Camomilla

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Camomilla.jpg

È funesto a chi nasce il dì natale.

Quote rosso1.png Ahò, e se c'hai la fija mignotta pijate 'na camomilla! Quote rosso2.png

~ Christian De Sica illustra le virtù della camomilla

La matricaria recutita, nome pre-colombiano della camomilla, è la variante depressa della margherita, come si può vedere dai petali. Il nome viene dal greco, ed essendo stato un viaggio stancante ci dirà il significato in seguito. Il genere, matricaria, deriva etimologicamente da "matrix", cosa che ha permesso ai botanici di capire che la camomilla è solo un'illusione grafica. La camomilla non esiste. Knock Knock Neo.

[modifica] Ecologia

Ha spesso comportamento di pianta infestante delle colture agrarie: insediatasi in una coltivazione, diffonde lentamente, ma inesorabilmente, uno stato di depressione sonnolenta in piante e animali. La sua diffusione porta alla versione dark dei girasoli, alla lobotomia dell'insalata matta.

Fiorisce in tarda primavera e durante l'estate. Si adatta anche a terreni poveri e moderatamente salini, purché i sanitari siano in buone condizioni. Non ha pretese, non ha volontà. Del resto è una pianta.

Nella sua versione in bustina è reperibile in qualsiasi parte del mondo; nella sua versione piantiforme è un vanto euro-asiatico, vero punto di forza contro l'egemonia economica americana.

Si tratta di una pianta a scarso impatto ambientale.

[modifica] Farmacologia

Il bieco consumismo della nostra società impone che si utilizzi della pianta il solo fiore. Un tempo, quando la gente era povera e c'era la guerra e la fame, si usavano petali, steli, anche le api, se colte insieme al fiore. È noto l'effetto blandamente sedativo dell'infuso prodotto con i fiori di camomilla, anche se è possibile ottenere l'effetto opposto con un'assunzione rettale anziché orale della bevanda bollente.
Camomilla Filtrofiore Bonomelli.jpg

Necropoli.

La versione beta della matricaria recutita è dotata di buone proprietà anti-infiammatorie che possono costituire un buon rimedio calmante dei fenomeni nevralgici (sciatica, torcicollo, infestazione da spiriti maligni). Il suo potere antiflogistico a parità di principio attivo è stato paragonato a quello del cortisone, finché non si è data una definizione di potere antiflogistico.

Nella medicina omeopatica è consigliata come ottimo rimedio contro dolori mestruali, otiti, coliche, infarto, libero arbitrio, morso di vampiro.

[modifica] Caratteri botanici

Di altezza variabile fra i 5,0×10-1 m e gli 8,0×10-1 m, lo studio della camomilla nel suo habitat naturale ha permesso di poter stabilire con sufficiente sicurezza che non si tratta di una pianta carnivora.

Le foglie sono alterne e sessili, oblunghe. La lamina è bipennatosetta o tripennatosetta, con lacinie lineari molto strette, qualsiasi cosa significhi. I fiori sono riuniti in capolini con ricettacolo conico e cavo. I fiori esterni hanno la ligula bianca, quelli interni sono tubulosi con corolla gialla. I capolini hanno diametro 1,5 cm. Calcolare il volume del fiore.

È verde, ma non spera. Ha i petali bianchi. E il fiore giallo. Ma non è cinese.

Strumenti personali
wikia