Arnaldo Forlani

Da Nonciclopedia, l'enciclopedia libera...

Arnaldo Forlani-2-.jpg

Arnaldo Forlani mentre evita di pestare una merda.

Quote rosso1.png Guai a te se ti sento di nuovo dire le bestemmie! Quote rosso2.png

~ Una madre rimprovera il figlio che ha inavvertitamente pronunciato la parola "Forlani".
Quote rosso1.png P2? Ma non erano membri d'un circolo di bocce? Quote rosso2.png

~ Forlani sulla Loggia P2.
Quote rosso1.png Parlo senza dir niente? Potrei farlo per ore! Quote rosso2.png

~ Il motto di Forlani.
Quote rosso1.png Non sono un uomo per tutte le stagioni. Quote rosso2.png

~ Forlani dopo il disastroso risultato delle politiche del 1992, fa intuire che per lui è definitivamente finita.
Quote rosso1.png SBAV, SBAV, SLURP! Non ricordo. SBAV! Quote rosso2.png

~ Forlani al processo Tangentopoli risponde alle domande di Di Pietro sbavando come un lupo idrofobo.


Arnaldo Forlani (Pesaro, 8 dicembre 1925 - è ancora tra i piedi) è uno degli ultimi dinosauri democristiani che sopravvive a spese nostre nelle aule del Parlamento.

[modifica] Vita

Abbandonato dai suoi genitori quando era ancora in fasce in quel di Pesaro, Arnaldo Forlani venne trovato e cresciuto dal terribile ordine dei preti catto-fascisti che lo educarono secondo le logiche dell'ingerenza clericale. Cresciuto, frequentò l'Università per azzeccagarbugli di Urbino e una volta conseguita la laurea si iscrisse alla DC, dove formò la sua carriera politica, come discepolo del terribile Darth Fanfius. E qui va segnalato che a differenza dei Darth Sith, i Darth democristiani non sono organizzati con un maestro e un discepolo, ma con tanti maestri e anche troppi discepoli, purtroppo.

Una volta acquisita la licenza democristiana, Forlani prese il nome di Darth Blablao, grazie alla sua capacità di rincoglionire e uccidere i nemici parlando a raffica di cose inutili e senza un filo logico. Comunque il nuovo titolo e le nuove capacità non gli permisero di ottenere fin da subito il potere che cercava; egli infatti dovette scontrarsi con altri terribili maestri Darth, molto più forti e svegli di lui che in quel periodo stavano facendo i loro comodi nelle aule del Parlamento e Senato galattici; tra cui: Darth Maleficus, Davth Scalfev, Darth Blacko, Darth Zeccagnin, Darth Rumor, Darth Pickaxe, Darth Fascist, Darth Nonmortis, Darth Grandis e il suo stesso maestro Darth Fanfius.

[modifica] Carriera politica

C.A.F..jpg

Il raduno del malefico triumvirato C.A.F.

Per non essere da meno rispetto agli altri Darth, Forlani decise di aggregarsi alla corrente destra della Democrazia Cristiana dove si distinse nella caccia al comunista e nella affiliazione a logge massoniche, che gli fece conseguire più volte la carica di ministro di qualcosa. Data la sua natura di seguace del lato oscuro s'occupò di far entrare nel partito e in Parlamento i suoi amici degli amici, spacciandoli spesso per prodotti ittici destinati ad una qualche cena di partito, come tonni del Trapanese, capitoni d' 'o gulf' 'e Napule e razze del Mar Ionio. Forlani ottenne ottimi risultati, ma la Pacchia durò poco perché il suo maestro temendo di essere scalzato gli fece le scarpe durante l'elezione del nuovo segretario della DC del 1982. Darth Blablao concorreva alla presidenza contro Darth Bodychange, ma venne sconfitto proprio da quest'ultimo grazia all'aiuto del suo maestro Darth Fanfius che gli votò contro. Dopo questa umiliazione Darth Blablao giurò vendetta e dopo aver siglato un'alleanza con Davth Scalfev, Darth Malfatton ed altri Darth rinnegati, fondò una nuova corrente democristiana di centro-sinistra, siglando un patto con il potente leader socialista Dart Boar; riuscendo ad estromettere Fanfius dalle aule del Senato. La nuova terribile alleanza tra Darth Blablao e Dart Boar, portò quest'ultimo ad ottenere l'ambita poltrona di Presidente del Consiglio, di cui Fanfani fu il fedele vice. Purtroppo l'idillio amoroso durò poco, in quanto nel 1987 l'inchiesta Mani Pulite, fece cascare dal trono Boar, per somma gioia di Fanfius che la occupò subito e senza troppe remore. A questo punto i due Darh sembravano ormai finiti, ma in loro soccorso giunse un aiuto inatteso e del tutto insperato, infatti Darth Maleficus fu entusiasta delle manovre di palazzo dei due giovani Darth e decise di fornirgli il suo aiuto per ritornare alla ribalta politica; nacque così il Malvagio Triunvirato C.A.F. dalle iniziali dei loro nomi in codice: Criminale, Arraffone, Falso.

Il nuovo governo del triunvirato farà il suo trionfale ingresso nelle aule del Parlamento nel 1989, scalzando l'esecutivo guidato da Darth Bodychange, consegnando a Forlani la sua personale vendetta che da tempo avrebbe voluto sfogare su quel losco individuo. Ma il nuovo esecutivo del triumvirato non fece nulla a parte rubare, tanto che venne definito il Governo del tirare a campare, con somma rabbia degli italiani che stavano affilando i forconi e lucidando le monete. Alle elezioni del 1992 il CAF era ormai impresentabile, così il triumvirato optò per una nuova strategia di insediamento, invece che presentarsi loro alle elezioni, mandarono avanti Darth Deephate che di fatto venne eletto, con lo scopo di fare in modo che Forlani venisse eletto Presidente della Repubblica per sciogliere le camere e ripiazzare Maleficus e Boar al governo; sì abbiamo seriamente rischiato di avercelo come Presidente della Repubblica al posto di Scalfaro, non che la cosa sia stata tanto meglio comunque. Ma ci pensò Antonio Didietro e il suo mucchio selvaggio a far cadere il vecchio sistema plitico nella merda, seguito a ruota dal triumvirato, le cui carriere criminali erano sopravvissute, nonostante le varie collusioni criminali, sicure e impunite fino a quel momento. Memorabile fu la sua performance durante il processo di tangentopoli, in cui il buon Forlani deide sfoggio della sua capacità di produrre abbondanti e copiose dosi di saliva, che gli colarono ai lati della faccia come pochi tipi di rospi sanno fare.

[modifica] Ai giorni nostri

Dopo essere stato condannato a due anni e quattro mesi per lo scandalo Enimont, che scontò in prova ai servizi sociali e la condanna a tre anni per lo scandalo delle autostrade, da cui venne assolto in seguito, Darth Blablao non è più riuscito a rimettersi in carreggiata, non è bastato nemmeno il riciclaggio dei vecchi arnesi della vecchia Repubblica delle Banane operato da Darth Gigantem per riportarlo a galla. Comunque prima di sparire del tutto ha avuto modo di passare il testimone al suo fedele discepolo Darth Water, che ancora oggi porta avanti gli insegnamenti del suo maestro, orientandosi da una sponda all'altra del Parlamento a seconda della sua personale bisogna.

[modifica] Incarichi governativi

Arnaldo Forlani sith.jpg

Darth Blablao mostra da sfoggio dei suoi poteri.

[modifica] Governi Rumor

Nel primo Governo Rumor venne nominato ministro delle Partecipazioni Statali negli affari Malavitosi; nel secondo Governo Rumor fu invece ministro per i rapporti con le Multinazionali corrotte Unite.

[modifica] Governi Moro e Andreotti

Nel quarto e nel quinto Governo Moro fu Ministro per la Difesa delle logge massoniche. Durante i vari Governi Andreotti, divenne Ministro degli Esteri: in questo modo se per caso fosse stato indagato per qualcosa, con buona probabilità si sarebbe trovato all'estero e sarebbe potuto sfuggire alla giustizia.

[modifica] Governo Craxi

Niente da dire, Forlani si limitò a fare da vice a Craxi e a sostituirlo quando non poteva andare di persona a ritirare le mazzette.

[modifica] Presidente del Consiglio

Riuscì a diventare Presidente del Consiglio nel 1980, dimostrandosi attivo e impeccabile nel gestire il terremoto dell'Irpinia e lo scandalo P2, debellando la loggia in un modo molto efficace: finanziandola. Motivo per cui venne ringraziato personalmente dall'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini a colpi di pipa in faccia.

[modifica] Curiosità

  • Era soprannominato Coniglio Mannaro (sul serio).
  • Darth Maleficus è stato suo padrino di battesimo e cresima.
  • È stato l'ideatore di quell'inutile manifestazione canora che è il Festival di Castrocaro.
  • Per un certo periodo fu anche un calciatore, occupando il ruolo di difensore, sia sulla fascia destra che su quella sinistra, questa sua capacità di adattarsi gli sarà molto utile durante la carriera politica.
  • Il vero nome di Forlani non è Arnaldo, ma proprio Forlani, Arnaldo è il cognome e non si tratta di un errore dell'anagrafe, ma una cosa voluta dai suoi genitori.
  • Se pronunciate la parola "Forlani" all'orecchio di un italiano con un'età superiore ai 40 anni, esso verrà colto da un attacco di nervoso con copiosa iniezione di sangue negli occhi.
  • Quando ci fu il terremoto in Irpinia non fece svolgere la parata del 2 giugno per solidarietà, motivo per cui il Popolo della rete lo ha osannato come esempio da imitare durante il Governo Monti; peccato che il Popolo della rete è così ignorante da non sapere che se l'Italia è finita in merda è proprio perché troppe persone nelle alte sfere hanno pesantemente imitato il suo esempio.



Preceduto da:
Il Gladiatore picconato
Stemma Italia.png
Presidente del consiglio
1980 - 1981
Succeduto da:
L'Ateo spadato


Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
Bandiera del Presidente del consiglio con Pamela Anderson.png
Strumenti personali
wikia