Boy scout

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Stop hand
QUESTA PAGINA È ASSEDIATA DAI VANDALI

La pagina Boy scout ha ferito i tuoi sentimenti?
Allora faresti meglio a chiudere la finestra, oppure a visitare siti più gradevoli.

Stop hand


Quote rosso1 Bambini vestiti da cretini guidati da cretini vestiti da bambini Quote rosso2
~ Jack Benny sugli scout
Quote rosso1 La BRUM del MMM ha un PFFF nella MMM... Quote rosso2
~ Il papa agli scout
Quote rosso1 La nostra organizzazione è piccola ma... ha un alto potenziale di aggressività Quote rosso2
~ Baden-Powell sugli scout
Quote rosso1 Sono ovunque! Escono dalle pareti! Escono dalle fottute pareti! Quote rosso2
~ Una vecchietta sugli scout
Quote rosso1 Bacco, tabacco e venere. Bene! Quote rosso2
~ Motto Scout
Quote rosso1 Chi trova un amico trova un tesoro, e chi trova un'amica ha più possibilità di conoscere nuove ragazze Quote rosso2
~ Motto Scout
Quote rosso1 Ah... ma non erano balilla? Quote rosso2
~ Qualcuno su Balill... ehm... Scout
Quote rosso1 Cosa c'è di meglio per coltivare la pace nel mondo che iscrivere i propri figli a un'associazione paramilitare fondamentalista cattolica? Quote rosso2
~ Padre orgoglioso

Il boy scout rappresenta, oggi, una delle maggiori fonti di violenza collettiva sul pianeta.

In sé, il movimento è un'organizzazione paramilitare finalizzata alla conquista del mondo. Essa è stata fondata nel 1907 da Baden-Powell, il quale portò uno sventurato gruppo di giovani nell'isola di Brownshit e li lasciò soli per ben due settimane. Celebre nel mondo dello scoutismo furono le parole che Baden Padell rivolse ai giovani in quella circostanza: "Sopravvivete, stronzi!". Secondo le stime dell'organizzazione stessa, oggi, nel mondo ci sono più di 840 milioni di scout, ma per la questura essi si riducono a due: solo quattro membri, di cui due deceduti l'anno scorso.

Barbapapà e Barbamamma

Il fondatore dello scoutismo con gentile signora.

[modifica] La storia e il fondatore

Scout

Uno scout che si vanta di ciò che la natura gli ha gentilmente donato

Il fondatore, come già accennato, è stato un certo Baden-Powell, che aveva copiato il nome da un chitarrista brasiliano, nonché protagonista indiscusso di molti degli aneddoti più divertenti del mondo.
Era a capo di un gruppo di sommozzatori del Burundi, quando ebbe l'idea di sfruttare la gioventù mondiale, modificandone geneticamente le capacità per andare in giro anche d'inverno con i calzoncini corti, per i suoi malefici intenti di conquista del Fantabosco; naturalmente con l'ausilio di Lupo Lucio, che avrebbe corrotto il pusher del regno.
I simpatici ragazzini, che Baden si inchiappettava nei ritagli di tempo, fallirono ed egli, affranto, si suicidò nel suo bunker di Berlino. Dopo questo fallimento, i simpatici ragazzini si offrirono in vassallaggio a Darth Vader, che li rifiutò sdegnosamente adducendo delle motivazioni inespugnabili. Da allora i boy-scout sono senza guida e svolgono attività a caso, come far attraversare la strada alle simpatiche vecchiette o deliziare gli abitanti dei quartieri suonando il campanello alle loro case per vendere biscotti oppure occupare i vagoni dei treni con il loro olezzo nauseabondo facendo scappare tutti i passeggeri.

Al giorno d'oggi vengono usati per alimentare i motori delle navi della Royal Navy britannica, in quanto il loro tasso alcolico li rende un ottimo sostituto della molto più costosa nafta. Amano distruggere foreste e occupare i villaggi dei Puffi. Di generazione in generazione, essi si tramandano il segreto del Santo Graal. Purtroppo sono così idioti da esserselo dimenticato, pensando che questi fosse un alligatore obeso. Difatti al giorno d'oggi il "segreto" che si tramandano cambia continuamente...... ora è probabile che si tramandino il segreto del come cucinare una frittata.

[modifica] Caratteristiche dello Scoutismo

Scout coglione

Uno scout fiero dei suoi brevetti, e fa bene perché è la sola cosa che ha.

Gli scout si dividono nei seguenti gruppi:

  • A.G.E.S.C.I.: Militari al servizio dell'Imperatore Palpatine, anche se nessuno di loro è religioso utilizzano la messa mattutina per recuperare il sonno perso la notte prima. La loro missione è quella di scovare i vari infedeli e ucciderli al suon delle loro chitarre, che escono ogni volta dal nulla: peggio della borsa di Mary Poppins! Hanno l'uniforme blu e sembrano tanti puffi un po' troppo cresciuti. Potete ritrovarli fuori da una chiesa vendendo torte con la scusa di dover trovare soldi per andare in qualche paese povero con scopi umanitari (in realtà i soldi gli servono per finanziare il traffico di alcolici, droghe leggere e profilattici)
  • C.N.G.E.I.: Militari che non hanno un referente preciso. La loro caratteristica speciale è quella di passare intere riunioni a fumare canne e a discutere su quale tipo di erba sia migliore, oppure interi pomeriggi dietro la loro sede a ubriacarsi e bestemmiare. Per questo collaborano spesso con l'Università di Agraria e con i vari vivai della zona. La loro uniforme è verde, così l'erba si mimetizza meglio. Cultori della filosofia hippy, praticano sesso libero e orge notturne, con grande scandalo delle creature del bosco e degli abusivi abitanti del loro fazzolettone, nonostante i capi facciano di tutto (hahaha!) per impedirlo. Famoso è il caso in cui un capo legò le ragazze del suo reparto al palo della tenda per non farle uscire durante la notte, per poi scoprire che, usando il palo per inscenare un delizioso spettacolo di lap-dance, avevano fatturato in una sola notte più di tutte le loro solite attività scassamaroni (le consuete vendite delle uova di cioccolato e i furti dell'anima).
  • SCOUT D'EUROPA (FSE): La loro attività è prevalentemente notturna: nei campi escono la notte ma tornano in pochi a causa dei cani o dei capi che, se li beccano, li impalano come esempio per i novizi. Si contraddistinguono dagli altri scout in quanto odiano la promiscuità e si riuniscono per genere, maschi e femmine rigorosamente separati; ciononostante tra essi vige la più alta percentuale di coppie scout! Generalmente snobbano qualsiasi altra forma di scout che non sia la loro ritenendosi i padroni del mondo. Se qualcuno avvistasse uno di questi rari esemplari, prego chiami subito la trasmissione Chi l'ha visto?. Quella che sembra la loro uniforme è in realtà un disegno che viene tatuato con inchiostro indelebile sulla pelle di coloro che entrano a far parte dell'associazione...è per questo che sono tutti perfettamente identici e soprattutto i più piccoli non sono MAI sporchi o sgualciti. Inoltre in caso di necessità possono strapparsi i normali vestiti ed essere pronti a intervenire in uniforme come i veri supereroi!
  • ASSORAIDER: Anche di loro non si sa quasi nulla. Le uniche informazioni pervenute riguardano un gruppo di militaristi assatanati rimasti con il cervello congelato nel secolo scorso. Per avere almeno qualcosa che li distinguesse dagli altri hanno una quarta branca (che alla fine è uguale alla terza solo con componenti più vecchi) e hanno italianizzato la parola "scout" in "scaut" (che alla fine è uguale, ma si sa che il 99,999% degli analfabeti italiani è scout). Provano un gusto matto nel praticare escursioni in mezzo alla neve con 50 gradi sottozero, nutrirsi di scatolette avariate, e cominciare le giornate con una lunga serie di flessioni
  • MASCI: Militari che hanno ricevuto il congedo per l'età avanzata. Non hanno una missione precisa; si riuniscono una volta alla settimana per organizzare braciate dove ricordano le loro avventure giovanili, di cui solo lo 0,00000000001% è veramente accaduto. Si ritiene che il nome originale Sia MASCHI, essendo formato da soli uomini, ma il nome si è trasformato per impedire ai Bimbiminkia di bimbominkiazzare anche ciò.
  • A.G.E.S.: scout/pastori di origine sarda il cui vero intento è conquistare la regione per poi sostituirla all'isola di Brownshit facendola arrivare in Gran Bretagna sfruttando la propulsione data dalle scoregge delle pecore.

[modifica] Il San Giorgio

Il gentil signor Giorgio un giorno decise di ammazzare un drago, da allora lo scout lo venera, lo prega, lo desidera, vive come lui uccidendo lucertole quasi ogni giorno. Inoltre hanno deciso di ricordare Giorgino con un giorno dedicato solo per lui. Esso in verità è solo un covo di scout che ogni anno cercano di conquistare il mondo, purtroppo perdendo i rapporti alla fine del campetto, non ci riescono, e si danno appuntamento per l' anno successivo. Presa in considerazione la leggenda "Lo scout si riproduce SOLO ed UNICAMENTE con altri scout" il San Giorgino serve ulteriormente per far conoscere scout e guide, di organizzare serate spettacolari, di far venire ragazze in tende dei ragazzi (Se la guida è carina, anche viceversa), e naturalmente, farsi scoprire dai capi reparto, che non avendo assolutamente nulla da fare, stavano ascoltando tutte le tue conversazioni con un walkie-talkie. Durante il San Giuorgiu viene eletta la sett...squadriglia che più si è distinta, cioè quella che non ha fatto casino, ha tutto il materiale necessario per vivere 40 giorni del deserto, hanno passato l' intera notte da soli nella loro tenda, non hanno fissato un capo negli occhi, hanno preparato il caffè al boscaiolo della zona, insomma, i soliti sei idioti che vengono a questi campetti "per fare le attività organizzate". in genere questo rituale mistico e di profonda rivelazione spirituale si conclude con una bottiglia di Vodka e un qualcosa di idiota chiamato Voga, 200 deficienti in cerchio che uno a uno grida VOGAAAAAAA senza mai riprendere fiato finché non finisce il cerchio, siccome è dimostrato che lo scout è masochista, invece di farlo durare il meno possibile, fanno di tutto per allungarlo, mettendosi in mostra, chiacchierando, fingendo partite a carte, e salendo sulle spalle dei novizi Sudditi....

[modifica] Simboli

Gremlin 2

Una creatura che si può trovare in un fazzolettone (nei casi più fortunati).

Gli scout sono riconoscibili per i seguenti simboli:

  • Uniforme: creata nel 1916 da Gianni Versace per la collezione Primavera-Estate. Visto lo scarso successo dell'accostamento pantaloncini corti-camicia a maniche lunghe-calzettone lunghi fino alle mutande, il noto stilista ebbe la brillante idea di dare tutti i suoi modelli a una giovane scout che gli si era presentata alla porta per vendere delle torte fatte a mano (a base di capelli, mosche, scarponi e uva fragola).
  • Fazzolettone: fazzoletto colorato nei modi più disparati. Una caratteristica principale è quella di non essere mai lavato, cosicché, dopo circa un paio di anni che uno scout porta un fazzolettone, e specialmente grazie al campo estivo, questo è diventato un ecosistema tutto suo, con macchie e odori di ogni tipo. Si dice che in qualche fazzolettone siano nate delle nuove forme di vita; molti studiosi ritengono che il nostro Universo sia contenuto in un immenso fazzolettone. Molti scout li decorano con ogni tipo di chincaglieria (principalmente crocefissi e spille da balia ricevute da altri scout conosciuti durante un' escursione, ma spesso per legare il fazzolettone si usano anche spaghi di salsicce consumate all'uscita, cosicché rimanga l'odore (leggasi puzza) delle uscite) e possibile che questi oggetti servano per mimetizzare armi di distruzione di massa. Può (leggasi "Deve") essere usato anche come frusta contro gli scout più giovani (i "novizi" o "schiavi" o "nanetti" o "ascari").
  • Saluto: Il saluto scout consiste nel tenere l'avambraccio destro verso l'alto (Chiaro messaggio subliminale a sfondo sessuale) e con la mano tenere il mignolo col pollice (Significato:il più grande sodomizza il più piccolo) e le altre tre dita ben dritte, posizione nota come "ispezione prostatica aggressiva". Patti chiari, amicizia lunga...
  • Scarponi: mezzo di locomozione preferito da uno scout. Anche nello scarpone si genera un universo tutto suo.
  • Gavetta: tipo di pentolino dai molti usi. Uno scout, infatti, con la gavetta ci cucina, ci mangia di tutto senza mai lavarlo (creando accozzaglie del tipo tiramisù al pesto), ci si lava, ci gioca a tressette, ci gioca a frisbee, se lo mette in testa e urla: "Sono Napoleone!", ci picchia i novizi (o schiavi o ascari), ci guarda i film in DVD, ci cattura i girini, ci defeca, ci salva i Panda e tante altre cose utili. Un vero scout non la lava MAI (adducendo a giustificazione con: "Tanto poi si risporca").
  • Giglio: non sapevano che simbolo metterci e allora, per sceglierlo, hanno digitato la parola simbolo di m***a sulla pagina principale di Google ed hanno cliccato conseguentemente "Mi sento fortunato".
  • Trifoglio: equivalente del Giglio, ma assegnato solo agli scout femmina.
  • Canzoniere: raccolta di fogli messi a caso contenenti solo ed esclusivamente canzoni di Francesco Guccini, Fabrizio De André, 883, Green Day, Luciano Ligabue e altre canzoncine stupide tipo Scouting for boys che anche un bambino di tre anni si rifiuterebbe di cantare.
  • Manuale delle Giovani Marmotte: non si sa come, ma ci si può trovare qualsiasi cosa; si può dire che sia la prima Wikipedia stampata della storia. I più arguti tra voi potrebbero domandarsi come è possibile che un libricino così minuto possa racchiudere tutti i segreti del creato: il segreto è che il manuale vero e proprio è diviso in diversi tomi, e se gli scout devono andare, chessò, a Gemona del Friuli, prendono solo il volume "G". Anzi, il volume che va da Gastroenterite a Gorilla, e lì di Gemona del Friuli c'è tutto, ma proprio tutto!
  • Cappellino: questo copricapo può essere ammirato soltanto sugli esemplari di scout più recidivi. È costituito principalmente dalla carcassa di un malcapitato animaletto che, dopo esser stato braccato, viene consacrato (un capo lo intinge nella birra analcolica) per poi essere pronto ad adempiere alla sua funzione di simbolo d'onore. Il WWF e l'UNICEF tentarono di intervenire a favore dei poveri esserini squartati senza motivo apparente, indiscusso di molti degli annedo di un capo scout con la testa di Bono legata al fazzolettone e intorno un gruppo di adepti che lo venerava per la riuscita uccisione di un infedele.
  • Cappellone: lo porta ancora meno gente. È una sorta di cappello alla John Wayne che conferisce un'aria da gran duro a chi lo indossa. Il tragico di tale capo d'abbigliamento è che non entra nello zaino, dunque lo sconsiderato possidente è costretto a tenerselo per sempre in testa. Da ciò si capisce perché non sono molti i "cappellai". Grazie alla sua impermeabilità, tra gli usi più apprezzati del cappellone troviamo quello di bacinella per lavarsi, di recipiente per il cibo e di scolapasta. Nel cappellone si possono talvolta trovare alcune tacche: molti studiosi ritengono che queste indichino il numero di novizi (o schiavi) uccisi per il troppo lavoro, altri ritengono siano incise per segnalare le occasioni in cui lo scout si fa la doccia.
  • Pantaloncino di velluto o gonna che sia è da sempre il bersaglio delle prese in giro più cattive, cos'avrà allora questo fantomatico e scomodissimo pantaloncino per essere indossato da generazioni e generazioni di scout??? Apparentemente innocuo recenti studi hanno dimostrato che esso è in realtà il più grande assorbi-schifezze nella storia del mondo. Offrite qualcosa a uno scout e osservate i suoi comportamenti nel 99 per cento dei casi si pulirà nei mani nel morbido velluto che dopo pochi secondi ritornerà come nuovo (quasi...) dal più grande al più piccino, dal rover al lupettino è una tesi appurata ed e insindacabile. Ha un'incontrollabile tendenza a bucarsi o lacerarsi nei punti meno opportuni.
    Costume Scout Sexy

    Se tutti gli scout fossero così mi iscriverei subito!

  • Zaino: lo strumento che permette agli scout di trasportare la spazzatura. In esso si trova di tutto (e sto minimizzando). In genere gli zaini sono equamente divisi tra zaini anteguerra e zaini da alpinisti degli 8000 m. La cosa che colpisce delle cose da essi contenuti è come alla partenza queste siano perfettamente ordinate, mentre al ritorno, nonostante ne sia stata persa la metà, strabordino dallo zaino. A un campo estivo, dei lupetti hanno perso lo zaino, ma non il suo contenuto.
  • Chitarra: semplice strumento di sollazzo musicale, nelle mani del soldato Scout si trasforma in una efficientissima arma di distruzione di massa. Quando lo Scout desidera fare piazza pulita di forme di vita intelligenti attorno a sé, tira fuori dalle mutande questo fantomatico aggeggio (con molto dispiacere delle scout femmine che credevano che la cosa che spuntava dal pacco fosse ben altro), e comincia a suonare. Le canzoni Scout sono famose per l'attento accostamento di accordi che creano una pericolosa risonanza capace di distruggere tutte le cose materiali nel raggio di parecchie miglia (si discute da anni del fatto che siano marine o terrestri, e questo turba molto l'animo dello Scout). Si narra che, per mancanza di tempo nello sviluppo dell'arma, la bomba atomica di Hiroshima sia detonata non per l'esplosivo, ma grazie a uno Scout legato alla bomba che, con il suo accordo risonante, ha fatto collassare il nucleo radioattivo provocando l'esplosione. Via radio sono state ascoltate le ultime parole dello Scout: "Baden-Powell ti vedoooo"
  • Coltello:se pensavate che la chitarra fosse la peggior arma di uno Scout, vi siete illusi, infatti dopo recenti studi di professori della Sbarbona di Parigi, e al ritrovamento di un antico testo scritto su rotolone regina, si è venuto a sapere del mistico oggetto che gli scout passano come coltello.Questo può presentare varie forme: dallo spadone da fianco stile Highlander all'innocuo "punta arrotondata" dell'albero azzurro.L'utilizzo di questo strumento è assai vasto, può essere usato per sgozzare cinghiali, per abbattere baobab con un sol fendente, ma anche a pulirsi le unghie dei piedi e a depilarsi zone pubiche; come nel caso della gavetta non viene mai pulito, e questo per immunizzare lo scout a ciò che ci vive sopra. Una leggenda narra di un primo coltello regalato (tirato in fronte) da MacGyver al fondatore degli scout; quest'ultimo,però,fu capace solo di cadere e castrarsi col dono ricevuto.
  • Tenda; Risposta Scout alle case chiuse. In un relativamente piccolo pezzo di stoffa, accuratamente piegato per creare un'entrata a forma di Fica, lo Scout si riunisce assieme ad altri suoi simili, nella inutile e vana speranza di un fortuito accoppiamento eterosessuale. La prima volta che lo Scout utilizza la tenda, non si rende conto che i maschi sono accuratamente selezionati e separati dalle femmine, vanificando quindi tutti i loro preparativi, compresi di un enorme preservativo atto a quantificare una inesistente grandezza del loro Pisello. Constatata l'inutilità di tale oggetto, per non buttarlo lo usano per dormirci, e da qui la nascita del sacco a pelo. In mancanza di organi genitali dell'altro sesso, lo scout si sollazza all'interno della tenda come meglio può, dall'usare il buco della cassa della chitarra per infilare il suo piccolo pene sacrificale, tagliandolo con le corde, al gioco della marmotta, derivato dal gioco della saponetta dove uno Scout butta a terra una marmotta e dice a un altro Scout di prenderla, chinandosi e mostrando così il suo vulnerabile Ano. Il gioco sessuale alla fine è stato legalizzato e ampliato sotto forma di totemizzazione.

[modifica] Metodo di caccia al Boy scout

Un espediente per attirare qualche esemplare lontano dal gruppo è il seguente: fingete di avere la macchina in panne e invitate un Boy Scout ad aiutarvi. Badate che non chiami il resto del gruppo: se lo facesse vi trovereste circondati da un’orda canterina che, sollevata la vostra macchina sulle spalle, se la porta a spasso nei boschi (senza alcun motivo, ovviamente). In questo caso, montate in macchina e scappate. Se invece il fesso cade nella trappola aspettate che si sia avvicinato e chiedetegli di guardare nel cofano, inventandovi qualche giunto di potenza (tanto il gonzo non ci capisce niente di motori) e mentre è distratto prendete il cric e spaccategli la testa, lasciatelo tramortito (o morto q.b.) a terra e andatevene senza dare nell’occhio.

[modifica] Studi sperimentali

Classicista

Uno scout, appena sopravvissuto ad un'escursione.

Fortunatamente, esistono prove scientifiche comprovanti la non immortalità dei Boy Scout. Una equipe di scienziati su commissione del CAS (Comitato Ammazza Scout) ha infatti eseguito diversi test, fino a oggi tutti con esito positivo, per assicurarsi che queste terribili macchine scassamaroni possano essere eliminate. Riportiamo alcuni degli esperimenti compiuti (N.B. Tutti gli scout che hanno collaborato alla sperimentazione erano volontari, ma non lo sapevano):

  • Si è posto un Boy Scout in un forno termostatato, aumentando progressivamente la temperatura. Dapprima quello ha cominciato a sudare, poi a 567° C è gentilmente morto asfissiato. Per essere certi del risultato, si è spinto il forno fino a 12000° C, ottenendo una completa carbonizzazione del suo corpo. Si è ripetuto l’esperimento con altri 134 Boy Scout (senza nessun motivo, solo per divertimento) sempre col medesimo risultato. Si può quindi asserire con un discreto margine di sicurezza che il Boy Scout non è refrattario al calore.
  • Si è bombardato un Boy Scout con un fascio di Raggi X ad altissima intensità per 90 giorni consecutivi, 24 ore su 24. In genere un essere umano sopravvive a un simile trattamento per non più di 18 secondi, un’ameba non più di otto. Il Boy Scout ha resistito 27 giorni, poi è diventato una metastasi gigante, è diventato rosso ed ha tirato le cuoia (dopo aver tirato anche qualche madonna). Per sicurezza si è provato lo stesso esperimento con altri 47 Boy Scout, aumentando la durata dell’esposizione e la potenza del fascio irradiante, ottenendo comunque un 75% di decessi. Si può quindi asserire con certezza che il Boy Scout non è trasparente ai Raggi X.
  • Si è posto un Boy Scout all’interno di una pressa di acciaio, e si è aumentata la pressione fino a 54000 atmosfere. Il Boy Scout ha raggiunto uno spessore trascurabile (inferiore a un nanometro) e un’ampiezza di 48 chilometri quadri, poi è diventato parte della pressa, perché di materiali simili. Si è ripetuto l’esperimento cambiando il metallo che costituisce la pressa, senza sostanziali variazioni nel risultato. Si può quindi affermare che il Boy Scout non risulta essere incomprimibile, qualsiasi sia il metallo costituente la pressa.
  • Si sono fatte ingurgitare 48 tonnellate di pesticidi vari a un Boy Scout. Quello prima si è cagato l’anima, poi l'ha rimangiata. Si può affermare con certezza che i pesticidi fanno male, ma contribuiscono all'appetito..
  • Si è convocato un raduno mondiale Scout su un’isola deserta, e si è fatta poi esplodere una bomba atomica su di essa. Non si sa esattamente come siano andate le cose, fatto sta che dei Boy Scout non si è trovata più alcuna traccia. Una delle ipotesi più probabili è che un istante prima dell’esplosione si siano teletrasportati su un altro pianeta, ma qualcuno afferma che sono stati semplicemente sublimati dal calore sviluppato durante la fissione nucleare. In ogni caso appare evidente che i Boy Scout non sono a proprio agio durante le esplosioni nucleari. A questo proposito è interessante notare che la loro assicurazione sulla vita non copre i danni da radiazioni o dovuti al teletrasporto.
  • Si è provveduto a lanciare un Boy Scout da un aereo in volo a un'altezza di 10000 m; questi si è schiantato a terra spargendo i suoi resti su di una superficie di terreno pari a 2 km2. Per puro divertimento si sono sganciati dalla medesima quota altri 322 Scout, ottenendo lo stesso risultato. Si può quindi dire che il Boy Scout non rimbalza e non sa volare.
  • Si è preso un Boy Scout e lo si è posto davanti a un cannone controcarro, poi si è fatto fuoco; lo Scout è morto riempiendo con i suoi resti una superficie di 8 km2. Lo stesso risultato si è avuto con altri 423 Boy Scout, quindi si può affermare che gli Scout non respingono le pallottole.
  • Sono stati messi 178 scout e 80 leoni digiuni da tre settimane in un'arena senza uscita e si sono ottenuti i seguenti interessanti risultati: gli Scout non sono dotati di super poteri (tipo supervelocità, superforza, superdialettica, superbia...); gli Scout sono ritenuti una pietanza prelibata dai leoni affamati; gli Scout sono molto amanti degli animali. Ne è prova il fatto che quasi metà dei leoni è stata mangiata dagli scout. L'esperimento è stato ripetuto più volte con vari tipi di bestie feroci, ma solo perché era necessario... No, forse non lo era... Pazienza.
  • Si è posto un Boy Scout in totale assenza di ossigeno per vedere se riusciva a sopravvivere. Dopo 15 ore di apnea il bastardo è morto. Comunque si può asserire che il Boy Scout necessita di ossigeno per vivere.
  • Si è preso N°1 Boy Scout, è stato spennato e fatto cuocere in padella a fuoco lento per 15 ore, si è aggiunto sale e pepe q.b., un filo d’olio. Guarnire con code di scoiattolo e salsa agrodolce. Ah...si è dimostrato così che...beh...non saprei...che la carne di Boy Scout ha solo 85 kilocalorie e millanta tossine per 100g di prodotto sgocciolato[citazione necessaria]?
  • Si è voluto studiare il comportamento di un gruppo di scout in casi di pericolo estremo: si sono posti 10 individui in una capanna di legno senza vie di fuga e si è dato fuoco alla struttura. Le telecamere interne hanno mostrato come i Boy Scout continuassero a fare ridicoli balletti benché fossero ricoperti di fiamme fino alla morte (affermando:"sorridono e cantano anche nelle difficoltà!"). Dentro la capanna c’erano 4 estintori, ma nessuno ne ha fatto uso, poiché insinuavano che il loro piscio bastava e avanzava. In ogni caso gli estintori erano vuoti, per sicurezza...

[modifica] La promessa e la Legge

Per entrare nell'esercito scout bisogna recitare ad alta voce e senza sbagliare la promessa, stando sui carboni ardenti e cercando di schivare pallottole d'argento. Questo è il testo della Promessa scout.

"Con l'aiuto di Toro Seduto prometto sul mio onore di fare del mio meglio:

  • per compiere il mio dovere verso Bob Marley e lo Spagnogallo;
  • per creare problemi e guerre agli altri;
  • per osservare la Legge scout;"
  • per diventare un ambientalista spastico verde
  • per perseverare con i calzoncini corti anche al polo nord

La Legge scout è una serie di norme che uno scout deve rispettare pena l'uccisione a furia di calci nelle palle.

[modifica] Questo è il testo della Legge scout

Homer scout

Homer Simpson non sembra gradire un articolo della legge, ma quale?

La guida e lo scout:

  1. Gli scout pongono il loro onore nel meritare fiducia, e una volta meritata dominare il mondo.
  2. Sono leali (quel tanto che basta per meritare fiducia).
  3. Si rendono utili e aiutano gli altri (quel tanto che basta per meritare fiducia).
  4. Gli scout uomini sono amici di ogni altra guida scout (spesso si guadagnano la loro amicizia con una canzoncina scout).
  5. Sono cortesi (quel tanto che basta per meritare fiducia e meritare la ragazza scout, detta guida, più figa dell'esercito scout alleato).
  6. Amano e rispettano la natura, tranne quando quest’ultima si oppone ai loro scopi, in particolare preferiscono l'erba.
  7. Sorridono e cantano anche nelle difficoltà, per rompere i coglioni alla gente (alcuni studi dimostrano che lo scout quando è solo non ride e non canta, anzi sta fottutamente zitto a fissare i tabelloni degli orari dei treni).
  8. Dovrebbero essere puri di pensieri parole e azioni (questa legge è facoltativa).
  9. Il capo ha sempre ragione.
  10. Se il capo sbaglia, il vice ha ragione.
  11. Se capo e vice sbagliano, è un illusione ottica.
  12. Il novizio non dice mai nulla di intelligente.
    1. La stessa cosa detta dal capo è intelligente.
  13. Il novizio è la bestia da soma più economica e salutare.
  14. Il vero scout puzza.
  15. Il vero scout porta la malaria.
  16. Lo scout, con quello che mangia ai campi, è immune ai veleni.
  17. Lo scout, grazie allo schifo che lo ricopre permanentemente, è ignifugo.
  18. Lo scout, per lo stesso motivo sopra citato, è impermeabile.
  19. Lo scout non si può uccidere, anzi sì, ma fa così schifo avvicinarsi a lui che non si può.
  20. Lo scout prova un piacere perverso per ogni tipo di combustione.
  21. Lo scout vive nella sua sporcizia e ne gode.
  22. La paura non tocca l’animo di uno scout; le fa troppo ribrezzo.
  23. Gli scout non usano acqua, mai!
  24. La divisa scout è tessuta con filigrana di pietra filosofale.
  25. Lo scout muore ma non fugge.
  26. Ripensandoci, lo scout fugge ma non muore.
  27. Lo scout non muore: si prende una pausa.
  28. Gli scout hanno un antagonista: gli sbirri.
  29. In realtà, la nemesi degli scout è l’AC: questa ci si divide in ACR, le truppe da assalto addestrate per reprimere gli scout, e in ACG, un gruppo d'élite in cui uno di ACR passa dopo un lungo e difficile addestramento. Uno di loro può tenere testa a 10 scout.
  30. Non metterti mai contro uno scout.
    1. Papa Giovanni Paolo I voleva scomunicare gli scout; il suo papato è durato solo un mese.
    2. Il fascismo è fallito perché proibiva gli scout.
  31. Lo scout non può essere scoperto; anzi sì, ma poi sono cazzi tuoi!
  32. Qualsiasi cosa nascosta da uno scout può non essere trovata (nemmeno da colui che l'ha nascosta).
  33. Nulla non è commestibile per uno scout, neanche tu!
  34. Se lo scout vuole una cosa, difficilmente non la ottiene.
  35. Lo scout è stipendiato in natura dalle guide, anche se loro non lo sanno.
  36. Il motto degli scout è: sesso, droga e canzoncine del cazzo.
  37. I cani hanno imparato a segnare il territorio dagli scout.
  38. Lo scout è così avanti che non parla come mangia, parla direttamente come caga.
  39. MacGyver costruisce fucili con le graffette, lo scout costruisce graffette con i fucili.
  40. Se hai perso qualcosa, qualsiasi cosa, cerca nello zaino di uno scout: è lì.
  41. Se hai perso qualcosa nello zaino di uno scout, non la troverai più.
  42. Uno scout non accende un fuoco con i legnetti: accende il fuoco l'AXE.
  43. Per uno scout nulla è impossibile... solo che lo fa fare al novizio.
  44. Uno zaino per essere utile a un boy-scout deve essere il doppio della persona e recarle gravi lesioni alla colonna vertebrale.
  45. Se uno di loro osa fidanzarsi con qualcuno che non è scout il resto del gruppo ha l'obbligo di impegnarsi a farli lasciare spargendo voci fasulle sulle qualità morali del malcapitato fidanzatino. Se non riescono nemmeno con questo tramite un rito sacro sacrificano l'infedele in nome del loro dio B.P. conosciuto come Baden Powel o Bruno Paolini, il suo gemello malvagio.
  46. Il 22 febbraio di ogni anno tutti gli scout devono obbligatoriamente partecipare all'uscita del Fucking Day, in onore del loro idolo Sir Robert Stephenson Smyth Lord Baden Powell of Gilwell.
  47. Il muschio non cresce a nord cresce solo dove cagano gli scout
  48. Lo scout non deve mai trovarsi dentro la tenda di notte.

[modifica] Abitudini

Gli scout hanno le seguenti abitudini:

Napoli immondizia2

Un ameno e tranquillo boschetto dopo un raduno scout.

  • Cagano in qualunque posto (anche di fronte alle tende delle squadriglie avversarie).
  • Non fare mai il bagno, se non quando cade in uno stagno pieno di melma e di rospi.
  • Lo Scout si lava solo ed esclusivamente con la pioggia.
  • Schiacciare le uova nello zaino un momento prima di doverle cucinare, dopo che le hanno portate per una giornata intera.
  • Scegliere sempre il sentiero che va in salita.
  • Fare le uscite solo ed esclusivamente quando piove; o quando le ragazze hanno il ciclo.
  • Sperdere le cose nello zaino e ritrovarle quando non servono più.
  • Dimenticare il maglione a casa se c'è un'uscita sulla neve.
  • Cantare a squarciagola canzoni di Guccini e di De André.
  • Perdere l'ultimo treno per il ritorno.
  • Arrabbiarsi perché la gente identifica gli scout come coloro che sanno solamente far attraversare la strada alle vecchiette.
  • Portare una miriade di attrezzi e aggeggi vari e l'unico che non ha portato è quello che serve. Se lo ha portato è rotto. Se è aggiustato non lo sa usare.
  • "Parola di lupetto!!".
  • Non montare mai la tenda in un terreno piano. Ma solo nelle buche sopracitate
  • Portarsi sempre dietro una bussola che non funziona.
  • Pisciare sul fuoco di bivacco appena spento.
  • Pisciare sul fuoco anche quando esso è acceso.
  • Camminare per ore per poi rendersi conto che la strada è quella sbagliata.
  • Sfruttare i novizi per fare legna, lavare le pentole (o nasconderle in mezzo alla macchia), tenere in ordine l'angolo (solo prima delle ispezioni), portare tutte le cose più inutili e pesanti nel loro zaino, alimentare il fuoco (talvolta anche con i loro quaderni), sfogare la rabbia repressa ecc...
  • Qualsiasi cosa il capo scout dica di non fare, lo scout la fa.
  • Qualsiasi cosa il capo scout dica di non portare, lo scout la porta.
  • Se a una tenda mancano quattro picchetti, sicuramente la tenda vicina ne ha appena guadagnati misteriosamente altrettanti.
  • Se durante un campo estivo a pranzo una guida viene nel tuo angolo di squadriglia a fare la civettuola, vuol dire che nel frattempo un'altra guida ti sta fottendo le posate.
  • Le guide non portano mai niente di utile
  • Le guide non sanno cucinare.
  • Le guide non conoscono la strada, se la conoscono lasciano indietro gli scout che guidavano.
  • Più il capo scout è cattolico, meno lo sono i componenti del suo reparto.
  • Più gente va dietro a una guida, più possibilità ci sono che lei non la dia a nessuno (perché inflazionata).
  • Se uno scout finisce le sigarette, fuma le corde di canapa.
  • Quando finisce la canapa, fuma il muschio.
  • Quando finisce pure il muschio, fuma i licheni. Morale: "Lo scout non molla mai".
  • Se all'inizio del campo estivo un prato era verde, alla sua fine risulta giallo. Oppure non risulta proprio.
  • Gli scout non hanno pentole antiaderenti.
  • In effetti gli scout non hanno proprio pentole.
  • Quando passano gli scout, ogni cane del paese comincia ad abbaiare loro contro. Sempre. Dovunque.
  • Durante i primi due anni di reparto c'è una tale moria di iscrizioni che l'Olocausto le fa una sega. Ad esempio: se in reparto entrano 11 novizi, arriveranno al quarto anno in 4 (se si vuole essere ottimisti).
  • Non si tornerà mai da un campo estivo con le stesse gavette dell'andata.
  • Non si tornerà mai da un campo con gli stessi novizi dell'andata.
  • Più bella è la propria tenda sopraelevata sugli alberi, più in fretta crollerà rovinosamente.
  • A partire dal terzo giorno di campo le discussioni che possono uscire dalla bocca di uno scout sono unicamente rivolte al cibo e all'atto di defecare.
  • A partire dal terzo giorno di campo le discussioni che possono uscire nelle tende maschili sono solo classifiche delle più fighe fra le guide.
  • A partire dal terzo giorno di campo le discussioni che possono uscire nelle tende femminili sono solo classifiche dei più fighi fra gli esploratori.
  • Gli alpenstock servono per camminare, per infilarli nel culo a qualche novizio quando non vuole camminare, a stuzzicarsi i denti, a fare lo sborone, a creare un ecosistema.
  • Vengono usati anche come trapani, cacciaviti e se infilati in qualche cavità sulle Ande, sono ottimi per scoprire qualche passaggio segreto Inca!
  • Quando gli scout vanno a fare un campo nell'America latina, magicamente compaiono delle baraccopoli!
  • È abitudine scout dire ai campi:"Io ti accetto!". In quel caso, scappa!
  • Gli scout invocano MacGyver quando devono fare qualcosa.Qualunque cosa.
  • Uno scout deve avere sempre con sé un coltellino da quattro dita,in caso di necessità.
  • Allora perché nel coltello dei capi CI SONO quattro dita?
  • Uno scout non butta via niente, e con le lattine di tonno crea armi per il governo.
  • Gli scout organizzano SEMPRE la veglia alle stelle quando piove o quando sono in mezzo alla macchia così che sia impossibile vedere qualsivoglia stella
  • La cartina geografica deve essere letta al contrario
  • Le guide si perdono anche in città, e grazie al loro charme non fanno il percorso camminando ma fanno l'autostop
  • Il coltello è usato come picchetto
  • Il picchetto è usato come coltello

[modifica] Torture Scout

[modifica] Totemizzazione

Estremo atto vandalico proprio dell'AGESCI (i più idioti fra le etnie Scout), il gesto si concretizza in una cruda e violenta sodomizzazione di uno Scout. L'agguato, rigorosamente effettuato nei loro campi (di concentramento) e di notte, prevede il sequestro di persona della vittima Scout mentre dorme nella sua Tenda. Dopo averla presa e legata, gli si propongono le più oscene atrocità, quali ingurgitare orrende bevande fatte da sperma di bue, piscio di Capi-Scout e saliva di Lupetti, cunnilingus e pompini ad animali di vario tipo quali lupi, orsi, pantegane. Si prosegue con percosse a mani nude e con frusta, colate di cera calda sul corpo e tagliuzzamenti di barba e pisello con forbici di Art Attack, per finire (da qui il nome del rituale), con un enorme tronco di Quercia finemente intagliato con tante facce dai nasi lunghi e orecchie a punta, infilato fino in fondo nel culo della vittima Scout (si pensa che le sporgenze delle facce intagliate siano state create per un maggior stimolo sessuale).

[modifica] Bocca-fricio

Forma di tortura abbastanza idiota, praticata solo in alcune associazioni isolate dimenticate da Dio e dagli uomini. Consiste nel rapimento di un novizio da parte di alcuni scout più anziani,che,buttatolo per terra gli riempiono la bocca di diversi tipi di dentifricio ( migliori risultati si ottengono con dentifrici non di marca, per cui sono sconsigliati gli Oral-B e Az). Tuttavia, alcuni dei più sadici e crudeli scout obbligano la vittima anche a masticare o (peggio) ingurgitare il minestrone anticarie che si è creato in bocca.

[modifica] Sar-Acello

Uno dei più atroci modi di seviziare psico-socialmente un essere umano, il cui nome deriva da due parole degli indigeni dell'Asia dell'ovest (sar= sopra e acello= pene). Consta nel riempire una bacinella dei più abominevoli liquidi che esistano in tutto l'universo (es. sperma, acqua sporca, brodo preparato dai cucinieri, cacca dei capi, vomito di vacche, saliva di Luca Giurato) e di versarla nelle mutande dello sfigato di turno. Ovviamente questo emanerà un puzzo pari solo a quello di un mandrillo in avanzato stato di putrefazione, che gli rimarrà addosso per tutta la vita, e gli causerà l'emarginazione totale da parte di tutti gli esseri viventi, nonché la verginità eterna assicurata.

[modifica] Minuto dell'Odio

Questa pratica è indubbiamente la più malvagia: infatti in un momento qualunque della giornata, senza nessun motivo, uno scout a caso inizia a gridare: "Minuto dell'odio!!". Immediatamente tutto il reparto inizia ad accanirsi contro la vittima designata; ovviamente nel minuto dell'odio, ogni secondo dura un'ora.

[modifica] Esercito Del Papa

Il potentissimo esercito del Papa può contare su 14 divisioni di fanteria, 8 corazzate e 11 motorizzate. Le temibili divisioni corazzate(dotate di Tiger e King Tiger) sono agli ordini del Cardinal Bertone, nominato da poco "Feldmaresciallo". Tra gli scout serpeggia la voce che Bertone si sia meritato questa posizione grazie alla sua abilità strategica, non a caso è chiamato il "Rommel della Santa Sede" e "La Volpe del Papa". Si stima che l'esercito libico si sia scontrato con le divisioni del Papa subendo gravissime perdite, al contrario degli scout che hanno perso solo una divisione motorizzata.

[modifica] Umorismo Scout

Queste sono alcune battute che circolano in ambiente scout:

  • Qual è la città preferita dai capi scout? Città del Capo
  • Qual è l'isola preferita dagli scout per fare uscite? L'isola del Giglio
  • "Mamma Mamma" dice un esploratore di ritorno dal campo " oggi al consiglio della legge mi hanno dato una specialità, me la puoi cucire sul braccio destro? e la mamma risponde:" ma certo tesoro che specialità è?" E lui senza fare una piega risponde:" SARTO "
  • Qual è la differenza tra panico e paura? Paura è quando c'è il lupetto senza lo zaino, panico quando c'è lo zaino senza il lupetto.
  • Una pecora entra in un supermercato, si guarda un po' in torno, fa la spaccata e muore....
  • Un cavallo entra in un pub si mette di profilo e ride....
  • un uomo entra in un caffè.....SPLASH.
  • un uomo entra in un caffè.....DOING....la tazzina era vuota.

[modifica] Lo Scout Oggi

Logo Opinel

Il logo della famosa casa produttrice di coltelli, Opinel

Oggi la figura dello scout è cambiata di poco. Si può riconoscere facilmente uno scout per i suoi abiti alquanto sporchi, di colore azzurro, cachi o verde (la camicia) e blu o marrone (i pantaloncini)ed il coltellino svizzero (il primo prototipo fu creato da MacGyver) o eventualmente Opinel. Gli scout vivono a contatto con la natura nelle foreste equatosettentrionestiali di tutto il mondo.

Gli scout sono molto abili nella corsa (grazie alle innumerevoli cacce al tesoro). Si cibano di conigli che catturano con trappole costruite da loro stessi. Se a fine giornata non riescono a catturare nessun coniglio il capo scout decide chi si deve sacrificare per cibare la comunità. Possiamo quindi dire che lo scout è un essere cannibale.

Quando uno scout aumenta di livello gli viene data una piuma. Più piume ha più è potente e può esercitare i suoi poteri sugli altri scout con meno piume.

Gli scout si accoppiano solo nella stagione del San Giorgio, questo accade perché più comunità di scout si incontrano e passano giorni interi a giocare, cantare intorno al fuoco, ballare la ula ed emettere suoni poco decenti che richiamano l'attenzione della guida (la femmina dello scout). Il corteggio dura per circa 10 minuti e per accoppiarsi basta che l'esemplare maschio e quello femmina si scambino le piume. Il periodo di gestazione è di 2 secondi. Lo scout nasce da un uovo grande quanto una tenda da campeggio, e appena riesce a tenersi sulle sue gambe sfodera senza modestia il suo coltellino svizzero (o eventualmente opinel).

Ovviamente gli scout americani si reputano superiori a tutti gli altri che non hanno ancora scoperto la super-legatura-esagonale-13pali-e-mezzo che viene usata per la tendina del cesso (latrina), per questo hanno aggiunto un appellativo al loro nome originale, facendosi chiamare Boy Scout, ma di questa specie non si riesce a sapere molto di più perché protetta dalla CIA. Oggi gli scout sono minacciati da una spietata caccia nei loro confronti da parte di tutti.

ATTENZIONE: Non avvicinate mai uno scout. Esso in 3 secondi potrebbe rendervi parte di una sua costruzione (es: un tavolo) attaccandovi come se foste una filagna a un altra con una legatura quadra. E poiché sicuramente cederà si consiglia di andare sempre in giro con triple imbottiture in presenza di scout sul territorio.

[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse ti incuriosisce sapere com'è dormire coi pesci?

Incendio

Come? Bisogna mettere delle pietre intorno al fuoco? Ops...

  • Gli scout si accoppiano solo con i propri simili.
  • Dio ha inventato gli scout perché doveva pur trovare qualcuno da prendere in giro perché a 40 anni ancora dorme in tenda e si sveglia presto la domenica mattina
  • Uno scout rimarrà segnato per tutta la vita, se vi dicono "sono uscito dal tunnel" non credetegli e scappate
  • Pare che abbiano una incontrollabile attrazione per i marshmallows.
  • Quella degli scout è l'unica divisa priva del "fascino della divisa"
  • Uno scout è predisposto a sparare cazzate e a fare finta di suonare la chitarra
  • La Quinta legge della Termodinamica virtuale stabilisce che gli scout sono atermici. Ciò si evince dal fatto che vanno in pantaloncini corti anche il 31 di dicembre e con gli stessi pantaloncini di velluto zampettano a mare il 15 di agosto (ovviamente tra questi due momenti i pantaloncini non sono mai passati in lavatrice)
  • Piccolo trucchetto per riconoscere uno scout al mare. Poiché la divisa è sempre quella per tutta la durata del campo, lo scout ha un abbronzatura peculiare che interessa solo le zone da poco sotto il ginocchio a poco sopra il ginocchio, le braccia fino a poco sotto il gomito, e la faccia fino a metà fronte. Se vedete un soggetto con queste caratteristiche, la prova del nove è urlargli a tradimento: "bim, bum..." e se lui risponde nella frazione di un microsecondo: "crack!!!" e allora non vi resta che fuggire, perché quello che avete di fronte è un lupettaro, che è la razza di scout più scassamaroni esistente.
  • In Germania dal 1933 al 1945 si chiamarono Gioventù Hitleriana.
  • Anche il fazzolettone non è mai stato lavato, ma su quello si giustificano dicendo che è "vissuto"
  • Gli scout maschi si trovano il cibo da soli, questo si chiama loia e cresce solo ed esclusivamente su di loro (soprattutto sulle ginocchia).
  • Studio Aperto ha scambiato la promessa Scout per una turpe violenza su minore, facendo una memorabile e storica Figura di merda(questa purtroppo è vera).
  • Studio aperto infondo aveva ragione.
  • Gli scout si affibbiano nomi di animali credendo che rispecchino le loro personalità (ammesso che ne abbiano). Alcuni dei più ganzi sono: Istrice riflessiva (?), Cavalla disponibile (??), Alano generoso ( leggetelo veloce), Procione saputo, Lupo la malefica, Falchetto fighetto, Pulcinella d'acqua e Picchio ambizioso. Il centro anti-droga sta pedinando alcuni gruppi scout per sapere come riescono a capire la personalità degli animali...
  • Gli scout sono le uniche persone felici di farsi male (tralasciando gli emo, ma loro non cantano canzoni attorno a un fuoco...). Se incontri uno scout appena ritornato da un campo estivo SCAPPA! Altrimenti sarai costretto ad ascoltare la causa di ogni livido/taglio/cicatrice che ha sul corpo...e se la tirerà pure il bastardo...come se ci fosse qualcosa di figo ad andare in giro con le gambe (dal ginocchio in giù) coperte di lividi e le braccia (dal gomito in giù) maciullate dai graffi...
  • Gli Scout difficilmente non ottengono quello che vogliono
  • Quando uno scout dice "Non puoi capire cosa significhi essere scout", non sentirti inferiore, in verità neanche lui ha bene capito cosa significhi essere scout
  • Nel lettore mp3 hanno la playlist dei bans
  • Gli esemplari di sesso femminile che rimangono dentro lo scoutismo oltre i 14/16 anni o sono delle nullità a livello sociale o sono veramente brutte (e quindi delle nullità a livello sociale)
  • Sembra che un certo numero di alieni comunisti si sia infiltrato tra le file di questa specie, causando un avvicinamento ai modi di fare del pianeta Soviet (come imparare ad apprezzare Guccini, pensare che l'uguaglianza tra le persone sia POSSIBILE, eccetera)
  • lo scout mangia sempre la carne misteriosa preparata dai cambusieri
  • in un campo scout le fasi sono tre:

la 1°:nei primi tre giorni c'è l'adattamento,lo scout si limita a fare battute che non fanno ridere e a insultare il proprio capo reparto...naturalmente sempre assalendo la carne misteriosa preparata dai cambusieri la 2°:lo scout si limita a costruire una tenda sopraelevata,dove in ogni gruppo ce un capo reparto con dei muscoli scolpiti alla Chuck Norris la 3°:lo scout si limita a conquistare la ragazza più figa del gruppo alleato sopracitata

[modifica] Il Codice Morse

Il Codice Morse è un tipo di linguaggio che ormai viene usato solo dagli scout, mediante il quale si dovrebbe riuscire a comunicare a distanza. Il problema è che

  1. È di una facilità incredibile per i capi riuscire a intercettare i messaggi, quindi quando uno scout e una femmina di scout[citazione necessaria] si mettono d'accordo per eseguire il rito dell'accoppiamento in realtà sul posto ci saranno già pronti i capi armati di cinepresa e pop-corn, che filmeranno e osserveranno il tutto per poi alla fine gridare "Voi due, in punizione!", facendo finta di essere passati di lì per caso.
  2. Gli scout pensano che sia un modo per comunicarsi i messaggi top-secret, ma in realtà il semplice fatto che sia per ricevere che per comunicare il messaggio bisogna essere almeno in due, manda a farsi fottere tutta la segretezza.
  3. È un modo di comunicare alquanto lento, si narra che il MASCI (vedi "caratteristiche dello scoutismo") sia nato perché alcuni scout devono ancora finire di comunicarsi un messaggio, che magari era "butta giù la pasta che forse sta bollendo l'acqua", e che quindi ora sono completamente inutili;
  4. Si dice che nel lontano 1934 uno scout abbia eseguito con il Codice Morse un richiamo di accoppiamento a una compagna nella tenda di fronte. È arrivato un orso. Quando il capo scout venne a conoscenza dell'accaduto si infrascò per cercare e rimproverare l'orso con la frase in lingua naturalese "gioco di ano gioco di villano". Ma non se ne sono più avute notizie.
  5. Uno scout una volta imparato il codice morse lo utilizza soltanto quando non è in attività ma sul suo motorino facendo segnali luminosi (punto e linea) utilizzando il freno. Così non solo può mandare messaggi subliminali agli altri ma causa pure incidenti e fratture varie così le può curare per fare figura.
  6. Lo Scout che si rispetti impara l'alfabeto Morse solo per UN giorno per attirare l'attenzione delle guide. Il giorno dopo non ricorda più niente.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo