir: un mercante di Forte Ferreo che incredibilmente non viene massacrato a vista dalle guardie. Se il giocatore dovesse recarsi da lui con un uovo di drago, questi lo implorerà in tutte le lingue del mondo per averlo. Non è molto chiaro di cosa se ne faccia di un uovo di drago, ma dato che così facendo si ha la possibilità di ottenere un trofeo perché non darglielo?
  • Re Ratto: un topone con manie di grandezza che non fa altro che lamentarsi di quanto facciano schifo gli umani, per poi affidarsi completamente a uno di loro.
  • Grandahl: un vecchietto paraplegico che cercerà di convincere il giocatore a passare al lato oscuro, a patto che quest'ultimo vinca per tre volte di fila a nascondino. Unirsi al patto dei Pellegrini dell'Oscurità si rivelerà comunque una delle scelte peggiori che si possano fare in questo videogioco in quanto il vecchietto rivelerà avere una brama inesauribile per le preziosissime e rarissime Effigi Umane (Per la cronaca: è possibile comprarle a prezzi da furto da lui per poi restituirgliele), unici oggetti che lo convinceranno ad aprire un portale per il Baratro Oscuro. Molti giocatori si chiedono come costui possa trovarsi in luoghi nascosti o chiusi a chiave, non trovando alcuna risposta logica. Ma del resto, questa è forse l'unica cosa che non ha una logica in Dark Souls 2?

[modifica] Boss

In Dark Souls 2, oltre ai vari nemici comuni, troveremo anche numerosissimi boss, i quali, proprio come nel precedente capitolo della serie, sono stati sadicamente programmati per far sputare sangue e infamare in ogni modo possibile la Trinità. I boss sono ben 31, ma alcuni, per grazia di Dio, sono opzionali e non necessari da uccidere per proseguire nella storia.

  • Ultimo Gigante: Un gigante che al posto della faccia ha una grande buco ambiguo. Non riesce a colpire nessuno per colpa della sua lentezza, perciò quando si rende conto di essere inutile si stacca un braccio per usarlo come mazza. Sconfitto questo boss, Eren Jaeger apparirà dal nulla per ringraziare di cuore il giocatore.
Ornstein e Artorias da Dark Souls.png

Ciò spiegherebbe un mucchio di cose.

  • Persecutore: Un cavaliere molto arrabbiato che può anche volare e maledire, perciò continuerà ad attaccare senza sosta fino alla morte con conseguente bestemmia. Questo continuerà finché il giocatore non si arrende, oppure finché non si rende conto che può essere ucciso semplicemente con 2 colpi delle balliste che trovi nella stanza. Il suo nome è dovuto al fatto che vi perseguiterà in vari punti del gioco come nemico base, arrivando addirittura a costringerti ad affrontarne 2 contemporaneamente nel NG+.
  • Cavaliere dei Draghi: Cavaliere obeso che attaccherà senza motivo. Possiede uno scudo gigantesco, ma poiché è idiota lo tiene solo per decorazione e non lo userà mai per parare gli attacchi.
Sentinelle della rovina minacciose da Dark Souls 2.png

Le Sentinelle della Rovina accolgono calorosamente il Portatore della Maledizione chiedendogli qual è il suo ultimo desiderio.

  • Vecchio Ammazzadraghi: A prima vista potrebbe sembrare Ornstein del primo Dark Souls, ma pensandoci bene quel bastardone non combatterebbe mai un onorevole duello uno contro uno, quindi si tratta sicuramente di un impostore.
  • Sentinella Flessibile: Strana creatura che possiede due corpi attaccati tra loro. Inutile dire che la solita tecnica del girare intorno al boss attaccandolo alle spalle non funzionerà con questo, poiché lo si troverà sempre di faccia. È un fedele servitore del capitan Jack Sparrow, e se non lo avete capito....sì, siete saliti sulla Perla Nera a vostro rischio e pericolo.
  • Sentinelle della Rovina: Tre sentinelle (perché, si sa, affrontare un boss era troppo semplice, quindi gli sviluppatori hanno ben pensato di metterne 3 insieme). All'inizio attaccherà soltanto una di loro, ma la si affronterà in una piattaforma di 2 metri quadri e se per sbaglio si dovesse cadere di sotto mentre la si affronta, oltre a perdere il 99% degli hp nel bel mezzo dello scontro, si scatenerà anche l'ira delle altre due, che si fionderanno subito contro il giocatore.
  • Peccatrice Perduta: Una donna (anche se sembra un uomo) che, anche se è ammanettata, combatterà meglio di qualsiasi altro nemico del gioco. Caratteristiche principali di questo boss sono l'utilizzare uno spadone lungo 10 metri maneggiandolo come se fosse uno stuzzicadenti, il continuo saltellare qua e là tra un attacco e l'altro facendo venire il mal di testa, e la capacità di ammazzare in un millisecondo, ancor prima che il giocatore abbia attraversato del tutto la nebbia.
  • Gargoyle della Campana: Rieccoli. Tutti i nostalgici di Dark Souls saranno felicissimi quando incontreranno questo boss. Peccato che ora i Gargoyle non sono 2: sono ben 6, cosa che farà bestemmiare il giocatore il triplo, fino a quando non si deciderà a tornare a giocare al primo Dark Souls.
  • Signori degli Scheletri: Tre scheletri troppo cresciuti. Sono delle mezze seghe, però ogni volta che uno di loro muore farà nascere 4 scheletri piccoli, portando un'invasione di scheletri pronti ad un attacco di massa.
  • Carro del Boia: Un boia su un carro che non appena vedrà il giocatore inizierà a correre in giro senza motivo lungo un corridoio circolare e non smetterà di correre finché non verrà alzato un cancello azionando una leva, sul quale lui si schianterà perché è troppo stupido per fermarsi. Sarebbe tutto molto facile, se non fosse che per raggiungere tale leva si dovrà attraversare il corridoio nel senso opposto al suo e che durante il tragitto si animeranno degli scheletri pronti ad assaltare in massa[6]. Se si danneggia sufficientemente questo boss senza farlo schiantare, rimarrà appeso al bordo del precipizio a fine corridoio implorando l'aiuto del giocatore, che, dopo la calorosa accoglienza[citazione necessaria] ricevuta, potrà tranquillamente farlo precipitare.
  • Demone della Cupidigia: Uno strano incrocio tra una rana e un verme, che fa venire la nausea solo a guardarlo. È di una lentezza allucinante e muore con pochi colpi, ma la difficoltà dello scontro non sta tanto nel combattere, quanto nel non vomitare guardandolo.
  • Mytha la Regina Distruttiva: Una donna-serpente con la testa decapitata che urlerà come una pazza isterica a ogni attacco che farà. Il combattimento è abbastanza facile, a meno che il mulino sia ancora attivo, perché in quel caso la stanza sarà piena di veleno e allora si morirà in pochi secondi[7].
  • Demone della Forgia: Un grosso demone di fuoco resistente, agile e forte. Come se non fosse già abbastanza forte, durante lo scontro si potenzierà ben due volte: la prima volta si circonderà di fiamme che danneggeranno ogni volta che ci si avvicinerà a lui, la seconda volta renderà la sua spada infuocata aumentando il raggio e la potenza dei suoi attacchi. Dopo esser morto ventordici volte e aver ormai bestemmiato tutti i santi esistenti, il giocatore tenterà il suicidio quando scoprirà che in realtà si trattava di un boss totalmente opzionale.
  • Vecchio Re di Ferro: Un demone copiato dal Balrog. Nonostante sembri un nemico fortissimo, sarà facilmente battuto per la sua lentezza e la sua scarsa intelligenza. Da notare poi l'arena di combattimento come sia stata disegnata apposta per consentire una boss fight bilanciata e per niente frustrante.
Dark Souls 2 - Queelag Najka.png

L'ennesima prova che i programmatori alla From Software non hanno più fantasia.

  • Najka lo Scorpione: Queelag Najka è una donna sopra uno scorpione, ed è la moglie di Tark. Continuerà a lanciare magie o a colpire con la coda dello scorpione e appena si cercherà di colpirla andrà sottoterra per poi sbucare dopo mezz'ora con un attacco a sorpresa.
  • Avanguardia Reale dei Topi: Lo scontro contro questo boss si svolge in una sala piena zeppa di topi che continueranno a generarsi all'infinito anche se li ammazzi. Dopo circa un'oretta scenderà il boss, che è un normalissimo topo come tutti gli altri, solo che ha la cresta perché è swag.
  • Magus Predatore e Congregazione: Similmente a Girandola, questo non può neanche essere considerato un boss, dal momento che lo ucciderai ancor prima di renderti conto di cosa sta accadendo intorno a te.
  • Freja l'Amata del Duca: Un enorme ragnaccio a due teste, le quali sono le uniche parti del corpo colpibili. Non è molto potente, a parte per un raggio laser che sparerà dalla bocca e per i piccoli ragni che romperanno i coglioni durante lo scontro e tireranno ragnatele per intralciare.
  • Autorità Reale dei Topi: Uno schifosissimo topo gigante, di una lentezza allucinante, tanto che stando sotto di lui è possibile prenderlo a mazzate sulle zampe senza che lui riesca nemmeno ad accorgersene. Sarebbe tutto abbastanza facile se non fosse che ha dei ratti fetenti come guardie del corpo.
  • Putrido: Uno schifoso ammasso di cadaveri con una grande mannaia, con l'hobby di uccidere i giocatori più imprudenti buttandoli nelle pozze di petrolio infuocate con i suoi attacchi. Talvolta potrebbe usare attacchi speciali, tra cui il vomitare caccole velenose o lo sparare peti esplosivi.
  • Cavalieri di Draghi (Coppia): Una coppia di cavalieri molto noiosi, in quanto mentre ti picchia con la sua alabarda l'altro farà il cecchino da un balcone per poi scendere quando l'amico avrà mezza vita.
  • Cavaliere dello Specchio: Un cavaliere che, come si capisce dal nome, ha uno specchio come scudo. Lo specchio non gli serve solo perché è vanitoso, ma ogni tanto lo userà anche per evocare uno spettro oscuro che si occuperà di rompere i coglioni durante il combattimento.
  • Demone del Canto: All'inizio sembra una normalissima, anche se molto grande, rana, ma in realtà è un demone che si copre il viso perché sa di essere troppo brutto.
  • Veldstadt: Un cosplayer di Garl Vinland di Demon's Souls. Lo scontro all'inizio è molto facile, perché è molto lento, tuttavia quando arriverà a metà vita suonerà la campana raddoppiando la sua difesa e il suo attacco. Simpatico, vero?
  • Vendrick: Il leggendario re che ha fondato Drangleic e di cui nel corso del gioco si è sentito parlare fino alla nausea, ora è un vecchietto rachitico che gira in tondo senza motivo indossando soltanto delle mutande, dato che la moglie dopo il divorzio gli ha portato via tutto. È un boss opzionale poiché non è ostile e non cagherà di striscio il giocatore se questi non lo attaccherà, tuttavia molti vedendolo in quello stato pensano che ucciderlo sia la cosa migliore per tutti. Purtroppo però per fargli danno bisogna essere in possesso di alcune delle 5 anime dei giganti in quanto ognuna di esse dimezzerà la sua difesa che, senza di esse, è 32 volte quella normale.
  • Guardiano del Trono e Custode del Trono: Probabilmente marito e moglie, questi due guerrieri attaccheranno senza sosta. Se arrivano a metà vita elettrificheranno l'arma e se uno dei due muore l'altro dopo pochi secondi lo resusciterà, a piena vita, rendendo tutto il combattimento vano.
  • Drago Guardiano: Una viverna troppo cresciuta che si spaccia per un drago. Nonostante possa volare e sputare fuoco dall'alto, è talmente furba che il più del tempo starà a terra a farsi prendere a mazzate.
Nashandra di Dark Souls 2.jpg

Wikiquote.png
«Prode non morto, mi hai dimostrato il tuo valore. Ora diventa tutt'uno con l'oscurità...»
Se l'avesse detto senza mostrarsi con le sembianze di un orripilante scheletro falcemunito ci si poteva fare un pensierino sulla sua pretesa.

  • Drago Antico: Un drago grande quanto una montagna. Non è ostile e non attaccherà se prima non lo si attacca, quale folle lo farebbe? Tuttavia molti idioti, pensando che sia come il drago del Lago di Cenere del primo Dark Souls al quale potevi staccare la coda e ottenere un'arma cazzuta senza che ti dicesse niente, hanno provato a fare la medesima cosa con questo, ottenendo come triste risultato quello di essere inceneriti.
  • Signore dei Giganti: Il re dei giganti che attaccarono Drangleic. È identico all'Ultimo Gigante, con l'unica differenza che possiede un enorme spadone con il quale attaccherà e, nel caso il giocatore prendesse le distanze, sparerà dei raggi laser.
  • Nashandra: Un'orribile donna scheletro che afferma di essere la regina di Drangleic e di averti aspettato per molti anni. Durante il combattimento starà ferma dopo aver evocato 3 sfere oscure che malediranno e ogni tanto sparerà raggi laser dalla mano fino alla morte del giocatore.
  • Aldia, Studioso del Peccato Originale: Se il giocatore ha trovato particolarmente divertente affrontare due boss consecutivamente, troverà ancora più spassoso affrontare questo, un ammasso di scarti di potatura in fiamme che attacca a colpi di liane e lanciando sfere Genkidama e vero boss finale del gioco. Introdotto con una patch, Aldia è il fratello di Vendrick che tempo addietro provò a cercare un modo per spezzare la maledizione, fallendo miseramente e finendo confinato nel fuoco dei falò. Così ridotto, i suoi passatempi divennero spaventare il portatore della maledizione facendogli bubusettete e il sfidarlo a duello per vedere se fosse stato abbastanza furbo da cercare un modo da spezzare la maledizione anziché essere tumulato vivo come sovrano di un regno distrutto.
  • Cacciatore Oscuro: Boss opzionale segreto che oltre a essere difficilissimo da raggiungere è anche difficilissimo da uccidere e, come se non bastasse, per affrontarlo si deve anche essere necessariamente in forma umana, quindi ad ogni tentativo si deve usare una rarissima effigie umana. Attaccherà con una raffica incessante di magie a distanza, rendendo impensabile avvicinarsi abbastanza senza rimetterci 2/3 della salute, e quando ci si riesce, attaccherà ripetutamente con una lama di energia. Ovviamente, per non rendere il combattimento troppo facile[citazione necessaria], a metà vita si sdoppierà e si dovrà affrontarne due insieme. La maggior parte dei giocatori, dopo millanta tentativi inutili e dopo aver esaurito tutte le effigi umane e tutte le bestemmie esistenti, hanno lanciato via questo gioco e si sono messi a giocare a Giulia Passione.

[modifica] DLC Bosses

  • Elana, regina dello squallore: Questo boss è recuperabile solo nel primo dei tre DLC di Dark souls II. Nonostante sia relegata in un buco al centro della Terra è in grado di far sentire il suo canto anche a millanta metri di distanza. Come dice il nome, si tratta di un boss veramente brutto ma non per questo debole: infatti, oltre a contare su devastanti piromanzie che richiedono ore di cast e malocchi la cui velocità di esecuzione permetterà al giocatore di ucciderla o di farsi un tè mentre aspetta che l' attacco venga lanciato, ella sarà in grado di evocare dei minions (sempre con la solita flemma), giusto per fare qualcosa che aumenti leggermente la possibilità di non ucciderla senza prendere colpi. Tra questi ricordiamo: degli scheletri di fango che potranno essere distrutti anche solo prendendoli a mestolate, un Velstadt di fango lento come la sua evocatrice, e dei maiali con la stessa utilità dell'attacco Splash di Magikarp.
  • Sinh, il drago dormiente: Volevate lottare contro un drago che non oneshottasse? Bene, From vi ha accontentato al modico prezzo di sedicenti euri aggiuntivi! Questo boss è la causa della caduta di Shulva: si narra che sir Yorgh Binladen, giunto in città con i suoi fondamentalisti religiosi, abbia intelligentemente ucciso il re, si sia diretto al santuario dove dormiva il drago, e lo abbia attaccato con indosso un anello di manifattura cinese che devia gli incantesimi zero volte su zero e una lancia di pietra, letale come le forbici in punta arrotondata di Tonio Cartonio. Il drago si è svegliato e ha iniziato ad avvelenare indistintamente tutte le persone che gli capitavano a tiro. Ah, ovviamente questo drago non vi distruggerà in un colpo ma ben in DUE colpi!
  • Tombarola afflitta, Varg l'antico soldato e Cerah l'esploratore: Boss facoltativo e, probabilmente, il più difficile del primo DLC (ah, la coerenza della from...). Si tratta di un trio di cosplayer con indosso abiti cinesi taroccati: la tombarola afflitta veste un' armatura di Alva e gli è valso il nome di fake Alva. Varg indossa un'armatura di Havel e ha come arma il dente di drago, cosa che gli ha permesso di guadagnarsi il soprannome di fake Havel. Cerah indossa un'armatura simile a quella di Lucatiel ma dai colori diversi per evitare citazioni in giudizio. L'unico modo per batterli è quello di eliminare per primo Cerah, e poi procedere a schivare egregiamente ogni colpo di Varg e della tombarola in attesa di un'apertura... Oppure basarsi sulla demenza dell'IA e fare un girotondo continuo fino ad arrivargli dietro e prenderli a colpi di backstab... Dopo aver tirato giù tutti i santi dell'universo e averli sconfitti potrete procedere e ottenere la vostra ricompensa: una pratica gonnella da trovatore dalle orripilanti statistiche!
Boss dei DLC di Dark Souls 2 riuniti.jpg

I rappresentanti dei DLC del gioco ringraziano il giocatore dei soldi spesi per l'acquisto, usando le mazzate come valuta.

  • Demone della Forgia (blu): della serie "non sappiamo più che cazzo inventarci", quei geni della From Software hanno ben pensato di mettere come primo boss del secondo DLC un altro Demone della Forgia, solo con le fiamme blu. Per giustificare l'esistenza di questo boss, nei forum sono state elaborate teorie che farebbero accapponare la pelle ad M. Night Shyamalan, alcune delle quali lo vorrebbero come lo stesso boss di Forte Ferreo. La verità è che non avendo la più pallida idea di cosa mettere come terzo boss del secondo DLC hanno pensato ancora una volta di ricorrere alla tecnica del boss-riciclo[8].
Wikiquote.png
«Abbiamo fatto 30, facciamo 31.»
(From Software prima di inserire questo boss e annunciare la data di uscita del DLC.)
  • Cavaliere della nebbia: un cavaliere (si sospetta un tempo guardia del corpo del decrepito Vendick) che un bel giorno decise di farsi inghiottire dalla nebbia cinerea, divenendo il guardiano di una corona in una cupola di cenere in una torre situata nel centro della terra. Brandisce uno spadone e una seconda spada che non userà mai e poi mai. È fico, grosso e forte, e avrà il magico potere di colpirvi in qualunque posizione vi troviate.
  • Sir Alonne: Il più fedele dei servi del vecchio re di ferro. Sembra essere un brav'uomo venuto dall'est che ha deciso di servire un sovrano che nemmeno conosceva per il semplice gusto di essere trattato come uno schiavo. Cosa poteva mancare in Dark Souls 2 se non un cazzo di samurai di due metri capace praticamente di teletrasportarsi nella vostra posizione e colpirvi con un affondo di katana anche se gli siete alle spalle?
Scontro contro un boss invisibile dal terzo DLC di Dark Souls 2.jpg

Aava in tutto il suo splendore. Non si vede perché è invisibile, molti giocatori infatti per fare i pro lo affrontano così. Contenti loro...

  • Aava, famiglio del re: un simpatico smilodonte di ghiaccio con la curiosa abitudine di prendere la rincorsa prima di un qualsivoglia attacco fisico, dotato anche della capacità di utilizzare Anime Ricercanti Cristallizzate a volontà. Ogni singola anima-proiettile avrà la magica capacità di togliere metà energia, poco importa quanti PF possa avere il personaggio, perché evidentemente per la From Software le sue unghiate non facevano già abbastanza male. Tutto qui? Ovviamente no, questo boss *rullo di tamburi* è pure completamente invisibile! Ovviamente verrà data al giocatore la possibilità di trovare un oggetto chiave in grado di rendere visibile ogni nemico invisibile, impresa che si rivelerà molto più difficile della sconfitta dello stesso boss.
  • Lud e Zallen, famigli del re: cloni di Aava, solo che sono neri. Oltre a ciò, Zallen aumenta a dismisura attacco e difesa quando la sua vita sta per giungere al termine, come da tradizione dei boss più pericolosi della serie Dark Souls, con l'unica differenza che questa volta mentre il giocatore è occupato a evitare i suoi attacchi la bestiaccia recupera pure energia. La From Software, è risaputo, ritardò l'uscita del terzo DLC senza fornire alcuna spiegazione, la triste verità è che ancora una volta non avevano la più pallida idea di cosa mettere come terzo boss, ricorrendo quindi per l'ennesima volta alla loro ormai nota tecnica del boss-riciclo, aumentandone il numero e cambiando il nome per non sembrare ripetitivi[citazione necessaria], puntando principalmente sul fatto che questi boss si trovavano nell'ultimo DLC e millanta giocatori dopo mesi di attesa volevano vedere che accidenti sarebbe successo presentandosi a Vendrick con tutte e quattro le corone.
  • Re d'avorio: l'ultimo re dei tre DLC, nonché quello che verrà ricordato per la sua totale idiozia, visto che se si fosse fatto i cazzi suoi invece di andare a disturbare entità non ben identificate starebbe ancora regnando sereno in dolce compagnia dell'unico frammento/figlia di Manus che non pianificava la distruzione di un regno. Da bravo sovrano qual è si comporterà come tale, infatti prima di scendere in campo manderà ondate e ondate di cavalieri per far sprecare oggetti curativi e incantesimi al giocatore, fatto che alla diciasseiesima sconfitta lo costringerà a cercare in giro per il regno alleati a cui affidare l'ingrato compito di occuparsi dei cavalieri.

[modifica] Multiplayer

Dark Souls 2 - Personaggio contro spirito oscuro invasore.png

Prima regola delle invasioni di Dark Souls 2: non importa quale sia il tuo equipaggiamento, il tuo avversario ce l'avrà sempre più potente.

Non è cambiato praticamente niente rispetto ai titoli precedenti, anche i tipi di giocatore sono sempre gli stessi. L'unica vera novità sono i diversi tipi di spirito invasore, che appariranno a seconda della situazione. In ogni caso il colore conta poco, vorranno tutti la testa e le anime del giocatore.

  • Spirito oscuro: il classico invasore presente fin da Demon's Souls, con la magica capacità di spuntare fuori nelle situazioni di merda. Volendo li si può evocare di propria volontà.
  • Spirito blu: un giocatore della covenant Sentinelle del Blu, invadono quei giocatori che non sono andati abbastanza in chiesa o che si sono divertiti troppo a invadere e uccidere altri disgraziati come spiriti oscuri.
  • Spirito grigio: giocatore della covenant Guardiani della Campana, spuntano fuori a coppie ogni volta che un giocatore online mette piede in uno dei due campanili. Questi spiriti non invadono molto spesso dato che dopo due o tre invasioni i giocatori più furbi perlustrano i campanili in offline.
  • Spirito draconico: uno spirito della covenant Resti del dragone che, differentemente dagli altri, deve essere il giocatore stesso a richiamare nel proprio mondo. Per il resto, si comporta esattamente come gli altri invasori.
  • Scudiero: un povero giocatore evocato dal Cavaliere dello Specchio per assisterlo nella battaglia. Difficilmente rimarranno a lungo nel mondo del giocatore invaso, vuoi perché verrà massacrato dal giocatore invaso e i suoi due aiutanti, vuoi perché il Cavaliere dello Specchio ha la curiosa abitudine di evocarli quando per la sua sconfitta basterebbe anche uno sputo.

[modifica] PvP

Esattamente come nel primo, l'utilizzo di alcuni oggetti permetterà di visitare il gioco di un altro giocatore come spirito amichevole o ostile. Differentemente dal gioco precedente questa volta vi è una grande varietà di equipaggiamento con effetti aggiuntivi, il che ha portato i giocatori a fare scelte talmente accurate[citazione necessaria] che durante le invasioni si potranno vedere costantemente giocatori con vestiti da pagliaccio, con uno straccetto per la polvere un testa, con bracciali da punk, perfetti cosplay di Havel o un mix dei precedenti. Se si dovessero incontrare giocatori che non indossano nulla di tutto ciò si tratta sicuramente di nabbi o di gente al massimo livello a cui basteranno uno o due colpi per mandare l'invasore al creatore.

[modifica] Leggi di Murphy del PvP di Dark Souls II

Personaggi di Dark Souls 2 giocano a poker.jpg

Tipici giocatori col loro tipico equipaggiamento.

Pensavate che il PvP di Dark Souls II fosse immune alle leggi di Murphy? Ingenui.

  • Legge della sconfitta in seguito a un colpo parato: le sconfitte nel 90% dei casi sono dovute a un singolo colpo dopo esser stati scaraventati a terra.
  • Legge dell'intervento di uno spirito arbitro: se state per sconfiggere il giocatore spunterà fuori sicuramente uno spirito arbitro che vi impedirà in ogni modo di attaccare per far curare il giocatore invaso.
Corollario: questa legge non si applica se lo spirito arbitro siete voi.
  • Legge dello spirito oscuro scorticamaroni: se il vostro avversario dovesse essere invaso da un altro giocatore, questi interferirà in ogni modo con l'altro invasore, dando il tempo all'host di curarsi e/o evocare alleati.
Corollario: a volte qualcuno si ricorderà che l'obbiettivo verrà considerato come raggiunto anche se a uccidere l'host fosse un altro invasore e non interferirà, in compenso se ne starà comodamente a guardare per poi raccogliere i frutti delle vostre fatiche.
  • Legge dell'host con alleati: se avete invaso qualcuno, questi probabilmente aveva già programmato il vostro arrivo e vi attenderà con altri due giocatori, pronti per un assalto di massa.
Corollario: questa legge non si applica se siete voi uno degli alleati.
  • Legge del lag: se siete in vantaggio contro un host, il gioco comincerà a laggare in maniera oscena facendovi prendere danni con attacchi totalmente a casaccio. È bene far notare che il lag sarà sempre ed esclusivamente a svantaggio dell'invasore.
Corollario: questa legge non si applica se l'invaso siete voi, a meno che non siate particolarmente sfigati.
  • Legge della monotonia dell'equip: i giocatori indossano sempre gli stessi equip, la fantasia è merce rara nel PvP di Dark Souls II.
Corollario: se si conoscono effetti e debolezze ciò può andare a vostro vantaggio.
  • Legge della monotonia degli incantesimi: se l'host dovesse rivelarsi in grado di utilizzare degli incantesimi, questi saranno esclusivamente miracoli e si tratterà sempre e solo degli stessi tre: Barriera magica Rinforzata, Giuramento Sacro e Spada del Sole.
Corollario: se non sono miracoli saranno malocchi, e anche questi saranno esclusivamente tre: Anima Risonante Migliorata, Affinità e Arma Oscura.

[modifica] Principali differenze rispetto a Dark Souls

Dark Souls 2 fumetto.jpg

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Non è del tutto chiaro come facciano i giganti a percepire la presenza del giocatore, essendo privi di occhi, orecchie e naso.
  • Far parte dei Guardiani della Campana non impedirà agli altri campanari di sfrangiarti le palle a suon di invasioni ogniqualvolta metterai piede in uno dei due campanili.
  • Anche questo gioco pullula di draghi, sebbene dovrebbero essersi estinti. Seath si è giustificato specificando che ha ucciso solo quelli inutili ai fini della trama.
  • Non importa se un boss è grande quanto un palazzo, la sua armatura se indossata diventerà magicamente della taglia del personaggio.
  • Anche con oltre 100 di equilibrio si verrà ugualmente stunlockati da un paio di colpi di pugnale.
  • Il gatto parlante di Majula è immortale e non subirà alcun danno se attaccato. Si sospetta qualche parentela col gatto ninja di Metal Gear Rising: Revengeance.
  • L'Ultimo Gigante viene chiamato così in quanto l'ultimo della stirpe dei giganti, eppure nella Gola Nera è possibile trovarne altri due.

[modifica] Note delle Milfanito

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Reincarnazione della Fanciulla in Nero di Demon's Souls.
  2. ^ Il divorzio sarebbe una soluzione migliore, ma per gli standard di Dark Souls non è abbastanza brutale.
  3. ^ No, a quanto pare l'essere decapitati non ha nessuna conseguenza sulla vita del decapitato. Vedasi anche Mytha.
  4. ^ Sì, anche se il personaggio fosse femmina.
  5. ^ Tanto per essere fantasiosi.
  6. ^ Ovviamente, come vuole la tradizione di Dark Souls, ci saranno anche i negromanti che li resusciteranno ogni volta che verranno abbattuti dal giocatore (o dal boss).
  7. ^ Come se non bastasse, il veleno curerà gradualmente il boss.
  8. ^ Pregasi vedere il Demone randagio e il Demone di fuoco del gioco precedente.
Milfanito, Nito e Agdayne.jpg

[modifica] Pagine Correlate

[modifica] Collegamenti esterni

Strumenti personali
Altre lingue
wikia