Astrolabio

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Quote rosso1.png Ho un sogno: che i miei quattro bambini un giorno vivranno in una nazione in cui non saranno giudicati per il colore della pelle, ma per la qualità dei loro astrolabi. Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Non chiedete cosa il vostro astrolabio può fare per voi, ma cosa potete fare voi per il vostro astrolabio. Quote rosso2.png

Quote rosso1.png Cosa indosso a letto? Cinque gocce di Chanel N°5. E il mio astrolabio, ovviamente! Quote rosso2.png

L'astrolabio è un oggetto mitologico, proprio come il Santo Graal e il diploma di laurea di Renzo Bossi.

Logo ADS.png Questa voce è stata punita come
Articolo della Settimana
dal 23 febbraio 2015 al 2 marzo 2015.

[modifica] Descrizione

Nessuno sa come sia fatto un astrolabio. Si mormora che sia tondo, grosso più o meno così e che serva non si sa bene a cosa.
Però ha quel bel sapore dei nomi di una volta. Astrolabio. Aaastrolaaabio. Ti riempie la bocca, proprio.

[modifica] Storia

Scolapasta rame.jpg

Un moderno astrolabio.

La sua invenzione è attribuita a Ipparco da Nicea, autore di molti altri termini entrati nel lessico quotidiano, come abbecedario, adamantino, anal fisting e sgnurzesco.
Dalla Grecia l'astrolabio si diffonde prima ad Alessandria d'Egitto, poi in territorio arabo, dove i dotti del tempo prendono a menzionarlo a caso per suscitare soggezione nei propri interlocutori:

- 1: “Oh, sai la novità?”
- 2: “Dai, spara!”
- 1: “Ho comprato un astrolabio!”
- 2: “Ah!”
- 1: “Lo sai cos'è un astrolabio, no?”
- 2: “Vuoi scherzare? Io a casa ne ho due!”
- 1: “Sgnurzesco! I tuoi hanno la lamina in argento o in ottone dorato? Perché il venditore mi ha detto che le lamine in argento si rovinano prima e...”
- 2: “In ottone.”
- 1: “E la rete?”
- 2: “Beh la rete è... la tua com'è?”
- 1: “Decorata a sbalzo.”
- 2: “Anche la mia.”
- 1: “E il calendario zodiacale? Di', i tuoi ce l'hanno il calendario zodiacale?”
- 2: “Scusa, devo andare a prendere i bambini che escono da scuola.”
- 1: “Ma tu non hai figli!”
- 2: “Rapisco quelli degli altri.”

Una delle prime articolatissime descrizioni dell'astrolabio risale all'astronomo marocchino Abu Ali Hasan al-Marrakushi, il quale ebbe a dire:

Wikiquote.png
«Oh, 'sta merda di parchimetro mi ha mangiato i soldi!»
(Abu Ali Hasan al-Marrakushi su astrolabio)
Nel 1392 Geoffrey Chaucer dà alle stampe il Trattato sull'astrolabio, un saggio in cui discetta di ogni argomento, dalla ricetta originale del porridge al rimedio migliore contro i calli, ma non spiega cos'è un astrolabio.
Ma è solo nel XX secolo che l'astrolabio si impone all'attenzione delle masse. Il 28 giugno 1914 Gavrilo Princip assassina a colpi di astrolabio Francesco Ferdinando d’Austria, erede al trono dell’Impero austro-ungarico, e sua moglie.
Homer Simpson con astrolabio.jpg

Tutti amano gli astrolabi.

L'astrolabio diventa un vero e proprio oggetto di tendenza, tanto che la sua fama arriva fino a Hollywood. Villa a Malibu? Cadillac in oro massiccio? Roba superata: per essere una vera star bisognava sfoggiare un astrolabio!

Neppure il mondo della musica resiste al fascino discreto dell'astrolabio. Nel 1966 il gruppo beat Jimmy e gli Anacardi, nel loro primo (e ultimo) album Parlami d'amore ma non mentre stai masticando, grazie, dedicano a questo utile strumento una canzone:

Ti ricordi le corse nei cortili
e i giochi innocenti da bambini
il tempo fugge e noi con lui
amico astrolabio
lalalalala
(da Amico astrolabio)

La moda dell'astrolabio tramonta negli anni '70, quando viene soppiantato da un passatempo più divertente: l'LSD.

[modifica] Controindicazioni

Un uso prolungato dell'astrolabio può causare: allucinazioni, depressione, alitosi, licantropia, smodato interesse per la discografia di Gianni Togni, mancato inserimento nella lista degli uomini più influenti del pianeta e comparsa di un secondo pene.

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

  • C'è un astrolabio in ognuno di noi.
  • Mio cuggino una volta in discoteca ha conosciuto un astrolabio, però poi dopo non si ricorda più niente e alla fine si è svegliato in un fosso tutto bagnato che gli mancava un rene.
  • Claudio Tolomeo costruì un rudimentale astrolabio usando un goniometro, una forcina per capelli e un rotolo (consumato) di carta igienica.
  • La professoressa di scienze gli diede tre.
L'Universo è bello perché è vario!
Strumenti personali
wikia