Assicuratore

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia assicurata contro gli infortuni ma non contro le catastrofi naturali

Quote rosso1.png Salve, sono un assicuratore, ha mai pensato di sottoscrivere una polizza contro gli infortuni dovuti alla caduta di pianoforti? Quote rosso2.png

~ Assicuratore a uno che passava di lì per caso
Quote rosso1.png Caduta di pianoforti? Ma non mi faccia ridere! Quote rosso2.png

~ Passante in risposta
Quote rosso1.png SDRANGH! Quote rosso2.png

~ Pianoforte caduto addosso a quel passante dieci secondi dopo
Quote rosso1.png Secondo la legge di Murphy, se vi assicurate contro qualcosa, questa accade immediatamente dopo la scadenza dell'assicurazione. Vuole stipulare una polizza sulla vita di durata eterna? Quote rosso2.png

~ Assicuratore provando geniali metodi di persuasione
Uomo Schiacciato dal Piano.jpg

Lui non ha voluto stipulare la polizza contro la caduta di pianoforti.

L'assicuratore è una specie animale molto diffusa nella giungla urbana, infatti se ne trova mediamente uno ogni 872 abitanti[1]. Pur essendo animali solitari, vivono in branchi patriarcali, in cui il maschio dominante viene detto "Presidente", ed è temuto e rispettato da tutti, per ovvi motivi. Durante il giorno, gli assicuratori vanno a caccia di clienti per procacciarsi il cibo, e non appena ne avvistano uno, utilizzano la loro grande maestria per convincerlo a stipulare una polizza contro gli eventi più improbabili, quali infortuni provocati da asteroidi vaganti oppure furto da parte di una gang di criceti rapinatori. Gli esemplari più esperti in questa tecnica avanzano di grado nel branco, ricevendo man mano uno stipendio sempre più elevato, in modo da poter soddisfare meglio i bisogni primari e secondari.

Logo ADS.png Questa voce è stata punita come
Articolo della Settimana
dal 22 giugno 2009 al 29 giugno 2009.

[modifica] Habitat

Pallnike.jpg

"Non mi serve una polizza contro palloni da calcio giganti", disse il proprietario di questa casa.

Gli assicuratori prediligono gli ambienti asfaltati, quali ad esempio le città, per la maggior abbondanza di prede, ma non è raro trovarne anche nelle campagne, dove le prede, sebbene presenti in numero minore, sono più ingenue e facili da catturare. Tuttavia, l'ambiente che essi preferiscono in assoluto è quello tropicale, nel quale migrano una volta in pensione. Per lo meno, nel quale vorrebbero migrare una volta in pensione. In genere, però, gli assicuratori abitano nella stessa tana per tutta la vita, poiché il poco denaro messo da parte durante le stagioni di caccia della gioventù sarà appena sufficiente a mantenere lui e un'eventuale compagna. Inoltre, per Legge di Murphy, avendo la casa assicurata, questa non verrà mai danneggiata da alcunché, fino alla scadenza della polizza. Per esempio, durante il Terremoto in Abruzzo, gli edifici assicurati contro pesci d'aprile in ritardo non sono crollati, tutti gli altri invece sono caduti a pezzi nell'arco di dieci minuti scarsi. Stipula anche tu una polizza, sarai garantito contro tutto!


[modifica] Specie

Non tutti gli assicuratori appartengono alla stessa specie. Distinguiamo infatti diversi tipi di assicuratore, che si distinguono per comportamento, vestiario, e ora alla quale rompono le palle alla gente.

Asteroide.jpg

Sicuri sia un evento così improbabile?

[modifica] L'assicuratore comune

L'assicuratore comune, o Assicurator Rompipallem, è la specie di assicuratore più diffusa sul territorio urbano. Va a caccia durante le prime ore del mattino, oppure poco prima del tramonto, che la gente è più rilassata. Dotato di efficaci metodi di persuasione, riesce a procacciare diverse polizze al giorno. Si distingue per l'abbigliamento elegante ma non eccessivamente vistoso, utilizzato per ispirare fiducia ed eventualmente per mimetizzarsi con l'asfalto in caso la preda estragga un fucile a canne mozze e decida di diventare cacciatore a sua volta. Qualora incappi in una preda facile, può anche convincerla ad assicurare il proprio frigo a pedali contro il furto da parte di un Eschimese.

[modifica] L'assicuratore onesto

Questa sottospecie, detta anche Assicurator Pirla, è la meno dannosa per l'ambiente. Gli assicuratori di questo tipo, infatti, si presentano ore pasti, nella speranza di rimediare qualcosa da mangiare, vestiti di stracci e portando con sé una valigetta tutta rattoppata. Totalmente incapaci di persuadere qualcuno a sottoscrivere una polizza, perché specificano che non copre assolutamente nulla agli ignari clienti, riescono comunque a rimediare un piatto di pasta al sugo durante le loro visite, più che altro perché provocano pena nei loro interlocutori. Il loro stipendio medio consiste in una provola al mese. Sono protetti dal WWF, essendo perennemente a rischio di licenziamento estinzione.

Renaticons burlone.jpg

Diffidate di gente così: potrebbero essere assicuratori.

[modifica] L'assicuratore bastardo

Stan.png

Assicuratore bastardo prossimo al passaggio alla politica.

L'Assicurator Bastardus è, fortunatamente, una specie poco diffusa di assicuratore. Caccia preferibilmente durante le ore notturne, ma i giorni festivi continua anche fino a mezzogiorno. Colpisce le sue prede nel sonno, quando sono più vulnerabili, e le sfinisce con i suoi lunghissimi discorsi, che in realtà sono un ammasso di parole senza senso con lo scopo di distruggere psicologicamente la preda. Capace di assicurare un pinguino contro le scottature dovute al sole Sahariano, è un animale feroce, subdolo, privo di ogni scrupolo, non farà altro che mentire. Si distingue facilmente dal suo abbigliamento elegantissimo, da miliardario; porta una valigetta in oro massiccio e usa una penna tempestata di brillanti, donatagli dal capobranco, con lo scopo di umiliare ancora di più le ignare vittime. Generalmente, dopo diversi anni di lavoro, diventano politici. Il mio consiglio è di chiudere la porta a chiave durante la notte, se non volete ricevere queste visite sgradite. Serrate bene anche le finestre, non si sa mai.

[modifica] Strategie di caccia

Come già detto, gli assicuratori vivono in branco. Talvolta, nei periodi di crisi economica, cacciano anche in branco, per catturare più efficacemente le prede. Per farlo, possono seguire diverse strategie.

Auto in fiamme 2.jpg

Stipulate la polizza Furto & Incendio!

[modifica] Dimostrare che la polizza serve

Strategia molto rinomata per semplicità ed efficacia. Un assicuratore bussa alla porta della preda, e cerca di convincerla dell'utilità della polizza "Furto & Incendio" per la sua auto, quella che copre i danni solo se l'auto la ruba un piromane.[citazione necessaria] Mentre la preda manda a cagare l'assicuratore, altri due complici gli rubano la macchina dopo averle dato fuoco. Risultato: una polizza firmata, un assicuratore in carcere per furto d'auto e un altro all'obitorio dopo essere morto carbonizzato. L'unico difetto di questa tecnica è che non è semplice trovare due eroici volontari.

[modifica] Dimostrare che la polizza serve bis

Tecnica analoga alla precedente, solo che anziché rubare e dare fuoco all'auto della preda, lo si fa con quella del vicino di casa. È scientificamente provato che, in questo modo, l'efficacia aumenta del 23,1%.[2]

Torri-gemelle.jpg

Bush aveva saltato una rata dell'assicurazione.

[modifica] Assalto a catena

Altra tecnica molto semplice, anche se non sempre dà buoni risultati. Occorre però un branco di discrete dimensioni, altrimenti la strategia potrebbe non essere molto efficace. Questo metodo consiste nel rompere le palle bussare alla porta della preda uno dopo l'altro, non appena l'assicuratore precedente è stato gentilmente accompagnato all'uscio. Prima o poi la preda, completamente confusa e sfinita, firmerà una polizza a caso pur di liberarsi degli importuni. Attenzione, però: se la preda dovesse essere particolarmente irascibile ed in possesso di armi da fuoco e relativa licenza, sconsigliamo questa tecnica, perché potrebbe provocare spiacevoli conseguenze.

[modifica] Clausole a caratteri minuscoli

Tecnica preferita dagli Assicurator Bastardis, consiste nel proporre al cliente una vantaggiosissima offerta, quale ad esempio assicurare la sua collezione di francobolli iraniani contro eventuali danni dovuti a pioggia, incendi o morsi dei criceti a patto che accada il 29 febbraio e ci sia la luna piena, e farla seguire da una noticina minuscola oppure da un asterisco[3], curandosi di nascondere bene il tutto. Non occorre essere in branco, ma comunque occorre un cervello funzionante.

[modifica] Contatto telefonico

Questa strategia, adottata dagli esemplari più pigri, o da quelli nati con malformazioni che impediscono loro il movimento, consiste nel contattare un numero imprecisato di persone reperibili tramite l'elenco telefonico o le pagine gialle. Si seleziona una categoria professionale, o un'attività commerciale o qualunque numero capiti a tiro, poi inizia la telefonata che segue uno schema ben preciso.

Wikiquote.png
«Buongiorno, sono il dottor Buzzoni della Pippo Baudo Assicurazioni, parlo col titolare? Oh bene! La contatto perché l'agenzia ha un'iniziativa riguardante la vostra categoria professionale, fatta apposta per voi! Le proponiamo una polizza contro la caduta di asteroidi, soli ventordici al mese! Inoltre le offriamo un sopralluogo gratuito per verificare il rischio di essere colpiti da corpi celesti vaganti! Le fisso un appuntamento per la prossima settimana?»
Se dite di , siete caduti dalla padella alla brace.
Se dite di no, oppure "non m'interessa", l'assicuratore è già pronto col piano B. Ecco come vi risponderà.
Wikiquote.png
«Perché non le interessa? Guardi che potrebbe risparmiare cambiando compagnia e passando da noi, grazie alla legge Bersani, inoltre le faccio sapere che un medico su dieci consiglia di firmare una polizza con noi! Cosa aspetta?»

Siate molto cauti nel rispondere, motivate le ragioni del vostro disinteresse e fate in modo che non abbia il controllo della conversazione. Simulare un attacco di diarrea fulminante per attaccargli il telefono in faccia potrebbe essere una buona strategia. In alternativa, potreste accettare la sua offerta, proporgli un appuntamento, poi tirare fuori zanne e artigli e sbranarlo appena possibile. È la catena alimentare.

[modifica] Battute di caccia

Assicuratore.jpg

Un assicuratore mentre propone una polizza.

I piccoli assicuratori non vengono mandati allo sbaraglio durante le battute di caccia. Essendo gli esemplari più inesperti, cominciano a cacciare seguiti da uno dei maschi dominanti del branco, quelli con più esperienza, poi, apprese le basi comportamentali, scarrozzeranno qua e la con le loro macchinette per i vari paesini alla ricerca di qualche gustosa preda. La cattura di quest'ultima avviene all'incirca sempre allo stesso modo: l'assicuratore arriva, parcheggia la sua automobile da qualche parte con discrezione, preleva la sua valigetta, controlla il suo look con la fotocamera del telefonino, poi quando è pronto, comincia la sua battuta di caccia cercando delle prede in giro per negozi. La sua strategia consiste nel passare al setaccio sistematicamente le vie della città, di annotare nella sua agenda i nomi dei futuri clienti e dei non interessati. La strategia che adotta è pressoché la stessa della conversazione telefonica. L'assicuratore apparirà come una persona estremamente sicura di sé, si presenterà, domanderà se è presente il titolare dell'attività e ripeterà la stessa identica pappardella che ha utilizzato telefonicamente. Contro le prede più difficili da catturare, invece, potrebbero andare a cacciare in branco e adottare una delle strategie sopra citate.

[modifica] Adotta un assicuratore a distanza

Assicuratore puccioso.gif

Adottane uno! Non ti fa tenerezza?

Con la crisi che non c'è, gli assicuratori si stanno lentamente estinguendo. Le prede sono sempre meno e sempre meno carnose, il rischo bancarotta sta colpendo un po' tutte le compagnie di assicurazioni, e questa specie è sempre più a rischio. Così il WWF ha deciso di promuovere una bellissima campagna per salvaguardare la specie: Adotta un assicuratore a distanza. Con soli diciassei euri al mese, gli donerai un posto allo zoo di San Diego, e riceverai ogni mese un suo bellissimo regalo, una polizza casuale fatta dal tuo assicuratore con le sue manine! E alle prime cento telefonate, in omaggio un simpatico portachiavi! Aderisci anche tu a questa stupenda iniziativa! Recati qui per il pagamento e l'adozione del tuo simpatico assicuratore da compagnia. Affrettati!

[modifica] Liberarsi di un assicuratore

Siete dei cuori di pietra e non intendete adottare un assicuratore? Siete stanchi di pagare i premi assicurativi e volete vivere in pace lontano dallo spauracchio di aver sputtanato i vostri soldi in un fondo interno ad alto rischio privo d'ogni garanzia? Volete smettere di andare in giro in automobile per evitare di pagare le RC Auto? Fate bene! Ed è per questo che vi verrà insegnato che cosa dire per far cessare il dolce tormento delle assicurazioni.

Wikiquote.png
«Guardi, il mio vicino di casa, nonché mio carissimo amico da 20 anni, è anch'egli assicuratore, non vorrà certo rovinare il nostro rapporto d'amicizia, vero?»
Wikiquote.png
«Avrebbe dovuto chiamarmi un anno fa, sto chiudendo l'attività, sto andando in pensione e mi sto trasferendo in Danimacchia»
Wikiquote.png
«Ma non vede che sono in lutto?»
Wikiquote.png
«Non si ricorda che mi ha chiamato la settimana scorsa per propormi la stessa identica polizza?»

[modifica] Curiosità

Icona scopa.png
L'abuso della sezione «Curiosità» è consigliato dalle linee guida di Nonciclopedia.

Contribuisci a scop migliorarla disintegrando le informazioni nel corpo della voce e aggiungendone di inappropriate

Casa coperta da polizza.jpg

"La polizza copre anche casa mia?" "Ma certo!"

  • Sebbene siano molto simili, gli assicuratori e i piazzisti non sono in grado di generare prole fertile, quindi appartengono a due specie distinte.
  • Anche perché sono al 97% di sesso maschile.
  • Un assicuratore ha fatto diverse apparizioni in TV, nel programma Ama gli insetti.
  • Questi adoperava spesso la tecnica Dimostrare che la polizza serve. La sua complice era però Michelle Hunziker.
  • Gli assicuratori non sono adatti ad essere cresciuti in cattività, hanno bisogno di un ambiente libero.
  • La vita media di un Assicurator Pirla è di soli tre minuti.
  • Non esistono assicuratori cattivi o con tendenze violente. Dipende da come sono stati addestrati dall'uomo.
  • Quando Silvio Berlusconi era assicuratore, è riuscito a far stipulare una polizza a Platinette contro il rischio di dimagrire.

[modifica] Voci correlate

[modifica] Note

Cioè, stai davvero leggendo le ♪♫note♫♪?! Pazzesco...
  1. ^ Me l'ha detto mio cuggino
  2. ^ Dati casuali
  3. ^ Il cui testo di riferimento è in un'altra pagina, meglio se a casa dell'assicuratore stesso
Strumenti personali
wikia