Berlusconia

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Silviopedia, l'enciclopedia senza l'ICI sulla prima casa

Silvy.png
Benvenuti nella terra della libertà dove tutti i miei colleghi mafiosi (ed io) abbiamo piede libero!
Quote rosso1.png Benvenuti nella terra della (MIA) libertà, dove il lavoro rende liberi! Quote rosso2.png

~ Silvio Berlusconi Messaggio di benvenuto posto all'ingresso della Berlusconia
Nel paese di Berlusconia.jpg

Il sindaco della ridente cittadina.

La Berlusconia (conosciuta anche come Sacro Regno d'Arcore) è formalmente una repubblica teocratica, anche se di fatto è una dittatura (come accade nel Vaticano e in Bielorussia), il cui sovrano e unica divinità è Silvio Berlusconi.

[modifica] Geografia

Piantina di Berlusconia.jpg

La cartina, disponibile in tutti gli uffici turistici.

La Berlusconia si divide nel Territorio Centrale e nei Territori Distaccati.

Il Territorio Centrale, comprende essenzialmente la Brianza, dove si trova la capitale Arcore (sede del quartier generale di Silvio), e altre importanti città come Berlusca City (dove nacque il Berlusconesimo), Villa San Martino e Macherio.

I Territori Distaccati invece, come dice il nome, pur appartenedo al Regno, non sono in continuità con il Territorio Centrale, come il bunker di Milano2, la villa romana di Berlusconi e la colonia di Villa Certosa Abusiva, in Sardegna; in poche parole ovunque vi sia un terreno/palazzo/villa di proprietà del sovrano, questo viene automaticamente annesso ai territori distaccati del regno. Il porto principale di Berluscionia, che si affaccia sul Mar Tello è quello dell'idroscalo.

La città di Milano risente molto dell'influenza del vicino Regno d'Arcore. Il Cavaliere infatti sta cercando di annetterla per ampliare il Territorio Centrale; il primo passo è stato quello di mettere al governo dell'ambita città il suo scagnozzo Letizia Moratti.

Fonti dei servizi segreti della Berlusconia (il C.N.B. diretto da Previti) dicono che l'annessione formale della città è molto vicina.

[modifica] Amministrazione

Il Territorio Centrale della Berlusconia è uno stato federale in seguito alla devoluscion del 123457 a.C. Il territorio è dunque diviso in

  • Zona d'Arcore (capoluogo: Arcore. Questa Zona è la più importante dal punto di vista politico)
  • Zona di Berlusca City (capoluogo: Berlusca City. Questa Zona è la più importante dal punto di vista religioso)

I Territori Distaccati sono chiamati Colonie (come Villa Certosa o Milano 2)o Domini della Corona (villa romana di Berlusconi). Tutti i cittadini di Berlusconia possono trasferirsi nelle Colonie. Solo i cittadini più fedeli possono spostarsi nei Domini della Corona.

[modifica] Governo

Berlusconi-Rambo.jpg

Il capo delle forze dell'ordine si appresta a reprimere una rivolta armata di comunisti.

La Berlusconia è retta da una dittatura teocratica, anche se ufficialmente si tratta di una "repubblica monocratica teocratica", cioè una repubblica retta da una e una sola persona, la divinità Silvio Berlusconi. Inutile dire che l'unica religione del Regno sia il Berlusconesimo (le altre religioni sono bandite). Durante gli anni di governo, il dittatore Silvio ha avuto numerose (5 o 6) persone fedelissime. Vista la sua magnanimità ha deciso di ricompensarle creando delle poltrone (Regi Ministeri) per farli stare seduti a vita.

Queste persone sono:

[modifica] Alleati

La Berlusconia nonostante le sue ridotte dimensioni ha potentissime alleanze:

[modifica] Popolazione

La popolazione della Berlusconia è composta da diverse caste, elencate in ordine d'importanza:

  • Silvio Berlusconi;
  • La Famiglia di Silvio Berlusconi;
  • Gli zerbini di Silvio, attualmente Ministri;
  • Escort, prostitute di classe, Veline, minorenni in generale;
  • La comunità filippina (90% della popolazione), svolge i lavori umili nel Regno (lavare i piatti, pulire la piscina, tagliare le siepi...);
  • Spongebob (cittadino onorario).

[modifica] Nemici

[modifica] Usanze popolari

In Berlusconia per volere del dittatore Silvio sono ripetute almeno due volte all'anno "Le Elezioni", un gioco di ruolo molto gradito alla popolazione, in cui si scelgono dei candidati (per regolamento Silvio ha un posto fisso da candidato, anche se è sempre al potere) e poi si votano. Vincitore del gioco risulta sempre il Cavaliere il quale si diverte lo stesso a denunciare brogli elettorali, inaugurando la caccia al comunista.

[modifica] Le Colonie

Grazie alle lungimiranti mire espansionistiche del suo monarca, la Berlusconia vanta alcune colonie:

  • quella estiva dei Bimbominkia abbandonati, organizzata dal "Pio Istituto della Vergine Per Scelta Degli Altri" di Campello sul Clitunno (PG).
  • quella invernale di Novosibirsk per gli anziani della casa di riposo "Vuoti a Perdere" di Tramonti di Sopra (PN), patrocinata dal settore "Risparmio Spietato" dell'INPS.
  • la Berluzia.

[modifica] La Berluzia

Cartina Italia modificata.jpg
Quote rosso1.png Berluzia val bene un abuso! Quote rosso2.png

~ Inno di battaglia di Silvius Caesar I, monarca di Berluzia.

La Berluzia venne fondato nel 1994 d.E. (dopo Egli) durante una crociera Crosta da Silvio Berlusconi. A seguito dei nefasti auspici contenuti nelle profezie di Berlusdamus, l'ometto divenne irrequieto e pensò che era meglio organizzarsi da subito una via di fuga. Dopo aver vagliato alcune soluzioni (tra le quali una villetta sfitta ad Hammamet o una tenda in Libia dall'amico Mu'ammar Gheddafi), la scelta cadde sull'allora Atollo di Ari nelle Maldive. Grazie alla compiacenza del Governatore Maldiviano Dimas Scylipotis, appartenente anche lui alla Loggia P2, ottenne l'atollo in cambio della promessa di Millemila posti di lavoro, da creare grazie alla costruzione di Milano 179, un Mega-Resort di 2600 acri con 15 piscine, 3 stadi, 6 porti turistici e un aeroporto con pista di atterraggio per Jumbo. Nottetempo, grazie all'ausilio di potenti jot iact barche e all'aiuto di scafisti albanesi senza scrupoli, arpionò e trafugò l'atollo nella sua posizione attuale, al centro del Mar Tello. In due settimane di intenso lavoro, gli scafisti albanesi (che nel dopolavoro pescavano datteri di mare) grazie a potenti martelli pneumatici intagliarono le coste, dando alla Berluzia l'aspetto attuale.

Berlusconi re 1.jpg

Silvius Caesar I, sovrano di Berluzia.

In seguito, durante la solenne cerimonia del Bunga Bunga Reale, officiata da Papa Benedetto XVI, il nano assusse assurgì assurgette divenne "Monarca Naturale" di Berluzia con nome di Silvius Caesar I. Nel sesto anno di Regno, gli abitanti della Berluzia ottengono il diritto di voto, non sanno che farsene e lo cambiano con una biro. La Berluzia fa parte del Patto di Guano, quindi è alleata con l'Andokazzostan e la Svervegia. Il patto prevede ogni 5 anni una battaglia tra questi stati, lo scopo è quello di temprare le difese e spendere un fottio di soldi. L'utilizzo di testate nucleari garantisce la riuscita del divertente meeting.

[modifica] Geografia

Discarica .jpg

Pellicani Berluzzi, sullo sfondo il Monte DeiPegni.

La Berluzia si trova nel Mar Tello, tra i 17°32 latitudine sud e il chiosco della Porchetta di Gino, è bagnata assai, la cima più alta del paese è il Monte DeiPegni. La stagione dei Monsoni è vista come una benedizione dai suoi abitanti, in quei mesi lo strato di guano di pellicano (animale diffusissimo nelle periferie) scende sotto i 43 cm. Il paese è attraversato ogni solstizio d'inverno da un fiume rigagnolo d'acqua chiamato Ctrl alt canc che nella lingua del luogo significa padre di tutti i fiumi.

Il clima della Berluzia è molto caldo, ciò è dovuto all'incontro dell'anticiclone delle Azzorre con le correnti della fontana cittadina. Durante il passaggio del Tifone Gnappy persero la vita 2 pastori (tedeschi) e una vacca (Chianina), ingenti i danni alle palme.

[modifica] Economia

Il 6% della popolazione detiene il 93% della ricchezza nazionale (secondo una formula già collaudata in precedenza in Italia che ha dato ottimi frutti). L'economia dello Berluzia è fondata sull'esportazione dei lingotti di guano di pellicano, utilissimi per il riscaldamento domestico e nell'industria cosmetica. L'attività agricola prevalente è la coltivazione del Cocomeroculo, apprezzato e bizzarro frutto bi-cucurbitaceo che cresce in quei luoghi. L'industria è poco sviluppata, l'inscatolamento dei filetti di pellicano marinati costituisce tuttavia una sorprendente eccezione. Il prodotto è molto apprezzato in Francia e l'intera produzione viene assorbita da quel mercato.

È considerata la Svizzera Zuppa, essendo un gettonatissimo paradiso fiscale. Appena versato il 7% del gruzzolo nelle casse del Monarca, il sofisticato meccanismo dei Conti Nebula e delle Società Casper occulta e rende impossibile rintracciare i capitali frutto di Evasione fiscale. Molto sviluppato il settore turistico, l'apertura della stagione della Caccia all'Evasore richiama appassionati da tutto il Mondo, in seguito alla stipula di una speciale convenzione con la GdF Italiana, gli introiti del settore sono aumentati del 48%.

Berluzia moneta.jpg

Un biglietto da 10 Berluzzi.

In Berluzia è possibile utilizzare due valute: il Berluzio e la Patonza. Il Berluzio è la moneta corrente, è talmente veloce che la popolazione meno abbiente l'afferra molto di rado. La Patonza può essere usata in qualsiasi occasione e da diritto ad uno sconto del 15% sugli acquisti. La realizzazione dei bozzetti della banconota fu affidata a Paris Hilton, sull'onda del personale successo avuto nel disegnare lingerie per incontinenti. Alla fine del terzo anno di Regno, fu abolito l'utilizzo della filigrana per fabbricare le banconote (procurarsi il filo non era un problema, ma le antiche rivalità con la Padania non permettevano più di approvigg appropinq procurarsi il Grana). Silvius Caesar I, dopo aver consultato il Ministro del Tesoro (che era lui), decise quindi di utilizzare materiali presenti sull'isola: Lische di pesce e Guano di Pellicano, che conferiscono alla banconota il caratteristico odore di merda di Luccio. I mercati internazionali guardano con diffidenza al Berluzio, il controvalore di 4 euri e mezzo scoraggia l'investitore estero, specie dopo la dichiarazione del FMI (False Monete e Inciuci) che (dopo uno studio commissionato alla Mafia durato 2 anni) sentenziò con un: "il Berluzio vale meno di una caccola".

[modifica] Architettura

Hang Nga Crazy House.jpg

Il Palazzo Reale

Il Palazzo Reale, a forma di Tetrosaedro, costruito in stile pessimismo apicelliano ha 413 stanze e ospita: al pianterreno la corte e il serraglio, al mezzanino le cortigiane, in soffitta il palo da lap dance privato. Delle 360 stanze da letto, 315 sono occupate da Giuliano Ferrara.

  • È la seconda opera umana visibile dalla Luna dopo la Grande Muraglia Cinese.
  • È la prima opera umana totalmente ignorata da chi si reca sulla Luna.
  • È entrato a far parte del patrimonio Unesco per sbaglio.

[modifica] Eventi

Ogni anno la Berluzia brulica di avvenimenti che richiamano folle considerevoli. Tra i più seguiti:

  • il B.J.C. (Berluzia Jazz Contest) che nel 2007 ha ospitato artisti del calibro di Tony Corallo.
  • annuale concerto di Masini. Memorabile quello del 2006, che causò 273 suicidi nelle due settimane che seguirono.
  • il puttantour, giocosa settimana che consente di mantenere la popolazione della Berluzia in costante aumento.
  • la Cannabis Cup che ha oscurato per importanza quella organizzata ad Amsterdam.
  • il torneo T.A.S.S.A. (Trippa Al Sugo Settore Amatoriale) vinto sempre da Giampiero Galeazzi.

Ad ogni passaggio della Cometa di Halley, viene organizzato in Berluzia il Gran Premio dei Risciò. L'importante kermesse offre al vincitore, un set di coltelli Rollerblade con annesso cuoco baffuto. Nella prima (e unica) edizione svolta nel 2007 si è aggiudicato l'ambito trofeo l'atleta cinese Chon Ciao. Era stato adeguatamente motivato dai vertici del C.O.N.G.O. (Comitato Operaio Nuovi Giochi Olimpici) i quali, per l'occasione, avevano previsto la pena di morte in caso di fallimento.

[modifica] Forse non tutti sanno che...

  • Lo bandiera del Berluzia è stata disegnata nel braccio della morte del carcere di San Vittore.
  • Roberto Giacobbo al suo arrivo in Berluzia, ha scambiato lo strato di Guano di Pellicano per Mura Ciclopiche di un avamposto Maya.
  • In Berluzia ha sede la Amnesy International che tutela i testimoni dei processi di Mafia.
  • La Milizia Berluzza viene simpaticamente apostrofata dagli abitanti "minchia i picciotti".
  • Renato Brunetta al suo arrivo è stato imbalsamato ed esposto al "Regio Museo di Antropologia" e classificato come Anello mancante.

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia