Bicicletta

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Bicicletta Da Nonciclopedia, l'enciclopedia a favore della mobilità insostenibile

Quote rosso1 Quando la sera non so cosa fare, mi piace uscire con la macchina e investirle! Quote rosso2

~ Automobilista su bicicletta.
Quote rosso1 Io vado in bicicletta perché così non inquino! Quote rosso2

~ Ciclista che morirà a breve a causa dello smog.
Quote rosso1 La mia bicicletta non si muove! Quote rosso2

Quote rosso1 La bicicletta ha un sacco di vantaggi. E poi la manutenzione è praticamente nulla! Quote rosso2

~ Pirla che sta per schiantarsi contro un platano perché non ha controllato i freni.
Quote rosso1 Hai voluto la bicicletta? E adesso pedala! Quote rosso2

~ Papà a suo figlio.
Quote rosso1 Guarda che io avevo chiesto una moto! Sei il solito tirchio! Quote rosso2

~ La replica del figlio.

La bicicletta è un veicolo a pedali che permette di sudare, di arrivare in ritardo e a volte anche di morire, il tutto rispettando l'ambiente. Mica come quelle automobilacce inquinanti!

Bici ruote quadrate

Una bicicletta per scalinate.

[modifica] Nascita della bicicletta

Fino alla fine del XIX secolo, il mezzo di trasporto più diffuso era la carrozza: prima dell'avvento delle automobili, infatti, le persone erano costrette a spostarsi in questa vasca da bagno con le ruote, trainata da cavalli. Questo fu per lungo tempo l'unico modo per raggiungere in poco tempo[1] città tra loro distanti anche centinaia, ma che dico, migliaia di centimetri.

A seconda dell'impiego a cui erano adibite, esistevano vari tipi di carrozze, ma tutte quante avevano dei difetti comuni: il consumo eccessivo di combustibile[2], la bassa velocità ma soprattutto la costante puzza di merda. Non dimentichiamoci del povero cocchiere, sistemato al di fuori della carrozza ed esposto alle intemperie; costretto a queste avversità, cercava di sfogarsi come poteva frustando i poveri cavalli (che comunque continuavano ad andare lenti).

Si iniziò così a pensare ad un nuovo e rivoluzionario mezzo di trasporto che sapesse unire esercizio fisico, vita all'aria aperta, riduzione dei consumi, maggiori velocità e rispetto per l'ambiente (e per i cavalli); era la nascita dell'automobile della bicicletta.

[modifica] Storia (breve) della bicicletta

Moto antica

Uno dei primi celeriferi.


Qualche passo in avanti si era già fatto con l'invenzione del celerifero alla fine del Settecento per opera del Conte Megadirettore supr. fig. di put. Mede de Sivrac. Il celerifero non era proprio l'immagine della perfezione[citazione necessaria]: non aveva sterzo, pedali e catena, ma erano dettagli, suvvia. Praticamente era un enorme monopattino di legno (anzi nemmeno, con il monopattino puoi sterzare), con un'unica differenza: potevi almeno sederti[3]. Ci vorrà un cinquantennio circa per arrivare alle prime vere biciclette, le famigerate High bicycle.


[modifica] Le High Bicycle

Le high bicycle sono quelle biciclette che usa ancora tuo nonno. Massì, dai, quelle con la ruota davanti tanto tanto tanto tanto tanto grande!

L'inventore di questa meraviglia fu un certo Eugene Meyer, che ebbe la giusta intuizione durante un dialogo con i suoi operai. La discussione che portò alla nascita di tale opera è riportata qui di seguito :

Eugene Meyer : Quote rosso1 In che modo possiamo creare delle biciclette più veloci? Avete qualche idea? Quote rosso2
Operaio 1 : Quote rosso1 Scusate, non possiamo metterci sopra un motore? Quote rosso2
Eugene Meyer : Quote rosso1 Geniale! Quote rosso2

Velocipede

Che meraviglia!

Poi si accorsero che qualcosa di simile esisteva già. Si chiamava motocicletta.

Wikiquote
«FUSTIGATE QUELL'OPERAIO!»
(Eugene Meyer su quel genio che aveva avuto l'idea.)

Il problema sorse daccapo.

Eugene Meyer : Quote rosso1 In che modo possiamo creare delle biciclette più veloci? Quote rosso2
Operaio 2 : Quote rosso1 Beh, io avrei in mente una cosa chiamata “cambio”... Quote rosso2
Eugene Meyer : Quote rosso1 Aspettate, mi è venuta un'idea! Se facessimo le ruote più grandi? Quote rosso2
Operaio 2 (borbottando tra sé e sé) : Quote rosso1 Boh, mi sembra una cazzata... Quote rosso2
Eugene Meyer : Quote rosso1 Ho deciso, faremo delle ruote di tre metri di diametro! Quote rosso2
Operaio 2 : Quote rosso1 Ma non è un po' troppo? Quote rosso2
Eugene Meyer : Quote rosso1 Troppo poco, vero? Facciamo 5 metri di diametro! Più grossa è la ruota, più metri si percorrono ad ogni pedalata! Quote rosso2
Operaio 2 : Quote rosso1 Ok, ma come ci si arriva ai pedali? Nessuno ha le gambe così lunghe... Quote rosso2
Eugene Meyer : Quote rosso1 FUSTIGATE QUELL'OPERAIO! Sarà un successone, vedrete! Quote rosso2

Poi, siccome a Meyer piaceva l'asimmetria, rese la ruota posteriore microscopica. Ormai nulla poteva fermare l'evoluzione delle biciclette (tranne il buon senso).

[modifica] Dalle High bicycle ad oggi

Ragazza nuda in bicicletta

Lei non ha preso tanto bene l'invenzione del sellino.

Mancava poco per arrivare alle biciclette moderne: in fondo bastava inventare gli pneumatici, la catena, lo sterzo, la trasmissione posteriore, il telaio di carbonio, i freni, i raggi.

Ma anche il sellino.

Quisquilie. Ora la bicicletta era davvero pronta a diversificarsi nelle forme più svariate e inutili; dall'inizio del secolo scorso, questo mezzo di trasporto ebbe una grandissima diffusione in tutto il mondo, nonostante la sua incompatibilità con gli altri utenti della strada (le carrozze prima e le auto dopo) che ogni anno provoca la morte di circa ventordici ciclisti. Infatti, secondo un articolo apparso recentemente sul prestigioso Times[4], la bicicletta è l'invenzione che dà più possibilità di lavoro ai becchini.



[modifica] La mountain bike

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche mountain bike
Bici su acqua

Gesù e il solito allenamento quotidiano con la sua mountain bike.

La mountain bike è il sogno di ogni bambino. È una bicicletta che può andare praticamente ovunque, salvo che sull'asfalto. Infatti, mentre è possibile scalarci l'Everest, non è possibile andare a più di 2 km/ora in strada, perché le 45 sospensioni presenti sulle ruote disperdono tutta l'energia della pedalata.


Uso consigliato: una simpatica gita con gli amici sul Kilimangiaro.

[modifica] Bicicletta a pedalata assistita

Mr Bean sulla bici

Mr. Bean prova una bicicletta a pedalata assistita. Giustamente, Bismarck lo guarda male.

Quote rosso1 Bello, questo motorino! Quote rosso2

~ Idiota su bicicletta a pedalata assistita.


Chi vuole passare per ciclista, ma è troppo pigro per impegnarsi seriamente, deve comprare assolutamente questa bicicletta; infatti, il piccolo motore celato nel telaio vi permetterà di superare ogni salita[5]. In alternativa, potete sempre pedalare rimanendo attaccati alla presa di corrente con l'apposito cavo. Ricordate, però, che quando la acquisterete molto probabilmente la gente penserà che voi siate degli scansafatiche. E non avranno tutti i torti. Fareste meglio a dire che, in realtà, non avevate neanche i soldi per un ciao, maledetto ciao.


Uso consigliato: qualunque, basta che abbiate almeno qualche km di prolunga e una presa di corrente.

[modifica] Bicicletta a scatto fisso

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Bicicletta a scatto fisso


Incidente ciclisti auto

Incontro tra un'auto e alcune biciclette a scatto fisso. Cosa hanno in comune? Sia quest'auto che le bici non hanno i freni.

Quote rosso1 Bella, ma dove sono i freni? Quote rosso2

~ Uno che non ha capito bene cosa si intende per scatto fisso.


La bicicletta a scatto fisso è un tipo di bicicletta dove, per mancanza di voglia dei costruttori, mancano il cambio, i rapporti, i freni e qualche volta anche il sellino (es. bici per sole donne o diversamente maschi)[6]. Questo implica la totale mancanza di meccanismi a ruota libera: in altre parole, vuol dire che il movimento della pedalata viene trasmesso direttamente alla ruota. Sarebbe quindi teoricamente possibile andare in retromarcia pedalando all'indietro, ma qualcuno ha decretato che questo metodo serva a fermarsi. La risposta dei nostri esperti è stata boh.


Uso consigliato: solo per gli amanti dell'adrenalina pura. Infatti nel 98,7% dei casi una frenata con questo tipo di bicicletta porta inevitabilmente alla rottura dei tendini delle gambe.

[modifica] BMX

Bici con luci multicolori

Questa non è una BMX, ma un truzzo la comprerebbe comunque.

Quote rosso1 Minchia, oh! Quote rosso2

~ Truzzo su bmx, poco prima di perdere tutti i denti.


Le BMX, dette anche bici per nani, sono biciclette monomarcia, leggere e robuste ideate per i truzzi che vogliono apparire spettacolari. Sono talmente piccole che su di esse vengono spesso montate le ruote degli skateboard. Siccome i tracciati di gara riservati a queste bici sono caratterizzati da dossi, curve paraboliche, botole e massi rotolanti, solitamente chi le compra è convinto di aver comprato un mezzo da motocross.


Uso consigliato: per chi vuole rendere ricco un suo amico dentista.

[modifica] Bicicletta pieghevole

Bicipieghevole

Una bici troppo pieghevole.

Quote rosso1 Ho continuato a piegare, piegare, piegare...ad un certo punto è sparita. Quote rosso2

~ Qualcuno che si è fatto prendere la mano.


Le biciclette pieghevoli sono una via di mezzo tra una bicicletta normale e un monopattino. Hanno in comune con le BMX la dimensione ridotta, che provoca ilarità nei passanti. Negli ultimi anni hanno riscosso molto successo, insieme al segway, come mezzo alternativo per combattere l'inquinamento. Nessuno ha capito che in realtà queste non sono altro che biciclette normali rimpicciolite e scomode. Però in questo modo fanno molta tendenza.


Uso consigliato: per chi vuole apparire fashion.

[modifica] Tandem

Exquisite-kfind Non ti basta? C'è anche Tandem


Tandem-bike

O uno dei due si è seduto al contrario, oppure è un tandem dell'Ikea e l'hanno montato male. Comunque, entrambi lo scopriranno quando andranno a stamparsi contro un palo. Diciamo tra poco.

Quote rosso1 Ma certo che sto pedalando! Quote rosso2

~ Stronzo che siede dietro su tandem.


Questa è la bici ideale per chi vuole provare l'ebbrezza di sedersi su un sellino, facendo però pedalare un altro. Il risultato finale assomiglia quindi a quello ottenuto con la bicicletta a pedalata assistita.


Uso consigliato: ogniqualvolta avrete voglia di prendere per i fondelli un ciclista. Basterà infatti far credere al suddetto ciclista che siete appena diventati appassionati di ciclismo e siete ansiosi di praticare questo nobile[citazione necessaria] sport, magari con l'aiuto di un vero esperto (ovvero lui). Poi fatelo sedere nel posto davanti; quando siete stanchi, semplicemente alzate le gambe. Occhio a non farvi sgamare...risate assicurate!

[modifica] Galleria di immagini che voi umani neanche immaginate

[modifica] Nemici della bicicletta

[modifica] Alleati della bicicletta

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Alcuni mesi.
  2. ^ La biada per i cavalli.
  3. ^ Sulle schegge.
  4. ^ Copertina del 15 brumaio 2011.
  5. ^ Ma solo per 5 minuti, perché poi si scarica.
  6. ^ un ritorno alle origini, insomma.

[modifica] Voci collegate

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo