Brock Peters

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Brock vestito da donna
Brock in tutta la sua virilità.
Quote rosso1 Io ce l'ho molto più duro e lungo del tuo!!! Quote rosso2
~ Brock sul suo Onix
Quote rosso1 Diventerò il più grande allevatore di Pokémon Quote rosso2
~ Brock tenta di dare un senso alla sua vita
Quote rosso1 I jizz in my pants… Quote rosso2
~ Brock quando vede un paio di gambe femminili

Brock Peters, detto XD per la faccia che si ritrova, è il maniaco del cartone animato dei Pokémon. Unico ragazzo di colore in tutto il Giappone insieme a Mark Lenders e a Heiji Hattori, accompagna Ash Ketchum e Misty con la scusa di voler intraprendere un viaggio che lo migliori sotto il punto di vista umano ma son tutte cazzate, la ragione principale è quella di accoppiarsi con uno a caso dei due cari compagni di avventure.

Il nome deriva dall'italiano arcaico brocco, indicante al giorno d'oggi una personalità di poca rilevanza e scarse capacità. Descrizione perfetta del personaggio in questione. Secondo altre interpretazioni deriverebbe dall'inglese rock, cioè roccia. Potrebbe esserci un nesso tra questo e il fatto che usi principalmente Pokémon di tipo roccia ma preferiamo prendere per buona la prima ipotesi.

[modifica] Storia

Brock violenta pokemon
Brock tenta inutilmente un approccio col suo Sudowoodoo.

Brock nasce nella palestra dei Pokémon roccia di Plumbeopoli figlio di una relazione incestuosa tra il capopalestra e sua sorella minore. Dopo altri 10 figli avuti sempre per via incestuosa, il paparino decide di partire senza meta precisa per sapere che effetto fa scopare con una donna con cui non abbia rapporti di sangue o almeno un grado di parentela.

All'epoca Brock era un tenero pre-adolescente ignaro di quello che il mondo crudele aveva in serbo per lui e si trovò senza essere interpellato uno stuolo di bocche affamate da sfamare.

La madre-zia non ne voleva sapere di badare a tutti quei mocciosi e decise anche lei di scappare da quella merda di posto e girare il mondo. Ora fa la spogliarellista in un locale di Pallet spesso frequentato da Brock.

Per avere un'entrata fissa nelle casse di famiglia tenne aperta la palestra e ne divenne capo, guadagnandosi il soprannome di "Brock il pezzo di merda roccia" riferendosi alla durezza dei suoi metodi di allenamento e soprattutto a quella del suo pene Onix, il suo Pokémon più forte. Il secondo lavoro era quello di cuoco in un manicomio.

La vita procedeva triste e placida ormai da anni quando bussarono alla porta della sua palestra due curiosi viandanti: Ash da Pallet e Misty da Celestopoli. Il ragazzo era visibilmente uno spostato degno dei migliori film di Tim Burton, mentre la ragazza era una galeotta in fuga dalla legge che usava la compagnia del ragazzo come copertura.

Dopo un incontro vinto con l'inganno da Ash, Brock decide di lasciarsi alle spalle una vita di sofferenza e delusione appresso a quelle piaghe sociali dei fratellini e a due lavori poco redditizi oltre che schifosi. E fu così che tagliò la corda da Plumbeopoli e dall'impegno dei fratelli affamati, ma prima di partire praticò un'iniezione letale nel sonno a ognuno di loro per evitare la sofferenza che avrebbero patito a lasciarli morire di fame. Come ultima cosa diede fuoco alla palestra e chiese perdono a Dio.

Due giorni dopo tornò il padre a chiedere scusa ai figli e iniziare una nuova vita a Plumbeopoli ma era ormai troppo tardi. Se solo Brock avesse aspettato di più, maledizione!

Brock
Qui tenta di convincere Ash e Misty che la merda di Pokémon è commestibile.

Finalmente che ora era solo al mondo, poteva togliersi tutti gli sfizi e le voglie perverse che aveva accumulato per anni nel suo cuore. Come prima cosa stilò una lista delle cose da fare:

  1. provarci con qualsiasi essere umano o Pokémon che respiri e gli rivolga la parola.
  2. uccidere il padre
  3. sposare Misty
  4. sposare Ash
  5. sposare il Pikachu di Ash
  6. imparare a volare
  7. imparare a contare
  8. scoprire il sesso dei suoi Pokémon
  9. catturare nuovi Pokémon
  10. allevarli quando ne ha voglia
Brock Obama
Il suo alter ego politico.

Di tutti questi propositi ci sono testimoni che abbia tentato seriamente a portarli a termine tutti quanti ma ha avuto successo solo nel secondo e nel quinto.

Dopo le esperienze avute in giro per il mondo con i suoi migliori amici tornò a casa ormai quarantenne senza aver mai combinato un cazzo e con un mutuo enorme della nuova casa (un ammasso di cartone vicino al Tevere) da pagare. Morirà di AIDS a causa dei continui rapporti non protetti con una prostituta del luogo.

[modifica] Pokémon di Brock

Lista dei Pokémon sopravvissuti a una notte di sesso con Brock e in seguito catturati da lui:

  • Onix: il più forte e duro della sua squadra. Veniva spesso usato da Brock come unità di misura per la lunghezza del suo pene. Il suo era lungo 0,12 Onix, quello di Ash 0,001.
  • Sudowoodoo: una specie di albero vivente con le mani malformate. Siccome è quello più antropomorfo nella sua squadra è a lui che tocca essere seviziato e picchiato quando in giro c'è carenza di gnocca per Brock.
  • Forretress: viene usato da Brock come poggia chiappe quando è stanco. Le sue numerose sporgenze lo rendono uno dei migliori compagni per le occasioni speciali.
  • Zubat: è cieco, sordo, brutto e inutile: che altro volete di più? Almeno Brock non se lo caga mai, meglio così.

[modifica] Voci correlate

Attendere, caricamento in corso...
Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo