FANDOM


Caniggia2

Una foto di Caniggia proprio nel momento in cui ha avvistato una "pista"

Quote rosso1 Ehi ma quello è Axl Rose!!!! Quote rosso2
~ Metallaro ubriaco su Caniggia
Quote rosso1 Ammetto, ci somigliamo, ma chi è più bravo a pippare? Quote rosso2
~ Axl Rose su Caniggia
Quote rosso1 Tiro io!! Quote rosso2
~ Caniggia su chi vorrebbe battere un rigore?!?
Quote rosso1 Caniggia vola...elimina l'Italia...e portaci in Europa, col sachelì de coca!! Quote rosso2
~ Inno dei tifosi atalantini che osannano Caniggia


Claudio Caniggia è un tossicomane figlio di Tony Montana e del dottor Fuentes, ma anche appassionato di calcio.

Biografia modifica

Le Origini modifica

È stato però fin da piccolo appassionato alla polvere bianca, tanto che riusciva a pippare così velocemente da guadagnarsi il soprannome di Figlio del Vento (con la tipica allusione al fatto che spazzava via tutto ciò che trovava) o, più precisamente, Aspirapolvere.

La svolta modifica

Siccome Claudio era minuto e gracilino un giorno suo padre Tony lo portò allo stadio con la scusa di fargli apprezzare l' attività sportiva; egli non seppe resistere alla tentazione che si pippò tutte le righe bianche del campo, cosicché i giocatori spaesati del Boca non riuscirono più a capire dov'erano e persero la partita a beneficio del River Plate. Allora il River ingaggiò subito Caniggia. La sua carriera procedette molto bene nel River, anche perché era veloce, concreto e dotato di un buon "tiro", cosa che sicuramente lo distingueva da tutti gli altri.

La (dis)avventura in Italia modifica

le sue ormai note doti di "tiratore" furono conosciute anche in Italia, dove giocò nel Verona, nella Roma e nell'Atalanta; era talmente veloce anche in Italia che i difensori erano costretti sempre ad "abbatterlo"; in particolare Moris Carrozzieri un giorno gli fece un fallaccio motivando poi con la seguente dichiarazione: "Quel capellone non me ne ha lasciata nemmeno un po'!!!"

Il ritorno in patria e la storia d'amore con Diego modifica

Caniggia

Caniggia durante le sue effusioni con Diego

Claudio, ormai stanco dell'Italia e del fatto che vinceva ormai troppe volte il premio "aspirapolvere dell'anno" e "capellone dell'anno", ritornò in patria e lì conobbe Diego Armando Maradona, un altro tossicomane con cui fu subito amore a prima vista. I due si amavano molto e fra di loro c'era molta complicità e condivisione equilibrata della polverina.

Purtroppo l'amore si interruppe bruscamente quando un giorno, Slash, agitato perché Axl Rose era ubriaco fradicio prima di un concerto dei Guns 'N'Roses imminente a Rio, passando dalle parti di Buenos Aires, vide una persona che assomigliava incredibilmente ad Axl; così Slash rapì Claudio e lo portò con sè a Rio per rimpiazzare il cantante messo k.o. dall'alcol. Il povero Diego Rimase da solo e, amareggiato per la scomparsa improvvisa di Claudio, cadde in depressione.

Curiosità modifica

  • Ha girato più squadre lui di Bobo Vieri
  • È andato via dall'Italia perché Moris Carrozzieri si mostrò a lui nella sua vera forma (diventando verde) perché voleva la sua polvere.
  • È il cugino di Cannavaro, meglio noto come Cannaiolo.
  • Si dice che sia affetto anche lui dalla famosa Sindrome di Maradona.
  • Senza di lui tutti i pusher argentini a cavallo tra gli anni '80 e '90 sarebbero caduti sul lastrico.
  • Si pensa che ora una casalinga di Buenos Aires lo usi come aspirapolvere.