Black Hawk Down

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Gorillaz.png
ATTENZIONE!!! DISTACCAMENTO DEI BULBI OCULARI!!!
Gli incauti spettatori che decidono di vedere il seguente film sappiano che esso è stato VIETATO dalla Convenzione di Ginevra per la sua inguardabilità!
Quote rosso1.png Schifoso smilzo negro! Quote rosso2.png

~ Un marine mentre aiuta un povero mendicante somalo
Quote rosso1.png من فکر می کنم شبه نظامیان پسر هستند تازیانه به کشور ت Quote rosso2.png

~ Un somalo spiega la sua idea riguardo all'intervento della Nato
Nero con mitra.jpg

Un somalo accoglie gli americani per aiutarli ad esportare la democrazia

Quote rosso1.png AaaaaaaahFucile mitragliatore cx4 storm.jpgFucile mitragliatore cx4 storm.jpgFucile mitragliatore cx4 storm.jpg Quote rosso2.png

~ Un Ranger risponde a suo modo al somalo

~ Soldato americano durante un'imboscata di guerriglieri somali
Quote rosso1.png Ahia! Quote rosso2.png

~ Soldato americano colpito da un RPG-7
Quote rosso1.png Colonnello, io non vedo un cazzo! Quote rosso2.png

~ Soldato americano che rifiuta di fare da giuda nella tranquilla Mogadiscio
Quote rosso1.png Tonic uno, qui delta sei abbiamo un 16-yTa bis nel settore otto Quote rosso2.png

~ Un ranger urla alla radio delle parole a caso, sentite nei film pacco, sperando che vengano a salvarlo

Black Hawk Down è il classico film pacco sulla guerra americano, la trama è incentrata sulle allegre scampagnate di alcuni soldati della Delta Sforz, che girano allegramente per il centro di Mogadiscio a cacciare farfalle e guerriglieri armati di Ak 47 ed RPG-7 a volontà, che prontamente si lasceranno impallinare dai Delta tra un preghiera e l'altra.

[modifica] Trama

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Il film è ambientato
Black hawk.jpg

Un Black hawk del film in tutta la sua potenza.

nel 1993 D.c. (si intende) in uno dei tanti paesi sottosviluppati della Negreria, dove il capo tribù di turno; Tale Mohamed Farrah Aidid[1], credendosi un novello Robin Hood somalo, prende in prestito i camion di aiuti Onu, contenenti ingenti quantità di stecche di sigarette e litri di Heineken destinati alla popolazione somala[2].

E qui entrano in gioco le forze armate americane della Delta sforz e dei Rangers[3], che tra una partita a briscola e un emozionante torneo di boccie, si dedicano a pattugliamenti aerei, divertendosi a sfottere la popolazione somala pisciandogli in testa dai loro Black Hawk, fino a quando un bel giorno, un miliziano della guerriglia di aididas, stufo delle angherie americane decide di provare a fare il tiro a segno con il suo RPG-7 abbattendone uno.

Wikiquote.png
«(bevendosi un caffè) May day... May day... Delta otto giù, stiamo cadendo... Oh mio dio! Non ho pagato le bollette!»
(Il terrore del pilota)

Dopo l'abbattimento del primo Black hawk, diversi soldati ricevono l'ordine di andare a salvare i membri dell'equipaggio superstiti. Dopo aver avuto uno scambio di opinioni con i vu cumprà del luogo riescono ad arrivare all'elicottero abbattuto e a salvare l'unico deficiente sopravvissuto, che in quel momento stava facendo il tiro al piattello, utilizzando i somali che gli venivano incontro per soccorrerlo e dargli calorosi abbracci, i poveri soldati stremati per il combattimento, riescono a caricarlo su un elicottero di soccorso appena in tempo per vederne un altro cadere dall'altra parte della città.

Wikiquote.png
«e ma che cazz...»
(Un anonimo delta sforz)
Quindi sono costretti a farsi un'altra allegra passeggiata per il centro di Mogadiscio, come sempre accolti con lanci di riso e colpi da Stava da parte della popolazione locale
Black hawk abbattuto.jpg

Lo stesso Black hawk circa cinque minuti dopo.

. Mentre il pilota del secondo elicottero dopo essere stato catturato, ha una lunga e soddisfacente discussione sulla filosofia della vita con un guerrigliero che ha sniffato troppa colla.

La battaglia per il salvataggio degli elicotteristi si protrae fino a notte fonda, massacrando la maggior parte dei Delta sforz e dei Rangers, che bloccati in una casa di fango, mentre sono bersagliati da ogni tipo di arma si pongono un azzeccatissimo quesito;

Wikiquote.png
«E adesso chi salva noi?»
(Bingo!)

Lo scontro continua per tutta la notte, finché al quartier generale incredibilmente[citazione necessaria] decidono di inviare a salvare capra e cavoli un migliaio di carri armati pakistani, e altrettante Hummer[4], che passeranno inosservati a millanta guerriglieri somali occupati a pregare e a vendere orologi falsi, appena arrivati sul posto riescono a caricare tutti e portarli in salvo, tranne i protagonisti, che non avevano contribuito a pagare la benzina, e sono costretti a farsi una lunga corsa mattutina tra spari, esplosioni e bambini strafottenti, alla fine riescono a ritornare alla base, dove i gentili[citazione necessaria] pakistani gli offrono un bicchiere d'acqua su piatto d'argento[5].

Prima dei titoli di coda vengono spiegate alcune cose;
Invasione di Praga.jpg

Un piccolo errore di interpretazione del navigatore da parte dei Pakistani

  • Mohamed Farrah Aidid verrà fatto fuori dalla Camorra per non aver pagato l'ultima consegna di RPG-7[6]
  • Il pilota del secondo elicottero verrà rilasciato, dopo essere stato barattato con delle perline
  • Negli scontri sono morti 24 americani, 3 pakistani e circa 100003405624292716 somali
  • Dopo il momentaneo[citazione necessaria] ritiro delle truppe americane. La somalia non è più in guerra[7]
OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


[modifica] Personaggi di maggiore spicco

[modifica] Il somalo con la X sulla macchina

Molto probabilmente l'unico somalo ad avere una macchina senza una DShK sovietica montata sul tettuccio. Ha il compito di portare il suo bellissimo Taxi vicino al covo della guerriglia somala, cosa molto discreta visto che è l'unica macchina civile nel raggio di chilometri, ed ha una enorme X nera sul tettuccio, la sua unica battuta è una frase in codice del tipo: «la mia mano è sul caffè»[8].

[modifica] Il trafficante di armi

Somalo che viene catturato dalla Delta sforz all'inizio del film. Lo si vede in numerose scene stare seduto nell'ufficio del comandante dei delta, a fumare sigari e bere tè, anche se questa cosa non ci incastra niente con il resto del film, ma è una cosa a cui non dobbiamo dare peso visto che senza queste scene il film sarebbe durato pochi secondi.

[modifica] Il comandante dei Delta

Un simpatico signore che quasi ci gode, a vedere le riprese aeree dei suoi Black Hawk che si schiantano al suolo, mentre si fuma un sigaro in compagnia del suo compagno di merende, il trafficante di armi.

[modifica] Collegamenti interni

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Che in itagliano sarebbe una cosa tipo: Maometto del farro adida.
  2. ^ Che essendo musulmana non sa cosa farsene
  3. ^ No... Non stiamo parlando di Trivette
  4. ^ La cui metà per tutto il film girerà a vuoto per le strade di Mogadiscio, mentre l'altra metà salterà per aria
  5. ^ Era il massimo che potevano fare
  6. ^ Che nel film compaiono come il prezzemolo
  7. ^ E babbo natale esiste
  8. ^ Una frase detta in mezzo ai guerriglieri, che fortunatamente lo credono ad ordinare la colazione



Strumenti personali
wikia