Basket Case

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Basket-case-2.jpg

Osserviamo come il nostro "eroe" Duane insegna al suo gemello Belial come fare la pipì nel vasino. Notare lo sguardo compiaciuto di Belial dopo averne fatta una di proporzioni gigantesche.

Quote rosso1.png Cosa c'è nel cesto? Quote rosso2.png

~ Tutti su Basket Case
Quote rosso1.png Fatevi i cazzi vostri! Quote rosso2.png

~ Duane Bradley in risposta alla domanda sopracitata
Quote rosso1.png Graaaaaaaaaaaaaaaaaaawl!!!!!! Grrrrrrrr!!!! Quote rosso2.png

~ Belial su ogni cosa che vede
Quote rosso1.png Quant'è figo Belial! Quote rosso2.png

~ Cieca su Belial di Basket Case
Quote rosso1.png Aaaaaaaahhhhhhhhhhh!!!!!!!!! Quote rosso2.png

~ Tutti dopo aver visto Belial dopo più di un nanosecondo
Quote rosso1.png Ora mi piacciono gli uomini Quote rosso2.png

~ Ralph Winchester dopo aver visto la famosa scena del film in cui Duane corre nudo per strada
Quote rosso1.png Belial ha ucciso la veterinaria... Mitico!!! Quote rosso2.png

~ Homer Simpson su Basket Case
Quote rosso1.png Basket Case? Tze, faccio più paura io quando vado in giro nudo per strada Quote rosso2.png

~ Peter Griffin su Basket Case
Quote rosso1.png Che denti puliti che ho! Quote rosso2.png

~ Tizio che, annoiato, si stava lavando i denti mentre vedeva Basket Case
Quote rosso1.png Salve salvino, mostro mostrino Quote rosso2.png

~ Ned Flanders prima di essere ucciso senza pietà da Belial
Quote rosso1.png Cosa vuol dire avere un metro e mezzo di statura [...] Perché ha il cuore troppo, troppo vicino al buco del culo Quote rosso2.png

~ Fabrizio De André sulla statura di Belial


Logo di Wikipedia sballonzolante.gif
Per quelli che non hanno il senso dell'umorismo, su Wikipedia è presente un articolo in proposito. Basket Case

Basket Case (conosciuto anche come Cesto di vimini, o anche Il film più mal riuscito mai fatto nella storia del cinema horror) è un film horror della Disney creato da un tizio di nome Tim Burton nel lontano 1234 in un paese sconosciuto chiamato New York. Questo film, che non ha vinto nessun premio[1], parla delle conseguenze di cosa può succedere se si separano una coppia di gemelli siamesi, ovvero... pseudo carneficina gratuita[2]. Un'antica leggenda padana racconta che in realtà il film fu diretto da un barbone di nome Frank Henenlotter, ma questo è logicamente impossibile, in quanto un barbone avrebbe fatto di sicuro un film più decente.

[modifica] Trama di questo film che dovete sorbirvi

[modifica] Introduzione del film

DR.House.gif

Se in questo momento state pensando che questo sia il dottore ucciso in questa introduzione, vi sbagliate di grosso. Ora verrete uccisi anche voi, ah ah!

Per fare in modo che nessuno scappi dal cinema, il nostro buffo amico regista ha deciso di mettere un introduzione tanto noiosa quanto spaventosa:

Un tizio (secondo fonti non certe dovrebbe essere un dottore) si aggira spaventato da qualcosa davanti a casa sua e decide di entrare per non essere più seguito[3]. Purtroppo, dopo essere entrato, si ricordò che si era scordato di pagare la bolletta della luce, infatti tutta la casa diventa buia, talmente buia che nemmeno noi riusciamo a vedere qualcosa, infatti l'unica cosa che sentiamo sono le urla strazianti del medico e improvvisamente le luci si accendono e vediamo il cadavere del nostro buffo amico medico che, sicuramente, è stato ucciso[4].

Dopo questa introduzione fatta letteralmente con i piedi, inizia, sfortunatamente, il vero film.

[modifica] L'inizio del film: il campagnolo col cesto che passeggia per New York

Duane Bradley di Basket Case.jpg

Duane e il suo sguardo pieno d'amore verso il prossimo

Il film inizia con un giovane campagnolo, che per confidenza lo chiameremo Duane, che sta camminando con un cesto di vimini sotto braccio nelle malfamate strade di New York di notte. Mentre il nostro buffo amico campagnolo sta camminando, un barbone si avvicina a lui per chiedergli dei soldi, ma il nostro protagonista campagnolo[5] gli tirò un cartone sul naso.

Dopo la sua breve avventura contro il barbone, Duane entra in un motel di quart'ordine molto, ma molto malfamato, talmente malfamato che a confronto la stanza di Ed sembra un hotel a cinque stelle. Appena entrato, il giovane Duane va a fare il check in[6]al balcone del motel e, mentre sta compilando tutti i fastidiosi moduli burocratici del motel, il proprietario[7]gli fa una domanda che sarà presente in quasi tutta la maggior parte del film:

- Proprietario del motel: “Cosa c'è nel cesto?”
- Duane: “Soltanto dei vestiti”
- Proprietario del motel: “Vestiti in un cesto? Ma non era meglio se li mettevi in una valigia”
- Duane: “Si, come no. E mi dice dove la trovo una valigia a portata di mano?”
- Proprietario del motel: “Non potevi prendertene una prima di partire?”
- Duane: “E me lo dice adesso?”

Dopo l'intelligente dialogo fra Duane e il proprietario del motel, quest'ultimo gli chiede di pagarlo subito e il nostro amico campagnolo tira fuori dalla tasca dei suoi jeans usati una mazzetta di circa un fantastilione di dollari, facendo gola a un arzillo vecchietto che alloggiava nel motel e che casualmente si trovava lì, e, dopo questa lunga e noiosa scena, Duane si avvia alla sua stanza d'albergo.

[modifica] La nottata insonne nella stanza d'albergo

Stanza distrutta.jpg

La stanza numero 7 dova alloggia Duane. Notate com è pulita, ordinata e con un soave profumo di pino silvestre.

Dopo la noiosissima scena del check in, Duane sale le scale per andare nella sua stanza, ovvero la stanza numero 7, e strada facendo incontra una tizia che comincia a parlargli della stanza numero 7, ma il nostro protagonista per tutta risposta la scaccia violentemente.

Finalmente il nostro "eroe"[8]Duane entra nella sua stanza, che è la più malfamata di tutte e, dopo un po', esce di nuovo per comprare del cibo. Dopo essere nuovamente ritornato[9]in camera, apre il suo cesto e ci mette il cibo dentro e noi possiamo sentire il rumore di denti che masticano. Probabilmente starete pensando che dentro il cesto ci sia il classico animale domestico, come per esempio un cagnolino. Beh, chiunque stia pensando questa cosa verrà presto ucciso da una pistola vivente che apparirà dal nulla nella sala del cinema.

Quella notte non riuscì a dormire non a causa del tanfo che c'era nella sua stanza, ma per il fatto che dal suo inseparabile cestino si sentivano i classici rumori corporei che si fanno dopo aver mangiato, ovvero una soave sinfonia di peti e rutti con un assolo di starnuto rumoroso.

[modifica] Missione numero 1: la visita medica

Il mattino dopo, una affascinante donna di facili costumi, che per confidenza chiameremo Casey, bussò alla porta della stanza del nostro amico Duane, che a causa della brutta nottata il suo aspetto era ben ridotto[10] e gli disse che per qualunque esigenza, lei è sempre disponibile. Duane, ancora mezzo addormentato, grugnì e letteralmente sbattè la porta in faccia alla nostra buffa amica Casey.

Dopo aver recuperato le otto ore di sonno perse la sera prima a causa del concerto di peti e rutti, Duane, insieme al suo inseparabile cesto di vimini, entra nella sala di aspetto di un dottore[11]e, mentre aspetta, ha un insolito dialogo con la segretaria del dottore, la classica bionda svampita che per confidenza chiameremo Sharon[12], e questo dialogo fa più o meno così:

- Sharon: “Cos'hai nel cesto? Uova di Pasqua?”
- Duane: “Perché è da stamattina che tutti me lo chiedono?”
- Sharon: “Forse perché non è normale che uno vada in giro con un cesto di vimini sotto braccio”
- Duane: “Senti, di fianco a me ci sono un tizio con un pupazzo da ventriloquo e un italiano con un pallone da calcio. Perché nessuno dice niente a loro?”
- Ventriloquo: “Fatti i cavoli tuoi”
- Francesco Totti: “Si, sono d'accordo con 'sto tipo col tizio più piccolo sulle ginocchia”
- Duane: “Quello è un pupazzo parlante, cretino!”
- Ponzio Pilato: “Silenzio! Come osi? Cosa tvovi di divevtente nel nome Mavco Pisellonio?”
- Miss K Lorina: “E chi sarebbe costui?”

Dopo aver cacciato i quattro intrusi dal film, Duane entra nello studio del medico e quest'ultimo gli chiede di togliersi la camicia e Duane se la toglie facendo uno striptease alla Full Monty[13]. In questa scena possiamo notare che Duane ha un enorme cicatrice sul fianco destro. Sticazzi.

Dopo la visita medica, il nostro buffo amico Duane decide di corteggiare la nostra buffa amica Sharon, e stranamente ci riesce[14]e si danno appuntamento il giorno dopo.

Quella notte, il nostro buffo amico campagnolo di nome Duane decise di andare al cinema insieme al suo cesto a vedere un film, ma per sbaglio andò a vedere uno di quei film romantici che fanno commuovere le donne e si addormentò dalla noia. Questa cosa fece in modo che un ladruncolo extracomunitario terrone rubò il cesto per poi andarsene in bagno a scassinarlo. Ma dopo averlo scassinato e dopo averlo aperto, cacciò un urlo di terrore talmente forte che a confronto il suono della bomba atomica sembra un fischio e scappò via urlando come una femminuccia. Fortunatamente Duane si accorse del furto e recuperò il cesto

[modifica] Lo strano caso del medico ucciso alle ore undici meno cinque... D'oh!, ho l'orologio fermo!

Belial mostro di Basket Case.jpg

In questo momento Belial ti sta osservando... e non gli piaci affatto. Presto, scappa!!!

La scena seguente si svolge sempre nello studio del dottore, ma stavolta è notte. Il nostro buffo amico[15]dottore sta scrivendo a macchina mentre Sharon era già andata via da un pezzo. Intanto Duane è fuori dall'abitazione dove c'è lo studio e decide di aprire il cestino liberando qualcosa che, sfortunatamente, non possiamo ancora vedere.

Ritornando al nostro buffo amico medico da noi ormai conosciuto, nello studio si cominciano a sentire strani rumori di scasso. Il dottore, armato del suo pericolosissimo e micidiale ombrellino parasole blu, cominciò ad aggirarsi per la stanza per vedere cosa è successo, ma purtroppo si era scordato di accendere la luce e, dopo averla accesa, rimase inirridito e spaventato nel vedere cosa conteneva il cestino di Duane: un nano brutto e deforme senza gambe alto nemmeno un metro e quaranta con denti aguzzi e una furia talmente omicida che a confronto un kamikaze sembra un hippie. Il medico cerca di scappare dal mostro deforme, ma quest'ultimo, con la super velocità[16]lo raggiunge e lo uccide senza pietà.

Dopo aver ucciso il fu dottore, il nano deforme, che per confidenza chiameremo Belial[17], ritorna dal suo padrone Duane e insieme ritornano nella loro stanza di motel, ovviamente con Belial nel cesto.

[modifica] L'appuntamento di Duane e la pazzia di Belial

Vecchio pazzo2.jpg

Foto del buffo vecchietto arzillo scattata trenta secondi prima di morire. Se osservate meglio noterete il braccio di Belial che sta per strangolarlo, e se non lo vedete, verrete presto uccisi da Belial

Il mattino dopo, per ricompensare Belial per quello che aveva fatto la scorsa notte, Duane decide di fargli un regalo: gli regala un televisore e due bottiglie di whisky[18]. Poi Duane esce dal motel per andare all'appuntamento con Sharon, lasciando Belial da solo a guardare la tv, ma poi decide letteralmente di romperla dopo aver visto che stavano trasmettendo una puntata di Beautiful.

Intanto Duane e Sharon sono al loro appuntamento romantico, che consiste nel girare per New York tenendosi per mano e facendosi gli occhi dolci come ogni coppia di fidanzati che si rispetti[19]. Dopo aver fatto il giro di tutta la città, i due fidanzatini decidono di dichiarare ufficiale il loro amore con un bacio talmente appassionato che a confronto quello di Via col vento sembrava una stretta di mano con tanto di sputo sulle mani.

Intanto, nella camera numero 7, il nostro bellissimo Belial si era ubriacato bevendosi tutti e due le bottiglie di whisky e, sotto l'effetto dell'alcool, cominciò a distruggere tutto quello che c'è nella stanza, buttando persino un mobile fuori dalla finestra uccidendo il povero Kenny McCormick che si trovava lì per caso. Tutti gli inquilini del motel si incuriosiscono a sentire i rumori dei mobili che venivano buttati da tutte le parti, talmente incuriositi che decisero di abbattere la porta per vedere cosa stava succedendo, ma non videro altro che una stanza semidistrutta. Dopo che tutti se ne fossero andati, il buffo vecchietto arzillo della prima scena tentò di rubare i soldi di Duane, ma viene pestato a sangue da Belial, che si era nascosto nel cesto, fino ad ucciderlo.

Intanto i due fidanzati si stavano ancora sbaciucchiando, finché Duane si ricordò che aveva dimenticato il gas acceso e corse subito nella sua stanza, ma l'unica cosa che trovò erano la stanza semidistrutta e il cadavere dell'arzillo vecchietto. Intanto si sentì il rumore di uno sciacquone e Belial uscì dal bagno con sotto braccio una rivista di grandi argomenti scientifici e un rotolo di carta igienica nell'altro. Duane, sconvolto, punì severamente Belial come avrebbe fatto una buona mamma amorevole: per tre giorni niente più cartoni animati e niente più uscite il sabato sera in discoteca e per tre giorni doveva essere sculacciato severamente.

[modifica] Serata al bar e... Flashback[20]

Il nostro Duane, accompagnato sempre dal suo cesto, decise di trascorrere la notte in un bar insieme a Casey, che a causa della porta in faccia gli si era rotto il naso rendendola ancora più figa. Mentre i due si stavano per ubriacare, Casey chiese a Duane la stessa domanda che tutti gli chedono dall'inizio del film:

- Casey: “Cosa c'è nel cesto?”
- Duane: “Mio fratello”
- Casey: “... Mi stai prendendo per il naso?”
- Duane: “No, dico sul serio, c'è veramente mio fratello. All'inizio volevo metterlo nel mio marsupio, ma non ci stava e quindi ho dovuto metterlo in questo cesto”
- Casey: “Non potevi mettertelo in una valigia?”
- Duane: “Ma perché solo adesso mi dicono dell'esistenza di una valigia? Mannaggia!”
- Turista italiano: “Sono pazzi questi americani”

Dopo questo colto dialogo, Duane cominciò a raccontare a Casey la sua storia: originariamente Duane e Belial erano nati come gemelli siamesi ed erano stati cresciuti dal loro padre che voleva a loro molto bene, ma tanto di quel bene che una sera, quando i due gemelli avevano ormai dodici anni, li sottopose contro la loro volontà un operazione per farli separare e questo fatto li traumatizzò talmente tanto che decisero di uccidere il padre. I due gemelli vennero poi allevati dalla loro zia e, quando quest'ultima morì, decisero di vendicarsi dei tre medici che avevano fatto quella operazione. Dopo che il flashback fosse finito, Duane si rattristì molto nel capire che la sua storia era talmente noiosa che sia Casey sia tutti gli altri clienti del bar si erano addormentati, compresi anche quelli che non stavano ascoltando[21].

[modifica] Il trauma di Casey e la seconda missione: uccidere l'ultimo dottore

Dopo la sana bevuta al bar e dopo il sano pisolino ristoratore di tutti i clienti del bar che si erano annoiati ad ascoltare la pallosa vita di Duane, quest'ultimo e Casey girarono ubriachi per le buie strade cantando l'inno nazionale francese storpiando volontariamente le parole. Alla fine il campagnolo e la battona rientrarono nel motel, dove Duane, ancora sotto sbornia, andò subito a dormire, mentre Casey, dopo essersi del tutta svestita come farebbe ogni prostituta che si rispetti, si addormentò. Improvvisamente sentì qualcosa che gli sfiorava le zizze, si svegliò e si accorse con orrore mezza gioia che di fianco a lei c'era Belial che la stava guardando con uno sguardo molto malizioso come se volesse dire "Aò, bella gnocca, vuoi fari quattro salti con me?", ma per tutta risposta Casey scappò via urlando come una femminuccia svegliando tutti gli inquilini, tranne Duane che aveva una sbornia talmente potente che a confrontro quelle di un ubriaco qualunque erano solo piccoli mal di testa.

Basket Case Belial attacca veterinaria.jpg

Belial che abbraccia amorevolmente la veterinaria

Il mattino dopo Duane, insieme al suo cestino con dentro Belial, si diresse verso lo studio dell'ultimo dottore da uccidere, ma scoprì anche che si trattava di una veterinaria, e questo spiegava il fatto su come mai, dopo l'operazione, aveva sempre lo stimolo di annusare i culi degli altri, ma questa è un altra storia che se volete sentire dovete cliccare qui. Insomma, Duane entrò nello studio della dottoressa/veterinaria, liberò Belial e fra lui e la dottoressa/veterinaria[22]ci fu un incontro di wrestling stile WWE, con Belial che riesce ad ammazzare la veterinaria con una bodyslam e altre mosse di wrestling con nomi incomprensibili e molto stupidi. Infine, come ormai succede in quasi tutto il film, i due gemelli se ne vanno ridendo in modo molto sadico, soddisfatti dell'azione da loro malefatta compiuta e perché Belial si era ricordato una barzelletta su Pierino che faceva morire dal ridere.

[modifica] Belial impazzisce, ma stavolta è sobrio

Basket case.jpg

Belial che spia dal suo cestino suo fratello Duane mentre fa sesso con Sharon.

Dopo aver ucciso la veterinaria e dopo essere usciti dal suo ufficio ridendo come due matti fuggiti da un manicomio di quart'ordine pieno di dottori matti, Duane e il suo fratello incestinato decisero di ritornare all'ormai noto motel[23], finché non gli venne incontro nientepopodimenoche Sharon, che stava piangendo perché ha scoperto che il dottore per cui lavorava è morto, e quindi non aveva più nessuno che gli infilava i soldi nella giarrettiera mentre faceva lo striptease. Duane, da bravo fidanzato com'era, la consolò baciandola[24]e decisero di tornare nel motel insieme.

Scena da Basket Case.jpg

-Duane! C'è qualcosa che ci sta spiando dal tuo cesto!
-Impossibile, non c'è niente nel mio cesto
-Allora cos'è quella cosa che ci sta scattando delle foto?
-Oh, cazzo!

Dopo esser entrati nella stanza numero sette e dopo che Duane appoggiò il suo cestino da qualche parte, i due fidanzati cominciarono a sbaciucchiarsi di nuovo, ma stavolta decisero anche di passare oltre e cominciarono a scaldarsi intimamente. Proprio nel momento in cui il campagnolo e la bionda stavano per raggiungere l'orgasmo, Sharon si accorse che Belial li stava spiando maliziosamente dal suo cesto, con tanto di pop corn e occhiali 3D per godersi meglio la scena, ma per tutta risposta Sharon scappò via, ebbene sì, urlando come una femminuccia. Duane, incacchiato come non mai, cominciò a strangolare senza pietà abbracciare amorevolmente il suo orribile e schifoso caro e bellissimo fratello gemello dicendo le seguenti parole:

Quote rosso1.png Come osi spiarmi mentre mi sto divertendo con la mia ragazza, brutto bacarospo nano deforme, brutto e puzzone!!! Quote rosso2.png

~ Duane mentre sta strangolando senza pietà Belial

Dopo di questo, Duane andò a dormire. Intanto Belial, dentro il suo cesto, stufo di essere punito violentemente come se fosse un bambino molestato da un prete e come un tizio qualunque investito da un camion, decise di far smettere questo amore, e cera solo una cosa da fare: uccidre il suo nemico. No, non è Berlusconi, e nemmeno Bush, e nemmeno Elmer di Brain Demage. Bensì, il suo nemico era Sharon.

[modifica] L'incubo erotico di Duane e l'amara verità (e l'amara verità non è che Povia è immortale, fortunatamente.)

Quella notte Duane fece uno strano sogno, non strano quanto quelli che fa mio cuggino dopo essersi fatto una cosa, che originariamente doveva essere un sogno erotico: Duane sta correndo nudo per le strade di New York come un nudista gay californiano, ma nessuno lo voleva arrestare perché in quel momento il Tenente Colombo stava schiacciando un pisolo[25]. Il giovane e ignudo Duane arrivò nella stanza di Sharon, che stava dormendo tutta nuda legata al letto. In quel momento Duane si eccitò talmente tanto che ebbe un piccolo incidente, ma rimase spaventato da quel che vide: improvvisamente comparì Belial che si mise a violentare senza pietà la povera Sharon.

Duane si svegliò dal quel "incubo erotico" e si avviò (vestito) verso la casa della sua fidanzata per vedere se quello che aveva fatto era un sogno premonitore, e, in caso contrario, per vedere se veramente Sharon dormiva nuda. Sfortunatamente non la vide nuda, ma vide qualcosa di orribile, ma talmente orribile che a confronto Scream sembra un cartone animato: Belial aveva violentato e ucciso Sharon, e stava pisciando sul suo cadavere[26] sghignazzando, come farebbe un buon mostro che si rispetti. Duane, accecato dalla rabbia, cacciò Belial nel suo cestino e uscì dall'appartamento urlando come matti. Ma in un primo momento, essendo accecato dalla rabbia, andò a sbattere contro un palo.

[modifica] La battaglia finale: Duane vs. Belial. Chi vincerà?

Riassunto della puntata precedente: Duane scopre che Belial ha ucciso Sharon e il ragazzo, accecato dalla rabbia, prese Belial e lo portò nella loro stanza di motel. Punto.

Dopo esser arrivato nella stanza numero 7, Duane cominciò a strangolare Belial, ma stavolta quest'ultimo reagì stritolandogli le sacre palle di Buddha, allora Duane cominciò a prenderlo a pugni e altrettanto fece Belial, trasformando quella che in principio doveva essere una litigata pacifica discussione tra fratelli in una vera e propria rissa. Poco dopo accorsero anche gli altri inquilini, con Casey vestita da cheerleader che faceva il tifo per Duane, mentre altri stavano facendo scommesse su chi avrebbe vinto[27]. I due fratelli continuano a picchiarsi, finché involontariamente caddero dalla finestra, ma sfortunatamente Belial con un braccio si aggrappò alla sudicia pulitissima insegna del motel, mentre con l'altro braccio teneva per il collo Duane, strangolandolo. Sempre sfortunatamente, Belial mollò la presa perché l'insegna era piena di merda di piccione, ma, a causa della sua stupidità, si dimenticò che il motel è alto venti piani e i due gemelli caddero, morendo in una morte orribile. I due fratelli furono portati in ospedale, dove furono dichiarati ufficialmente morti, sebbene un pigro dottore non fece l'autopsia e stette tutto il giorno a grattarsi le palle. Così finisce la triste diversamente felice storia dei gemelli Duane e Belial Bradley.

Durante i titoli di coda si può sentire un insolito dialogo tra du tizi:

- Tizio n.1: “Cosa? Ma è finita qui?”
- Tizio n.2: “Certo che no, perché dopo ci sarà Basket Case 2!”
- Tizio n.1: “Ma sei scemo? Non hai visto che i due fratelli alla fine sono morti?”
- Tizio n.2: “Io non sono scemo, sono un babbeo
- Tizio n.1: “Ehi, anch'io sono un babbeo!”
- Tizio n.2: “Davvero? Però, che coincidenza!”
- Tizio n.1: “Baciamoci.”
- Tizio n.2: “Perché no?”

Ora che il film è finito potete andare a dormire e ricordate: Belial può apparire da un momento all'altro per uccidervi senza pietà, o al massimo violentare ogni essere femminile con te imparentato.

[modifica] Curiosità

  • Belial era già noto in precedenza per aver partecipato al Grande Fratello, vincendo a causa della morte degli altri concorrenti uccisi dallo stesso Belial.
  • I soldi che Duane usa per pagare la stanza d'albergo in realtà sono soldi del Monopoli che rubò a Zio Paperone mentre quest'ultimo era occupato a pestare a sangue la strega Amelia.
  • Il motivo principale per cui il motel dove alloggia Duane è malfamato è perché il Proprietario del motel si era giocato tutti i suoi spazzini operatori ecologici al videopoker.
  • Il MOIGE tentò di bandire questo film perché, secondo loro, era troppo violento, ma stranamente furono ritrovati privi di vita e a pezzi dentro uno stanzino.[28]
  • Un finale alternativo del film voleva vedere Belial che uccideva Benedetto XVI senza pietà, ma lo esclusero perché sarebbe stato un finale troppo felice e tutti gli spettatori del cinema avrebbero applaudito.
  • L'attore che interpreta Belial è un immigrato lappone, infatti nessuno riesce a capire cosa dice, ma si trattano solo di imprecazioni contro tua nonna in carriola.
  • L'attore che interpreta Duane divenne ancora più famoso scrivendo un manuale intitolato "Come strangolare i vostri figli". Secondo alcuni scienziati, tutte le copie del manuale furono comprate da Homer Simpson.
  • Una delle prime vittime di Belial fu Milhouse.
  • Chiudete gli occhi, fate un respiro profondo, giratevi... e Belial vi ucciderà! Ah ah ah!!!!!!!!!!!.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ nemmeno il Razzie Awards
  2. ^ però il biglietto del cinema si paga lo stesso
  3. ^ Ammazza, che genio è 'sto qua
  4. ^ Ah, no? Io pensavo che si stava mangiando un hot dog col ketchup e si era appisolato.
  5. ^ Che da ora in poi chiameremo Duane
  6. ^ Si scriverà così? Mah.
  7. ^ Che per confidenza chiameremo Proprietario del motel
  8. ^ Beh, non è che fin qui abbia fatto molto
  9. ^ Con tutte le scale che s'è fatto 'sto qui adesso sarà dimagrito
  10. ^ Ovvero: i capelli spettinati, occhiaia, borse sotto gli occhi, borse sotto le borse sotto gli occhi e quel che è peggio è che era in mutande
  11. ^ Che, come saprete, per confidenza chiameremo Dottore
  12. ^ Aridanghete
  13. ^ Con tanto di musica di sottofondo
  14. ^ D'oh! E io che avevo scommesso che gli avrebbe dato uno schiaffo.
  15. ^ Ancora con 'sto epiteto beota!
  16. ^ Ma cos'è? La versione puffa di Flash?
  17. ^ che in lingua latina vuol dire "brutto nano deforme senza gambe costretto a rimanere per sempre vergine a causa della sua bruttezza"
  18. ^ Ah, i piaceri della vita.
  19. ^ Tengo a precisare che questa scena dura ben un'ora intera, infatti molti si sono appena suicidati
  20. ^ Oh, no!
  21. ^ E si addormentò anche lo stesso Belial
  22. ^ Che per confidenza non la nomineremo più perché ormai 'ste confidenze hanno rotto il cazzo
  23. ^ Che sta già cominciando a rompere le scatole a tutti
  24. ^ Aridanghete
  25. ^ Nel senso che stava malmenando Pisolo, non che stava dormendo
  26. ^ cosa alquanto impossibile, visto che Belial non ha nemmeno le gambe, figuriamoci se abbia il pipino
  27. ^ molti scommisero che avrebbe vinto Belial.
  28. ^ e indovinate chi li ha uccisi.

[modifica] Collegamenti esterni



Strumenti personali
wikia