Cazzeggio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Europa mappa.gif

In blu evidenziate le aree di alta densità di cazzeggio.

Quote rosso1.png Smettila di cazzeggiare e studia! Quote rosso2.png

~ Tua madre sul cazzeggio
Quote rosso1.png Non ti curar di lor ma cazzeggia e spassatela Quote rosso2.png

~ Dante sul cazzeggio
Quote rosso1.png Chi non cazzeggia in compagnia o è un ladro o una spia! Quote rosso2.png

~ Papa sul cazzeggio
Quote rosso1.png Chi non cazzeggia, fa. Ma chi cazzeggia fa qualcosa Quote rosso2.png

~ Chun-Chi-Bao sul cazzeggio
Quote rosso1.png Se vedi qualcuno che cazzeggia, aiutalo! Quote rosso2.png

~ Maestro Cho-ncazz-affa sul cazzeggio

Il cazzeggio è una antica arte proveniente principalmente dall'Italia, ma anche se fosse nata nell'Estremo Oriente, gli italiani ne sarebbero comunque i maestri indiscussi! L'arte del cazzeggio, cioè il non agire in alcun modo, comprende diverse tipologie di azione: inizialmente era inteso come un non fare totale, cioè il mettersi sul letto/divano/poltrona e lentamente chiudere gli occhi e addormentarsi senza alcun interesse verso il prossimo e tutti gli altri. Secondo invece la tradizione orientale, lo scopo di tale attività è quello di raggiungere il "fou azz" ["sommo stato"] impratichendosi nella divina arte illustrata dal sommo Chun-Chi-Bao. Essa è metafora della contraddizione della vita: infatti come disse il venerabile Chun-Chi-Bao "Chi non cazzeggia fa. Ma chi cazzeggia fa qualcosa".

[modifica] Evoluzioni del cazzeggio

La prima tipologia di cazzeggio nel tempo si è evoluta in nuove forme. Questa mutazione è avvenuta a causa della richiesta ingente di divertimento, e del fatto che dopo aver dormito tutto il pomeriggio, non hai più sonno. Il raggiungimento del "fou azz" invece, secondo Chun-Chi-Bao, viene raggiunto meglio in gruppo. Tuttavia anche la variante solitaria viene indicata dal sommo venerabile (Gelli non c'entra, almeno qui cazzo!) come ulteriore via del raggiungimento del "fou azz". Nella variante moderna è previsto l'utilizzo di un computer, di un cellulare, o di qualunque altro dispositivo dotato di schermo, entrata per le cuffie e fotocamera. Anticamente venivano utilizzati i libri o dei papiri.

[modifica] Come migliorarsi

Come si è detto è un'arte, e tra le umane arti è di sicuro la più divertente: dopo il sesso è di sicuro la cosa che procura maggiori soddisfazioni. Benché frutto dell'istinto (come il sesso) ogni essere umano si deve adoperare per migliorarsi (come il sesso). Un netto miglioramento si ha:

  1. consultando spesso e volentieri Nonciclopedia;
  2. uso frequente di YouTube;
  3. visione ai limiti dell'ossessione di YouPorn;
  4. utilizzando Messenger per tormentare gli amici;
  5. lasciando commenti idioti sulle foto degli amici su Facebook e invitandoli a partecipare alle gare, test e quiz più assurdi;
  6. postando raffiche di aforismi e battute su Spinoza.it nella convinzione di essere dei geni dell'umorismo, fino a quando il webmaster non vi banna per l'eternità;
  7. leggendo compulsivamente ogni nuovo articolo di Dagospia per conoscere sempre i trend del momento nel cazzeggio con gli amici.

[modifica] Metodologie innovative

I momenti della giornata più indicati, secondo Chun-Chin-Bao, sono quelli in cui l'individuo viene obbligato a utilizzare la sua energia psichica per scopi a lui alieni come il lavoro e lo studio.

Lavoro.jpg

Addetti al cazzeggio in divisa.

Altre innovative metodologie di cazzeggio, derivate dalla principale non attività totale sono:

  • Stare ore su Nonciclopedia (sì, ancora...Nonciclopedia è la maestra del cazzeggio);
  • Sul divano di fronte alla TV (per chi vuole approfondire vi è l'aggiunta di schifezze culinarie da sbafare);
  • Sulla poltrona a leggere il giornale (adatto ai più avanti con l'età);
  • Uscire con amici, azione che porta alla panchina in piazza, gelateria, bar, parco o altri luoghi di grossa presenza di nullafacenza;
  • Chiamare a casa gli amici, per creare un cosiddetto nulla-party, parola che denomina un party della nullafacenza, o totale cazzeggità, cioè totale far nulla;
  • Fare finta di lavorare/studiare, arte del cazzeggio proveniente dai tempi antichi.
  • Rimanere su messenger o su qualsiasi MMORPG per almeno 8/10 ore al giorno, bardati come malati terminali e addormentarsi davanti al monitor
  • "Parlar del più e del meno con un pescatore - per ore e ore - per non sentir che dentro qualcosa muore" detto anche cazzeggio emotivo.
  • Inoltre consultare il sito del Centro Culturale San Giorgio, ove sono presenti numerosi reperti storici su pratiche sataniche e/o subliminali, di ogni tipo, forma ed epoca.

[modifica] Homo Cazzeggiatoris

Approfondiamo ora la figura dell'Homo Cazzeggiatoris:
egli è caratterizzato da un'accanita dedizione al cazzeggio, impiegata nel suo modo di organizzare il tempo.
Si elencano qui le caratteristiche più rilevanti, alcune frasi ripetitive, ma caratteristiche del nullafare:

  • "Ho dormito fino adesso, vado a mangiare"
  • "Sono stanco, dormo"
  • "Pensi che io non faccia niente tutto il giorno? Ho bisogno di riposare!"
  • "Guardare la TV è stancante, mi sa che devo dormire un po' adesso!"
  • "Ahhh... Questa vita è troppo stancante... Sono sempre stanco... Mi sa che vado a letto..."
  • "Ho male a una caviglia... Si, proprio di fianco alle scapole... Mi sa che mi riposo un po'..."
  • "AAA cercasi lavoro ben pagato, a domicilio, solo pomeriggio presto e mattina tarda. Astenersi più di 6 ore giornaliere"
  • "Beato nonno che è già in pensione! Notte..."
  • "Ma comunque ora ho sonno per fare un discorso compiuto... vado a dormire."
  • "Ronf..."

[modifica] Filosofie e teorie sul cazzeggio

Queste massime, strettamente nate tra i filosofi poltronari italiani, spiegano le radici etico-morali del cazzeggio e spiegano come vivere bene cazzeggiando. Ecco le più famose:

  1. Se non vuoi fare qualcosa, non farla
    O rischierai di farla così male che dovrai ricominciare tutto da capo
  2. Se sei stanco, siediti sulla prima cosa morbida che trovi
    Accasciarsi sul pavimento potrebbe causare ancora più stanchezza
  3. Se qualcuno ti chiede un favore, tu prometti di farlo e poi dimenticatene
    Tanto, se anche se te ne ricorderai, non avrai voglia di farlo (e qui si ritorna al punto 1).
  4. Non guardare MacGyver
    O potresti scoprire a cosa non serve cazzeggiare
  5. Ricordati di controllare periodicamente (anzi, di far controllare) la tua poltrona/panchina/divano e la tua televisione e assicurati sempre di avere a portata di mano cibarie di ogni genere
    Come ci insegnano i maestri del cazzeggio, nessun cazzeggiatore di nessuna età può fare a meno di un luogo dove sedere, di qualcosa di schifoso da mangiare e di uno schermo da guardare...
  6. Cazzeggio ergo sum
    Questa frase ci dice che anche nella cultura latina era previsto un senso di cazzeggio ereditato dai moderni inventori di questa nobile arte.
  7. Non fare oggi quel che puoi fare domani
    Tanto poi te ne dimentichi
  8. Astieniti dal farti domande sulla vita
    Non ti risponde nessuno, figurati te stesso

[modifica] Il cazzeggio nella Storia

Il cazzeggio ha avuto un ruolo molto importante nella storia: si suppone che esso sia stato all'origine della prima e della seconda guerra mondiale, e pure della scoperta della penicillina. Tuttavia recentemente la divina arte del raggiungimento del "fou azz" ha trovato un fiero avversario: tal Blu-net-ta, monaco indo-ario-perso-russo-cino-giapponese. In seguito al suo intervento, la divina arte del cazzeggio ha subìto una battuta d'arresto nella PA [Pubblico Azzeggiare].

[modifica] Articoli correlati

Inizia una discussione Discussioni su Cazzeggio

Strumenti personali
wikia