Attentati del 13 novembre 2015 a Parigi

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...


Kamikaze-04.jpg
ATTENZIONE
Il fatto che tu sia interessato a questo articolo prova inconfutabilmente che fai parte di qualche organizzazione terroristica. In questo momento la CIA, l'FBI e l'NCIS stanno venendo a casa tua per perquisirti e porre sotto sequestro i tuoi beni.
Nel frattempo, goditi l'articolo.
Quote rosso1.png Je suis Paris! Quote rosso2.png

~ Paris Hilton su attentati di Parigi
Quote rosso1.png Je suis Périt! Quote rosso2.png

~ Anonimo vittima degli attentati
Quote rosso1.png Dopo tutti quei chiodi, mi sembrava onesto regalare almeno del plastico! Quote rosso2.png

~ Ferramenta durante attentato di Parigi del 13 e qualcosa
Poliziotto acrobazie con Pistola dal film Kopps.gif

Con le forze speciali francesi non si scherza

Gli attentati del 13 novembre a Parigi sono stati opera di un movimento di interscambio culturale organizzato nel 2015 da ISIS™ per Parigi, a cui hanno aderito tutti i cittadini, convinti fosse un attentato. Durante la manifestazione sono stati esposti dei pezzi di artigianato arabo, tra cui pallottole perforanti, vasellame con chiodi auto-detonante e porconi in arabo DOCG; nella capitale della moda ISIS™ ha inoltre mostrato il fascino esplosivo delle cinture a vita molto bassa e come apparire slanciati in nero con un AK-47.

[modifica] Il pretesto storico dell'attacco

Al baghdadi sentenzioso.jpg

"Pagheranno anche per il sacro ventilatore rotto!"

Wikiquote.png
«Perché... perché i francesi puzzano, mi sembra ovvio!»
(Il califfo spiega il perché degli attacchi)

Le rivendicazioni sono arrivate celeri: un califfo accaldato perché l'ultimo bombardamento USA ha fatto fuori il sacro ventilatore, ha spiegato al mondo perché sono stati scelti i francesi e non i canadesi o un popolo dalla erre moscia a caso. Altrettanto celere è stata la Francia, che ha bombardato lo Stato Islamico 2 giorni dopo, colpendo: un centro d'addestramento, depositi di munizioni, un tizio a caso e la cucina del califfo, proprio mentre intento a farsi un panino halal con aglio e acciughe.

[modifica] Cronologia degli eventi

  • 21:20: Esplosione numero uno davanti al ristorante Events nei pressi dello Stade de France, 20 minuti dopo l'inizio della inamichevoli tra Francia e Germania. Nessuno nota una beata fava tranne un certo Manuel Disgrasias che salta dalla gioia assieme all'attentatore. Per non dagliela vinta ai mangia-crauti la partita continua, mentre l'attentatore si accorgerà troppo tardi di non avere cambiato il fuso orario del timer.
    • Bilancio: 2 vittime e un porco Allah, il timer!!! udito sino alla periferia sud di Parigi.
    • Attentatore/i: Un certo Ukhassh Al-Timer (nome di battaglia)
  • 21:25: Prima sparatoria nei pressi dei ristoranti Le Carillon e Le Petit Cambodge. A bordo di una SEAT Leòn nera, targata KA-B00M, noleggiata in Belgio, 4 terroristi aprono il fuoco all'incrocio dei ristoranti e avevano per di più la precedenza!
    • Bilancio: 13 morti e 10 feriti con 100 colpi, collezionano quindi il 23% di mira in quattro. L'Interpol ipotizza forte miopia da porno per tutti gli attentatori.
    • Attentatore/i: Abdelhamid Abaatjour detto l'illuminato, Chapal Inkul detto Il checca, Branzin e probabilmente suo fratello minore Salahm Abdesalam detti gli affettati.
  • 21:30: Esplosione numero due davanti al noto fast food Quick, run!, nei pressi dell'ingresso H dello stadio citato. Secondo le indagini, l'ultima conversazione registrata dal terrorista sarebbe questa:
Al Baghdadi con Rolex e aureola ventilatore.jpeg

"Che ore sono? È ora di morire, francesi!"

Wikiquote.png
«Non capisci un H è un modo di dire, non è lì che devi andare!!»

Non si conoscono le reali intenzioni del terrorista, forse voleva soltanto testare la sua nuova cintura o forse ha premuto il tasto mentre si grattava i gioielli, l'unica cosa certa è che di lui rimangono una manciata di resti beccati dai noti piccioni cannibali della Francia.

  • Bilancio: Morto solo lo stolto.
  • Attentatore/i: Alì Al-Dilà in meno di cinque minuti, nome di battaglia Alì è là! Cazzo!!.
  • 21:32: Seconda sparatoria nei pressi del Café ça de pè e della pizzeria italo-mafiosa Cosa Nostra. Un attentatore si sarebbe fermato per tenere in ostaggio un'americana; fortuna vuole che ne uscirà illesa, con la mozzarella ancora filante, wurstel e patatine ancora caldi.
    • Bilancio: 3 morti e 8 feriti, ma nessun decesso per i terroristi. I 3 morti sono dovuti al pessimo caffè e alla pessima pizza serviti dai locali.
    • Attentatore/i: Sempre lui, Salahm Abdesalam.
  • 21:36: Terza sparatoria davanti al ristorante La Belle Figue nei pressi di Rue de Maronna.
    • Bilancio: 9 feriti e 2 volte 10 i morti.
    • Attenatore/i: Forse sempre gli stessi. 'Sti cazzo di beduini si assomigliano tutti.
  • Dalle 21:40 - 21:48: Durante un concerto degli Eagles of Death Metal con circa 1500 spettatori, un gruppo di 3 terroristi entra nel teatro Bataclan e sulle note di Kiss the Devil aprono il fuoco sulle prime file. Il resto degli spettatori credendo fosse tutto parte del concerto non fanno caso alle parti del corpo volanti o ai cadaveri, del resto era un concerto death metal e da qualche parte i morti dovevano starci.
    • Bilancio: Nessuno del gruppo è morto; il loro capo merchandising si, ma non prima di avere venduto la discografia completa e le t-shirt della band ad uno dei terroristi.
    • Attentatore/i: Ismaël Oman Molesta detto la mano morta, Samy Ammour detto l'amante e Fott Mohamed-Ancor detto il nemico di Mohamed.
  • 21:43: 3° esplosione. Un terrorista (Branzin) esce dalla SEAT nera e si dirige nella caffetteria Voltaire sulla strada Boulevard Voltaire dove ordinando un caffè salterà in aria per una barzelletta che ha sentito in giro del tipo, Un terrorista entra in un caffè. BOOM!.
    • Bilancio: Solo l'attentatore e l'impegno che ci ha messo.
    • Attentatore/i:
      Pompino McDonalds.JPG

      Ed ecco uno dei terroristi prima della strage nel McDonald's

  • 21:53: Ultima esplosione prevista dal flash mob islamico. L'attentatore, memore degli insegnamenti di Nonciclopedia e non vedendo più Alì che doveva essere per l'appunto lì, opta per fare saltare un McDonald's a 400 metri dallo stadio, ma anche in questo caso morirà solo il terrorista.
    • Bilancio: Un idiota in meno che non sa come funziona una cintura esplosivo.
    • Attentatore/i: Il famoso Dillah WiFi noto anche come sommo router.

[modifica] Conclusioni

Concluso lo scambio interculturale si contano 130 stesi per terra, 7 sparsi per aria e più di 300 i feriti. La Francia promette di bombardare di più, mentre l'ISIS™ cerca ispirazioni per il prossimo scambio, forse a Roma. Il mondo nel frattempo si avvicina alla grande era dei pirati, dopo che il leggendario Gold D. Roger è morto, chi sarà il prossimo a trovare One Piece?

[modifica] Voci correlate

Strumenti personali
wikia