Black Rock Shooter

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Sayonara Zetsubou Sensei gif animata.gif
ATTENZIONE!!!

Questo articolo è un coacervo di disperazione. Nonciclopedia declina ogni responsabilità riguardanti gli effetti deleteri della lettura del seguente articolo quali: misantropia, istigazioni al suicidio, disoccupazione, ex fidanzate e tutte le catastrofi umanitarie e planetarie ad essa conseguenti.

Sayonara Zetsubou Sensei gif animata.gif
Original video

Hatsune Miku approva questo articolo! Pertanto ne allieterà la lettura con un suo singolo.[1]

...premi play e continua la lettura... ►
Quote rosso1.png Questo anime non ha senso! Quote rosso2.png

~ Un po' tutti su Black Rock Shooter.
Black★Rock Shooter di Black Rock Shooter.png

Black★Rock Shooter al massimo della pucciosità.

Quote rosso1.png CHE CARINAAA! DA PORTARSELA VIA! Quote rosso2.png

~ Una persona assuefatta di pucciosità su Black★Rock Shooter.
Quote rosso1.png Possa Dio aver pietà delle nostre anime... Quote rosso2.png

~ Creatore dell'anime.

Black Rock Shooter è una canzone del gruppo musicale Supercell, che, dopo un fiasco successo strepitoso, è stata adattata come anime. Agli inizi della sua carriera come personaggio degli anime, Black★Rock Shooter fece un provino per entrare a far parte delle Rozen Maiden. Venne scartata quasi subito perché, pur avendo l'altezza nanica tipica delle bambole, i vestiti che indossava erano troppo moderni e sgraziati per poter entrare a far parte della loro famigliola. Da questo anime è stato tratto anche un videogioco per PSP, Black Rock Shooter: The Game, il cui scopo principale consiste nel battere il cazzutissimo Boss finale dopo aver vestito la nostra eroina con un costume da coniglietta, cosa che potrebbe essere anche simpatica, se non fosse che si porta dietro un cannone grande almeno quanto lei...

[modifica] Trama

Protagoniste di Black Rock Shooter con marionette somiglianti ai loro alter ego.jpg

Finale segreto dell'anime, dove si scopre che le due stavano giocando e che il mondo alternativo e i suoi abitanti erano tutti un parto delle loro menti malate.

Ebbene sì, questo anime ha una trama! La storia si svolge in un paesino giapponese di cui nessuno conosce il nome, perché nessuno lo dice per tutta la durata dell'anime. È un bel giorno di primavera, e la nostra protagonista Kuroi Mato si prepara per andare al suo primo giorno nella scuola media. Fin qua sembra tutto normale, può sembrare una banalissima storia tra le mura di una scuola, se non fosse che prima di questa scena due ragazze con delle spade grandi e affilate si stavano malmenando brutalmente. Tra queste due riconosciamo la protagonista in versione 16/17enne, divenuta un po' palliduccia e con un occhio che brucia di fiamme azzurre. Tutto si risolve cambiando scena, da un campo di battaglia fino ad una cameretta di una ragazzina che si sta alzando dal letto. La nostra protagonista inizierà così la sua vita alle scuole medie femminili, dove incontrerà quella che diverrà la sua amichetta del cuore: Takanashi Yomi, una ragazzina con un complesso di inferiorità a causa della sua altezza abnorme per una ragazza degli anime, oltre al fatto che i suoi genitori sono così malvagi che nessuno riesce a capire il significato del suo nome al primo colpo[2]. Tuttavia passato il primo anno, le due si ritrovano in classi differenti e iniziano a vedersi di meno. Per questo e per altri motivi, Yomi scomparirà dalla circolazione, facendo preoccupare tutti, amica compresa. Ma una sera, durante uno dei tanti momenti di depressione di Mato, gli arriva sul cellulare un messaggio vuoto dell'amica scomparsa. Nemmeno gli scienziati giapponesi riescono a spiegarlo, ma la ragazza incredibilmente capisce tutto, esce di casa, fa una corsetta con con la bicicletta e arriva nel punto panoramico del paese dove si incontravano spesso le due, qua trova il portachiavi a forma di stellina azzurra che aveva regalato alla sua amica tempo prima, e dopo qualche preghierina il cielo diventa azzurro con una grande stella azzurra in mezzo, Mato viene circondata da una luce azzurra per dopo essere catapultata in un altra dimensione dove tutto non è azzurro ma bianco, li incontra il suo alter-ego, Black★Rock Shooter, che le propone una fusione mentale per salvare la sua amica. Di solito la mamma ci insegna: "Mi raccomando, non fare patti satanici con gli sconosciuti", ma a quanto pare in quel momento Mato era assente, così accetta. Grazie a ciò, diventa lei stessa Black★Rock Shooter e, munita di un cannone rubato a un Gundam, va a cercare la sua amica in un mondo sconosciuto. Tutto si risolve con un "per sempre felici e contenti", ma non prima che Black★Rock Shooter e Dead Master[3] combattano in uno scontro mortale all'ultimo colpo. Che trama avvincente, vero?

[modifica] Personaggi

Lenalee di D.Gray Man.jpg

Cameo di Black★Rock Shooter in un altro anime.

  • Kuroi Mato: protagonista di questo entusiasmante OAV, è una dei pochi personaggi esistenti al mondo a violare alcune delle leggi dell' eroe tipo degli anime. Infatti la nostra eroina non porta una settima di seno, non si trasforma, non piroetta nuda in aria per mezz'ora e non è innamorata del figo della scuola... però predica l'amicizia! Mato è una ragazzina molto depressa, probabilmente per il fatto che suo padre ha lasciato la famiglia quando lei era ancora piccola per poter andarsene da quel paesino del cazzo dove la noia era all'ordine del giorno. Le piace lo sport, in particolare il basket, ma a nessuno importa.
  • Alter ego: Black★Rock Shooter, una ragazza con i capelli raccolti in due codini di lunghezza diversa e l'occhio sinistro perennemente in fiamme, con l'abitudine di girare in abiti succinti e attaccare qualunque cosa si muova senza un vero motivo e senza stare a dare spiegazioni, un po' come il Majin Bu piccolo.
Black★Rock Shooter e Dead Master chibi che litigano.jpg

Dead Master e Black★Rock Shooter mentre si affrontano in un duello all'ultimo sangue.

  • Alter ego dell'alter ego: Insane Black★Rock Shooter, una versione oscura di Black★Rock Shooter che spunta fuori[4] una volta che Mato entrerà nel mondo alternativo. Per il resto, a parte i colori, è perfettamente identica alla precedente.
  • Takanashi Yomi: amica del cuore di Mato, dice di essere venuta dalla Germania, ma a vedere dai capelli nero petrolio, gli occhi verdi e il perfetto accento giapponese, è probabile abbia mentito sulle sue origini. Per tutta la durata dell'anime non fa altro che sorridere e annuire a tutto quello che dice o fa Mato, facendole credere di aver trovato un amica. Povera illusa.
  • Alter ego: Dead Master, il cattivone per eccellenza dell'OAV, con indosso uno di quei ridicoli vestitini neri da Gothic Lolita che piacciono tanto alle cosplayer e occhialetti alla Harry Potter. Come suggerisce il suo nome è il signore dei morti, pertanto le sue armi consistono in una falce e un esercito di giganteschi scheletri[5] in armatura. Tale esercito è tuttavia invincibile solo in apparenza, infatti Black★Rock Shooter si libererà di loro con la stessa facilità con cui un'onda abbatte un castello di sabbia, cosa che costerà a Dead Master un piccolo incidente.
Black Gold Saw.jpg

Black★Gold Saw si prepara a scendere in campo dopo aver chiesto un piccolo aiuto al suo amico Ryuk.

  • Irino Saya: Consulente scolastica presso la scuola di Mato e Yomi, per tutta la durata dell'anime inciterà gli studenti al suicidio[6] con frasi incoraggianti come "Tanto non ti caga nessuno" o "Crescendo sarà sempre peggio", frasi che, se non fosse stata opinione comune che Irino non fosse tanto sana di mente, avrebbero portato qualche studente a seguire il suo consiglio. Per evitare denunce vorrebbe far credere che fa tutto questo per il loro bene, in modo da spingere i loro alter ego a combattere e uccidersi per farle smettere di soffrire, ma la verità è un'altra: Irino è stata infatti allieva del professor Nozomu Itoshiki e sta semplicemente applicando i suoi insegnamenti.
  • Alter ego: Black★Gold Saw, una versione demoniaca di Black★Rock Shooter. La continue inquadrature su di lei porterebbero a pensare si tratti di un personaggio importante, ma per tutto l’anime l'unica cosa degna di nota che si limita a fare è un giardino di figure incappucciate, così, per noia. Poi un bel giorno si anima e va in battaglia contro Insane Black★Rock Shooter, ma muore.
  • Kotari Yuu: Vecchia amica di Yuu che spunta all'improvviso dal nulla. Il suo ruolo nella trama sembrerebbe essere esclusivamente quello di far diventare Yomi più depressa di quello che è attualmente e, di conseguenza, far incazzare il suo alter ego Dead Master. Una serie di eventi di dubbia importanza faranno scoprire che Yuu non è Yuu ma il suo alter ego, mentre la vera Yuu è nel mondo alternativo a combattere perché a suo dire la vita vera è troppo crudele.
Kagari di Black Rock Shooter.jpg

Kagari ti sta osservando e sorride: ha appena trovato un nuovo schiavo da stuprare psicologicamente.

  • Alter ego: Strenght, come detto prima è la vera Yuu, che ha deciso di sostituire il suo alter ego perché convinta che nel suo mondo tutti ce l'avessero con lei. Si scopre essere anche una vecchia amica di Irino, e questo spiegherebbe molte cose circa i suoi pensieri felici.
  • Taiga Aisaka Izuriha Kagari: Amica di infanzia di Yomi, una ragazzetta odiosa dai capelli scarmigliati che da piccola rimase vittima di un incidente mentre inseguiva l'amica. I suoi hobby preferiti consistono nel tirare in faccia pasticcini francesi dai colori che vanno dal nero pece al marron merda a chi le sta sul cazzo e far sentire in colpa il prossimo[7]. Non si muove su una sedia a rotelle per necessità, semplicemente non ha voglia di muovere il culo e camminare sulle proprie gambe. Alla morte del suo alter ego decide di tornare a scuola e senza motivo apparente diventa subito la ragazza più popolare della scuola.
  • Alter ego: Chariot, ovvero una versione di Kagari vestita da principessa e con tanto di corona in testa, però al posto di essere su una sedia a rotelle è su un gigantesco ragno meccanico. La sua arma consiste in un cannoncino che lancia in faccia ai nemici dei macaron[8]. Si scontrerà diverse volte con Black★Rock Shooter, finendo ogni volta col perdere in quanto sembrerebbe non si renda conto che i dolci non sono armi.

[modifica] L'uccellino e i colori

Illustrazione del libro L'uccellino e i colori.png

Un'illustrazione del libro. Quanta allegria, vero?

Wikiquote.png
«L'uccellino dai mille colori

andò in giro per il mondo in cerca di altri colori per colorare le sue bellissime ali.

Fin quando tutti i suoi colori si mischiarono e lui divenne nero.»
(Parte dell'allegro[citazione necessaria] testo.)

Aggiunta dell'anime[9], è un libro illustrato per bambini dal finale decisamente poco appropriato che racconta di un uccellino che gira per il mondo raccogliendo i colori che un bel giorno diventa tutto nero per averne presi troppi e muore. Cosa c’entra con la trama? Niente ma Mato ne è fissata, infatti farà amicizia con Yomi proprio perché il suo nome può leggersi anche come “Uccellino”. Nonostante sia una fanatica di questo libricino tuttavia non ne accetta in alcun modo il finale, arrivando a rovinare il libro scrivendo lei stessa una conclusione alternativa alquanto improbabile del tipo che l'uccellino all'improvviso resuscita, prende il massimo in una verifica scolastica e torna a casa per guardare il suo programma preferito in TV.

[modifica] Misteri

Signor gatto serio.jpg
AVVISO
Questo articolo tratta di cose serie. O almeno semi-serie. Insomma se avete qualche tipo di allergia oppure qualche patologia per cui un articolo come questo potrebbe causarvi danni cerebrali irreparabili, cambiate subito pagina, sito e numero di scarpe, o il vostro inevitabile destino sarà la morte cerebrale.
Domanda di Kagari.jpg

Ennesimo mistero a cui non viene data una risposta.

  • Non viene spiegato cos'è il mondo alternativo né perché esiste.
  • Non viene spiegato perché la vera persona e l'alter ego possono scambiarsi di corpo quando vogliono.
  • Non viene spiegato su cosa si basa la potenza degli alter ego.
  • Non viene spiegato perché i maschi non hanno un alter ego in quel mondo.
  • Non viene spiegato perché Black★Gold Saw può creare dal nulla altri alter ego.
  • Non viene spiegato perché Strenght, dopo aver preso possesso del corpo di Yuu, non cresce neanche un po'.
  • Non viene spiegato da dove spunta fuori Insane Black★Rock Shooter.
  • Non viene spiegato perché nel finale le alter ego tornano in vita.

[modifica] Voci disperate

[modifica] Link deprimenti

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Presto! Tagliati le orecchie, prima che sia troppo tardi!
  2. ^ In realtà nemmeno lei.
  3. ^ Nome dell'alter-ego di Yomi.
  4. ^ Non si sa come, non si sa il perché.
  5. ^ Di colore verde fluorescente, perché fa figo.
  6. ^ A volte si offre pure per ucciderli.
  7. ^ Che alla fine è sempre e solo Yomi.
  8. ^ Come fa Kagari.
  9. ^ Nell'OAV infatti non era presente, e sinceramente era meglio così.
Strumenti personali
wikia