Autogrill

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Autista, autista, autista dal cuore gentil... l'autogrill, l'autogrill!! Quote rosso2.png

~ Studenti in gita che intonano canti da stadio per convincere l'autista a fermarsi a farli pisciare
Quote rosso1.png Ho sete! Ho fame! Ho voglia di cagare! Autogrill-grill-grill, Autogrill-grill-grill... Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Sì bevemo, sì magnamo, tanto paga l'autogrill! Autogrill... autogrill... Quote rosso2.png

~ Ultras in trasferta che hanno dimenticato a casa il portafoglio


Pubblicità Autogrill.jpg

Cartolina ricordo da un Autogrill. Una foto in soggettiva scattata dopo che i dipendenti del locale avevano stordito il fotografo a colpi di camogli, ma prima dell'espianto dei reni.

L'Autogrill è un luogo di incontro mattutino per gli scambisti e per i giovani più temerari, spesso collocato per comodità su alcune mulattiere che, essendo un po' più lunghe della media, vengono definite autostrade. Questo perché si è ritenuto opportuno collocare questi ameni locali nei posti più vicini a quelle donnine molto eleganti. Inoltre, pare che i camionisti non calabresi (che, com'è noto, si portano le provviste) si fermino durante il tragitto in questi posti per nutrirsi e comprare altra Sabbia Magica (guidate voi per 18 ore consecutive con l'abitacolo stracolmo dei calendari più spinti e ditemi se non sentite l'irrefrenabile bisogno di andare in bagno!).

[modifica] Tipologie

Le maggiori catene di autogrill presenti sul territorio autostradale italiano sono la Furtogrill e la Scavallogrill. Entrambe offrono cibo, bevande, merci e vari prodotti di altissima qualità[citazione necessaria] a prezzi davvero convenienti.

[modifica] Descrizione e Caratteristiche

La prima caratteristica da evidenziare sono i commessi, chiamati anche Occhio di Lince, Il Gatto, La Volpe, Rey Misterio e con epiteti simili. Tra gli autogrill più gettonati bisogna menzionare Dalmine (finanziato dal Florida), Rovato (finanziato dal Matrix), Desenzano (finanziato dalla cordata Mazoom-Fura-Dehor-Leo Peschiera. Infine, il Villoresi (una sorta di rifugio per gli abitanti del basso varesotto). Non bisogna dimenticare che i bauscia milanesi sono così ricchioni da non andare nemmeno in autogrill a fine serata, perché, uscendo dal locale, sono già a casa.

Auto Grill.jpg

Questa è un'auto col grill, non un autogrill.

[modifica] Storia

[modifica] Il principio

L'origine dell'Autogrill si deve all'unione di tre aziende che hanno giocato un ruolo fondamentale nella storia moderna industriale italiana: Massoneria, Satanisti e Brigate Rosse. La prima stazione di Autogrill apre sull'autostrada Aosta-Palermo, nel 1946, tra la corsia di sorpasso e la corsia d'emergenza. Era un chioschetto abusivo Massone in cui si evadeva L'IVA e si vendevano solo tè alla pesca o Fruttolo come drink, e panino alla mortadella come cibo.

Lo stesso anno, nel 1948, sempre tra la corsia di sorpasso e la corsia d'emergenza, sorge, come un brufolo sulla faccia di un adolescente, un Bar con annesso Cessificio, aperto in società tra Satanisti e Brigate Rosse. Dopo la fine della scuola, in estate, al termine di vari pedinamenti della Finanza per costringerle a mettersi in regola, le tre imprese, per rendersi irreperibili ai Finanzieri, si lanciano nel mercato della ristorazione autostradale, inaugurando gli autogrill in tutta Italia.

Nel 1951 sulle autostrade, i piccoli chioschi di ristoro vengono rasi al suolo, con i proprietari ancora all'interno, e sostituiti da una nuova struttura piena di cemento, lamiere di ferro, acciaio e bauxite a forma di ponte che può così servire chi viaggia nei due sensi di marcia. Si deve agli architetti Belzebù Bianchetti, Lucifero Brighi e Anarchìlo Casalo la progettazione e creazione degli Autogrill a ponte, che si incontrano in mezzo alle autostrade e consentono di lanciare i sassi dal cavalcavia con maggiore precisione.

[modifica] Anni '80, '90 e 100

A partire dal 1982, con la vittoria dell'Italia ai mondiali, la gestione degli autogrill cominciò a diventare una delle migliori attività industriali della ristorazione e del settore alimentare in genere, nonché uno dei settori più positivamente interconnesso con la criminalità organizzata. Secondo le nostre baggianate fonti, dalla ricerca nei sacchetti della spazzatura e dei cibi avariati, nascono idee per nuovi prodotti più economici e maggiormente vendibili:

  • il panino "Lo Stampo Italiano", ingredienti: pane azzimo, tuorlo d'uovo, pezzi di cuoio, cannella e ingrediente segreto,
  • la gassosa "Sudoo Schillaci", ingredienti: sudore zuccherato, succo di pomodoro e ingrediente segreto.

L'idea - non si sa come mai - piacque moltissimo, tanto che la gente affluiva ad assaggiare questi sapori finendo sempre in ospedale con tumori alla lingue e alla pelle e malattie rare in bellezza il proprio pasto. Con i finanziamenti dell'Unione Europea, gli autogrill vennero resi quasi decenti e, dopo averne risanato il bilancio a spese pubbliche, cominciarono finalmente a produrre ricavi, da reinvestire in Droga e Prostituzione, aumentando così il PIL nazionale.

[modifica] Il XXI secolo

Con il nuovo secolo, leggi sempre più repressive nei confronti di quei bravi ragazzi degli ultrà, militarizzano gli stadi. Di conseguenza, i tifosi sono costretti a cambiare abitudini. Non utilizzano più gli autogrill solo per fare la "spesa" proletaria razziando tutti i generi di prima necessità, in particolare salumi e superalcolici, che capitano loro a tiro. Per evitare le fastidiose forze dell'ordine, gli ultrà hanno cominciato a darsi appuntamenti proprio negli autogrill per prendersi a mazzate lontano da odiosi testimoni e telecamere. Anche l'Osservatorio per la violenza negli stadi favorisce questi incontri, pianificando i calendari in modo che tifoserie acerrime rivali si incontrino nei medesimi autogrill lungo gli stessi tragitti per andare a seguire partite di cui a nessuno importa. La Polizia ha appreso quest'usanza e va ora appositamente negli autogrill a cercare gli ultrà a cui sparare ad altezza d'uomo dalla carreggiata opposta dell'autostrada, secondo il metodo "Luigi Spaccarotella".

[modifica] Usi e Abitudini

Tra le pratiche più diffuse tra i ragazzi che frequentano gli autogrill vi sono:

  • Lo scavallo
  • Le risse
  • Mangiare una rustichella in ben 2 ore
  • Guardarsi continuamente allo specchio e risistemarsi la faccia
  • Comprare materiale porno
  • Bere Birra
  • Nascondere bistecca, mozzarella di bufala, patatine, pasta al forno e l'immancabile quartuccio di vino, imboscando il tutto dentro una semplice insalata grande.
Strumenti personali
wikia