Byakuya Kuchiki

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Kenpachi Zaraki.gif
Kenpachi Zaraki approva questo articolo!

E aggiunge che non taglierà l'addome dell'autore di questo articolo, e non gli farà neanche crollare la casa sputandoci addosso! Tu, piuttosto, stai attento perché potrebbe portarti via un braccio.

Kenpachi Zaraki e Ichigo di Bleach.jpg
Bossi Cliff Hanger.jpg
Bossi approva questo articolo!

Il Senatùr è felice di avere tanti alleati nella lotta contro i terùn, quindi molto probabilmente lascerà in vita il tuo cane comprato in un allevamento in Terronia (se se...)

Bossi sega la Padania dal resto dell'Italia.jpg
Byakuya annoiato.jpg

Byakuya in una delle sue solite espressioni in cui traspare tutta la sua gioia di vivere.

.
Quote rosso1.png O mia bela Madunina... Quote rosso2.png

~ Byakuya canta una canzone a caso
Quote rosso1.png I neri fanno schifo. Non sono razzista... Quote rosso2.png

~ Byakuya cerca di discolparsi dalle accuse di razzismo...
Quote rosso1.png ...ma perché quel marucchin' de Tōsen ciapa lo stesso stipendio mio?! Quote rosso2.png

~ ...ma non ci riesce proprio
Quote rosso1.png Olà rom, fori dai bal'! Quote rosso2.png

~ Byakuya prima di scontrarsi con l'espada Zommari
Quote rosso1.png Olà testina, te mi stai sui cojon'! Se non ti ammassano, ti mando mì via dalle bal'! Quote rosso2.png

~ Byakuya dimostra il suo amore fraterno verso Rukia.
Bossi dito medio.jpg

La guida spirituale del nostro Byakuya.


Byakuya Kuchiki è il capitano della 6° brigata dell'universo di Bleach. Milanese doc, è uno dei capitani più seri della Soul Society nonché deputato della Lega Nord. Autoritario come pochi, ha uno sguardo costantemente scazzato e inespressivo, che ha ispirato molto le canzoni di Riccardo Cocciante. È più probabile che DJ Francesco diventi un buon cantante che lui si metta a fare una battuta. Quando parla è talmente noioso che almeno il 75% della gente che lo ascolta, preferirebbe farsi implodere tutti gli organi interni piuttosto che sentirlo. Ma chi è che lo può davvero biasimare? Deve essere difficile dopotutto per un leghista convinto come lui essere quotidiamente a contatto con meridionali, come il napoletano Kurotsuchi, il barese Urahara e i siculi Salvatore Aizen e Ikkaku Madarame. Per non parlare poi del suo luogotenente Abarai, dichiaratamente comunista, e dei frequenti scontri che ha con neri e marocchini (vedi Zommari e Yoruichi), e delle frequentissime cazzate della sorella adottiva Rukia, che lo costringono a perdere la faccia oltre che a un oceano di soldi. E non dimentichiamo la morte dell'amata moglie Tisana, uccisa dall'impatto con una nave di clandestini presso il porto di Lampedusa... In poche parole Paperino, Willy il Coyote e un uomo che sta per essere ucciso su una sedia elettrica, messi assieme, non raggiungono la sfiga di quest'uomo. Ma nonostante ciò non si dà mai del tutto per vinto e cerca il più possibile di riconferire dignità alla Soul Society dopo le innumerevoli cazzate degli altri capitani.

[modifica] L'infanzia e la giovinezza: l'inizio della disperazione

Byakuya nasce a Milano, nell'ospedale Santo Roberto Calderoli dei Miracoli Falliti. I genitori volevano dare al figlio un educazione polentona al 100%, battezzandolo nelle acque del Fiume Po e facendogli baciare la testolina da Umberto Bossi. Purtroppo il povero Byakuya fu molte volte traviato da suo nonno, Cesare Kuchiki, detto dalle sue parti "Er mejo de' Trastevere" (un'altra disgrazia, tanto per cambiare). Più volte il nonno tentò di spolentonizzarlo, e se è vero che non ci riuscì, è altresì vero che non passò un'infanzia serena...

Ginrei Kuchiki.jpg

Ecco a voi il nonno di Byakuya, Ginrei "Cesare" Kuchiki, "Er mejo de' Trastevere".

- Cesare: “Ahò, a pischello, dimme 'na parola in romanesco!”
- Byakuya: “Olà nonno, io son de Milan!”
- Cesare: “Ahò, nun me fa inkazzà, ke sennò divento 'na bestia e te do 'na cifra de botte!”
- Byakuya: “Che rompibal!”
Bleach - Stemma dei Kuchiki.png

Che ci crediate o no, questa schifezza è lo stemma dei Kuchiki


Dopo essere stato costretto dal nonno a vedere per dieci volte consecutive al giorno I Cesaroni e i film di Er Monnezza e a comprare la maglietta di Francesco Totti, il piccolo Byakuya coltivò un odio smisurato per tutti coloro che abitano da Frosinone in giù e si allenò in modo da entrare nell'esercito e essere invulnerabile da loro. Purtroppo anche qui si trovò con le pezze al sedere: sfottuto dai terroni ed extracomunitari dell'esercito, sfruttato dai capitani più vecchi e acconciato come una femminuccia, dovette ricorrere a mesi e mesi di corsi di self-control che da un lato gli impedirono di diventare un pluriomicida, dall'altro lo resero il fighetto perennemente scazzato e arieggiato che è oggi. Una volta però raggiunto il grado di capitano poté però togliersi qualche piccola soddisfazione...

[modifica] Gli anni da capitano: la disperazione continua!

Byakuya di Bleach con la moglie Hisana Kuchiki.jpg

Dopo aver visto una foto di lui con la defunta moglie, non provate pietà per questo pover'uomo? Lei, bella, gentile, e con delle tette accettabili crepa, mentre la sorella, piatta, tappa e saccente continua a vivergli in casa a spese sue!

Byakuya Yoruichi.jpg

Byakuya preso come al solito per i fondelli da una extracomunitaria, in questo caso Yoruichi.

.
Exquisite-kfind.png Non ti basta? C'è anche Rukia KuchikiNon ti basta? Ci sono anche {{{2}}}

Divenuto capitano le grane non diminuirono: la moglie morì nella maniera sopracitata, e come ultimo desiderio gli chiese di adottare in casa propria la da lei tanto amata sorellina Rukia. Tale Rukia fece tante marachelle con quel guascone dai capelli tinti di Ichigo da meritare il patibolo, e nello stesso periodo dovette sopportare l'ulteriore sgabbo della sorte di avere un punk comunista pure nei capelli assegnatogli come suo vice. In quel periodo le uniche sue soddisfazioni furono i voti della Lega e la canzone che gli dedicò Marco Masini, cioè "Disperato". Quando sembrava che ormai la sua sfiga fosse arrivata al massimo, il guascone tinto sopracitato arrivò nella Soul Society a dargli un po' di calci in culo e il suo collega Salvatore Aizen si rivelò capo della Cupola e rivelò anche di aver usato in svariate occasioni la sua carta di credito.

In più dopo la saga della Soul Society si è rivelato un mezzo babbeo e le sue apparizioni sono diminuite. Finirà mai la sua disperazione? Recentemente è riapparso nella lotta contro quelle brave persone degli Espada. Ma con chi mai l'autore avrà deciso di farlo scontrare? Niente poco di meno che con Zommari, immigrato senza permesso di soggiorno e keniota purosangue. Ogni occasione è tuttavia buona per dimostrare la sua insindacabile fedeltà verso il Partito, uccidendo con il suo bankai l'africano e costringendolo in punto di morte a fare una danza macabra in onore di Umberto, risollevando la propria immagine di guerriero iper-stra-pompato di questo manga con una vittoria schiacciante. Tuttavia, per le guerre che questo fatto ha causato nell'Africa centrale l'autore ha deciso ugualmente di rimetterlo in retroguardia e farlo apparire meno di Mina in televisione.

Risolta la crisi africana assegnando ad un paese di tale continente l'organizzazione dei prossimi mondiali di calcio, Byakuya poté tornare ad innalzare il vessillo del Carroccio sul campo di battaglia, in uno scontro epico in tag nientemeno che con Zaraki Kenpachi, stavolta non contro l'ennesimo nordafricano bensì contro un giapponese pompato laureato in fisica e fisico[1] capace di tramutarsi in Godzilla. Come se la caverà Byakuya in questa sfavillante coppia delle meraviglie? Ovviamente questo fenomenale tag team riesce a calciorotare l'Arrancar in circa un petosecondo e mezzo,anche se purtroppo la loro collaborazione finirà qui in seguito a degli scontri su come chiamare la ditta... vedi Zaraki Kenpachi.

Uscito illeso e ancora più cazzuto di prima da un'altra interminabile saga, il nostro caro leghista scompare di nuovo dalle scene solo per ricomparire al termine della saga dei Full Brings con il solo scopo di mostrate agli amichetti il nuovo taglio di capelli. Disgraziatamente, in quanto attira-sfighe collaudato, il polentone non potè fare a meno di attirarsi addosso l'ennesimo extracomunitario passante di lì, un certo albanese chiamato Tsukishima con la poco apprezzata abitudine di vendere libri di contrabbando porta a porta. Ovviamente Byakuya non tollerando di buon grado gli albanesi senza permesso di soggiorno che cercano di tirati dietro libri tarocchi decise di calciorotare anche lui cogliendo l'occasione di salvare il culo a Fragolo e alla sua banda di simpatiche canaglie.

La sua ultima apparizione avviene durante la sanguinosa guerra dei millemila anni che vede schierata la Soul Society contro un redivivo gruppetto di Quincy chiamato il Quarto Reich... Cioè, il Vandenreich. Qui Byakuya raggiunge il suo picco totale di sfiga che lo porta, dopo un combattimento di neanche tre vignette, alla sconfitta ad opera di un\a terrone\a, emo, neo-nazista. Questo curioso individuo ha potuto battere il nostro caro leghista solo distaendolo con visione celestiale: la testa squagliata della sua tanto amata sorellina Rukia. Attualmente Byakuya è senza sensi, immerso in una vasca curativa. Assieme a Rukia. Quale sarà la fine del nostro amato capitano? Tite Esaedro lo farà finalmente affogare? Oppure lui stesso si suiciderà scoprendo di essere inseguito da quel fungo rompicoglioni anche nella morte?


[modifica] Zanpakutō e tecniche

La sua spada è chiamata Senbonzakura, che tradotto in italiano ha un nome più lungo di quello di un principe arabo. Il bello della sua tecnica è quello di creare un numero infinito di fiori di ciliegio, che poi si rivelano essere lame più taglienti di quelle dei rasoi Gillette. La mossa è molto efficace, soprattutto per quelli che sono allergici al polline. Ma da quando ha letteralmente sputtanato la sua mossa, utilizzandola anche per aprire una scatoletta di tonno, tutti si sono procurati un inceneritore. Un altro suo punto debole sono le canzoni di Antonello Venditti e Gigi D'Alessio e ogni cosa che ricordi un "colosseo".

Byakuya Kuchiki bankai contro un albero.jpg

Il vero bankai di Byakuya.

.

Ma poiché il tempo è denaro, e lui ne ha già perso molto, dopo 5 secondi usa incondizionatamente il suo bankai, ovvero Senbonzakura Kageyoshi. Tradotto in italiano ha un nome più lungo di quello di tutti i nomi dei figli di un emiro arabo. È talmente lungo, che a volte anche lo stesso Byakuya se lo scorda ed è quindi costretto ad utilizzare un registratore con sopra registrato il nome del bankai. Quest'ultimo è molto simile allo shikai: milioni e milioni di fiori/lame che tagliuzzano da ogni parte l'avversario, tecnica efficacissima ma supermegaultraiperstrasputtanata. Gli dovrebbero dare l'Oscar per l'originalità assieme agli sceneggiatori dei film di Natale, o quantomeno una medaglia del WWF per l'impegno nella salvaguardia delle specie vegetali.

Quando è davvero incazzato sfodera un'arma finale, chiamata la Bianca Spada Imperiale. Ogni volta che la usa (1 volta nel manga, 2 nell'anime), viene costantemente sconfitto. Quindi in definitiva: ma chi te la fa fà?

[modifica] Curiosità

Byakuya e Yachiru.jpg

Sarà questa la coppia del prossimo anno?

  • Dopo la morte della prima moglie, non si è ancora risposato. Tuttavia c'è il sospetto che Yachiru Kusajishi abbia una cotta per lui: l'ennesima disgrazia insomma. Però è proprio vero che gli opposti si attraggono!
  • Una volta alla settimana Byakuya e Renji litigano, e va a finire che il comunista è sempre lì per lì per lasciarci le penne.
  • All'inizio voleva a tutti i costi che nel bankai spuntassero fuori dalla terra tante copie del duomo di Milano e non le spade come invece è.
  • Byakuya si è classificato 2° in una lista di personaggi più sfigati dei manga, preceduto solo da Yamcha di Dragon Ball.
  • Il suo giardino, un tempo un luogo verde, rigoglioso e tranquillo in cui poteva rilassarsi, è stato occupato dall'Associazione Femminile Shinigami che vi ha costruito una piscina per le socie. Vientandogli il suo codice morale di uccidere le donne, quelle megere sono ancora lì e ogni fine settimana estivo gli rompono le palle!
  • Stava rischiando di essere espulso dalla Lega perché trovarono in casa sua un cd di Pino Daniele e la collezione di dvd di Alberto Sordi.
  • Attualmente è alla guida del Partito Leghista della Soul Society alle prossime elezioni politiche. Uno dei suoi più acerrimi avversari è il neoletto capo del rinato Partito Comunista di Soul Society, il suo luogotenente e vice Renji Abarai.
  • Byakuya è il famoso Becchino di cui parla la canzone dei Gem Boy, soltanto che la sfiga si catalizza solo su di lui invece di propagarsi a tutte le persone circostanti. Si stima che se questo dovesse accadere la Soul Society raggiungerebbe i picchi di sfiga di Cabot Cove.
  • Byakuya sarebbe un ottimo giocatore di poker (grazie all'espressione imperturbabile) se non fosse per la sua solita sfiga.

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Ma emigrato nientemeno che in Terronia!


Strumenti personali
Altre lingue
wikia