Camera dei Segreti

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Harry potter.jpg
Harry Potter approva questo articolo!

Quindi potete colpirlo con ogni maledizione che vi viene in mente, tanto grazie alla sua indecente fortuna è sfuggito per sette volte a Voldemort.
Che possibilità avete voi?

Harry potter2.jpg
Quote rosso1.png Ah, la camera 237... Quote rosso2.png

La Camera dei Segreti è uno dei luoghi più importanti della saga fantascientifica di Harry Potter, tanto importante che viene citata un paio di volte e basta. È nota anche come Camera a Luci Rosse.

Fu costruita nel 532234534 a.C. (anno Cazzeggio) dal noto fondatore di Hogwarts nonché stupratore di Nati Babbani Salazar Serpeverde per tenere i suoi raduni sadomaso.

La camera è situata nel luogo più infimo, tetro, buio e sconosciuto di tutto il castello (vale a dire centinaia di metri sotto ad uno squallido bagno delle ragazze abitato da un fantasma lagnone) ed è raggiungibile solo tramite una lunga ed estenuante scivolata attraverso tubi lunghi chilometri e chilometri (che non si capisce come diamine siano stati posti senza che nessuno li notasse, ma d'altronde se c'è di mezzo la magia...) larghi come un pitone con il girovita di Giampiero Galeazzi.


[modifica] La Creazione

Parlamento.jpg

La Camera dei segreti in tutto il suo splendore.

Come tutti sanno, Hogwarts venne fondata da quattro maghi: Godric "ingrifato" Grifondoro, Tosca "toscanella" Tassorosso, Priscilla "sotuttoio" Corvonero e Salazar "lingua biforcuta (lingua?)" Serpeverde.

All'inizio erano tutti felici e contenti e cercavano insieme allegramente nuovi bambini da stuprare. Però col tempo divennero più selettivi sul tipo di vittime: Sal li voleva più violenti possibili, Godric che sopportavano più stoicamente alle torture sodomizzanti, Priscillina li voleva in grado di elaborare violenze sempre più crudeli e la Tosca si accontentava del resto.

Leggenda vuole che il giuovine ed arrapato Sal avesse costruito una stanza speciale dove tenere i suoi incontri più a luci rosse, nota come la Camera dei Segreti, piena di attrezzi e macchinari di dubbia provenienza, ma dall'utilizzo alquanto chiaro. Purtroppo, a seguito di un'accesa discussione con l'ingrifato (sè, discussione), fu costretto a chiudere la stanza, ma giurò di riaprirla per farne scaturire gli orrori più terribili (lascio a voi immaginare quali siano essi) e se ne andò, ovviamente senza lasciare la chiave sotto il materasso, ma un simpatico serpentello lungo 20 metri con lo sguardo assassino e il dente avvelenato (più qualcos'altro).

[modifica] Il dopo-Sal

Parlamentare gioca a scacchi con il pc.jpg

L'occupazione principale nella Camera dei segreti.

E qui sorge spontanea la domanda: come si riaprì la Camera, se chi l'aveva creata non aveva lasciato chiavi? La risposta è semplice: solo l'erede di Serpeverde poteva riaprirla (senza chiavi), e l'erede poteva essere designato solo da particolari qualità.

Molti anni dopo, venne ad Hogwarts un fanciullo alquanto dotato, Tom Orval..Orvolsc..Riddle che, dopo aver scoperto le proprie malsane origini, decise di aprire la camera per sfogare le sue frustrazioni sguinzagliando il rettile sopra citato per epurare la scuola da truzzi, emo, bimbiminkia, metallari e niubbi, in modo da lasciare nella struttura "scolastica" solo gli amanti del sadomaso (ovvero i due-tre amici gai di Tommy).

Il piano non riuscì interamente, dato che la maggior parte delle vittime resta solo di sasso e solo una niubba muore. In compenso il giuovine riuscirà a far espellere e inchiappettare il babau, impresa che naturalmente gli vale il massimo delle riconoscenze.

Ma la camera rimane sigillata.

[modifica] La camera secondo Potty

Dopo cinquant'anni, la camera viene riaperta e il placido serpentone ricomincia a far stage di galli e ragni (ma stranamente non fa fuori nessuno) e chi salverà i poveri truzzi, bimbiminkia e gentaglia varia? Ma naturalmente il prode maghetto quattrocchi insieme al leccabacchetta dai capelli rossi e alla nerd.

Dopo aver pietrificato un gatto, un niubbo fotografo, due sconosciuti, un fantasma e alla povera nerd, il rettilozzo rapirà la giovane e attraente sorella di Ron, Ginny, Harry deciderà di scendere nella camera insieme al Rosso e quella nullità che è Gildreoy Allock(o). Lì, dopo aver lasciato indietro i due indietro(evidentemente perché troppo inutili, e comunque l'eroe DEVE essere Harry, altrimenti il libro non vende) il giovane nudista affronta il ricordo di Riddle, che era uscito da un piccolo sudicio diario e si era impossessato della giovane Anna (oops... volevo dire Ginny) dai capelli rossi e l'aveva quasi sodomizzata, e il suo pacifico compare, più affamato che mai. Ovviamente Harry prevarrà su entrambi grazie al suo indecente fattore C e riuscirà a salvare Ginny, uccidendo il serpentone ed eliminando il fantasma del pornodivo.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • Nel settimo libro, il giovane Rosso entra nella Camera per rubare le piccole zanne al veleno al povero serpentone stecchito. Possiamo solo immaginare il loro utilizzo futuro;
  • Dopo la scivolata di Voldy, Harry ristrutturerà la Camera e la utilizzerà per i suoi incontri privati con Ginny;
  • Voci non confermate dicono che il serpentello NON è morto, ma è l'animaletto domestico di Harry, opportunamente cammuffato e accecato.
Strumenti personali
wikia