Bidella

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Fusione.jpg
A QUESTA PAGINA SERVE UNA FUSIONE

E tu, ti gratti? Aiutaci a fondere questa pagina con Bidello
Cerca di unirli, ma non fare casini! Assicurati di sapere quello che fai e consultati con gli altri utenti nella discussione.

Fusione.png

La bidella è una creatura che si aggira per i dungeon delle scuole. Il suo lavoro consiste nel non fare il proprio lavoro.

[modifica] Origine

Assunta probabilmente perché il cugino del nonno del fratello del cognato di un tizio che lavorava in una scuola si era scopato la suddetta bidella quando ancora non aveva assunto mutamenti fisici tali da renderla praticamente inguardabile e quindi le ha trovato un lavoro dentro una scuola elementare/media/superiore.

[modifica] Modelli comuni

  • Trans Incertus: Questa donna (non si accerta con sicurezza la sua reale sessualità femminile in netto dubbio) è solita portare dei baffetti mascolini sulla faccia e avere un abbigliamento così trasandato da dubitare che lei possa vivere in una casa ma in un campo rifugiati dopo un terremoto. Quindi inevitabilmente la bidella parlerà in dialetto stretto e cercherà in ogni modo di sorridere (naturalmente con l'87% dei denti marci)ad ogni professore che incrocerà il suo cammino.
  • Gazzettam lectoris: facilmente rintracciabile perché spesso è arenata sulla propria sedia da professore ciuffata in qualche classe impegnata nell'assidua lettura del proprio quotidiano preferito. Le sue capacità mentali le consentono di completare la lettura solo utilizzando tutto il tempo a disposizione di una mattinata scolastica, e poiché se non riesce a esaurire il contenuto del giornale (anche se ne capisce meno della metà) può diventare intrattabile, la cosa fondamentale è non disturbarla, mai!
  • La mamma: il tipo di bidella più odioso che ci sia poiché prende le veci della propria madre. La senti sbraitare quando esce dai bagni dei maschi perché hanno urinato fuori dal gabinetto o quando esce dal bagno ella ragazze per la moltitudine di assorbenti sporchi lasciati liberi con le loro ali a svolazzare per tutta la toilette. Quando cammini per i corridoi maschio o femmina che sia l'alunno, dona poderose pacche nel sedere per poi richiamarti ad alzarti i pantaloni perché "le mutande non si fanno vedere". Bidelle del genere solo quelle che più ti rendono i testicoli a torrone quando ti vedono fumare in bagno, con alto pericolo che vadano a dirlo ai professori.
  • L'amicona: non importa quello che fai, basta che non sporchi in terra che poi tocca a lei pulire. Ovviamente è la più ricercata dagli alunni. Ah, fuma come una turca.
  • La scansafatiche rompicoglioni: questo tipo di bidella è colei che, puntuale ogni mattino alle 8 e 6 minuti, subito dopo l'arrivo del prof, viene a piantare su il culo a ognuno di noi (lo so lo ha fatto anche con te) su ogni minima briciola/molecola di pane che trova sotto il banco e/o sopra. Pur facendogli notare che d'altronde sarebbe anche il suo lavoro pulire, la predica dura dai dieci minuti alla mezz'ora abbondante.

[modifica] Collegamenti

Strumenti personali
wikia