Battlefield 3

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Copertina Battlefield 3.jpg

La copertina del gioco. Il soldato è affetto da autocombustione spontanea, ma per sembrare figo non manifesta altro che indifferenza.

Quote rosso1.png Cazzo ma allora esistono per davvero! Quote rosso2.png

~ Assiduo giocatore di FPS nel notare che al personaggio si vedono i piedi e che quindi non è un busto che levita a mezz'aria.
Quote rosso1.png Aaaargh cazzo! Mi hanno colpito! Quote rosso2.png

~ Un soldato americano, assolutamente immobile ed impassibile, poco dopo che un carro armato lo ha centrato nello stomaco.
Quote rosso1.png E questo damerino in uniforme mezzo fesso dovrebbe essere la mia trasposizione videoludica? Quote rosso2.png

~ Ahmadinejad dice la sua opinione su Al-Bashir.
Quote rosso1.png Un videogioco spara-spara dove non siamo dipinti come i cattivi principali e in cui ci sono addirittura missioni in cui un russo deve salvare la situazione? Ma allora Dio esiste! Quote rosso2.png

~ Russo su stereotipi del mondo degli sparatutto.


Battlefield 3 (Campo di battaglia 3) senza la "cattiva compagnia" è l'ultima trovata nel campo degli FPS prodotto dalla Dado. Questa famosa[citazione necessaria] serie da anni si pone come unica valida alternativa alla serie Call of Duty. È stato celebrato come "Lo sparatutto definitivo!" dall'imparziale Spaziogames[1], peccato però che questo gioco si configuri più come una ristampa dal momento che tra un capitolo e l'altro l'unica cosa che cambia è il numero o la frase accanto al titolo.

[modifica] Campagna

Stop hand.png
Attenzione, da qui in poi questo articolo contiene spoiler.

Una volta avevo un criceto di nome George che lesse la trama di "Bianca e Bernie nella terra dei Borghezio" prima di vedere il film e si suicidò. Quindi fate attenzione, non voglio avere altre morti pelose sulla coscienza.

Sembrerà strano ma anche gli sparatutto hanno una trama, articolata in una lunga campagna che ha l'obiettivo di intrattenere il giocatore nel caso PSN sia guasto[2], l'abbonamento Xbox Live scaduto o se si è costretti a giocare offline col Pc perché c'è il rischio di prendersi virus a causa dei troppi documentari guardati. Per la precisione è quella strana voce del menù principale subito sopra a quella "Multiplayer".

Palazzo che crolla Battlefield 3.jpg

Blackburn mentre dimostra tutto il suo odio per i grattacieli.

La prima missione butta il protagonista al centro dell'azione, che per non fare tardi ad un non precisato appuntamento accorcia i tempi lanciandosi da un cavalcavia sul tetto di un treno. Sfortunatamente per lui il treno è pieno di terroristi bigliettai iraniani che vogliono obbligarlo a scendere dal treno usando esplosivi e fucili. Ma il protagonista è deciso a non pagare e pur di sfuggire ai controlli passa dal tetto, solo per finire una volta rientrato tra le braccia dell'incazzato capo controllore. In realtà quello vissuto è un flashforward[3] del sergente "Brucianero" Henry Horatio Blackburn, cognome ereditato dal padre militante nel KKK, che si trova interrogato nello sgabuzzino delle scope da 2 idioti della CIA (che amichevolmente chiameremo Giorgio e Pierfranco) con le accuse di aver sparato al suo capo e di aver farneticato qualcosa su un attacco nucleare a New York. Per tentare di pararsi il culo Brucianero comincia col raccontare la storia dall'inizio.

Blackburn:"Tutto iniziò in una soleggiata mattinata di ottembre, poco dopo la colazione. Ero di stanza in una sperduta regione dell'Afghanistan al confine con l'Iran quando quel buontempone negro del mio capo Cole ci spedì a cercare una jeep che non era tornata con le birre fredde per gli ufficiali. La squadra era composta da me, un hippie di nome Montes, un anonimo idiota bimbominkia di nome Chaffin, Dominic di Gears of War che per mantenere segreta la sua identità si è fatto chiamare Matkovich[4] e il sedicente capo della squadra Campo. Faticai a comprendere il briefing della missione dato che trascorsi 5 minuti buoni a ridere per l'assurdità dei nomi dei miei compagni, ma alla fine ci mettemmo in marcia per raggiungere il punto in cui saremmo dovuti cadere in una imboscata. Chaffin si prese una pacca sulle spalle molto vigorosa e così fummo costretti a lasciarlo lì dov'era, dato che un cecchino nemico si stava divertendo a giocare a nascondino con le nostre teste. Ci muovemmo come crotali per evitare i colpi ed intuimmo che si trovasse nell'hotel di fronte alla strada. Io provo un forte odio per le strutture verticali così presi il lanciamissili e lo rasi al suolo. Poco dopo trovammo la jeep ma anziché le birre trovammo al loro posto orde di iraniani incazzati neri, e non sapendo più a che santo votarmi invocai Kratos, che giunse in mio aiuto causando un terremoto che mi fece crollare un palazzo addosso."

Pierfranco:"E allora? Sai quanto cazzo me ne frega? Piantala di raccontare stronzate e dicci che cosa successe poi!"

Giorgio:"Ciò che il mio illustre collega vuole dire è che dovresti continuare il racconto dicendo solo le parti più importanti."

Blackburn:"Ripresi i sensi solo a notte inoltrata, il crollo del palazzo non mi causò che qualche graffio, ma mi sentii come dopo la sbronza che mi feci a capodanno al college. Per caso sentii alla radio che tutti gli americani stavano ritirandosi dall'area e che qualunque fesso rimasto indietro avrebbe dovuto attaccarsi al cazzo, perché non si sarebbe sprecato gasolio per salvarli. Per strada ritrovai per caso Montes e insieme ci dirigemmo al punto in cui un qualcosa di volante ci avrebbe portato in salvo."

A questo punto la narrazione di Black si interrompe per lasciare spazio ad una missione assolutamente buttata lì a caso: si impersonerà una pilota di caccia che non piloterà e che si limiterà a sparare ai nemici che gli capitano davanti. Fatto ciò dovrà bombardare un aeroporto giusto perché gli è stato detto di farlo. Tutto ciò verrà giustificato con un " Sappiamo che la conosci" anche se non è vero.

Ufficiali interrogatori Battlefield 3.jpg

Pierfranco (a sinistra) e Giorgio (a destra) mentre decidono di interrogare Blackburn con la tecnica del "sbirro buono e sbirro cattivo".

Pierfranco:"Ah quindi non te la sei scopata e nemmeno la conosci? Errore mio. Comunque dopo il terremoto dove sei andato, a masturbarti in Iran?"

Giorgio:"Suvvia sergente, riprenda con il racconto che prima finisce prima la processano per omicidio. Il capo di quei plebei iraniani terroristi del PLR[5] era Faruk Altair Obama Al-Bashir giusto? Eri stato mandato là per ucciderlo."

Blackburn:"Quando attaccammo la città eravamo tutti distesi sull'erba ad ammirare il cielo notturno con tanto di bombe cadenti. Mentre stavo preparando il bong arrivò l'ordine dell'assalto e non potei fare altro che portarmelo dietro, ma dopo un po' mi accorsi che stavo tenendo in braccio un mortaio vero e quindi sparai un razzo di segnalazione dalla rabbia. Assaltammo una casa piena di napoletani abusivi e poi ci dirigemmo tutti alla banca a prelevare gli stipendi. Purtroppo lungo il percorso incappammo in un gruppo di ragazzini stronzi che ci tiravano sassi e razzi dal cavalcavia, quindi fummo costretti a scendere dalle jeep per insegnare loro le buone maniere. Entrammo in banca, non senza difficoltà dato che i commessi allo sportello erano restii a farci entrare, ma alla fine ci riuscimmo e andammo a cercare Al-Bashir per lamentarci con lui del pessimo servizio. Purtroppo se ne era già andato, ma aveva lasciato un post it sul computer che diceva " Aziz esco a prender il latte, tu fammi una cortesia e vammi a piazzare una bomba nucleare a Parigi e portati dietro quello sfigato di tuo cugino, che a New York ci pensa Solomon con il treno delle 6:02". Poi vidi un frigorifero ed io, tremendamente assetato, lo aprii nella speranza di trovarci una Tequila, ma poi mi ricordai che gli islamisti non bevono e non ci rimasi troppo male quando ci trovai una terza bomba nucleare."

Pierfranco:"Oh andiamo il fatto che ci fossero indizi dovunque, che nel contenitore ci fosse spazio per tre testate, che solo una di esse sia stata ritrovata, che queste fossero nelle mani di un dittatore omicida e che tra gli obiettivi ci fosse l'America non prova assolutamente nulla!"

Giorgio:"Lei sa chi è l'agente russo Dimitrij "Dima" Mayakovsky? Lo ha incontrato giusto?"

Blackburn:"Ha detto che andava a Parigi a comprare le brioche e che già che c'era avrebbe sventato l'attentato. Perché, non ce l'ha fatta per caso?"

In questa missione la narrazione di Black si interrompe per lasciare spazio alla missione parigina del russo Dima, che assieme a due suoi amici va a sventare il piano degli iraniani. Dopo aver effettuato vari tagli al personale in degli uffici, il trio si sposta in strada per inseguire Aziz con la bomba, ma è rallentato dalla guardia di finanza francese. Quando infine lo raggiungono un razzo fa volare il tizio guercio amico di Dima a qualche metro di distanza. Rianimarlo è impossibile dato che il tempo stringe[6] e così riprende l'inseguimento. Quando finalmente Dima raggiunge Aziz e lo aiuta a salire sul treno buttandolo sui binari, con orrore scopre che la bomba era da un'altra parte e poco dopo la bomba esplode.

Sergente Blackburn Battlefield 3.jpg

Henry Blackburn ritratto nella sua espressione più intelligente.

Giorgio:"Questo video è stato postato su Youtube poco fa da "Mangiaranenuclearizzato92", ci sono stati 80.000 morti. Dopo aver assaltato la banca che cosa avete fatto?"

Qui c'è un'altra interruzione della narrazione in cui per 2 missioni si impersonerà il carrista Miller, missione creata appositamente dalla Dice per poter dire "Ah! Io c'ho il motore grafico per muovere un deserto intero con tanto di veicoli e voi no, gne gne gne!". Scopo della missione è distruggere qualche iraniano a bordo di carri armati e andare a salvare Blackburn e soci alla banca. Peccato che alla fine il carro venga danneggiato e che l'equipaggio rimanga appiedato in balia di orde di iraniani incazzati neri. Sfortunatamente il signor Miller viene catturato e usato come protagonista negli spot promozionali per il turismo iraniani, quelli del genere "Vieni in Iran! Fatti sgozzare anche tu mentre un dittatore minaccia il mondo intero ed invia il filmino ai tuoi parenti!". Anche questo slogan promozionale fu caricato su internet per attrarre il turismo di massa. Poco prima delle riprese il cattivo principale, tale signor Solomon, fa un toccante discorso al signor Miller a proposito dell'inevitabilità della morte, giusto per dargli uno spessore caratteriale superiore al millimetro.

Blackburn: "Oh porca puttana, ho programmato la mia vacanza con la sua stessa agenzia di viaggi!"

*Briip briip*

Giorgio:"Pronto? No, non voglio cambiare piano tariffario. Ah come? Solomon ha usato uno dei suoi pseudonimi, Nonsonounaspiadoppiogiochistairaniana Gonzalez, per entrare in America? Grazie mille, buona giornata."

Blackburn:"Ah lo sapevo! Cos'altro vi serve per capire che Solomon è la mente dietro tutto? Che mi infili una sonda in culo?"

Pierfranco:"A quello provvediamo dopo. Dopo aver abbandonato quel poveraccio che minchia hai combinato?"

Blackburn:"Eravamo stati rimandati a Teheran per catturare Bashir. Era notte, pioveva e mi diedero un merdosissimo fucile per la missione. Abbiamo aiutato nella respirazione vari soldati iraniani aprendogli altri buchi per poter respirare e alla fine facemmo fare un frontale ad Al-Bashir che stava scappando sul suo Suv. Era ridotto maluccio, aveva persino scambiato Campo per una concubina del suo harem, perciò ritenemmo opportuno portarlo dentro un centro commerciale per fargli fare shopping e farlo riprendere. Purtroppo i suoi seguaci non erano dello stesso avviso, e fui costretto ad aprire altre prese d'aria nei loro caschi prima che la squadra ci venisse a prendere. Ma Al-Bashir non ce la fece e prima di morire blaterò qualcosa come "Solomon mi ha tradito" e "How i met your mother per me è una cagata pazzesca". Poco dopo gli rubai il cellulare e ci trovai dentro il numero di telefono di un tizio trafficante d'armi di nome Karaffa Kaffarov che gli vendette le testate."

Carro incastrato nel terreno Battlefield 3.jpg

Battlefield è famoso nel mondo videoludico per il suo grande realismo.

Blackburn:"Quindi, prima che uno di voi due possa rompere le palle con qualche acida osservazione continuo da me con la storia. Ci inviarono alla residenza del tizio trafficante d'armi sul confine tra Mar Caspio, Iran e Bazookistan, ma lungo la strada incontrammo dei nuovi amici, i russi, che decisero di inviare un intero contingente per pararsi le chiappe dove aver scoperto di essersi fatti fregare come polli da Karaffarov o come cazzo si chiama. Nonostante l'evidente inferiorità numerica, il copione diceva che io ero il protagonista e che quindi non potevo morire, perciò sbaragliammo l'intera avanguardia. Ma dopo aver abbattuto un aereo molesto con rammarico scoprii che Campo era inciampato ed era morto e che Matkovich aveva simulato la sua morte perché gli avevano rinnovato il contratto in Gears of War. Incazzati neri io, Montes e quel negro del mio capo Cole ci incamminammo per la villa."

Segue l'ennesima ed ultima missione in cui non si controllerà Blackburn, ma Dima. Dato che la narrazione è considerabile flashback, questa missione è un flashback nel flashback[7] visto che l'amico guercio di Dima è ancora vivo. I tre amici si paracadutano da un aereo con un lancio Halo (che non c'entra assolutamente un cazzo con l'omonima ciambella galattica) nelle vicinanze della villa di Kaffarov, con l'obbiettivo di catturarlo e di farsi dire dove siano i botti illegali atomici che aveva fregato alla Russia. Peccato che alla fine di tutto ciò, dopo aver sterminato in tre un esercito di guardie della sicurezza, Dima lo pesti a sangue. Il motivo è che dopo aver fatto un volo di 30 metri dall'elicottero con cui Karaffa stava cercando di fuggire, Dima e il recipiente finirono in una piscina. E Dima odia il cloro.

Giorgio:"E a questo punto arrivasti alla villa giusto?"

Blackburn:"Inizialmente pensai di aver sbagliato villa dato che c'erano evidenti segni di una festa ormai finita, ma poi entrando in casa trovai il tizio trafficante morto e Dima lì vicino che mi disse che Solomon avrebbe colpito a New York e che lui avrebbe pensato a Parigi. Peccato che Cole abbia frainteso le intenzioni mie e di Dima perciò è per un bene superiore che gli sparai in pieno petto, non certo perché quello stronzo fece morire 2 miei compagni e perché appartenesse ad una razza inferiore."

Pierfranco:"Ok grazie mille, ora chiamiamo qui anche il tuo amichetto Montes cosicché possa smerdarti anche lui e poi ti spediamo in cella, contento?"

Ecco qui l'ultima missione del gioco: Blackburn prende a pugni Pierfranco e assieme ad un complice Montes scappa dall'edificio in cui si trovava per andare a prendere il treno visto all'inizio del gioco. Stessa sequenza vissuta ad inizio gioco, ma alla fine Blackburn disarma Solomon e l'esplosione di qualche bomba random fa deragliare il treno. L'inseguimento continua nelle fogne e poi in superficie per mezza New York grazie ad una macchina rubata da Montes (che non si sa come diamine abbia fatto a sapere dove l'amico sarebbe riemerso) e alla fine il mezzo di Brucianero e quello di Solomon impattano. Scesi per compilare il cid, Solomon si incazza come una iena quando Black vuole addossargli la responsabilità del sinistro stradale e spara a Montes. Segue una pietosa scazzottata tra Solomon e l'ultimo della squadra Misfit, da cui quest'ultimo alla fine esce vincitore disattivando pure la bomba.

OKAY.png
Spoiler.gif
La trama è finita, leggete in pace.


Ah no, non è ancora finita perché c'è ancora posto per un ultimo filmato, quello di un Dima ammalato di nuclearite pleurica che riceve la visita di non meglio precisati ospiti. Evidentemente sgraditi, visto che Dima si ficca la pistola in bocca pur di scampare al colloquio.

[modifica] Multiplayer

A fare da padrona di questo gioco è la modalità online, che a detta di giocatori esperti e assolutamente non di parte è "Assolutamente improntata al realismo e al gioco di squadra! Non come quella merda annualmente riciclata di CoD Modern Warshit 3". Data la trama scrausa, l'unico vero motivo per cui frotte di casual gamer storditi comprano questo gioco, è il Multiplayer Online. Questo infatti permette loro di avere finalmente delle interazioni umane[8] con altri pseudoumani socialmente affranti come loro.

[modifica] Classi

Dal momento che gli sviluppatori hanno sempre cercato di rendere il gameplay vario e convolgente, hanno creato ben cinque classi con cui poter giocare. Poi una l'hanno tolta per pagarsi le rate della macchina e ne sono rimaste solo quattro, che però conservano ancora lo scopo originario e perciò non possono essere liberamente personalizzate. Nel dettaglio si ha:

[modifica] Assalto

Fazione multiplayer russa Battlefield 3.png

Alla Dice vi sono chiaramente infiltrati comunisti, dato il look estremamente figo e fashion dei soldati russi..

Classe tuttofare, nel senso che di tutto quello che potrebbe fare in effetti non fa nulla e in più è una classe che viene annichilita da qualsiasi mezzo nemico. Stesso discorso non vale per quelli dell'altra squadra, i quali con un solo soldato di questa classe possono abbattere tutta la nostra squadra, i veicoli, lo stesso giocatore e la mappa stessa. Chiunque scelga l'assalto avrà a disposizione diversi souvenir cinesi da usare in battaglia:
  • Kit medico: Un cassa di birra vuota riempita con farmaci di varia natura in grado di curare ogni forma di male conosciuto e sconosciuto semplicemente standoci accanto. Ha la proprietà di attivare e di accelerare le facoltà rigeneranti di Wolverine nei soldati alleati.
  • Defibrillatore: I soldati di questa classe hanno rubato questo accessorio ai medici di Bad Company 2 perché non potevano permetterselo. Tramite una scarica elettrica da 109 volt il soldato abbattuto verrà miracolosamente rianimato, anche se è stato sbudellato dai 120 millimetri di un M1 Abrams. Se usato su un nemico girato di spalle gli procurerà un piacevole elettroshock.
  • Lanciagranate: Comodo sparapatate, è l'accessorio fondamentale di ogni assalto che vuole sbattersene le palle dei compagni feriti per poter trucidare i nemici.
  • Fucile a pompa M26: Non è mai servito a nessuno.

[modifica] Geniere

Questa classe è la migliore per farsi notare da tutti i veicoli nemici, anche quelli non ancora respawnati. L'attrezzo riparatore di Bad Company 2 è stato buttato via, in quanto la pila era scarica, ed è stato sostituito con una fiamma blu utile solo come accendino. In dotazione c'è un RPG della Conad che tutti i pivelli useranno contro le persone e non i mezzi, facendosi quindi brutalizzare sia dalle suddette persone che dai veicoli. Da evidenziare che i tagli della manovra Tremonti sono giunti sin qui, ricavando delle carabine utili come cavatappi.

  • Lanciarazzi: Il nome non potrebbe essere più esplicativo.
  • Lanciarazzi antiaereo: Perfetto per far incazzare i piloti di jet ed elicotteri, ma solo per la propria squadra in quanto i nemici spammerano flare ed ECM a più non posso, anche se non li hanno ancora sbloccati.
  • Javelin: Per usare quest'arma si deve prendere la mira, centrare il bersaglio, aspettare che il "bip" diventi continuo, accingersi premere il grilletto e iniziare a bestemmiare a ruota libera perché il carro armato che si stava puntando ha visto il giocatore e lo ha immediatamente abbattuto.
  • Attrezzo riparatore: Una bomboletta a peti nucleari che, oltre a riparare qualsiasi veicolo (anche in fiamme), può essere utilizzato per arrostire brutalmente veicoli e soldati nemici, che soccomberanno al fuoco di un accendino oltre misura.
  • Bot EOD: Versione cingolata, telecomandata e miniaturizzata dell'attrezzo riparatore, impossibile da guidare perché dotato di un sistema di comandi di una scomodità unica.
  • Mine Anticarro: Non si sa bene perché questo accessorio sia stato inserito nel gioco, molto spesso vengono individuate dai nemici e distrutte, diventando utili come bucce di banana. Molto divertenti se usate per creare piste di esplosivi a effetto domino.

[modifica] Supporto

Foto montaggio trollface Call of duty e Battlefield 3.jpg

La copertina di un prossimo spin off della serie.

Questa classe supporta[citazione necessaria] la classe Assalto tagliandogli il prato, pulendogli la casa e lustrandogli le scarpe. In dotazione hanno grossi mitra che di leggero non hanno niente e che non gli consentono di andare più veloci di un uomo con una gamba ingessata. Nonostante il nome è la classe più sgravata di tutte dato che:
  1. Per i loro fucili si sblocca il bipode e le ottiche da cecchino, rendendoli letali ad ogni distanza.
  2. Il C4 gli consente di eliminare tutti i veicoli terrestri.
  3. Il numero di colpi minimo che i caricatori delle armi tengono è 45.

L'equipaggiamento di supporto prevede anche:

  • Mina Claymore: Detta anche mina-bestemmia, perché quando fa "clic" il nemico prima di morire bestemmia in aramaico. Generalmente vengono usate per tendere una trappola al nemico, questo però riesce sempre a vederle e a farle esplodere in faccia a chi le ha piazzate.
  • Mortaio: Non solo la maggior parte dei colpi vengono sparati alla "cazzo di cane", ma può essere agganciato dai missili guidati dei javelin e dei caccia, finendo per lasciar vaporizzare l'utente.
  • Cassa di munizioni: Un piccolo frigo bar genererà dal nulla munizioni per tutti gli alleati che ci restano a fianco. Peccato che gli stessi supporto si dimentichino di possedere questo potere, rendendo il rifornimento munizioni per gli alleati una sfida al pari di Hunger Games.
  • C4:Tutti i carristi odiano questo "accessorio", dato che è in grado di annichilire qualsiasi mezzo terrestre con la sola pressione di un tasto.

[modifica] Scout

Un povero cristo a cui hanno dato solo un fucile da cecchino scarso, un asciugamani e una vestaglia da notte come vestito e l'ordine di sopravvivere. Costui è tra le entità più inutili perché nessun fucile in sua dotazione abbatte in un colpo l'avversario, perciò è costretto a nascondersi alla vista andando a camperare nei posti più remoti, imbucati e dimenticati delle mappe. Progredendo con la classe i superiori si accorgeranno della sua esistenza e gli doneranno alcuni gadgets:

  • Segnalatore di rientro: Una comoda radio portatile satellitare che trasmetterà costantemente roba buona. Gli alleati pur di rifarsi le orecchie dal pattume dei giorni nostri arriveranno anche a paracadutarsi sul campo di battaglia.
Drone volante teleguidato.jpg

Un ronzio precede sempre l'essere travolti da uno di questi.

  • T-UGS: Sensore usato dagli scout per individuare i nemici, che però non funziona mai dato che i carri armati nemici potranno cogliere alle spalle l'ignaro scout senza che quel maledetto missilotto riveli la loro presenza.
  • Soflam: Telecamera usata dagli scout per spiare le ragazze nello spogliatoio femminile, rimanendo sempre delusi perché non si vedono i dettagli sperati. In teoria anche se lasciato incustodito dovrebbe marcare tutti i veicoli agli alleati con armi a guida laser; nella realtà si comporta come un soprammobile lasciando tutti gli alleati in balia di tutti gli elicotteri/carri/gommoni nemici.
  • MAV: Apparecchio telecomandato a infrarossi con motore a gasolio infinito, può sparare laser invisibili in grado di friggere tutti i Bot EOD/MAV/missili che stanno rompendo i coglioni, oltre a segnalare la presenza dei nemici a tutti i compagni.

[modifica] Armi

  • Fucili d'Assalto: A parte gli inusuali M16 e AK74, si segnalano l'M416, che permette anche ad un bambino di quattro anni di realizzare il miglior punteggio; l'AEK-971 e l'F2000, illegali in alcune partite perché riescono a uccidere i giocatori di altri server.
  • Carabine: Buone ad una distanza di sputo, sulle lunghe hanno l'efficacia di uno spingardino a sale. Tra di esse figura il celebre SG553, che più che un arma ricorda un codice bancomat.
  • Mitragliatrici Leggere: Tutto fuorché leggere, questo tipo di armi consente di assaporare i bei momenti della vita mentre vengono trascinate in giro per la mappa. In compenso, una volta posizionate si avrà nelle mani il potere assoluto: i nemici infatti cadranno come mosche uno dopo l'altro sotto i colpi. Almeno finché non si dovrà ricaricare: allora sarà meglio affidare la propria anima a qualcuno, perché tutti i player avversari staranno convergendo verso il giocatore.
  • Fucili da Cecchino: I fucili da cecchino sono tra le armi più scarse del gioco:
  1. Non abbattono un nemico con un solo colpo se non lo si centra in testa: nessun soldato è mai morto se centrato al cuore.
  2. La DICE ha implementato la gravità del Pianeta di Re Kaioh, perciò non bisognerà mirare ai nemici ma alle nuvole.
  3. Stranamente la regola fisica dei riflessi del mirino è stata attribuita solo a quest'arma, rendendo visibile lo sniper come un faro (persino di notte) se il nemico guarda verso di lui.
  4. La maggior parte dei fucili da cecchino ha il caricamento a leva: se si sbaglia il colpo, o si perde l'uccisione o se ne diventa una.
  • PDW o Mitragliette: Sono armi semplici, hanno un impugnatura, un grilletto, un caricatore, possono sparare e addirittura ferire un nemico.
  • Fucili a Pompa: Utilissimi per smolecolarizzare i nemici nelle mappe chiuse, alcuni modelli possono staccare il cranio ad un cecchino nemico dall'altra parte della mappa (in culo alla balistica). Sono disponibili anche in versione automatica, per aggiungere quel pizzico di Terminator in più.
  • Balestra: Quest'arma arriva direttamente dal futuro e, pur essendo assemblata con 4 pezzi di latta tenuti assieme dalla ruggine, è in grado di uccidere un nemico con un colpo solo, dove i migliori fucili da cecchino di grosso calibro falliscono. Con le frecce esplosive è capace persino di abbattere un elicottero. L'unica pecca è il tempo di ricarica, uguale a quello di un archibugio del XV secolo.

[modifica] Veicoli

La cosa che più caratterizza Battlefield rispetto a tutti gli altri spara ad minchiam sono i veicoli. Secondo la Dice infatti un qualsiasi soldato dell'era moderna è addestrato alla guida di ogni mezzo terrestre e aereo, di qualunque nazione del mondo senza la minima difficoltà. Ogni veicolo inoltre è dotato di facoltà auto rigeneranti, che gli consentono di tornare pienamente operativo anche dopo essersi preso in pieno 3 razzi RPG.

Carri Armati

I carri armati sono mimetizzabili tanto quanto una petroliera, quindi chiunque pensi che con questo possa sbaragliare senza aiuto la squadra nemica verrà bersagliato da ogni genere di esplosivo, mortai, RPG, Javelin ed elicotteri. Persino i Jet si schianteranno su di lui pur di eliminarlo.

Jeep

Il servizio taxi non si fa mancare neanche in guerra, in quanto pensare anche solo di girare a piedi per una mappa è intelligente quanto aspettare l'erosione delle montagne. Viene molto comunemente usata come kamikaze in caso di carro, infatti viene riempita di C4 e lanciata a tutto gas contro altri mezzi al solo scopo di vederli ridotti a delle lamiere in fiamme. Utile anche per strombazzare quà e là.

Elicotteri d'attacco
Elicottero Battlefield 3.jpg

Un soldato vigila sul respawn dell'elicottero come Cerbero sulle porte dell'ade. Allo stesso modo impedirà il suo uso a chiunque non ne sia degno.

È il mezzo più potente di tutti, infatti la vera guerra si scatena tra i membri dello stesso team per accaparrarselo. Fatto sta però che è anche un'enorme calamita per caccia, stinger e qualsiasi lanciamissili possibile e immaginabile.
Elicotteri da trasporto

Questi elicotteri inglobano tutti i difetti e neanche un pregio[9] degli elicotteri d'attacco, per cui è meglio scendere da quello scatolone e ritornare alla jeep prima che la rubino.

Elicotteri di ricognizione

La versione economica degli elicotteri d'attacco, che dispone di due mitragliatrici a cd di Loredana Berté. Come la controparte da trasporto, anche questo viene utilizzato per paracadutare sul campo di battaglia carne da cannone fresca.

Caccia

Il migliore di tutti, appunto per questo il più conteso e inarrivabile. Nonostante l'incredibile versatilità hanno la stessa agilità di una stufa con le ali, rendendo i duelli aerei una sciocchezza per chi insegue ed un rimando dell'inevitabile per chi è inseguito.

VTC

Prendete una jeep, metteteci due ruote in più, un cannone a lattine di metallo, un idiota come pilota, un mitragliere ancora più scemo di quello di prima, altri 4 passeggeri che giocano a carte e infine unite il tutto con un po' di colla vinilica: f-fatto? Ed ecco qui: 800 punti regalati al primo RPG che distrugge questo veicolo.

Gommoni

Utili se si vuole prendere il sole prima di essere colpiti in testa da un missile vagante, visto che esistono solo due o tre mappe che rendono strettamente necessario il suo utilizzo.

Quad

Disponibile dietro pagamento di un equo pizzo, trattasi di piccoli veicoli quadrirotanti dotati di 2 posti, uno alla guida ed un altro attaccato dietro che, pur senza reggersi bene sul veicolo non cadrà mai, che sia a 4000 metri di altezza in picchiata o che sia alla velocità della luce. Inoltre, sono i veicoli più comodi per piazzarci sopra il C4 per poi farli schiantare contro gli indifesi obbiettivi, vista la loro agilità e velocità. Ma hanno un difetto: sia che ci si schianti contro un muro oppure contro una pozzanghera troppo fonda, il mezzo subirà gravi danni o addirittura esploderà come se gli avessero sparato con un cannone.

Muletto

Un pericolosissimo carrello elevatore, rapido e sicuro come un cieco senza gambe. Guidarlo vi renderà estremamente popolari... fra i nemici.

Cacciacarri

Un carro armato con la corazza di cartapesta attaccata con colla vinilica. Nonostante ciò, è veloce quanto una tartaruga sotto l'effetto di medicinali scaduti.

Artiglieria

Autobus oversize modificato per trasportare un lanciatore di fuochi pirotecnici illegali. Poiché la DICE ha risparmiato sui dischi della frizione, questo mezzo non è capace di salire pendii con pendenze maggiori di 3°. Può montare uno speciale lanciatore di gas urticante capace di provocare un violento shock anafilattico a chiunque ci passi vicino

Cannoniera

Non è un velivolo, bensì una stazione da battaglia, nel 90% dei casi nemica. È appositamente armata con un "lanciapalle" (fatto in Cina) che può spazzare via tutta la squadra avversaria, cancellare l'intero server e ucciderne fisicamente l'amministratore. Nessuno sa chi la piloti, nemmeno la DICE. Per compensare, la cannoniera è solita sparare tutti i suoi flare insieme, dando luogo a uno spettacolo pirotecnico che si conclude con una carrellata di missili nemici contro di essa. Esiste anche una versione senza cannoni, ma capace di paracadutare pericolosissimi carri armati sparalattine.

Motocicletta

Siccome alla DICE piacciono molto le gare di motocross, è stato deciso di introdurre questo velocissimo, fragilissimo, sporchissimo e utilissimo veicolo. Essendo il più leggero tra tutti, è perfetto per tentare salti di proporzioni apocalittiche su ogni tipo di rampa, che si concluderanno sempre in un'epica esplosione (del veicolo stesso). Così come il Quad, anche la motocicletta è perfetta per incollarci sopra il C4 e confezionare fantastiche trappole esplosive per chiunque si trovi sul suo percorso.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Collegamenti esterni

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Il giorno dopo 10.000 euro furono versati sul conto bancario del sito ad opera di ignoti.
  2. ^ Tanto per cambiare...
  3. ^ In pratica uno spoiler legalizzato.
  4. ^ Accettò la parte dopo la sua spiazzante uscita di scena con conseguente espulsione dal cast del 3 episodio della saga.
  5. ^ Popolo Liberamente Represso.
  6. ^ Non certo perché una trave lo ha trafitto al cuore da parte a parte.
  7. ^ Yo dawg, i heard you like flashback...
  8. ^ O quasi...
  9. ^ A parte i due M134 Vulcan sui lati.
Strumenti personali
wikia