Cécile Kyenge

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Brunetta dormiente.jpg
Quote rosso1.png Figliolo, una volta qui era tutta campagna elettorale! Quote rosso2.png

Quest'articolo parla di Politica, quindi se non ti piace ciò che c'è scritto riceverai un vitalizio di 3000 € mensili netti. O più probabilmente verrai additato come un qualunquista e nessuno si interesserà di te. Buona lettura!

Deputato fa gesto delle corna.jpg


Attenzione! Pensando di ridere dei contenuti di questa pagina, hai commesso un reato basato sull'odio razziale. Premere OK per dichiararti razzista, la precrimine della Repubblica Democratica del Congo sta venendo comunque ad arrestarti.

Rhyton a forma di Negroide.jpg

Sua eminenza Cécile Kashetu Kyenge finemente ritrattata dal più grande artista africano di tutti i tempi a guisa d'unguentario.

Quote rosso1.png Me Kashetu e viene di Congo! Io no di colore. Tutti omi è colorati! Io nera Quote rosso2.png

~ Cécile Kyenge a un passante che le aveva chiesto l'ora
Quote rosso1.png E mo' 'sto cognome come ciufolo si pronuncia? Kyeenghe, Kyoonje, Kyunj, Kyagne?! Quote rosso2.png

Quote rosso1.png BALUBA! FORA DAI BALL! Quote rosso2.png

~ Leghista su Cécile Kyenge
Quote rosso1.png L'Italia non è meticcia. Kyenge rimpatriata subito Quote rosso2.png

~ Una scolaresca festante acclama la nomina delle Kyenge a ministro della Repubblica
Quote rosso1.png Kvesta cosa ezzere molto intollerapile! Italiani ezzere nazzisti; loro tiskrimina lei negra e io kastiga Quote rosso2.png

~ Josefa Idem difende la Kyenge dai razzisti che la insultano su Twitter
Quote rosso1.png Rassisti! Quote rosso2.png

~ Cécile Kyenge dopo essere stata beccata dalla polizia a fare la scafista

Kashetu Kyenge (Kam-Bove, Negrolandia, anno X), conosciuta anche come Cécile fra gli uomini dalla pelle color vaniglia, è un medico[citazione necessaria] oftalmologo[citazione necessaria] e una politica piddina africana, nota ai più per essere divenuta la prima ministra ad alta pigmentazione della storia d'Italia.

NonNews

NonNotizie contiene diffamazioni e disinformazioni riguardanti Cécile Kyenge.

[modifica] Biografia

La Kyenge nasce circa una cinquantina di anni fa[1] nella fiorente[citazione necessaria] cittadina di Kam-Bove (chiamata anche, secondo la dizione britannica, Cum-Above), nel Congo belga, nel centro dell'Africa Centrale. Suo padre, funzionario statale al soldo dei colonialisti, capovillaggio nonché sciamano del posto, era un devotissimo cattolico praticante poligamo di etnia bakunda; sua madre era una casalinga.

Cécile crebbe durante l'era democratica del grand gourmet Mobutu Sese Seko, il quale mutò il nome del Congo in Zarre, per onorare un'antica divinità pagana[2].

Kyenge a Venezia.jpg

Il ministro Kyenge corre in soccorso agli immigrati nella laguna di Venezia.

La sua era una famiglia di modeste proporzioni[3] e, pertanto, Kyenge trascorse la sua infanzia e la sua adolescenza in solitudine, schernita dai compagni di classe che vivevano in famiglie più prolifiche, coltivando in segreto il sogno di diventare un giorno una grande attrice di cinema o una cantante soul o una cordon bleu a 5 stelle Michelin e di riprodursi bellamente; però si sarebbe accontentata pure di diventare medico, ministro o stripper, riproducendosi bellamente. Arrivata sulla soglia dei vent'anni, oramai troppo vecchia per guadagnare danaro lavorando onestamente nello Zarre, decise di darsi alla clandestinità. Un trentennio fa, sicché, sbarcò a Lampedusa su un elegante[citazione necessaria] panfilo da diporto e s'inguattò nel Bel Paese. Dopo qualche tempo, Cécile decise di sistemarsi finanziariamente. Per riuscire ad ingannare l'attento occhio del masculo italiano doc e a far confondere lucciole per lanterne, si risolse di studiare scientificamente il senso della vista maschile: diventò quindi oculista. Grazie a questi suoi alti studi universitari ed alla sua esotica avvenenza[citazione necessaria] zarrese, la futura ministra per l'integrazione riesce a sedurre un ingegnere del Sud. Dalla loro unione nasceranno due bambine, ambedue attualmente teenager: Anoukah Carmela Lumumbusha e Francesca Bamboula Ugama, detta Uga. Cécile, tramite matrimonio, acquisisce la cittadinanza e diviene a tutti gli effetti[citazione necessaria] italiana.

[modifica] Cursus (dis)honorum

Da sempre impegnata a favore degli immigrati, nel 2004 viene eletta nel comune di Modena con i democratici di sinistra. Poi nel 2009 diventa consigliere provinciale con il PD e nel 2013 viene eletta deputata sempre col PD. Grazie alla grande sensibilità e alla lungimiranza del giovane Enrico Letta, Kashetu Kyenge entra ufficialmente nel gabinetto governativo della XVII Legislatura come ministro per l'integrazione e la cooperazione internazionale.

[modifica] Punti programmatici salienti

[modifica] Critiche

Sterpaglia.gif

[modifica] Note

  1. ^ Poi non si sa... Mica tengono l'anagrafe laggiù! Non si usa! Lei comunque dice di essere del '64... mah... sarà...
  2. ^ La Zarra Nera, grande dea ornitologica, appunto
  3. ^ Erano soltanto 39 fratelli...
  4. ^ Non quello di Messina, però.
  5. ^ con un ovvio incremento delle liti coniugali sullo stabilire CHI è il genitore 1 e chi il 2
Strumenti personali
wikia