Bagnino

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

ManualeSanBagnino

Copertina dell'ultima edizione del codice di San Bagnino.

Quote rosso1 Perché farsi il bagno? Meglio farsi il bagnino! Quote rosso2

Il bagnino comune, o bagninus bagnantibus assistens maculatus vulgaris - noto anche come assistente bagnanti - è un esemplare di ominide semiacquatico che risiede nelle vicinanze delle piscine e delle spiagge. La sua principale attività è bullarsi, ovvero tentare di rimorchiare le giovani bagnanti avvenenti e inesperte, tramite un potente mezzo ispiratore di mascolina virilità: il fischietto. Tale strumento, in dotazione anche al vigile urbano con funzioni simili, ricopre funzioni erotico/erogene nel rituale di accoppiamento del bagninus, in quanto simbolo fallico, da cui molti dubbi circa i gusti sessuali del bagninus, considerato che l'uso principale di tale strumento è quello di infilarselo in bocca.

Talvolta, tuttavia, in caso di annegamento (vero o presunto) viene richiesto il loro intervento per salvaguardare la vita di un bagnante, o, a seconda dei casi, per dargli il colpo di grazia (è il caso specifico degli individui di età molto giovane e di indole particolarmente esuberante). È questo il momento in cui prende luogo il più arcano dei rituali dell'animale bagninus: il salvamento. Tale attività consta di tre fasi:

  1. Fingere di aiutare il bagnante in difficoltà
  1. Terminare l'inutile esistenza del bagnante
  1. Dimostrare che non c'era più nulla da fare
  1. Tornare a rimorchiare


Per istruirsi a tale attività, i bagnini seguono corsi specifici durante i quali vengono preparati ad affrontare il rito di iniziazione del bagnino, che consta delle seguenti prove obbligatorie:

  • Svuotare la piscina con una cannuccia dopo che un bimbominkia ci ha pisciato dentro.
  • Uccidere il suddetto bombominkia.
  • Recuperare un anello di plastica trasparente a 4 metri di profondità in una vasca dall'acqua torbida popolata di squali.
  • Gettare nella vasca degli squali il tizio della piscina che si è dimenticato di gettare l'anello nella vasca prima della prova.
  • Toccarsi la punta del naso con la lingua.
  • (Variante) Toccarsi la punta della lingua col naso.
  • Uccidere un altro bagnino (il numero dei bagnini deve essere severamente controllato).
  • Eseguire correttamente le procedure di rianimazione prescritte.

[modifica] Procedure di rianimazione

Il seguente estratto proviene dall'antico ordinamento dell'ordine di San Bagnino ed è a noi pervenuto tramite un codice ritrovato nella biblioteca dello stato del Lichtenstein.

« [...] Et nel caso in cui l'infortunato presentasse i seguenti sintomi:

  • Assenza di coscienza
  • Assenza di respirazione
  • Assenza di battito cardiaco
  • Assenza di assicurazione medica
  • Odiose doppie punte

Si segua la seguente procedura di rianimazione:

  • Nel caso in cui si sia soli, ributtarlo in acqua.
  • Nel caso in cui si sia in presenza di uno o due testimoni, si metta il malato in posizione di sicurezza, ovvero chiedendo a uno dei due testimoni di reggere la testa e all'altro di reggere le gambe mentre "si va a cercare un dottore". Si provveda a non farsi più vedere in zona.
  • Nel caso in cui si sia formato un folto capannello di curiosi, si segua la procedura di rianimazione in presenza di molte persone:
    • Mescolarsi alla folla di curiosi
    • Sbarazzarsi di ogni segno distintivo degli assistenti bagnanti (maglietta, cappello, occhiali scuri, fischietto, ...costume, se necessario)
    • Gridare le solite frasi di circostanza: "Ehi, c'è uno svenuto!", "Qualcuno chiami un dottore!", "Che fine ha fatto l'assistente bagnanti?"
    • Allontanarsi con indifferenza, prestando particolare attenzione a non fischiettare, non guardare in aria né a terra e non gettarsi ai piedi delle persone balbettando scuse incoerenti e implorando pietà [...] »


[modifica] Curiosità

Icona scopa
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Però è meglio se certe curiosità te le tieni pe' ttìa... o forse vuoi veder crescere le margherite dalla parte delle radici?

  • La seconda causa di morte accidentale dei bagnanti è l'intervento dei bagnini.
  • E anche la prima.
  • Il ghepardo è in grado di sviluppare una velocità di 80Km/h, ma non in città sennò lo fermano con l'autovelox e gli fanno il test dell'etilometro.
  • La storia del ghepardo non c'entra nulla con gli assistenti bagnanti.
Strumenti personali
wikia