Azerbaijan

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Azerbaijan
Bandiera dell'Azerbaijan Tonino guerra
(Bandiera) (Stemma)

Motto: «L'ottimismo è il pane della vita!»
Inno: L'ottimismo è il profumo della vita

Capitale Tonino Guerra City
Maggiori città

Baku, Ganja, Sumqayit, Mingaçevir


Lingua ufficiale
  • Azrb...
  • Arjrjr...
  • Arbrz...
  • Francese

Governo Alieno-comunismo
Capo di stato ImperatoreTonino Guerra
Area Abbastanza
Popolazione

9000 abitanti/mm²


Moneta Poca
Religione

Ottimismo


Sport nazionale

Nuoto su petrolio


Sito internet www.azerbzbzjiajian.com


Quote rosso1 Quest'estate andiamo in vacanza in Azerbaijan! Quote rosso2
~ Toni Santagata sull'Azerbaijan

Azerbaijan [A:zirbaɪ'gganhneə] il cui nome scientifico è Repubblica dell’Azzerbagianne è un comune bresciano famoso per il petrolio, le pecore e il traffico di organi genitali che si trova al confine tra Brasile, Alpha Centauri e Australia.

[modifica] Storia

Questo grande e glorioso paese nasce dai primi insediamenti nomadi dei discendenti di Mario Borghezio.

Dalle splendide pendici del Montesano si distendono enormi praterie in un incantevole verde smeraldo. Basta parlare della Svizzera, ritorniamo sull' Azerbaijan. Malsane paludi salmastre circondano edifici fatiscenti e flautolenti per un quadro catastrofico e ripugnante allo stesso tempo. Intere autostrade, percorse solo dalle auto del partito, corrono lungo la costa, immerse nella spazzatura e il vomito. Ma se c'è l'ottimismo, allora...

[modifica] Geografia

[modifica] Posizione

Tonino Guerra pubblicità
Tonino Guerra, il fondatore cerebroleso dell'Azerbaijan al telefono con il suo amico Gianni, suo medico. Gli ha appena diagnosticato una terribile malattia venerea: i Finley. Ma Tonino ha detto di essere ottimista, si comprerà tutti i loro cd.

L' Azerbaijan è situato in una collocazione strategica dal punto di vista militare. Non a caso nazioni potenti come San Marino, Lesotho e Cosa Nostra hanno scatenato la famosa guerra Azerbaijana scritta su tutti i libri di storia. Nell'appendice. Dell'insegnante.

Si trova anche in una regione altamente petrolifera. Infatti i cittadini dellì Azerbaijan in assenza di acqua sono soliti lavarsi nel petrolio.

[modifica] Città principali

  • Baku: La capitale prende il nome da una tipica bestemmia in azero, pronunciata sovente dai concittadini che alle 3 di notte ricevono telefonate anonime da maniaci sessuali che citano <<L'ottimismo è il profumo della vita !>>. È adagiata sulle rive del Mar Caspio, anzi proprio stesa, perché ad arrivare fino in Azerbaijan non è che ci metti 1/4 d'ora... anche se ci sei già. Lo stemma cittadino ricorda il divieto di fumare sulla spiaggia, data la percentuale di petrolio e benzene nel Caspio. Un'antica leggenda narra che sia stata fondata da una popolazione di origine startrekkiana.
  • Ganja: Detta anche Ganjapipe, città famosa per il carnevale, i rave party e sopratutto per la produzione del prodotto DOC-VSOP conosciuto come "Erba di Grace". È gemellata con la capitale giamaicana Kingston.
  • Sumqayit: Città adagiata a ridosso di Baku come una gobba o, come si dice nella capitale, come un herpes. È famosa per la leggenda metropolitana secondo la quale Tonino Guerra viva li e faccia le tanto "amate" telefonate anonime ai capitolini. Da circa mezz'ora è diventata la nuova capitale ed è stata ribattezzata Tonino Guerra City; subito dopo che il megapresidente Ilman Alijev ha letto questo articolo, ha gradito, ed ha promosso l'autore di questo articolo a Ministro per l'attuazione del programma di Governo.
  • Mingaçevir: Si potrebbero spendere ore e ore a parlare di questa città; trascorrere fine-settimana romantici a discutere, occhi negli occhi, del suo andamento demografico dal 1971 al 1993... Ma il silenzio a volte vale più di mille parole...

[modifica] Religione

Uomo in vasca di petrolio
Un cittadino medio dell'Azerbaigianni mentre si lava le chiappe nel petrolio.

La religione dell'Azerbaijan è l'Ottimismo, il profumo della vita, che vede Gianni, amico di Tonino Guerra come il suo padre fondatore.

[modifica] Bibliografia

  • Tonino Guerra: Calpestando foglie d'acero sui monti svaneti conobbi un principe georgiano che mi sussurrò guardando il tramonto <<Che cazzo ci fai in Georgia se sei il fondatore dell'Azerbaijan ?>> E li mi persi immaginando cieli d'armento [1] - Baku, edizioni La Lunga Lungara, ISBN 109876543210!

[modifica] Note

  1. ^ Oltre a essere afasico, il Guerra non ha mai avuto il dono della sintesi

[modifica] Voci correlate

[modifica] Altri progetti

[modifica] Collegamenti esterni ferroviarii

Circola nei giorni feriali escluso sabato. Consultare orario

Strumenti personali
wikia

Utente:Mufufu/Diario di bordo