Beatrice Portinari

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Beatrice, apri le gambe e ti farò felice! Quote rosso2.png

~ Dante su Beatrice
Quote rosso1.png Ov'ella passa, ogni uom rivolto a lei si gira e il cul le guarda Quote rosso2.png

~ Dante Alighieri su Beatrice
Quote rosso1.png Tanto m'aggrada il tuo comandamento Quote rosso2.png

~ Virgilio in risposta a un invito a sfondo sessuale di Beatrice
Quote rosso1.png Se Beatrice l'avesse data a Dante, lui al massimo avrebbe scritto un paio di lettere di protesta al comune. Quote rosso2.png

~ D. Caluri
Quote rosso1.png Tanto gentile e tanto onesta pare la donna mia quand'ella altrui saluta... ma in realtà è una maiala risaputa! Quote rosso2.png

~ D. Caluri

Beatrice Portinari è stato il più gettonato bersaglio di improperi e bestemmie da parte degli studenti italiani.

[modifica] Vita

Dj Gobi live a Trieste2.jpg

Beatrice al concerto di Cecco Angiolieri.

Beatrice di Folco Portinari nacque in un sobborgo di Firenze (qualcosa di simile al Bronx, o Quarto Oggiaro), nel 1266; venne abbandonata in un cassonetto dell immondizia finché non venne raccolta da un artigiano appartenente all'Arte dei Coprofagi. Fin dalla giovinezza venne allevata nei migliori locali della movida fiorentina. Alla tenera età di nove anni incontrò all'Oktoberfest un certo Durante Alagherio (per gli amici Dante), che la notò per il suo abito rosso sanguigno (in realtà si era appena versata una bottiglia di vino Barbera addosso). Costui rimase talmente colpito dalla sua bellezza, che si invaghì all'istante di questa giovane ragazza, ma a causa delle sue sgradevoli fattezze e dei suoi odori repellenti, decise di usare la scusa dell'amore poetico per poter parlare di lei senza provarci (e di conseguenza prendere un due di picche), e magari ricavare un sonetto da rivendere a causa delle cattive condizioni economiche in cui l'aveva lasciato quel bastardo di suo padre (cfr. tenzone con Forese Donati). Beatrice intanto cresceva, e già a 19 anni si era fatta mezza Firenze. Si dimenticò presto di Dante, e smise di salutarlo quando lo incontrava andando a fare shopping, cosa che provocò grande sconforto in lui. Diventò famosa come spogliarellista, cubista, spacciatrice, fece il provino per il Grande Fratello, fu velina per 2 settimane , girò la pubblicità della Saratoga e della Tim Tribù, ma, caduta purtroppo nello scandalo di Vallettopoli, entrò in depressione e si diede alla droga. Uccise strafatta suo padre (cosa che Dante aveva presagito in uno dei suoi viaggi in acido) e morì di overdose nove mesi più tardi.

[modifica] Dopo la morte

Alla sua morte, Dio, che non perdeva una puntata di Sarabanda, la accolse in paradiso. Lì ella rimase in pace, finché quel pirla di Dante non si perse in un bosco della costa romagnola mentre era in vacanza a Riccione (credeva di essere a Gerusalemme sempre a causa delle pesanti somministrazioni di LSD), e, poiché ella aveva letto tutte le cazzate che Dante aveva scritto su di lei, mandò Virgilio (il quale lavorava come motore di ricerca) a chiamarlo per fargli il cazziatone; ma Virgilio, uomo assai
Strutt6.jpg

Beatrice si accinge a darla a Dante (Dante visibilmente eccitato).

orgoglioso, dopo aver sentito le lodi di Dante nei confronti delle opere che il Mantovano aveva scritto durante la sua vita (e di cui nemmeno si ricordava), rimase lusingato e non ebbe le palle di dirgli la verità. Così lo accompagnò attraverso inferno, purgatorio e paradiso, viaggio che Dante descrisse in un opera chiamata "De itinere cum LSD", meglio conosciuta col nome di Divina Commedia. Al loro arrivo in paradiso, Beatrice, poiché in quel posto erano tutti casti e lei era in astinenza, si fece Dante, dimenticandosi del tutto il motivo per cui l'aveva fatto portare lì; Dante, purtroppo sotto l'effetto di funghi allucinogeni rubati nella stiva del traghetto di Caronte, non si rese conto di niente, e al suo ritorno divenne più depresso di prima.

Oggi Beatrice è ancora là in paradiso e probabilmente è dal XIV secolo che non ha più rapporti sessuali, quindi, anime pie, non abbiate timore di farle delle avance quando raggiungerete i nove cerchi angelici.

[modifica] Curiosità

  • Beatrice ha su una coscia un tatuaggio con scritto FCC ("Firenze che conta").
  • Sa cantare la celebre "Smoke On The Water" ruttando.
  • Prese per il culo Dante poiché si diceva avesse una relazione con un noto trans metropolitano (il famoso episodio del gabbo)
  • Credeva che i guelfi bianchi fossero una squadra di calcio; quando poi non li trovò nell'album dei calciatori Panini, credette che fosse una razza di uccelli.

[modifica] Voci Correlate

Strumenti personali
Altre lingue
wikia