Carniveganismo

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wwf.jpg
Attenzione
Il WWF ha dichiarato questo articolo politicamente scorretto nei confronti della natura.
Se non vuoi diventare tu stesso una specie a rischio corri ad adottare un Panda!
Allevamento intensivo di galline.JPG

Per un carnivegano, questa gabbia è quasi vuota.


~ Carnivegano mentre si prende cura del suo futuro pasto

Il Carniveganismo è un termine pomposo tipo di cultura culinaria che nasce per bilanciare la natura onnivora dell'essere umano, cibandosi solo di animali a cui sono state inflitte indicibili sofferenze in vita.

[modifica] L'uomo è onnivoro

Quote rosso1.png Quella! No scusa, quell'altra! anzi... voglio TE! Quote rosso2.png

~ Carnivegano mentre terrorizza le aragoste nell'acquario del ristorante

Recenti studi[citazione necessaria] stabiliscono come la natura umana sia onnivora e come sia necessario per l'essere vivente cibarsi sia di carne che di vegetali. Tuttavia, dati gli sviluppi della cultura fricchettona, i vegetariani ed i vegani annoverano nelle loro fila sempre più membri che scelgono di mangiare rispettivamente solo vegetali e prodotti provenienti da fonti non animali, (quella roba disgustosa come il tofu, per intenderci).

Come tentavivo per controbilanciare questa escalation, diverse persone scelgono la dieta carnivora, che prevede il solo consumo di carne animale o in mancanza della stessa, di carne umana (vedi Cannibalismo). Si ritiene tuttavia che tale sistema sia insufficiente, in quanto il metodo carvivoro riesce solo in parte ad adempiere allo scopo, bilanciando i vegetariani e lasciando i più aggueriti vegani incontrastati di cucinare i loro amabili muschi e licheni.

È così che nasce il carnivegano, che sceglie di opporsi al mero vegano, cibandosi solamente di animali di cui è certa una adeguata sofferenza in vita e dove possibile, un trapasso adoperato tramite inutili sofferenze.

[modifica] Come fai a sapere che ha sofferto?

Le iene.jpg

Un raro esempio di Carnivegano Cannibale mentre prepara il suo pasto. Distinguiamo la fase di frollatura della carne in alto e quella della cottura in basso.

Il grande problema dei carnivegani è come fare a sapere che l'animale che stai mangiando abbia effettivamente sofferto in vita. I carnivegani più esperti riescono a percipire il grado di sofferenza che la carne ha subito prima del trapasso dal semplice gusto della stessa. Anzichenò, molti esponenti non dotati di tale percezione preferiscono servirsi nei ristoranti Mc Donald's, per andare a colpo sicuro. Altre tecniche di verifica comprendono il recarsi negli allevamenti per maltrattare gli animali di persona (con pietre, bastoni e tessere del pdl).

Il carnivegano purista preferisce allevare da solo le sue vittime i suoi animali, con alcuni dei seguenti metodi:

  • Rinchiudere pollame in strette gabbie adornate da filo spinato
  • Usare Platinette come incubatrice per fecondare le uova
  • Vestire i maiali da parlamentari terrorizzandoli poi con foto di Beppe Grillo
  • Sottoporre le bestie alla repliche de La prova del cuoco
  • Aggiungere peperoncino jalapeño al comune mangime sfarrato
  • Sopprimere e macellare i bovini col cucchiaio

[modifica] Ricettario Carnivegano

[modifica] Maiale alla Vodka

Ingredienti (per due persone):

  • 200gr di carne di maiale
  • 50dl di vodka
  • Sassi
  • Sale e pepe quanto basta

Per questa ricetta è fondamentale frollare la carne del suino ancora vivo bersagliandolo a sassate, direttamente nella stalla. Se non vi arrestano, dopo la macellazione cuocete la carne sulla brace, irrorandola con la vodka di tanto in tanto. Aggiungete sale e pepe quanto basta.

[modifica] Uova strapazzate alla carnivegana

Ingredienti:

  • 1 gallina viva
  • 1 lavatrice

Per le uova strapazzate alla carnivegana, è necessario eseguire la "strapazzatura" delle stesse shekerando direttamente la gallina con l'ausilio di una lavatrice con centrifuga. È importante mantenere in vita l'animale per permettergli di espellere le uova ma se ciò non risulta possibile, ora che il volatile è stato adeguatamente maltrattato potete usarlo per l'arrosto.

[modifica] Latte carnivegano

È possibile per un carnivegano bere latte solo se la mungitura viene eseguita percuotendo le mammelle a mano o con appositi arnesi contundenti. Durante la mungitura è consigliato insultare il bovino con frasi quali "figlio di vacca" e "la mucca della milka non esiste".

[modifica] Gatto flitto alla carnivegana

Una gustosa variante per carnivegani dell'originale Gatto flitto, consiste nel gettare brutalmente il gatto ancora vivo nella pentola. Per ovviare alle proteste dell'animale, è consigliabile drogarlo prima con dell'erba gatta o dove questa non risulti reperibile, stordirlo con la visione dei programmi del sabato sera di Mediaset, (pochi minuti dovrebbero bastare, in caso contrario mettete su Real Time).

[modifica] Balena bombardata flambé

Ingredienti (per 100 persone):

Procuratevi una balena bombardata morta o agonizzante ed irroratela generosamente col lanciafiamme. Cuocete a fuoco vivo per alcune ore, fino all'arrivo dei pompieri, dei carabinieri o di altre autorità competenti. Quando il cetaceo avrà raggiunto la doratura desiderata, ripassatelo in una padella sul soffritto di olio ed aglio. A fine cottura spolverate con del timo.

[modifica] Voci Correlate

Cuoco che fa il dito medio.jpg
Il mondo della cucina
Caricamento in corso...
Gli Chef Le attrezzature Le leccornie
Le salse merdavigliose L'Olient Expless La Desserteria I surgelati
Clicca su una delle categorie qui sopra per espanderla
Gatto in pentola.jpg
Strumenti personali
wikia