Chiesa (edificio)

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Scomunicaimminente.png

Questa pagina offende il Signore ed i suoi seguaci!
Smetti di leggerla, o sarai scomunicato, arso vivo
e messo sotto sale per compiacere il Signore.

Chiesa Dio padre misericordioso Roma.JPG

Ora sapete dove va a finire il vostro 8x1000

Quote rosso1.png Se non vai in Chiesa ogni domenica il Signore ti manda all'inferno! Quote rosso2.png

~ Una madre moderatamente cattolica ai suoi figli.
Quote rosso1.png L'unica chiesa che illumina è quella che brucia. Quote rosso2.png

~ Burzum sulla Chiesa

La Chiesa intesa come edificio è era il luogo in cui i cristiani celebravano i propri sinistri culti.

Col tempo e col senno di poi, la chiesa è divenuta un luogo di ritrovo per anziani annoiati e più spesso per ragazzi che non hanno successo in amore, gente pentita dei propri errori e persone in cerca di aiuto.

Molto più raramente si trovano veri credenti, devoti a tal punto da pulire persino i pavimenti della chiesa in cui vanno abitualmente.

Il termine esatto deriva dal greco εκκλησια che sta a significare "riunione intima di persone felici".

Solo negli ultimi anni la chiesa è diventata il luogo in cui decine e decine di preti stuprano poveri bambini inermi, che cresceranno e diventeranno adulti con complessi di inferiorità per essere stati sodomizzati dai preti. Da un prete! No, dico, chi di voi vorrebbe essere sodomizzato da un prete!?

La Chiesa dice che ogni Chiesa è anche sede della Divinità. Questo perché secondo il Papa[1] Dio è Onnipresente, cioè può stare in più posti contemporaneamente. Secondo la Bibbia questa abilità è stata sbloccata al lv. 5, dopo che Dio creò il Mondo.

[modifica] Origini e Storia

Grazie ad accurate indagini possiamo stabilire che la prima Chiesa sia nata inseme al primo gioco di parole, nel qualcosa d.C.

Wikiquote.png
«Tu sei Pietro, e su questa Pietra costruirò la mia Chiesa»
(Dio progetta la sua nuova casa)
San Pietro.jpg

La Prima Pietra

Recentemente, il Dio in Terra[2] ha affermato che le chiese furono costruite su richiesta dei fedeli i quali non potevano pregare all'aria aperta, poiché pioveva spesso.

[modifica] Età Precostantinianianiana

In realtà l'edificio ecclesiastico come è attualmente inteso non si è potuto sviluppare prima dell'Editto di Costantino del 313, anno in cui sono state concesse ai cristiani le libertà di culto e di stampa. Grazie a quest'ultima nacquero riviste e quotidiani come Famiglia Cristiana e Avvenire. Prima di esse i Cristiani si riunivano in edifici privati con la scusa di una partita a Pes per pregare e organizzare feste a sorpresa in occasione del compleanno di altri Cristiani[3], ed erano costretti a leggere La Repubblica.

[modifica] Medioevo

Durante il Medioevo, precisamente in conseguenza alla grande crisi del 927, il Vaticano per creare nuovi posti di lavoro investì nel mattone, ordinando la costruzione di chiese a destra e a manca, portando quindi ad un grande sviluppo dell'architettura ecclesiastica. I costruttori seguivano le precise regole contenute nel libretto di istruzioni, oltre a tener conto delle congiunzioni (grammaticali e astrali), dei cicli della luna e del ciclo del Papa.

[modifica] Età Moderna

Nell'età Moderna, (che va dalla fine del Medioevo all'inizio dell'Età Contemporanea) in conseguenza ad una generale mancanza di idee, furono adottati come spunti i modelli classici, cercando di coniugarli ad elementi moderni, con scarsi risultati. Questo fu per la Chiesa un periodo molto difficile, paragonabile soltanto al divorzio tra Tom Cruise e Katie Holmes. I fatti furono i seguenti: il Papa, per fare pubblicità alla sua dottrina, ordinò la costruzione di chiese sempre più grandi e sfarzose, e non sempre riusciva a pagarle. Per raccattare raccogliere soldi, il Vaticano ideò una geniale fonte di guadagno: le indulgenze, che consistevano nell'espiazione di tutti i peccati, anche i più gravi dietro modica somma di denari.

Quando neanche così si riusciva a racimolare una somma sufficiente di soldi, le chiese venivano lasciate incompiute.
Basilica San Petronio Bologna.jpg

La finiranno presto.

Martin Lutero I have a dream.jpg

Martin Lutero

Accadde però che un giovane monaco, tale Martin Luther King Martin Lutero, durante una gita a Roma con pranzo al sacco, perse il suo zainetto contenente la merenda. Disperato e affamato, non sapendo cosa fare, decise di andare in chiesa per pregare il Buon Gesù[citazione necessaria] affinché lo aiutasse a ritrovare lo zaino. Mentre saliva le scale per entrare in una chiesa random,[4] notò che in ogni dove regnava incontrastato lo sfarzo. Indignato da un simile comportamento che si discostava enormemente dalle predicazioni di Gesù, Martin perse l'appetito, e se ne ritornò a stomaco vuoto in Germania, dove, dopo aver mangiato, fondò una propria Chiesa personalizzata. Per dare enfasi al tutto, compì un atto di grande valore simbolico: durante la notte, appese sul portale della chiesa di Wittenberg le famose 95 Tesi, che contenevano, oltre a varie ricette per cucinare il maiale al vapore, tutte le idee di Lutero su come dovesse essere veramente la Chiesa. Niente più vendita di indulgenze, penitenze più dure e soprattutto niente gelati la domenica.

In conformità alle nuove regole, le chiese protestanti erano molto più spartane rispetto a quelle cattoliche, e spesso adottavano forme e strutture poco ortodosse.


Powerslave.png

La trinità, chiesa di San Crispino del Bembo.

[modifica] Struttura esterna

Le piante delle chiese adottano molto spesso la forma di croci, chiaro riferimento alla bandiera Svizzera, mentre altre, per distinzione, sono costruite con una pianta circolare, spesso mascherata da una struttura esterna di forma rotonda.

[modifica] Cupole

Wikiquote.png
«La cupola è una volta a calotta con perfetta simmetria centrale, con base poligonale, circolare o ellittica e profilo a semicerchio, parabola oppure ovoidale.»
(Wikipedia)
Cazzate. Le cupole altro non sono se non enormi stazioni meteorologiche in grado di prevedere piogge e temporali e percepire il grado di incazzatura di Dio a seconda della quantità di pioggia caduta e del numero di fulmini abbattutisi al suolo.

[modifica] Absidi

L'abside è un elemento architettonico a forma di volta tronca. Più semplicemente possiamo dire che sono degli elementi architettonici a forma di torre, dalla quale i monaci e i preti lanciavano sassi e olio bollente sugli assedianti, che nel corso della storia sono stati Vichinghi, comunisti e Atei.

[modifica] Campanili

I Campanili sono molto probabilmente all'origine del fenomeno detto Campanilismo. Hanno una funzione analoga a quella che ha il minareto per i musulmani, cioè serve ad attirare fedeli attraverso l'ipnotico e psichedelico suono delle campane. I campanili durante i periodi di guerra fungono da postazioni per i cecchini nemici.

[modifica] Struttura Interna

Caserta-rifiuti.jpg

Il progetto della chiesa di San Damiano a Caserta e la sua effettiva realizzazione.

[modifica] Navate

Wikiquote.png
«La navata è la suddivisione interna di un edificio di grandi dimensioni per mezzo di una fila di colonne o di pilastri.»
(Wikipedia)

Mi sembra una spiegazione più che sufficiente.

Pianta Basilica di San.Pene.PNG

Grafico di una chiesa protestante vista dall'alto. Ecco cosa vede Dio in questo genere di edifici.

[modifica] Altari

L'Altare è il luogo in cui si compiono sacrifici o riti religiosi. In questo caso l'altare è la pietra sulla quale viene celebrata la Messa. C'è da dire però che l'altare fu usato in precedenza da Egizi, Romani e anche dai Gorgoroth in alcuni concerti.

[modifica] Stili e Architettura

Per un fatto meramente estetico, le chiese non potevano mica essere tutte uguali! Per porvi rimedio furono utilizzati diversi stili di costruzione facilmente riconoscibili da un occhio esperto. Analizziamoli:

[modifica] Romanico

L'Arte Romanica, sviluppatasi nel X secolo, predilige forme tozze e grosse a discapito della lunghezza, il tutto senza nessun ornamento. Vi si può vedere un analogia con l'ideale fallico dell'epoca, Largo che attappi.

[modifica] Gotico

Lo Stile Gotico è l'opposto dell'Arte Romanica. Il periodo gotico è caratterizzato da lunghe guglia falliche svettanti verso il cielo, come a sbeffeggiare Dio dicendo: "Ce l'abbiamo più lungo noi". Anche qui è possibile vedere un'analogia con l'idea fallica dell'epoca, ora non più largo che attappi ma lungo che tocchi.

[modifica] Moderno e Contemporaneo

L'arte Moderna e Contemporanea punta più sulla consistenza che sull'estetica in generale. Gli edifici costruiti in questo periodo sono infatti costituiti da materiali molto duri e resistenti[5]. Come nei precedenti casi, anche qui l'analogia è evidente: gli uomini moderni, non essendo più dotati né in lunghezza né in larghezza, si sono salvati puntando sulla durezza. Insomma, non largo che attappi, non lungo che tocchi ma duro che duri.

[modifica] Voci Correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Anche mio nonno lo dice
  2. ^ No, non lui
  3. ^ All'inizio si volevano tutti bene
  4. ^ Una vale l'altra
  5. ^ Spesso con la scusa delle Norme Antisismiche
Strumenti personali
wikia