Cinema surrealista

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Ehm... sì... in questa scena... il regista ha voluto rappresentare... ehm... Quote rosso2.png

~ Critico cinematografico in evidente stato di difficoltà

Il cinema surrealista è un genere di cinema sperimentale nato nella terra del fromage, della baguette e dei baffi a punta tanto tempo fa. No, quel video di Cicciolina con un cavallo non è cinema sperimentale, è solo una zozzeria.

Se guardi un film surrealista e tutto ciò che fai una volta uscito dalla sala è guardarti intorno con aria confusa perché non hai capito un beneamato cazzo, non preoccuparti, è normale. Se lo fai anche quando vai a vedere "Natale sul Nilo" con tuo cuggino Giggi, allora sei un coglione.

[modifica] Un po' di storia

Salvador Dalì con pollo.jpg

I surrealisti sono gente come lui

Ricordate quei gran simpaticoni degli artisti surrealisti? Quelli per cui una sedia è alta due metri e mezzo, con una gamba al contrario e con un immancabile elefante rosa sulla spalliera? Ecco, un giorno uno di loro tra un capriccio artistico e un altro disse:

Quote rosso1.png Perché non faccio un film sulle boiate che di solito dipingo? Quote rosso2.png

e così presa una cinepresa iniziò a dare vita alla sua arte.

[modifica] Tematiche trattate

Pensate che quei gran fighi dei surrealisti filmassero cose così, a casaccio? Niente di più sbagliato. In realtà i film surrealisti trattavano di tematiche piuttosto forti, come la guerra, il platonismo, la morte e quei niubbi che la sera devastano Nonciclopedia, solo che invece di rappresentare la guerra con un povero cristo che spara ad un altro povero cristo, lo facevano con un bue muschiato che balla il twist con una balena verde emofiliaca. Logico no? Questo poiché gli artisti erano troppo ma troppo avanti e non potevano rischiare né di essere banali come le battute su Chuck Norris o sull'idiozia dei truzzi, né esageratamente introspettivi come l'analisi di una banana andata a male.

[modifica] Trama tipo

La pellicola si apre con un manto rosso (chiaro riferimento all'oppressione che la società moderna impone all'uomo) che cade lentamente su un neonato i cui capelli vanno a formare una lunga "S" sul cuscino dove si adagia, su cui è disegnato un mostro orrendo che rincorre una fanciulla che ricorda vagamente la Venere di Botticelli. Stacco dopo 30 minuti su un deserto polveroso dove un uomo, con un buffo cappello di frutta, piange. Dettaglio dell'occhio lacrimante per 15 minuti. Stacco. Ora ci troviamo in un freddo scantinato ed ecco che qui si consuma l'orrore della guerra: un bue muschiato si lancia in una danza sfrenata con una balena verde emofiliaca. È qui che il film si chiude con un'amara verità: il bue in realtà è il figlio della balena.

[modifica] Curiosità

Mariju.jpg

Se vuoi dare il meglio di te, questa può servirti.

  • Essere a conoscenza del cinema surrealista ti dà quell'aria da intellettuale che alle ragazze piace tanto: io ad esempio cucco alla grande iniziando ogni approccio con la frase: «Non pensi che "Un chien andalou" sia un'assoluta meraviglia del cinema mondiale? Dai, scopiamo...».
  • Ricordi quando ho detto che sotto sotto ci dev'essere un significato? Sparavo cazzate: se vuoi fare cinema surrealista, basta filmare le prime stronzate che ti passano per quei 20 grammi di cervello.
  • Poi se ti criticano tu di' che sei un genio incompreso.
  • In questo articolo ho spesso confuso il cinema futurista con quello surrealista. Pazienza.

[modifica] Voci correlate



Strumenti personali
wikia