Barletta

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Wanna Town Da Nonciclopedia, l'enciclopedia che proprio non ti penzavi che stava la pagina su Barletta.

Clippy.gif
Ciao trmò, io sono Clippy e piuttosto che venire a Barletta preferisco farmi dieci anni di galera.
Barletta
D&G.jpg

(Stemma)

"Quenn a'penz stè vachend nen z son e nen z chend. Quenn a'penz stè bon tenn s chend e tenn s son.[1]"

(Motto)

Posizione geografica In culo al mondo, Terronia
Anno di fondazione 8910JQK a.C.N
Abitanti Troppi e tutti irrimediabilmente ghei
Etnia principale Democristiana/Berlusconiana con minoranze bolsceviche.
Lingua Barlettano moderno. Minoranze di Barlettano arcaico.
Sistema di governo Holy Crown United
Moneta Bottiglie di Peroni.
Attività principale Cazzeggio, Chiagnere e fottere, candidarsi al consiglio comunale, dare il resto ai bambini.
Quote rosso1.png Varlett, Varlett, un po' piccolett, e ci sta pure il monopolj di sigarett Quote rosso2.png

~ Lino Benfi su Barletta
Quote rosso1.png Quenn allassibb Varlett inda stazion chiangiav u cor ca d'sperazion...[2] Quote rosso2.png

~ Un qualsiasi mafiosetto barlettano sul suo viaggio solo andata al carcere di Trani
Quote rosso1.png Tu giour sop'a sta croc cà m l'ha fett quend a sta pell![3] Quote rosso2.png

~ Eraclio poco prima di uccidere il bambino che da un'ora sta cercando di arrampicarglisi sulla gamba
Quote rosso1.png Je accheda putt'n di memt![4] Quote rosso2.png

~ Una madre barlettana quando si arrabbia con suo figlio
Quote rosso1.png Mino, ngià fè na canzon?[5] Quote rosso2.png

~ Un ragazzo insisto su Mino
Quote rosso1.png U' barcon va sop'é, la pret' va sott'é Quote rosso2.png

~ Pin' Cambegna sul dialetto barlettano.

Barletta (Llanfairpwllgwyngyllgogerychwyrndrobwllllantysiliogogogoch in dialetto barlettano), gemellata con Wanna Marchi, situata in culo al mondo, è la capitale europea della Figa ed è nota in tutto il mondo per moltissime cose anche se adesso non me ne viene in mente neanche una.

[modifica] Geografia

Barletta è bagnata dal Mar Adriatico e da svariati canaloni oltre che dal fiume Ofanto.[6] Montagne non ce ne sono, mentre di laghi ce ne sono in abbondanza e tutti situati per le vie cittadine, quando piove.

[modifica] Storia

Gli abitanti discendono da un'antica popolazione di democristiani emigrati dalla Deboscia in tempi remoti, anzi forse anche prima. Fiorì nel Medioevo quando diventò una tappa del Giro d'Italia. Non ci furono eventi salienti per secoli, dato che la Peroni non era ancora stata inventata e i barlettani si sentivano molto apatici a causa di ciò.

All'inizio del XVI secolo la città fu teatro di storiche vicende, di cui è rimasta memorabile la nota Disfida di Barletta del 13 febbraio 1503, durante la quale italiani e francesi si sfidarono a multipla tenzone. La sfida procedette in parità fino alla fine dei tempi supplemetari e si decise ai calci di rigore. Decisiva fu l'ultima tornata di tiri con il gol del centravanti italiano Ettore Fieramosca e l'errore dal dischetto del francese La Motta.

Poi non successe più un cazzo fino al secondo torneo mondiale di Metal Slug. Durante il conflitto la città fu teatro del primo episodio della Resistenza italiana contro le truppe naziste, quando 13 valorosi barlettani salvarono le riserve di orecchiette e salsiccia di cavallo della città dalle grinfie dei tedeschi. Baraletta guadagnò così - unica in Italia - la Medaglia di Stronzio al Valor Militare ed al Merito Civile. Inoltre, con 88 medaglie d'oro e 666 medaglie d'argento, Barletta è la città più decorata di sempre alle Pornolimpiadi.

A metà del XX secolo, in seguito a un incendio che devastò gran parte della città, la popolazione emigrò in massa su Badoo.

[modifica] Evoluzione demografica

Grafico-barletta.png

Come mostrato dal grafico sopra, la popolazione si è evoluta più o meno gradualmente fino al grave incendio del 1991. Ora a Barletta sono rimasti solamente i piccioni e tutto il consiglio comunale a fargli le sgammesse.

[modifica] Luoghi d'interesse

Eraclio.jpg

Eraclio che posa per Tuttosport dopo aver scannano il bambino che gli sbirciava sotto la vestaglia.

La città gode di un lunghissimo litorale, suddiviso tra ponente e levante dal porto commerciale. Lungo i due litorali, la sera, si formano interminabili file di macchine parcheggiate con i vetri ricoperti da fogli di giornale. Ci si possono trovare coppiette di giovani ragazzi [7], scambisti, maniaci sessuali e gruppi di vecchi ubriaconi che si fanno un mediatore[8] in attesa dell'alba.

Ci sono molti monumenti che non meritano di essere citati. Ma che citeremo lo stesso:

  • Il Castello Svevo. Dapprima chiamato semplicemente "U'castid", cambiò in seguito denominazione per usufruire della sponsorizzazione dalla nota marca di acqua minerale.
  • La statua di Eraclio, giocatore di bocce degli anni '90. Fu il campione incontrastato dell'oratorio di San Filippo Neri per 5 anni di seguito dopodiché prese i voti e diventò suora di clausura.[9]
  • La Cattedrale, famosa in tutta la città per i caffè che serve esclusivamente ai tavoli fuori dai quali si gode un'ottima vista.

[modifica] Economia

Foca su una spiaggia.jpg

Una tipica abitante del posto che posa in spiaggia.

L'economia di Barletta è sostenuta per il 90% dalle pizzerie.[10] Un altro 40% deriva dagli introiti degli elettori. I barlettani che di mestiere fanno gli elettori sono all'incirca tutti e lavorano una volta ogni quattro anni, in periodo di elezioni comunali. I salari per quel giorno sono molto buoni:

  1. Voto al sindaco: 200 euro;
  2. Voto al consigliere comunale: 100 euro;
  3. Voto al consigliere di circoscrizione: 50 euro.

In questo modo, dato il numero considerevole di candidati, riescono a mettere da parte svariate decine di migliaia di euro da spendere in Peroni e panzerotti nei successivi quattro anni. Se il consiglio comunale cade prima si proclamano sette giorni di festa nazionale e il Pil itagliano aumenta del 34%.

Ha notevole peso anche il turismo sessuale che conta per circa metà del reddito totale.

[modifica] Sport

Bambinibomba.jpg

I vincitori dell'ultimo campionato di raccolta di petardi inesplosi. La successiva scena della premiazione la potete trovare su Rotten.

A Barletta si praticano diversi tipi di sport:

[modifica] Il Giro di Barletta

Il Giro di Barletta è una competizione sportiva che si svolge ogni sera per l'appunto a Barletta. Il percorso si sviluppa tra il "Monte di Pietà" ed il castello, detto anche "Caffé con Vista". È ammesso qualsiasi mezzo di trasporto ma è vivamente consigliato parteciparvi a piedi spingendo almeno un passeggino, in modo da ostacolare al meglio gli altri partecipanti. Chi riesce a compiere il maggior numero di volte il tragitto in una sola serata non vince niente ma si sente molto appagato.

Le origini del Giro di Barletta sono molto antiche e si possono far risalire all'atavico desiderio di scoperta dell'uomo. Il Barlettano, dunque, fa spola incessantemente tra i luoghi di culto della movida barlettana alla ricerca di gente interessante. Ma puntualmente vede sempre le stesse facce e sconsolato se ne va abbascio al Ponente dove vari lidi-discoteca somministrano alcool e musica.

[modifica] La festa della Madonna

La festa della Madonna è una festa "religiosa" che ricorre nel periodo estivo, nella seconda domenica di luglio. È la festa più attesa dell'anno e non è altro che il riversarsi di qualsiasi essere vivente "abbesc o' mar". infatti è stato stimato che la velocità oraria della gente che cammina sulla litorenea di Ponente alla festa della madonna, ruota in torno a un numero pari ai -2km orari. Per non parlare delle auto; per poter camminare in macchina alla festa della madonna l'unica cosa che ti serve è un Monster Truck. La zona è così piena di gente data la presenza delle giostre e delle bancarelle, per l'occasione, sulla litoranea di Ponente. Si tratta di giostre così usure e ripetitive che i fantasmi di Profondo Rosso si sono cagati le palle di vedere sempre la stessa gente e si sono iscritti su Twitter e Facebook.

le usanze di questa festa sono pressoché le stesse di tutti gli anni:

  • Ubriacarsi;
  • andare sempre sulle stesse giostre ( TruzzRanger e ProfondoEmo);
  • mangiare Crèpes con Nutella taroccata;
  • mangiare panini pieni di cose "naturali" e "biologiche" (porchetta e\o sterco di cavallo);
  • farsi le bancarelle;
  • fare falò sulle spiaggie in compagnia dei barboni;
  • andare a vedere i fuochi d'artificio;
  • cercare di rimorchiare alle macchine da scontro;
  • comprare borse taroccate alle bancarelle;
  • "rrubbare" mascherine false per cellulari, orologi e\o gioielli da due soldi alle bancarelle;
  • sostare inutilmente in giro per ostruire il passaggio della folla;
  • ubriacarsi.

questo elenco si ripete almeno 2 o 3 volte per serata.

[modifica] I dolci tipici

Barletta è anche mondialmente conosciuta per il tasso glicemico nel sangue dei suoi abitanti. Infatti, è stata dichiarata la città più grassa del mondo, dopo Springfield. Non esiste una festa, senza un dolce tipico; vari esempi sono:

  • "i càrtddot" (una specie di diabete in rate) a natale;
  • "a scàrced" (una specie di ciambella gigante con uova e cacca di piccione) a pasqua;
  • "L'enm di murt" (una melma zuccherosa e corrosiva) il 2 novembre.

[modifica] Persone celebri legate a Barletta

Tocco.jpg

Una foto di gioventù di Giuseppe De Nittis che prova la sua provenienza barlettana

[modifica] Curiosità e fenomeni paranormali

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

Zio sam i want your sperm.jpg

Un'immagine della maglietta che andrà di moda l'anno prossimo fra le ragazze barlettane.

  • A Barletta se giri per strada senza una Peroni in mano non sei nessuno.
  • Una volta entrati in Barletta non è possibile uscirne.
  • A Barletta le ragazze di vergine non hanno neanche il segno zodiacale o la lana dei maglioni.
  • A Barletta sono nati molti marchi famosi in tutta Itaglia, come "Zoccoletta Vagabonda", "SborRams 23", "Miss Sveltina, l'apetta mappina", "Jo soy grezz 46" e "Ngemento armato".
  • A Barletta sono stati girati innumerevoli documentari sugli effetti dell'umidità sulle teste di cazzo.
  • Sui crocefissi nelle chiese di Barletta Gesù indossa la classica maglietta "SborRams 23" ed ha degli addominali fantastici.
  • A Barletta la Peroni da 66 cl vale in realtà ¾ di litro.
  • È conosciuta anche come WannaTown.

[modifica] Note

  1. ^ Traduzione per gli analfabeti: Quando la pancia è vuota non si suona e non si canta. Quando la pancia è piena allora si canta e allora si suona
  2. ^ Traduzione per gli analfabeti: quando lasciai la stazione Barletta il cuore piangeve per la disperazione....
  3. ^ Traduzione per gli analfabeti: ti giuro sopra questa croce che me l'hai fatto quanto questa palla.
  4. ^ Traduzione per gli analfabeti: Accidenti!
  5. ^ Traduzione per gli analfabeti: Mino, ci fai una canzone?
  6. ^ entrato nel Guinness dei primati per essere l'unica cosa ad essere entrata nel Guinnesse dei primati senza avere niente di particolare.
  7. ^ Ma senza ragazze.
  8. ^ Tipico gioco di carte barlettano.
  9. ^ questo spiega la sua vestaglia
  10. ^ A riguardo è stato pubblicato anche un libro: "Le 100 pizzerie di Barletta".

[modifica] Voci correlate

[modifica] Link inutili

Strumenti personali
wikia